Cerca nel blog

venerdì 15 febbraio 2013

Mussàri insultato, Minucci in trionfo: qualcosa non torna...


    Che strana terra, che è quella senese. Stamattina, qualche monetina e parecchi insulti per il plurinquisito Mussàri Giuseppe, all'arrivo in Procura, donde è uscito a metà pomeriggio, dopo avere parlato con i Pm Grosso, Nastasi e Natalini, i tre moschettieri che danno la caccia al fiume di denaro sparito con l'affaire Antonveneta, con tuttio gli annessi ed i connessi. Quanto alle monetine, il paragone con Craxi è quello più scontato e prevedibile: ne riparleremo, sperando di averne tempo.

 Dopo la "mattinata delle monetine", stasera la Mps Mens sana gioca una importante partita con il Vitoria: sarà una bel match, a lume di naso, ma non è il dato tecnico quello che ci interessa, in questa sede.
Ci preme piuttosto sottolineare che l'orgoglio della città di Siena - a sentire i corifei castisti - sarebbe stato, almeno in parte, salvato dalla bella vittoria di domenica in Coppa Italia, da parte della squadra del bravo Banchi. Una squadra che continua ad avere - nonostante le buffe dimissioni da Presidente - come dominus assoluto quel Minucci Ferdinando che è sotto inchiesta da parte di quella stessa Procura che indaga su Mussàri, addirittura da parte dello stesso Pm (Nastasi). L'accusa parla di pagamenti in nero ai giocatori. Minucci si difende dicendo, in buona sostanza, che lo fanno tutti. Chapeau. Già detto questo, si potrebbe chiudere il discorso, ma osiamo chiedere ai lettori: ci si accanisce (con piena ragione) su Mussàri, e si osanna chi ha iniziato a vincere giusto sotto il regno di Mussàri.
 Se lo vedeste fare a qualche altra collettività, come la giudichereste, la suddetta collettività? Possibile che non si capisca che applaudire Minucci equivale ad applaudire Mussàri?

 Viene giusto fuori, ad adiuvandum l'eretical polemica, una notizia, riportata solo dal grande Enrico Campana sul suo sito seguitissimo (Pallarancione), dal Fatto quotidiano (con ripresa da parte del Cittadino il 30 gennaio) e da Panorama, con il bravo Gianluca Ferraris. I giornalisti d'assalto di Sienina, invece, si sono lasciati sfuggire anche questo clamoroso scoop. Che strano...

 Agli inizi del 2012, il buon Minucci Ferdinando ha ceduto il marchio Mens sana (comunicandolo a chi?) ad una neonata società gestita da tale Stefano Sammarini; la società, sita in Rimini, si chiama Brand management Srl, ed ha svariate particolarità: pur neonata, pur con un capitale da paese della fascia subsahariana (10mila euro!), con un contratto depositato davanti ad un notaio di Radda in Chianti (!?), ottiene, auspice Minucci Ferdinando, la licenza di uso del marchio della gloriosissima Mens sana basket. Nonchè - udite udite - un finanziamento di 8 milioni di euroni, sull'unghia, in un periodo in cui la banca purtroppo non eroga credito neanche a mettersi in ginocchio. Il tutto viene ratificato il 26 marzo 2012: guarda un po' il Fato, qualche giorno prima che Mussàri Giuseppe abbandonasse la banca (costretto all'abbandono dal grande discontinuatore Franchino il Ceccuzzi, ovviamente...).
Questo Sammarini (descritto come collaboratore di lunga data del Minucci), quindi, ha raccattato il jolly della vita: buon per lui! Ci auguriamo, per il bene della prosciugata banca, che possa e sappia restituire i soldi del finanziamento avuti, pronta cassa, da Mps gestione finalmussariana. Tutta gente al di sopra di ogni sospetto, questa di cui si parla: ma se la Brand management Srl NON restituisce i denari, che succede?
 In gergo giornalistico, la chiamano "operazione mezzanotte": prima che finisca il giorno, si raccatta quel che si può, poi si vedrà.  

Ps Altra chicchina minucciana: il marchio Mens sana risultava registrato (prima della meravigliosa pensata in oggetto), nel 2009, a Bologna. Rimini, Radda, Bologna: ma a Siena, non si registra mai niente?

58 commenti:

  1. A mio avviso il Mussari apostrofato da 4-5 persone non è che il lato della stessa medaglia del Minucci osannato, ovvero SIENA non c'è più! E, purtroppo, mi chiedo: quale altra catastrofe dobbiamo attendere perchè questa città finalmente si ridesti dal sonno dell'indifferenza, in cui, con sapienza di menti fini, è stata portata in questi ultimi anni?

    RispondiElimina
  2. Ma che vuoi che succeda? Finira' anche la gloria Mens Sana Basket che non potra' piu' permettersi di pagare gli ingaggi degli atleti migliori del mondo semplicemente perche' il giochino si e' rotto e la carta bancomat smagnetizzata. Ci giocheranno i bambini e poi, se talentuosi, andranno altrove. E' un effetto domino, tra poco si arrivera' anche all'universita' e la sua voragine, fine della ricerca e del centro di eccellenza. Tutto ha una fine, ma bello sarebbe vedere un moto di reazione in questa citta' anestetizzata, invece.......

    RispondiElimina
  3. Molto interessanti i due interventi precedenti. Resta un fatto: il fatto che stasera ci sia gente che applaudirà Minucci significa che questa crisi ce la siamo meritata tutta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Finche' ci sara' un po' di circenses non si accorgeranno di non avere piu' panem.

      Elimina
  4. io ti amo, perchè non sei donna?

    come mai dell'inchiesta sul nosferatu non se ne sa nulla?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perchè del Minucci Ferdinando se non scrive questo blog, oppure Enrico Campana, nessuno osa scrivere niente. Chissà perchè. Neanche il crollo del Sistema li rende coraggiosi (fuori tempo massimo). I "giornalisti" senesi continuano a fare il loro lavoro di sempre: non informare.
      Grazie dello slancio emotivo...

      L'eretico

      Elimina
  5. Ogni tanto frequento questo blog, soprattutto per il piacere che mi da la lettura degli scritti del suo proprietario, ma anche di alcuni dei suoi numerosi commentatori.
    Ultimamente emerge un quadro della città di Siena estremamente negativo, che lascia presagire la fine quasi certa del suo secolare primato in camnpo economico e culturale.
    Mi chiedo allora cosa aspetti l'Eretico ad assumere un ruolo ed una responsabilità diverse ed ulteriori rispetto alla sola, se pur efficace e in bello stile, funzione di denuncia. Il tempo stringe per tutti noi e anche per lui.

    RispondiElimina
  6. "La gloria della Mens Sana .." Ma fu vera gloria? Oppure il più grande "pacco" della storia di Siena? Ma cosa rimpiangete? E' come rimpiangere la droga, che non ci siamo mai potuti permettere, invece di iniziare a disintossicarci, a proclamare Siena "Città deMussarizzata".
    Se ci compete la serie C di calcio e la serie B di basket pazienza, almeno saremo noi stessi, giocheranno i nostri ragazzi e torneremo - finalmente - noi stessi.
    Una piccola città di provincia.
    Le 4-5 persone che contestavano il Raìs Mussàri al suo ingresso in Tribunale si spiegano col suo anticipo di 1 ora sulla tabella di marcia, evidentemente a ciò strumentale.
    All'uscita, infatti, ce n'erano di più.
    Stasera al palasport ce ne saranno ancora di più .....
    Dubito, però, che si faranno sentire.
    Molti, infatti, sono acora "ipnotizzati" e non riescono a svegliarsi.
    Altri, poi, sono in malafede per ragioni politiche (PD) o di (ex)convenienza.
    Vergogna del creato.

    RispondiElimina
  7. La reazione dei senesi mi colpisce. Non sono senese, ma la terra di siena non appartiene ai senesi, appartiene a chi ci passeggia sopra. Non me ne importa dell'orgoglio dei senesi, o dei torinesi, o dei palermitani. Sono sciocchezze infantili. Il danno è totale e irreversibile. Il palio, il calcio, il basket, hanno ormnai anestetizzato i cittadini e nascosto l'arma del delitto. Mentre si girava intorno alla piazza, a cazzotti e mentre si piangeva per il cencio, c'era chi, e in genere non senese, se la rideva e sistemava le tessere del mosaico.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Condivido in pienissimo!! Hanno usato tutte le più genuine passioni per fregarci e quasi tutti ci siamo cascati!

      Elimina
  8. Sienina ha bisogno e si merita di rimanere quello che è...provinciale, piccina e faziosa, anche davanti alle evidenze note da anni ed oggi alla ribalta, continua a saziarsi di questo....HA QUELLO CHE SI MERITA! Da diversi giorni è la prima notizia dei tg...l'immagine prima non è P.ZZA del Campo ma il Palazzo di Giustizia.

    RispondiElimina
  9. Provocazione: è coerenza vedere il marcio nella Mens Sana minucciana ma continuare a seguire la Robur di Mezzaroma?
    Perché consideri i tifosi del basket dei "poveri idioti" mentre te ti ritieni furbo perché vai al Rastrello?

    Eh no, Raffaele, ti stimo profondamente e condivido le tue battaglie, ma il tuo comportamento a volte lo capisco poco: Mezzaroma è pieno di debiti, è venuto a Siena con le promesse della Casta di costruire lottizzazioni e condomini (non certo per passione...), non ha sviluppato il settore giovanile, non è riuscito a portare in fondo il progetto a Taverne d'Arbia, s'è beccato 6 punti di penalizzazione per responsabilità oggettiva della società nello scandalo-scommesse. Ora che il Monte taglia le sponsorizzazioni sta pensando di vendere. A questo aggiungici la sorellina che nei giorni del palio va in giro con il fazzoletto del Leco a braccetto del Mandarini (noto promotore della lista pro-Ceccuzzi "53100")... Per non parlare del suo illustre predecessore Lombardi Stronati, personalità notoriamente adamantina raccomandata dalla banca...

    Non è un po' troppo facile ergersi a fustigatore del "panem et circenses" in salsa senese e poi continuare ad andare allo stadio?
    Ti ringrazio se vorrai rispondermi.
    Con stima immutata.

    MICHAEL KOHLHAAS

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Michael,
      ti rispondo volentieri assai.
      Ti devo in primis contraddire gravemente sulle presenze ereticali allo stadio: un po' (anzi parecchio!) per i troppi impegni, un po' per parziale disamore, non frequento il Rastrello da tempo. Mi piacerebbe (l'ho anche scritto) fare una trasferta prima della retrocessione, a mo' di sfizio, ma gli impegni bloggeristici non so se me lo permetteranno.

      Sul Siena calcio, hai perfettamente ragione, e ti invito a cercare i miei pezzi ipercritici, compreso quello legato alle scommesse(immagino non graditissimo a qualche roburraio).
      Un Ferdinando Minucci, però, nella Robur non c'è: c'è altro, e non certo gente esente da gravi responsabilità. Ma il Mangia d'oro non l'hanno dato a nessuno di questi (compreso il povero De Luca). A Minucci Ferdinando, invece, sì...

      Ps Ai tifosi mensanini che ringraziano l'eretico per i suoi pezzi antiMinucci che porterebbero bene quanto a risultati: contenti voi...

      L'eretico

      Elimina
  10. I tifosi mensanini ringraziano l'eretico...ad ogni pezzo contro minucci corrisponde una grande vittoria...

    RispondiElimina
  11. E venne il giorno della sindrome dell'hotel Raphael. Ahhhh i corsi e i ricorsi storici di vichiana memoria. Che pena. Ora come allora, la gente si scaglia contro il potente decaduto; ma chissà perché non la avranno fatto prima? Sicuramente per quella pavidità tipica degli italiani, mai esporsi contro un potente in sella e sempre pronti a dissociarsi ad insultarlo e dileggiarlo quando gli eventi lo hanno travolto. Pur non avendo mai avuto simpatia per il mussarismo imperante in città, a me, l'accoglienza che gli è stata riservata stamani, non è piaciuta, come non mi piacquero quei beceri provocatori che la sera del 30 aprile 1993, pensarono di regolare i conti morali con l'onorevole Craxi ormai inerme. Craxi disse che quel gesto fu come se lo avessero mandato al rogo. Ma tutto sommato andò bene, come è andata bene oggi, basta pensare che pochi decenni prima la gente si era scagliata a piazzale Loreto contro dei cadaveri appesi per i piedi. Che disgusto! Si dirà che l'uomo aveva fatto di peggio... ma la donna cosa aveva fatto?
    Devo infine dire che i sentimenti che ho provato oggi, sono stati gli stessi di allora, intrisi di pietà e ribrezzo. Ma te caro Giuseppe, che oggi sei stato attore, cresciuto in quegli anni con la pseudo moralità integerrima dei comunisti, cosa pensavi e quali sentimenti provasti quando lo stesso trattamento fu riservato al vostro nemico giurato? E come ti sei sentito e cosa hai provato, celato dietro a quel sorriso carico di nervosismo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo in pieno!

      Elimina
    2. Veramente un bel post, complimenti.

      Elimina
  12. certo che deve essere frustrante veder vincere ancora il vampiro nonostante tutto e tutti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sei contento è con gli scudetti e le coppe che te ne frega se hanno usato lo sport (calcio e basket) per arrichirsi personalmente(barche, ville, 2 milioni in contanti e diamanti) rovinando la città dove sei nato e negando il futuro ai tuoi figli.
      DEMENTE

      Elimina
    2. Caro Santimanio darti una risposta circostanziata sarebbe come sparare sulla croce rossa, mi astengo per carità cristiana!!!!
      Silvia

      Elimina
    3. Visto che sembra una firma ... DEMENTE è il suo nome di battesimo ? Potrei proporle MALEDUCATO o CHIACCHIERONE visto che scrive senza citare prove di reati quali ad esempio furto o appropriazione indebita. Per quello che scrive ci sono organi giudiziari presposti, per il resto ci vuole raccontare cosa ha fatto lei nello specifico, che forse non è DEMENTE, per evitare la rovina ?

      Elimina
    4. AVANIO

      Caro Santimanio dovresti ricordare bene come certi comportamenti tipo Monteroni-Sansovino o di VitSall non hanno nulla a che fare con l'OVRA di MINUCCI.

      Quindi quando si parle di sport o di tifosi dovrebbe essere una cosa che riguardai tifosi

      Elimina
    5. caro Avanio, parole sante le tue, sopratutto le ultime; piuttosto noto che quando non si hanno argomenti si va sull'offesa personale dietro l'anonimato di una tastiera del computer, che squallore, complimenti.
      Publio Cantini

      Elimina
    6. Santimanio, hai ragione...è frustrante anche per me.
      ma mica per lui eh, il Vampiro, come tutti gli uomini "di sport" non è altro uno che pensa al suo portafogli e al suo successo, niente di più. vince? bravo. perde? aria.
      quello che mi rende frustrato è vedere che tanta gente ancora lo idolatra ed è uno che è andato a braccetto (e seguita!) col potere che ha messo in ginocchio Siena. tra qualche anno ci risentiamo, vuoi vedere che dirai che non l'hai mai avuto in simpatia?

      Elimina
    7. Non mi sembra venga idolatrato nessuno. Mi pare invece che i "non mensanini" spostino sempre il tiro dallo sport giocato (e vincente) alle questioni sulla persona, e questo non lo ritengo corretto. Possibile che ad ogni impresa dei giocatori vadano ricordati i fatti legali ?

      Elimina
  13. GROUP F Montepaschi Siena 6-1

    fai fare il lavoro alla magistratura e quando avrà finito si vedrà, per ora lasciaci divertire ancora un po' ... non credo che a te ed agli altri duri e puri qui sopra cambi la vita per questo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I duri e puri qui sopra, caro amico, ma il discorso vale per te e per tutti gli altri come te che non riescono a separare l'etica dalle passioni sportive, sono persone che nella maggioranza dei casi sono vittime di quel sistema che anche i tuoi beniamini hanno contribuito a perpetrare. Se ancora non l'hai capito e continui a barattare anni di disastro economico, che avranno ripercussioni anche sui tu' figlioli, con la libidine di un canestro od un gol od un cencio, allora non credo che si sia in vista di una svolta nella comprensione della situazione e quindi della soluzione. Io sono contento se vince la mens sana, sono contento se vince il siena, sono anche più contento se vince la mia contrada, ma questo non mi ottenebra la mente al punto da non saper capire che chi ci ha dato queste libidini si pasce della nostra idiozia e si approfitta del fatto che "ci si sente" per lo sport o per il palio. Al di la del fatto che il tracollo culturale viene da lontano, da quando cioè anche nelle contrade si è deciso di abdicare alle funzioni di controllo e si è deciso anche di spostare il giro perchè in contemporanea con partite di calcio (senza motivi di sicurezza)e quindi di vendere la nostra identità ad un'altra cosa, quello che mi fa veramente schifo è l'ottusità nel cercare per forza una motivazione plausibile a questi personaggi.
      Il fantinone di turno ci depreda le casse di contrada e mette a repentaglio anche la conduzione ordinaria perchè bisogna aprire mutui per pagare il palio? se i quattrini un l'hai in ..... un 'c'ha' avveni'!
      Il presidentone di turno fa magheggi e giochi di tutte le peggio specie per far sparire quattrini, aggiustare partite e usare una banca per lucrare e guadagnare anzichè spendere del suo come si converrebbe ad un presidente? fa quello che fanno tutti!
      Ora capisco perchè il silvione nazionale dice che è normale pagare tangenti e corrompere; è necessario! il mondo gira così e se vuoi la commessa (il doppio senso è voluto!) devi farlo qualche inghippo.
      Ricordati solo che quando ti troverai dalla parte della vittima anzichè del colpevole, almeno l'onore personale di non gridare al complotto sarà l'unica cosa che ti potrà distinguere da un perfetto idiota!
      Francesco

      Elimina
    2. Sig. Francesco, mi pemetto di spiegarle in breve il mio modesto punto di vista. Premetto che delle contrade e del Palio non me ne importa niente, nonostante sia di Siena, tuttavia spero che tutto quanto concerne la parte "buona" del Palio si protragga nel tempo per il bene di coloro che potranno restare a Siena. Io so già che tra poco tempo dovrò andarmene ... sa ... lavoro ahimè al Monte dei Paschi, quindi vede bene che il futuro mio e della mia famiglia è ormai già segnato. Non faccio parte della casta e non ne ho mai ricevuto benefici di alcun tipo ma ho constato, pagando di persona, che denunciare le situazioni poco chiare non è servito a molto anzi ... tuttavia non penso che tirare monetine ed ancor meno "berciare" improperi al vento serva a molto. Quindi, non mi parli di etica, non mi permetto di giudicare la sua ma ho la certezza della mia, così come vede bene che dalla parte della vittima ci sono già. Le dico solo che a questo punto, visto che mi piace il basket, almeno questo me lo faccia godere, onestamente dei moralismi dei presidenti me ne frego ... gli altri non sono di certo migliori di quello della Mens Sana che qui si vuole sempre tirare in ballo. Non difendo ne offendo nessuno ... chiedo solo di lasciarci godere il nostro sport preferito finchè sarà possibile, poi come già detto la magistratura farà il suo corso.

      Elimina
    3. ...Ed il fatto che siano concessi, ad esempio, finanziamenti al basket mentre si esternalizzano i dipendenti non la indigna? Vedo inoltre che lei replica nello stile che proprio sopra ho voluto stigmatizzare come causa di gran parte dei mali, per cui, non essendoci molto altro da aggiungere perchè nemmeno una motivazione circostanziata la smuove, la saluto cordialmente ricordandole che "mal voluto unn'è mai troppo!" (...e se nemmeno la perdita del lavoro serve a farla indignare contro tutti quelli che l'hanno perpetrata anche solo come etica allora forse lei del lavoro non ne ha bisogno)
      Francesco

      Elimina
    4. ... probabilmente non ho usato le giuste parole, vede Sig. Francesco, io ho già perso tutto (pur avendo provato a combattere ogni giorno della mia vita lavorativa contro il sistema/casta) ... indignarmi non serve più a niente, quindi ribadisco almeno l'ultimo divertimento me lo lasci ... tanto a me, alle persone "normali" come me e, temo (nel senso buono mi creda) come lei, se di un colpo sparisse calcio e basket perchè "corrotti", Palio perchè governato dalla casta ... cosa cambierebbe ? Forse la Fondazione tornerebbe al 50% ed a ridistribuire utili ? Forse i 14miliardi riapparirebbero come per incanto ? Forse verrebbe cancellato il progetto MP R 2015 o 2020 che sia ? Se crede ad almeno una di queste allora ha tutte le ragioni de mondo.

      Elimina
    5. buon divertimento, allora!
      serie A, coppe italia e scudettini.......dirigenti di contrada che ancora vanno a braccetto con chi sta levando a Siena la terra di sotto i piedi, Beppone che ai tempi d'oro faceva anche il "viottolo" in gilet prima delle prove.
      il tutto in cambio del futuro e della dignità della tua città che però è anche la mia.
      abbiamo un istituto che sta levando le radici secolari da Siena, aziende in crisi, cassa integrazione, esternalizzazioni e disoccupazione, (però si vince la coppa italia di basket che già a Radda in Chianti nemmeno sanno che esiste questa competizione), mi raccomando, CONTINUATE A SORRIDERE A QUESTA GENTE E A STRINGERGLI LE MANI
      sei contento? io poco

      Elimina
    6. grazie, si immagino che ancora per un po' (chissà quanto poco) per coloro ai quali piace il basket ci sarà ancora qualcosa per cui divertirsi. Per ultimo vorrei chiarire una cosa (che mi sembrava di aver scritto bene, evidentemente non è così) MAI stretto "mani" a nessuno, mai avuto favori dalla casta, mai appartenuto ad una contrada. Contento ? E di cosa dovrei esserlo se ci riferiamo alla situazione della città ? Le sto solo dicendo per la terza volta, cortesemente abbia la bontà di lasciare in pace chi ha una passione sportiva evidentemente diversa dalla sua ... tutto qui.

      Elimina
    7. che tra l'altro c'entra relativamente con le sponsorizzazioni nello sport visto che si sta parlando di una sparizione di parecchi miliardi di euro, no noccioline

      Elimina
  14. Ciao Eretico,

    pare che ieri pomeriggio l'avvocato Mussari sia andato allo Ior a versare sul conto 1472 a lui intestato molte monetine .......

    Robertini

    RispondiElimina
  15. Ma perché stare a discutere tra chi ama e chi non ama il basket o il calcio? Io non amo né il basket né il calcio, e i miei 4 risparmi me li spendo diversamente. ma non credo di essere più intelligente di chi segue lo sport. Siamo solo diversi, cresciuti in ambienti e con idee diversi. Punto e basta. Se loro sono contenti di passare il tempo libero dietro lo sport, a me non dà fastidio. Certo, io i miei soldi non li regalo a chi dietro uno sport fa i suoi profitti.

    RispondiElimina
  16. contentissimi continua cosi eretico, sei tutti noi. piu tu vai contro al Minucci piu noi si trionfa in campo alla faccia di chi ci vole male. anche ieri palazzetto esaurito ad applaudire la squadra e il suo presidente. saluti biancoverdi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E poi ci domandiamo come hanno fatto a sfilarci la seggiola da sotto il culo mentre eravamo seduti....per forza se questo è il livello.... come dire "ti piace vincere facile?"
      ariSilvia

      Elimina
    2. Francesco Galli17 febbraio 2013 00:47

      Ecco un esemplare di classico senese che il regime PCI - PDS - DS - PD, ha anestetizzato con un pò di caciara da stadio o da palazzetto.
      A questi, (anestetizzati a avita), puoi raccontare tutto, fare tutto,.......e loro come burattini, continueranno a genuflettersi al potere. Chi legge l'Eretico e non vive a Siena, sappia che la maggior parte dei senesi è proprio così; credetemi!!!
      Che tristezza

      Francesco Galli

      Elimina
    3. quando dovrai aspettare un'ora per prendere un tram, tra qualche anno, saluterai l'eretico con gli stessi colori?

      Elimina
  17. Ma se la gente (come te) non capisce, o non vuol capire, mica è colpa dell'Eretico!!

    RispondiElimina
  18. Fra tutti gli interventi mi pare che nessuno abbia commentato il fatto oggetto dell'articolo (la cessione del marchio mens sana). Anche questo mi sembra significativo.

    Uno che tifa Mens sana ma non è demente

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Amico mio nessuno commenta la cessione del marchio semplicemente perchè nessuno sa' cosa vuole dire.

      Elimina
    2. Già.....tanto per tornare al discorso di quale sia il livello di comprensione di certi personaggi.

      Elimina
    3. E cosa vuoi spiegare, oramai a Siena si è venduto tutto, tradizioni, la Sapori, l'Istituto Sclavo, l'onore....che stai a difendere!!!
      Francesco

      Elimina
  19. cittadini per la legalità e giustizia16 febbraio 2013 18:33

    insieme ad altri colleghi e cittadini presenteremo un esposto di natura interrogativa alla PROCURA DELLA REPUBBLICA DI SIENA in merito alle dichiarazioni pubbliche,riportate da vari organi di stampa, rilasciate da ANTONIO DEGORTES attuale VicePresidente della MPS Leasing e Factoring e membro del cda di Montepaschi France con specifico riferimento agli investimenti di natura immobiliare che il predetto DEGORTES ha effettuato (per sua diretta e certificata ammissione, vari articoli e interviste) nel territorio della Maremma toscana, comuni di Castiglione della Pescaia,Follonica,Campagnatico,Roccastrada,Lucca,
    Massa Marittima quantificati dal medesimo in "una decina".
    In particolare considerando le alte cariche ricoperte in Società del MONTE DEI PASCHI DI SIENA, per le quali sono indispensabili i requisiti di onorabilità,trasparenza degli atti,e atteggiamenti deontologici,
    viene richiesto di conoscere:

    1 quante sono queste unità immobiliari e a quale prezzo furono acquistate dal DEGORTES dalla Società VIM (Valorizzazioni immobiliari) che risulta partecipata al 50% da Sansedoni in orbita Fondazione MPS

    2 quale era il prezzo di mercato di riferimento

    3 con quali risorse finanziarie ha potuto sostenere tale investimento e nel caso di finanziamenti bancari o di altre Società finanziarie ne specifichi il nome e l'ammontare dei finanziamenti stessi

    4 il nominato DEGORTES dichiara alla stampa di averne vendute alcune, ci dica quali ha venduto, a chi, e quale è stata l'eventuale plusvalenza

    5 il nominato DEGORTES per onore di trasparenze e correttezza nei confronti degli osservatori di mercato, pubblichi i vari contratti di compravendita che trattandosi come noto di atti pubblici non possono certamente essere classificati come documenti "riservati".

    domanda semplice finale: chi si occupò alla VIM di tale compravendita con il DEGORTES? Vi furono all'epoca altre persone e/o soggetti pubblici/privati interessati all'acquisto? E, in tale eventualità per quale motivazione non furono ammessi?

    n.b.) riferimenti stampa: "LA NAZIONE SIENA" "LA REPUBBLICA-FIRENZE"- "IL TIRRENO GROSSETO" giorni 12/13/14 Febbraio 2013
    altre, Settimanale "L'Espresso" 14.2.2013

    firmato

    comitato cittadino per la Legalità e la Giustizia

    RispondiElimina
  20. Gentilissimo Ascheri, si tende sempre a confondere il c..o con le quarant'ore. Siena, attraverso il Monte, è stata gestita da una masnada di incompetenti in maniera fallimentare. Esempi a bizzeffe, dall'Università alla promozione turistica, per finire alla palestra di Ravacciano. Nel caso della Mens Sana no. L'uomo che ha ricevuto l'obolo del potere - che si chiama sponsorizzazione in tutte le altre parti d'Italia, e da sempre è legata a doppio filo con il mondo degli affari - ha permesso a una società che la serie A l'aveva conquistata per merito proprio di trasformarsi in una storia vincente quasi unica nello sport mondiale: è questo che ci dà soddisfazione, anche se l'uomo al vertice di tutto ciò può risultare antipatico e qualcuno possa provare malcelata invidia. Non risulta almeno per ora che la banca gli abbia concesso soldi a nero (questa si sarebbe una ruberia); per il lavoro svolto ha tenuto per sè una parte dei soldi fatturandoseli come compenso professionale? la cosa ci interessa solo se avesse evaso le tasse. Anche l'operazione incriminata (Brand management) riguarda il passivo di bilancio della società e non mazzette e "commissioni". Tanto che è tutto nero su bianco in bilancio della Mens Sana basket spa, sennò non ne avremmo notizia: gli 8 milioni di Sammarini sono andati nelle entrate della società o non sparse nelle tasche dei mangioni di turno. Riflettendoci, vista la necessità di stemperare il clima pesante che non giova certo al normale funzionamento della banca, sarebbe utile che il Tandem di Rocca Salimbeni festeggiasse l'insperata vittoria in coppa Italia (che a inizio stagione tranne il sottoscritto e pochi inguaribili ottimisti nessuno osava sperare) in fondo la sponsorizzazione serve a questo, come serve nelle filiali qualcosa di positivo per non veder fuggire la clientela. Sul Cittadino c'è anche l'articolo che riguarda la stessa operazione fatta per la Robur: se del caso, per entrambe, la valutazione di regolarità la può fare chi di dovere. E io il Mussari non l'ho mai applaudito, lo sanno e lo hanno visto tutti. Posso affermarlo con certezza dato che su Ilcittadinoonline.it sono quello che scrive di basket. Magari l'avvocato Mussàri avesse avuto la stessa cura nell'amministrare il Monte!
    Umberto De Santis

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gent.mo Sig. De Santis,

      le sue parole sono chiare e condivisibili ma non rispondono ad un quesito elementare : "PERCHE' E' NECESSARIA LA CESSIONE DEL BRAND?" solo rispondendo a questa facile domanda si può ragionare di come , a mio modestissimo parere, il flusso di danaro , circa 15 milioni di euro all'anno, INCREDIBILMENTE, non sia stato sufficiente a mantenere IN BONIS il bilancio societario , costringendo i dirigenti a questa operazione, che seppur legittima, non getta buona luce sui conti della società.

      Elimina
    2. Ottimo commento ! Condivido 100%

      Elimina
    3. E' chiaro che nel 2011-12 siano stati spesi più soldi di quanto garantito dalle entrate. Minucci ha, in verità, sempre detto che lo scorso anno stava facendo uno sforzo extra per vincere l'Eurolega e che ciò poteva mettere in discussione l'esistenza stessa della società. Con la cessione del brand ha ottenuto (perchè nessuno crede che Sammarini sia un imprenditore terzo, ma non lo potremo affermare fino a quando non si vedranno le conseguenze di quanto è stato fatto) i soldi necessari a chiudere il bilancio con 330mila euro di utile, altrimenti avrebbe avuto le mani completamente legate dalla Covisoc per l'anno in corso. Si potrà sanzionare il banchiere che ha concesso un mutuo "facile" a un Sammarini che si rivelasse incapiente piuttosto che a un Minucci che abbia ben valorizzato l'asset venduto. Ricordo la difficoltà di competere con certi club di Euroleague negli anni passati che potevano valersi di budget da 30/35 milioni di euro. Anche se la Mens Sana ha potuto godere in qualche anno di ricavi intorno ai 20 milioni, contro la tassazione differenziata della Spagna che ho raccontato nei miei articoli o le possibilità di armatori e farmaceutici greci per tacere dei russi (44 mln di euro di budget solo quest'anno per il CSKA, mentre il Khimki ha difficoltà a pagare gli stipendi ma per cause interne alla politica locale), non era facile competere. I giocatori costano e anche trattenere per anni gente come McIntyre, Sato, Kaukenas, Lavrinovic (per fare esempi) dopo averli valorizzati è costoso: ma se i soldi li ha avuti dallo sponsor niente da ridire se sono regolarmente fatturati. Per molto molto meno oggi Biella sta per chiudere eppure pochi anni fa ha fatto una semifinale scudetto. Guardate come Hairston è stato portato via da Milano, che per sei anni, dal 2008 al 2014, avrà speso per l'Olimpia ben 70 milioni di euro. Tenendo a capo della squadra un manager che oggi viene ritenuto il punto debole della società ...
      Umberto De Santis

      Elimina
    4. Bene , prendo spunto dal suo "incipit" e mi domando :" è davvero così virtuoso quel dirigente che spende di più di quello che guadagna"? La domanda non è affato retorica in quanto potrebbe essere ritenuto virtuoso quel dirigente che "rischia" la salute del bilancio sociale nella rincorsa ad un obiettivo tanto prestigioso quanto remunerativo. Qui non possiamo sottacere come l'Eurolega, la prima manifestazione cestistica eurepea x club, sia un "investimento a perdere". Gli unici VERI investitori in questa manifestazione sono rimasti i turchi anche la Spagna si è defilata ( per non parlare della Grecia) : in Italia l'asta x i diritti televisivi è andata addirittura deserta con Sportitalia che trasmette le partite altrimenti nel Belpaese le vedremmo su streaming e basta.... detto ciò mi risposndo e dico: " NO, non è un buon affare scommettere la propria stabilità patrimoniale per raggiungere un traguardo che ha un costo di gestione INSOPPORTABILE. in questo metodo di gestione, purtroppo, trovo dei parallelismi preoccupanti con la Banca Mps vecchia gestione.Siena ha già dimostrato sul campo di essere LA MIGLIORE come squadra e come management, non faccia come Orfeo innamorandosi di sè stessa : oggi non è tempo di rincorrere nessun obiettivo superiore a quello permesso dal budget visto che iil prox anno sul fronte sponsor ci saranno cambiamenti

      Elimina
    5. Gentilissimo anonimo la Turchia ha un Pil del 7%, la Grecia dimezza il budget (ma le due squadre partivano da oltre 30 mln), Barça e Real sono le favorite della vittoria finale, CSKA fuori classifica (in alto), i tedeschi (pur ultimi) hanno cominciato a spendere, Milano ha il budget Armani. La situazione è sempre fluida, c'è chi sale, c'è chi scende: la storia dello sport è come al solito, tra ieri e oggi non cambia niente: la Mens Sana scenderà, ma il PArtizan giusto qualche stagione fa alle Final Four c'è arrivato lo stesso. Io non so quali calcoli ha fatto Minucci la scorsa stagione, ma osservo che è riuscito a trovare uno sponsor tecnico nuovo che aiuterà con la sua diffusione in Europa il marketing della società. Si dice che ci siano già sponsor per sostituire il Monte. E' riuscito a liberarsi di contratti onerosi senza rimetterci un euro anzi guadagnandoci sopra (vedi cessione McCalebb). Il cambio Hackett per Aradori è stato azzeccatissimo. Se lo sponsor della Mens Sana fosse stato Banca Intesa i più di noi non troverebbero niente da dire. Visto che le discussioni sportive vanno all'infinito per la loro natura inconsistente (nel calcio riescono a pontificarci quotidianamente per oltre metà delle 60 pagine della gazzetta dello sport, per fare un esempio) questa sede di blog dovrebbe farci discutere di problemi penali. Vediamo cosa contesteranno alla società gli inquirenti, perchè finora a parte 250 mila euro di multa per irregolarità nella gestione degli stipendi di Eze, non si sa nulla. La notizia di partenza era la cessione dei marchi registrati alla brand Management. Operazione nei diritti da parte della società che ne ha ricavato una plusvalenza fantastica (più o meno, prima o poi lo fanno tutte). Il neo è che questa srl appena costituita ha ottenuto dalla banca - si presume direttamente dal presidente e dal CdA visto l'entità della somma erogata - un mutuo di 8 milioni di euro. con quali garanzie non possiamo ancora saperlo ma se fosse un problema è un problema fra Sammarini e il Monte. A noi che del sistema non facciamo parte certo non li avrebbero concessi ...
      Umberto De Santis

      Elimina
  21. 21 commenti su 22 da "anonimi". Percentuali bulgare, roba da Corleone (di 20 anni fa: ora non più). Ma quando mai cambierà questa città, la cui base o "società civile" è colpevole quanto e più di chi la comanda e l'amministra per il suo degrado. Ogni mafia si regge SOLO E SOLTANTO perchè esiste chi la teme e ne ha paura. Altrimenti non nascerebbe neppure o crollerebbe subito. Altrimenti questa banda di cialtroni che l'hanno saccheggiata da tempo sarebbero stati cacciati. M.° Adriano Fontani

    RispondiElimina
  22. cittadino forza magistrati!16 febbraio 2013 23:28

    Ancora la città non ha compreso, forse è presto! La fine ingloriosa del sultano fra insulti e monetine sancisce anche la fine del "cerchio magico" ormai diventato CERCHIO TRAGICO, dei vari sudditi fedeli al "sultano" detronizzato che cercano di salvarsi dalla POTENTE AZIONE GIUDIZIARIA L'UNICA CAPACE DI FARE DAVVERO RINNOVAMENTO, anzi di fare la DISCONTINUITA'; si certo da alcuni Uffici usciranno questi top manager perchè convocati in PROCURA non perchè pentiti! Ecco allora che senza una Fondazione degna di questo nome anche gli altri "fenomeni" del virus mussariano saranno destinati a durata minima.La caduta del sultano deve essere festeggita ma purtroppo ha fatto cadere anche la città. RIPARTIAMO SUBITO CON UNA NUOVA CLASSE DIRIGENTE, nessuno dico nessuno di quelli che hanno avuto RESPONSABILITA DIRETTE O INDIRETTE DOVRA' GUIDARE PIù SIENA, MAI Più! Allora viva la libertà, il sultanato è finito, RINGRAZIAMO I NOSTRI MAGISTRATI, non i politici di Siena.

    RispondiElimina
  23. Per interposta persona. Potrebbe essere questa la formuletta magica da adoperare per spiegare il fenomeno siena degli ultimi vent'anni. Esempi alla rinfusa: la squadra di calcio finisce in A? Sì ma grazie a presidenti forestieri quindi per interposta persona; la banca finisce a gambe all'aria? Grazie al calabrese poco naturalizzato senese Peppino, quindi per interposta persona; Minucci? A cercare il pelo nell'uovo è di Chiusdino e comunque a rilanciare la Mens Sana sui grandi palcoscenici (vincendo sul campo...senza trucchi o inganni) fu un signore della provincia di Arezzo non certo nato sulle lastre... L'informazione? Guardate la carta d'identità dei giornalisti e poi ne riparliamo ...ah! è vero ci sarebbero il bisi e quello della tv, ma si parla di giornalisti quindi... e via dicendo. insomma siena e i senesi non sono abituati, quasi mai, ad ssumersi responsabilità preferendo agire per delega o per interposta persona godendone i vantaggi di chi raccoglie senza esposrsi. La contestazione a Mussari fatta da un gruppetto di persone? Bè mettiamola così: ciascuno di quei cinque o sei fischiatori avevano dietro di se qualche migliaio di senesi...insomma , fatti due conti,Beppino è stato fischiato da tutta la città: per inbterposta persona, beninteso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. cittadino forza Magistrati17 febbraio 2013 16:43

      Se andiamo a vedere le origini non ci fermiamo più e SENESI "puri" non li troviamo! Esempi? P.PICCINI (amiata/nato a Roma), F.BORGHI (Massa Marittima), P.P.FIORENZANI (Radicondoli), A.PICCINI (Chiusdino), A.Monaci (Asciano), A.Brandani (Colle), S.Bezzini (Colle), G.Mancini (San Gimignano), P.Ricci (Gaiole) , M.Fedi (Chiusi), A. VIGNI (Castelnuovo b.ga) se continuiamo c'è rimasto il Marzucchi !!! INVECE DOBBIAMO DISTINGUERE FRA CHI AMA SIENA E CHI NON LA AMA e l'ha ridotta in queste condizioni! Però ormai non serve una risposta politica, nemmeno dobbiamo considerarlki i politici senese, bravi e meno bravi, oggi i senesi onesti aspettano UNA SOLUZIONE FINALE GIUDIZIARIA quella che è appena inziata!

      Elimina
    2. Non mi risulta che i "senesi puri" abbiano qualcosa nel DNA che li rende "speciali" e "competenti" né che la carta d'identità identifichi chi ama Siena da chi non la ama ... semplicemente sono state mandate avanti le persone incompetenti. Da chi? da chi riteneva che mettendo incompetenti in cima alla piramide cittadina poteva controllare tutto anche da lontano. Il diavolo però non fa i coperchi ...

      Elimina
  24. Ancora tanti anonimi, caro Adriano, perchè ancora esistono, in questa città, ricatti ed intimidazioni. Ne sono state fatte molte anche in questi giorni. Il groviglio è duro a morire

    RispondiElimina
  25. Fuori Siena ridono di noi, ce lo meritiamo.

    RispondiElimina