Cerca nel blog

mercoledì 2 marzo 2011

Lo scandalo della Provincia, e quello dei Vigili urbani...

  L'eretico ha già scritto a lungo dell'incidente del Direttore generale della Provincia Tommaso Stufano, vergognosamente insabbiato (anche dalla stampa).Come accennato, evidenti appaiono anche le responsabilità di un paio di Vigili urbani di Siena, purtroppo. Premessa d'obbligo: si vuole sperare che il Corpo - nel suo insieme - sia sano, pulito, onesto. Diciamo che questo è stato un incidente di percorso, allora: che qualcuno, però, dovrebbe avere il coraggio di chiarire, anche per rassicurare i cittadini. Il Comandante Bonucci, per esempio; o, magari, financo il Sindaco, che potrebbe avere un sussulto di dignità sul finire della sua attività di primo cittadino (meglio tardissimo, che mai...). Non lo faranno, va bene: se però qualche cittadino, poi, non volesse più continuare a pagare le multe, in qualche caso vessatorie? Visto che c'è chi ha sfasciato tre macchine(rischiando di ammazzare esseri umani), e se l'è cavata con trentotto euro (poco più di 10 a macchina), sgabellandosi anche l'etilometro...
Eccola, l'intercettazione della vergogna.
Il Ceccanti - capo della Polizia provinciale, ora sospeso dal lavoro per la questione della caccia non corretta agli ungulati - riceve la telefonata da tale vigile urbano Becatti. Un'antologia del servilismo verso il potente (in questo caso, il suddetto direttore generale Tommaso Stufano, autore del grave incidente del 6 dicembre 2009).
La telefonata è del 15 dicembre 2009.
Becatti: "Ciao buongiorno, so Becatti dei Vigili".
Ceccanti: "Sì ciao".
Becatti: "Quello che venì (?) lassù l'altra sera, ti ricordi, a Pian dei Mantellini...io l'ho finito quel lavoro, l'ho sistemato tutto e nel senso se glielo vuole anticipare al Direttore, gli si è mandato un 141...perdita del controllo del veicolo, 38 euro..."
Ceccanti: "Ma te sei stato un angelo, guarda...io infatti...spero di poterti offrire un caffè appena ci si incontra..."
Becatti: "Poi io...nel senso...l'importante è che...tu pensi sia il caso di anticiparglielo, senza che gli arrivi a casa tutto il chiocco, insomma...".
Ceccanti: "Quello vedrai era dovuto, per forza, sicchè...voglio dì, quello vedrai era inevitabile, quindi insomma...grazie per tutto il resto".
Becatti: "Per il resto se gli ci vuole qualcosa, la pratica insomma l'ho finita...l'ho messa a posto prima delle feste".
Ceccanti: ""Giovedì mattina vengo lì, c'ho un incontro con il Bonucci (Comandante Vigili urbani, Ndr) e l'assessore Bindi, vengo lì da voi alle 11...sei stato meraviglioso".
Il Comandante della Polizia municipale Bonucci è d'accordo con il Ceccanti? Il Comandante Bonucci ritiene che il comportamento del suo agente Becatti sia stato "meraviglioso, ovvero che Becatti sia stato un "angelo"? Fino a che qualcuno non risponderà a queste domande, palloso come è, l'eretico continuerà a porle...

Raffaele Ascheri

3 commenti:

  1. a me, se non pago le multe, sequestrano i beni, a questi qui niente. poveri noi e povera siena. ceccuzzi, che ne pensi tra un forum e l'altro?

    RispondiElimina
  2. Quello che vorrei sapere è la reazione della SORA BINDI, che è sempre stata intransigente con i regolamenti dell'ARU e della ZTL. Memorabili le battaglie in circoscrizione per far capire all'assessore che i domiciliati avevano gli stessi diritti dei residenti, ma lei niente attaccata ai regolamenti e severa nell'applicarli. Sarebbe interessante sapere cosa pensa di tutta questa vicenda, sarebbe obbligo da parte sua chiedere spiegazioni ai vigili tanto intransigenti nel fare multe per divieto di sosta e poi graziare un signore che ha distrutto tre auto e poteva uccidere qualcuno... Anche questa è Siena... Buona notte senesi l'alba ha da venire!!!!!

    RispondiElimina
  3. complimenti raffa

    RispondiElimina