Cerca nel blog

giovedì 28 febbraio 2013

La manifestazione di ieri: chi c'era, chi non c'era...

    
 
  Certo, quel 10 giugno 1940, in Piazza Venezia, quando l'italico Dux tuonò che l'ora delle scelte irrevocabili era giunta, c'era parecchia, parecchia più gente che ieri sera in Piazza Salimbeni; d'altro canto, quando l'eretico (insieme al buon Adriano Fontani) organizzò una manifestazione pubblica contro la stampa locale del tutto schiava del Sistema Siena, c'erano 4 gatti, come scrisse con grande compiacimento Stefano Bisi.

 Ieri sera, invece, c'è stato un aristotelico giusto mezzo: nessuna folla oceanica, certo, ma almeno 300 persone (cioè almeno il doppio di quanto scritto dal Corriere di Siena di stamattina, per restare sul Bisi) che hanno testimoniato la loro fiducia - nonostante tutto - in certi valori di "decenza cittadina".
Fra i 300, c'erano tutti i candidati a Sindaco non targati Pd (anche perchè l'ultimo Sindaco del partitone stava forse preparando il beauty case per andare alla Procura di Salerno, a quell'ora), quindi Enrico Tucci, Laura Vigni, il raggiante Michele Pinassi (ne ha ben donde, ma mi raccomando: piedi a terra!), Maurizio Montigiani ed Eugenio Neri; più il Sindaco di Monteriggioni (e chissà cosa in futuro) Bruno Valentini. Nonchè l'ex candidato delle Liste civiche Gabriele Corradi, nonchè qualche pretoriano monaciano (vedasi Lucio Pace). Più Enzino De Risi di Pietraserena (con Romolo Semplici). A chiudere, l'organizzatore Max Angelini e Francesco Burroni, che ha interpretato il discorso di Pericle agli ateniesi (senesi): esibizione purtroppo persa dall'eretico, sempre piacevolmente condannato a parlare con Tizio o con Caio.
Come vedete, chi abbia voglia di eccepire, ha di che divertirsi per due o tre generazioni almeno...

   Per quanto mi riguarda, l'evento era giusto, giustissimo da fare (e la censura della stampa embedded lo dimostra in pieno!), ed è anche venuto piuttosto bene.
Della quantità, già si è detto: a Livorno o a Taranto, ci sarebbero state 20mila persone, ma siamo a Sienina, no? Guardiamo il bicchiere mezzo pieno, dunque.
Quanto alla qualità, già abbiamo ricordato che tutto l'arco costituzionale dell'opposizione era presente: non importa se per rifarsi la verginità politica o per sincera adesione (o per ambo i motivi): in politica contano i fatti. I candidati c'erano, altri no.
Quanto allo svolgimento, tutto è filato via liscio, forse in modo sin troppo composto (ed anche rapido: il passo era da manifestazione lunga, non corta come quella di ieri, con tracciato da Piazza del Campo a Piazza Salimbeni).
 I due striscioni vergati dagli organizzatori recavano su scritto slogan forse generici, ma certo incontestabili, nel caso di specie se applicati alla realtà senesota:
"Riprendiamoci Siena - Orgoglio e dignità".

  Pur con la miriade di distinguo che si possono (e si devono) fare, mi sia consentito di concludere così: gli assenti, ancora una volta, hanno avuto torto.
Aggiungendo questo: chi fa informazione, deve dire, scrivere, eventualmente smascherare le contraddizioni dei politici; chi, viceversa, fa politica, deve cercare di essere accogliente ed inclusivo, altrimenti le elezioni non le vincerà mai. Ad ognuno il suo ruolo (e per questo il Potere censura il giornalismo d'inchiesta).
 Morale della favola: chi vuole organizzare un evento solo di duri e puri, dal passato intangibile ed inattaccabile contro il Sistema Siena, lo faccia pure. L'eretico ci sarà di sicuro, e - ve lo garantisco - con un entusiasmo ancora maggiore di quello, già notevole, di ieri.
Il problema è che, se si va a spaccare il capello, si rischia di essere come quei 4 gatti di cui sopra...

72 commenti:

  1. Io non c'ero quindi secondo la tua teoria ho avuto torto... Credo sia la prima volta che siamo in disaccordo... Un saluto IL SANTO

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pazienza, verrai alla prossima.....oppure no?
      ciao
      FOLOSO

      Elimina
    2. Carissimo,

      adesso non esageriamo: non è che chi non c'era ieri, in quanto assente, non abbia patente di autentico oppositore del Sistema Siena, ci mancherebbe!
      La tua fondamentale opera di informazione bloggeristica, poi, non ha certo bisogno di prove (piccole o grandi che siano) tipo questa di ieri.
      Ad majora!

      L'eretico

      Elimina
  2. Onore a chi c'era !!!

    Mi è dispiaciuto non poterci essere perchè fuori Siena per lavoro.

    RispondiElimina
  3. Sono davvero contenta di come è andata (anche se, causa insormontabili problemi logistici, ovviamente non ero presente). Smuovere 300 persone in una città come Siena, non è cosa da poco, e ne devi essere fiero.
    Alla prossima saranno sicuramente di più, fidati!
    E anche io da fuori (pure di testa) me lo chiedo: perché non ti candidi?
    Caterina Vittoria Filippi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se si candida l'Eretico con il Movimento 5 stelle vince a mani basse!

      Elimina
    2. era un mio sogno, ma credo rimmarrà tale, purtoppo

      E-remita

      Elimina
  4. Berlusconi come Ceccuzzi, ora ricomincia la solfa del perseguitato...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, ma grazie a quelli come il Ceccuzzi, Silvione ha ripreso un bel po', non credi, in meno di due mesi??? Spesso le cose accadono perchè vengono permesse e non perchè sono tutti brutti, sporchi e cattivi.

      Elimina
  5. Paragonerei la manifestazione di ieri a certe trasferte della Robur anni 80-90 (quando si galleggiava tra C1 e C2): poca gente, organizzazione casereccia, ma passione e voglia di esserci.

    Diciamo che è un primo, embrionale abbozzo di "rivolta borghese": i castisti di certo non hanno tremato, ma almeno qualcosina si muove. Aspettarsi di più, in una città in cui ha imperato il pensiero unico, sarebbe stato da illusi.

    Se posso dire la mia, sfidiamoli anche con l'arma dell'ironia: in caso d'arresto di Franchino o di Beppe come la vedi una bella "cena galeotta" dei fan dell'Eretico al ristorante "La Galera" di Monteroni?
    C'ho già il menù:
    ANTIPASTO: 'nduja calabrese
    PRIMO: paccheri AMATO
    SECONDO: filetto di chianino
    CONTORNO: sformato elettorale
    DOLCE: cono 5 STELLE
    VINO: chianti "1472"
    ...e acqua del sindaco!

    MICHAEL KOHLHAAS

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io la cena la farei al Ristorante dell'Enoteca.....

      saluti
      FOLOSO

      Elimina
    2. alla Galera a Monteroni ci si mangia da Dio e si spende una cifra contenuta.. concordo, approvo e sottoscrivo la scelta! e anche il fatto di seppellirli con una risata, che è quello che si meritano!

      Elimina
    3. A proposito del ristorante dell'Enoteca, leggetevi quest'articolo del Cittadino online: nella parte finale si cita il "Millevini", locale gestito dal fratello d'Acetello...

      http://www.ilcittadinoonline.it/news/157609/Ceccuzzi_e_Mussari_si_consultavano_sulle_decisioni_da_prendere_in_banca.html

      Elimina
    4. Hai dimenticato:
      caffè: ESPRESSO per tribunale di Salerno
      limoncello : TERRAZZA DI SORRENTO
      conto???:ah, no, quello direttamente ai senesi, tanto in tutti questi anni l'hanno sempre pagato e non si sono accorti di nulla!

      Elimina
  6. A voler essere proprio precisi, e anche un pochino più onesti, oltre a "tutto l' arco costituzionale dell' opposizione" sarebbe stato il caso che tu dicessi che c' era anche almeno uno dei rappresentante mascherati del groviglio: il dr Eugenio Neri.
    Le cose sono due: o una parte del groviglio s' è pentita (niente di male per quanto riguarda le faccende dell' anima, per quelle penali ho paura che non basti) oppure si sta riposizionando, mascherata ovviamente, con quelli meno "duri e puri" (come dici te) ... e qui vengono i dolori ... visto che nessuno ne parla SU NESSUN BLOG ILLUMINATO O MENO della città-groviglio, voglio farvi un regalo ... addirittura l' "estremista" organo di stampa "La Repubblica" ha sgamato il giochino e lo spiattella pari pari con illustri NOMI E COGNOMI (mi permetterei di dire QUELLI ASSOLUTAMENTE PIU' ILLUSTRI E PIU' RESPONSABILI - MORALMENTE E PENALMENTE, DEL GROVIGLIO ... Non vi siete accorti ieri alla manifestazione che c' era il rappresentante del vero Gotha del groviglio? Non vi faceva un po' effetto manifestarci insieme? Se n' è accorta persino La Repubblica! Voi che aspettate a parlarne? Che problema c' è per un "duro e puro" !

    http://it.rimagina.com/d2siZUj-monte-scazzi-siena-partito-affondato

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Meno male qualcuno l'ha detto. Ora bisognerà iniziare a delineare perbene il quadro del groviglio armonioso per ricomporre tutte le tessere del mosaico: groviglio 1 e groviglio 2.
      Parliamone please!

      Elimina
  7. Caro eretico, ieri sera alla manifestazione, guardando i presenti, ho notato che non c'era nessun "omino dell'orto", quindi mi pongo a difesa della categoria suddetta, in quanto nel mio tempo libero, mi diletto nel tentativo di coltivare un po' di ortaggi (tra l'altro partendo dal seme) nel mio orticello in quel di Castelnuovo (già!! Il Bozzi ieri sera non c'era...), terra dove risiede il Sig. Vigni Antonio (che tanto bene ha fatto insieme ad altri illustri personaggi a Sienina nostra). Ti saluto sperando di poter rappresentare una nuova categoria che chiamerei "OMINI DELL'ORTO 2.0" (un porterà mica male?) I quali provano a votare con il loro cervello.
    Paolo P.

    RispondiElimina
  8. Io c'ero e devo dire che alcuni lì "stridevano" alquanto... in primis il Corradi, che ha riscosso diversi commenti pungenti dei presenti!
    Spero che però l'iniziativa non sia isolata, e si continui con altre manifestazioni, incontri o altro... altrimenti è inutile!
    Però la prossima volta facciamolo di Sabato, che c'è più gente a giro per il Corso, e meno persone impedite a partecipare a causa del lavoro! Certi trucchetti per alzare i numeri delle manifestazioni non lasciamoli solo alla CGIL... ;-)

    RispondiElimina
  9. Complimenti! Insisti!!!

    RispondiElimina
  10. Mi farebbe piacere sapere perché la mia presenza strideva. Prima di parlare perché non andate a rileggerei tutti i miei interventi in consiglio sulla fondazione e su tutti gli altri argomenti ed anche sui voti a favore e contro. Troverete solo un voto a favore dell'ultima mozione sulla Fondazione che vi invito a leggere ed accetto critiche sul contenuto che rivoterei domani. Non ho letto niente invece della presenza di alcune persone che fino al 18 Marzo hanno votato tutto.....e da quella data sempre contro......ai lettori giudicare la coerenza dei comportamenti. g.corradi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. BINGO !
      Concordo al 100% !
      Ma non ti preoccupare, ormai l' hanno capito anche i sassi come sta girando il giochino degli "illuminati", dei "gavinoni" e degli "eretici" di questa nostra martoriata città.
      In due parole vorrebbero strigare un groviglio (peraltro fatto in buona parte da alcuni partecipanti e dai mandanti illustri di personaggi della passeggiata di ieri) per farne un altro. Nè più nè meno. Un' ideona!
      A meno che il nostro eretico non ci spieghi, lui che partecipa e che scrive da sempre di fatti e accadimenti rilevanti in questa città, e ci dica il perchè della SCOMPARSA da qualche mese dei nomi dei Cenni e dei Monaci e dei Mancini (OVVERO DEI PRIMI RESPONSABILI PROBABILMENTE PENALI E SICURAMENTE MORALI DEL DISASTRO SIENA) DA TUTTI I BLOG COSIDDETTI LIBERI, gavinoni, eretici, illuminati o cittadinionline che dir si voglia ... mi sa che, usciti dalla padella, si sta per cascare nella brace...

      Elimina

    2. Mi sembrava strano che i fans delle due "fazioni medicali" (tucciani versus neriani, per capirsi) non riprendessero a darsele di bloggeriana ragione. Stavo davvero in pensiero. Continuino pure: contenti loro...

      Visto che, però, questo anonimo (?) mi tira in ballo direttamente, gli rispondo volentieri (parlando per me, i "gavinoni, illuminati o cittadinionline" faranno quello che riterranno corretto fare, se vorranno replicare).

      Premesso che, a quello che consta, a differenza del duo Ceccuzzi Franco-Mussàri Giuseppe i castisti sopra descritti non hanno alcuna indagine penale sulla groppa, restano le enormi responsabilità politiche e morali, ormai anche storiche: nessun dubbio al proposito.
      Scomparsi dal blog ereticale? Mah, certo che il caso Mps e quello Del Mese sono stati (e sono) particolarmente succulenti, ma - prima di scrivere autentiche scempiaggini - basterebbe avere il tempo e la pazienza (nonchè il danaro: ben 7 euroni) di leggere, per esempio, l'ebook ereticale sul compagno Enrico Rossi: ove di Monaci e di monaciani si parla eccome, e con dovizia di particolari.
      Quanto al paonazzo del Nicchio, figuriamoci se si tira indietro chi l'ha definito (e continua a ritenerlo tale) di gran lunga il peggior Sindaco del dopoguerra. Su Gabriellone, dò ragione, invece, all'anonimo: non so più cosa scrivere di lui, è più forte di me.

      Se l'anonimo dunque vuole continuare a scrivere queste cose, faccia pure: prima abbia, però, la pazienza di documentarsi. Almeno un pochino, un briciolino.

      L'eretico

      Elimina
    3. Ringrazio molto l' Eretico per la risposta. Certo che ognuno risponde esclusivamente di quello che scrive. Ci mancherebbe. Quello che osservo (e non sono certo il solo ... lo dice il recente voto cittadino ...) è che, con sospetta sincronia, da qualche mese non si parli quasi più del nefasto trio (quartetto se mettiamo la coppia dei "fratelli mutanti" invece che uno solo) perno fondante del Disastro Siena. Nemmeno su questo blog purtroppo.
      Ebbene caro Eretico ti sorprenderò con effetti speciali: ho letto tutti i tuoi libri. E prima di leggerli li ho avuti pagandoli! Un vero atto rivoluzionario in questa città di favori.
      Ed è proprio perchè li ho letti, apprezzandoli, che spendo del tempo per scrivere questo messaggio. Voglio capire. E con me molti, credo.

      Oggi è ERETICO (QUESTO SI' CHE E' VERAMENTE ERETICO) capire perchè sembra che dobbiamo parlare solo di Ceccuzzi/Mussari (chi crea l' attualità? Perchè questa e non un' altra forse molto più "attuale" e calzante ... almeno leggendo i tuoi libri?) e non dei ben più importanti responsabili di ciò che è sotto gli occhi di tutti?
      ATTENZIONE: LA CITTA' HA IN PRIMIS PERSO LA FONDAZIONE (scassettata dei suoi 5-6 MILIARDI di euri liquidi e sonanti - oggi un' immensità), NON LA BANCA ... LO VOLETE CAPIRE ?!?!?!
      Perchè un MarioMonti proprio ora si mette ad appoggiare un Monaci e tutta la sua cordellina di Cenni e Mancini di contorno? Perchè un Futurista senza Futuro come Piccini torna dall' esilio e si mette nello stesso calderone? Perchè le stesse summenzionate forze prendono per la collottola un Neri (ce n' è tanti a Siena, bastava uno qualunque) e gli mettono il vestito da agnello addosso (ti dice nulla lo stemma della Fabian Society?) ... e perchè di questi STRAORDINARI fatti non ne parlano i più informati, i più attenti (almeno sulla carta).
      Perchè non ne parla la magistratura? Ma dai ?! E dove siamo, su La Repubblica? Su Canale 5?
      Insomma chi Eretico si vuol firmare, Eretico deve rimanere ...
      Con un po' mutata stima, ringrazio.

      Elimina
    4. Di questa bagarre sistematica fra tucciani e neriani non se ne puole più. Se ne accorgono che fanno il gioco del Pd o non ci arrivano proprio?

      Elimina
    5. Ma chi lo conosce il Tucci? Chi se ne frega?!

      Ma nel merito non ci s' entra, eh?
      Problemi? Parliamone!

      Elimina
    6. più leggo queste cose e più penso che questa città non abbia speranza alcuna... tutti a rinfacciarci tutto, nel miglior stile italiota... quel volo per Heathrow è sempre più vicino........ mi mancheranno le serate in Contrada, magari in cucina o di servizio al bar, mi mancherà la Robur, o l'emozione degli scorci che solo Siena sa dare con ogni condizione atmosferica, e ad ogni ora del giorno e della notte... ma almeno non avrò il fegato grosso a parlare a dei muri di gomma o a dei capi di travertino che vogliono che tutto cambi perchè niente cambi!

      Elimina
    7. Per l'Anonimo delle 21:34, mi sembri parecchio più informato di quanto vuoi far credere, lascia perdere il paravento di aver letto "tutto l'Eretico minuto x minuto" (Eretico NON contiene battuta nei tuoi confronti !) ... dichiarati e sarai credibile, indica fatti e sarai preso in considerazione, altrimenti contentati dell'informazione (di livello K2iano rispetto a quella tradizionale) che l'Eretico porta avanti nei tempi e nei modi che ritiene più giusti.

      Elimina
    8. Corradi che si domanda perchè la sua presenza strideva...posso ridere? Si è da sempre dichiarato anti Casta e infatti la sua storia parla proprio di una persona che non ha mai beneficiato del Sistema Siena. Vero? Immagino sia arrivato a ricoprire i suo incarichi in MPS e di vice DG di Monte Parma solo e unicamente per le sue note competenze economico-finanziarie.
      Una volta all'opposizione pur avendo sempre provato a tenere il piede in 26 staaffe diverse, tutti noi lo ricordiamo per essere stato fermo oppositore del Chianino vero? Come in quel periodo cruciale in cui con ALTISSIMO SENSO CIVICO, alla vigilia della caduta del Ceccuzzi se ne volò in Canada per vedere come se la cavava suo figlio nel Montreal.
      Ma taci per favore. Concordo con chi ha scritto che a quanto pare ieri, nonostante le buone intenzioni, i protagonisti del groviglio amoroso erano tutti lì a rifarsi una verginità.

      Elimina
    9. Bella questa diatriba fra tucciani e neriani, mi raccomando andiamo avanti così senza requie. Alle elezioni ancora c'è tempo, vediamo di presentarsi più disuniti che mai

      Elimina
    10. Prendo atto che in questo blog, a meno di una smentita da parte del suo creatore e gestore, come in tutti gli altri cosiddetti blog liberi della città, non si entra nel merito del problema di tutti i problemi della Siena contemporanea.
      Perchè DA QUALCHE MESE si può parlare (liberamente, of course) di Banca (di tutto e di più, dei problemi morali, penali, civili, comportamentali, sociali, etc, etc) e non si parla di Fondazione?
      La domanda è: non sarà mica che la Fondazione è in mano ed è stata in mano PREVALENTEMENTE negli scorsi 10 anni da quella parte del groviglio che ora, vestendosi da agnello, cerca di rifarsi la verginità, magari per raschiare anche il barile ?!
      Lo avete capito che il disastro Siena è la perdita della Fondazione e non la perdita della Banca ???
      Cercate anche chi ha fulminato la fondazione ... non chi a distrutto la Banca ... e vedrete che non è proprio la stessa cosa ...

      Elimina
    11. All' anonimo delle 13:08 ... ma si entrasse anche un pochino nel merito, no eh?!?!?
      Si rispondesse anche a qualche domanda fatta civilmente e chiaramente?
      Brucia il sederino per caso?

      Elimina
    12. Caro Anonimo delle 8:26,
      Sarò meno anonimo quando lo sarai un po' meno anche te MA SOPRATTUTTO quando, a seconda dell' intervento che darai entrando nel merito della questione capirò se sei un interlocutore serio oppure no.
      Purtroppo non ho molto tempo nelle mie giornate e non vorrei buttarlo al vento.
      Saluti

      Elimina
    13. Mi scusi, Corradi, con tutto il rispetto, questo ha il sapore di chi si dissocia ora perchè i propri avversari sono caduti in disgrazia. Io, illo tempore, l'ho anche votata! Non mi pento affatto ma lei, illo tempore, doveva far uscire dal palazzo questi comportamenti, ma non chiamando la stampa locale; avrebbe dovuto rendere noto alla collettività quello che stava succedendo, che cosa bolliva nel pentolone di Palazzo Pubblico, ecco, appunto, Pubblico!

      Elimina
  11. Io c'ero, vestito come un seguace di Ho Chi Minh, con cappelletto e borsetta blu co dentro un paio di libri dell'eretico
    Ero andato per diffondere il panico e saccheggiare i negozi, ma è andata bene anche così.
    Una passeggiata tra Piazza del Campo e Piazza Salimbeni in mezzo a tanti sconosciuti, con una sventolata di fazzoletti (non bandiere!) bianchi, una panolada come si fa in Spagna quando la squadra del cuore gioca male.
    Si avvertiva anche un certo ventolino da giramento di coglioni, e tendendo l'orecchio si potevano sentire, in lontananza, i muggiti dei buoi ormai scappati dalla stalla.
    Intorno, una città ovattata, comatosa.
    Vedremo se qualcuno si sveglierà quando tireranno giù la statua di Sallustio Bandini, come quella di Saddam Hussein, con il carro armato tedesco (il Monte è il grilletto puntato sul Paese, se ancora qualcuno non l'ha capito e continua a godere e giocare col fuoco)......Siena non somiglierà però a Baghdad: nessuno gioirà, nessuno si farà saltare in aria, nessuno arriverà per fare affari.
    Somiglierà più a Berlino. Speriamo in un piano Marshall.
    Un saluto a tutte le voci libere e coraggiose, prima fra tutte quella di Raffaele Ascheri

    RispondiElimina
  12. Ma perché finora nessuno ha detto niente del Valentini? È o non è iscritto al Partito Dissestatore?
    Questo essere "dentro e fuori", incarnato perfettamente dal concetto veltroniano del "ma anche" mi puzza di furbata e di ipocrisia: non l'hanno capito questi piddini che è una strategia suicida e che la gente s'è stufata? Non l'ha visto che il compagnuccio Bersani, a stare col culo su due seggiole (Monti e Vendola) ci ha battuto uns bella boccata?
    Come dite? Siamo a Siena e la gente ingolla di tutto? Vero, come non detto...

    MICHAEL KOHLHAAS

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah, scusate... Per chi non c'era, il Valentini ieri era alla manifestazione...

      Elimina
  13. BAGNO DI FOLLA, BAGNO DI UMILTA' 1 (pars construens)
    La manifestazione Riprendiamoci Siena

    In assoluto la persona che mi ha colpito di più ieri alla manifestazione è stata una donna. Una donna non più giovanissima, sola, ma forte come una roccia. Ella brandiva con orgoglio e umiltà un pezzo di cartone - ritagliato probabilmente da una scatola provvidenziale all'ultimo momento – su cui aveva scritto (e ripassato a pennarello) “GIORNALISTI, CORAGGIO!” . L'unica ad essersi fatta il suo manifesto da sola, senza orpelli, senza organizzazioni dietro a sostenerla. L'unica che forse senza saperlo ha seguito il consiglio ereticale di munirsi di striscioni “spero anche ficcanti e salaci”. L'unica che ha raccolto l'appello ereticale, praticamente un genio! E lo dico senza ironia.
    Le ho chiesto se potevo farle la foto e se mi autorizzava a pubblicarla sulla mia bacheca, mi ha detto di sì. Si è messa in posa con il suo pezzo di cartone bene in vista, non ha cercato di fare la faccetta sorridente da fotografia come di solito facciamo noi donnette vanitose – ricordandoci di mettere gli zigomi bene in vista, raccogliendo un po' le labbra nella tipica posizione dell'incipiente bacio, stringendo le narici per non far sembrare che abbiamo il nasone mediterraneo ...e intanto invidiamo mortalmente le biondine con il nasino all'insù – no , lei no. Faccia seria, ma rilassata, il cartone esibito a braccia alzate, in uno sforzo che non le consentiva di sollevarle più di tanto. Questa signora era un gigante sopra di me. Io una nullità con una fotocamera dozzinale e un cappello da imbecille. (però ho fatto un bel reportage fotografico che potrete vedere sulla mia pagina).
    GIORNALISTI CORAGGIO! Ma la prima ad averne di coraggio era lei, lo giuro. CORAGGIO E UMILTA' due requisiti che raramente riescono a convivere dentro lo stesso corpo.
    Di solito, nella migliore delle ipotesi, o si ha l'uno o si ha l'altro. Nella peggiore, nessuno dei due.
    La signora di cui non conoscerò mai il nome - e anzi chiedo ai lettori che me lo segnalino se per caso c'è qualcuno che lo sa – ha dimostrato di essere la rappresentante vivente della migliore cittadinanza, quella il cui unico interesse, il cui unico scopo è di vivere in un mondo migliore e più pulito. Niente orpelli, ne ambizioni , né narcisismo, né esibizionismo, né arrivismo. Solo UMILTA' E CORAGGIO. Che lezione che ci ha dato questa signora con il suo pezzo di cartone ritagliato alla bell'e meglio!

    (segue la pars destruens)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beatrix,sono piu'che contenta di averti dato la mia delega.. dal modo in cui l'hai vissuta si evince che oltre ad essere una studiosa del linguaggio del corpo,sei anche un'eccellente studiosa del linguaggio dell'anima e dell'intelletto.il tuo pezzo sulla signora mi ha fatto versare anche due lacrimucce,oltre che farmi schiantare dalle risate..P.S.sec me quello che ti ha ridato il volantino inizia con e. sul cognome nn sono ancora sicura..non me ne vogliano i due eh..si fa per ridere..e'solo un'esercitazione di psicologia spicciola..poi,a proposito di psicologia spicciola, a volte il gesto di ritrarsi da parte di un uomo si manifesta pure nel caso in cui ci si trovi davanti una donna con una forte personalita'..e forse in questo caso e'andata cosi' ;-) Francesca Bardi.

      Elimina
    2. France, se vai nel mio blogghettino ci trovi anche un piccolo reportage fotografico. L'ho fatto per te. Quando torni voglio farti trovare un mondo migliore..

      ad maiora

      BK

      Elimina
  14. BAGNO DI FOLLA, BAGNO DI UMILTA' (2) pars destruens


    Mio malgrado, a un certo punto della serata, mi è stata consegnata una risma di volantini, “aiutaci a distribuirli!”. Si trattava del famoso discorso di Pericle agli Ateniesi, recitato in piazza salimbeni dall'attore Francesco Burroni.
    Ebbene con grande naturalezza l'ho distribuito ,nessuno se n'è lamentato. Tranne uno, incredibile dictu audituque! Un candidato, il quale con sprezzo altezzoso ha respinto il mio gesto sollevando leggermente il dorso della mano, quasi a difendersi dalla mia “aggressione” e mi ha fatto notare che non aveva bisogno del mio volantino perché lui Pericle lo conosce bene, e l'ha letto più di una volta nella vita. Tutto questo senza MAI guardarmi negli occhi (diffidare sempre di chi non vi guarda negli occhi mentre vi parla). Ora il caso vuole che io sia una studiosa degli atteggiamenti del corpo che spesso e volentieri sono eloquenti e tradiscono più delle parole. Nella manciata di secondi in cui io mi rivolgevo al candidato offrendogli umilmente il volantino e chiamandolo per nome, egli mi ha dato il fianco, non si è mai girato verso di me, mi ha risposto guardando da un altra parte. Non ci vuole la scienza per capire l'atteggiamento di ostilità. Poteva semplicemente dire “grazie!” prendere il volantino ficcarselo in tasca e poi buttarlo via (come sicuramente molti avranno fatto). Dopodiché mi ha congedata voltandomi le spalle.

    (segue pars destruens 2 bis)

    RispondiElimina
  15. (segue pars destruens 2bis)


    Ecco, io vorrei ora tornare all'immagine della signora di prima.
    Vorrei chiedere ai miei lettori (amici, nemici, e spie) di fare uno sforzo di immaginazione a provare a paragonare questi due esemplari di umanità. Coraggiosa e umile la donna, sprezzante, altezzoso, arrogante l'uomo.
    Questo il pensiero che mi ha accompagnata durante tutta la passeggiata della manifestazione, il motivo per cui mi trovavo lì:

    “l'umiltà e il coraggio dovranno essere i requisiti principe di chi vuol governare questa città vilipesa, questa Italia stuprata. Non più ambiziosi, arrivisti, che anelano principalmente al potere, al prestigio, alla poltrona. Queste basse passioni non potranno mai condurre a nulla di buono. Non importa se hai un master a Chicago, spogliamoci degli orpelli e della vacuità del narcisismo. Solo da qui si potrà ripartire. Ormai non basta più cambiare classe dirigente. Qui bisogna cambiare le nostre coscienze”

    Questo pensavo mentre camminavo in mezzo agli altri. Ognuno di noi avrà pensato qualcosa di diverso in quel momento. E ciò che più mi avvilisce è che nessuno di noi semplici, umili cittadini della compagine del popolino bue è stato intervistato. A nessuno di noi è stato chiesto PERCHE' ERAVAMO LI'. Eppure questa era una manifestazione del popolo per il popolo, non vi era politica, né propaganda, il messaggio doveva esser chiaro. I politici han fatto bene a venire o si sarebbe detto “Ah birbanti, non son venuti!”, e tuttavia a coloro che son venuti si è detto” Ah birbanti, son venuti per fare vetrina!”. Uno a uno palla al centro, questa è la democrazia baby!
    Avrebbero tuttavia dovuto seguire la processione in religioso silenzio e dichiarando ai giornalisti un bel “NO COMMENT, OGGI PARLA IL POPOLO!”.
    E invece la seduzione del narciso è sempre in agguato. Difficile resistere a una telecamera puntata a un microfono da cui parlare al mondo. Per carità, i toni sono sempre stati pacati, onore al merito, ma nessuno di loro si è sognato di dire “lasciamo la parola al popolo, ai semplici cittadini, questa è la loro manifestazione”. Come al solito ci trattano da sudditi.
    Sembrano sfumature, ma fate bene attenzione, non lo sono! E' da qui che si deve ripartire dalle fondamenta. Vedete, se uno parte con i presupposti dell'ambizione, ancorché incensurato, professionista stimato e bla ..bla.. bla.... non può essere portatore di energia positiva. Prima o poi in qualche tegamata ci casca. Ne abbiamo avuti di esempi, no? Guardate coloro che oggi sono interrogati in tribunale, pensate che 20 o 10 anni fa avrebbero sospettato di cadere così in basso? Pensate che 20 o 10 anni fa non fossero anche loro incensurati e non godessero della stima di tutti? Certo che sì. Certo che sì. Devo continuare?
    Ve lo ricordate il Mito della caverna dalla Repubblica di Platone? Andatevelo a rileggere, poi se ne parla.

    (segue terza parte)

    RispondiElimina
  16. (terza parte) MONITO ALL'ERETICO


    Infine un piccolo monito all'Eretico, che ieri sera era visibilmente (e giustamente!) eccitato dal grande evento che lo ha visto come star indiscussa della manifestazione. Finalmente ha potuto raccogliere gli allori anelati e meritati sin dai tempi della Casta nel lontano 2008, dopo essere stato a lungo umiliato e vilipeso , trattato come un impostore, un imbroglione, un mistifcatore. Ebbi l'occasione già qualche settimana fa di paragonarlo al Cardinale Enea Silvio Piccolomini che, all'indomani della sua ascesa al soglio pontificio prendendo il nome di Pio II, pronunciò (pare) la famosa sentenza “Quando ero Enea nessuno mi conoscea, ora che son Pio tutti mi chiamano zio..”.
    Circondato più da uomini che da donne – è vabbè ..ormai sei passato in seconda posizione rispetto al “bell'Angelini”, fattene una ragione – chi lo tirava da una parte, chi dall'altra, chi gli suggeriva, chi si complimentava, chi tentava di sedurlo politicamente. L'appello che faccio all'Eretico è di non lasciarsi blandire da facili lusinghe, di rimanere integro, di non lasciarsi corrompere dal narcisismo dell'ego. Lo so è dura, non lo sapessi..ma lo so. Eretico, sii fortezza inespugnabile, sii turris eburnea, mantieni il distacco dalle facili seduzioni:


    “memento mori, memento te hominem esse, respice post te, homine te esse memento”

    Questa frase veniva sistematicamente sussurrata da un umile servo, ai cesari di dignità imperiale durante il trionfo. Raf, sii Cesare, ma sii anche umile e coraggioso come quella signora con il suo motto scritto a pennarello su un pezzo di cartone!


    L'ambizione logora chi ce l'ha

    BK



    P.S.: scusa eh..ma te lo dovevo dire

    RispondiElimina
  17. Da quanto risulta dall'informativa dei Carabinieri nel 2010 Mussari Giuseppe e Ceccuzzi Franco si consultavano quotidianamente. Chissà se gli è tornata un po' di memoria a Franchino, che si era scordato di conoscerlo, Beppe.

    RispondiElimina
  18. Io c'ero e inaspettatamente ho incontrato anche altri amici che non credevo di trovare.
    Eravamo pochi? Bene sarà il sassolino che causa la frana....
    Come detto in precedente post mi avrebbe fatto schifo partecipare alla sfilata di protesta con alcuni personaggi che oggi hanno il non felice primato di "responsabili" del dissesto. Certo, ce ne erano altri che magari hanno operato dalle retrovie, ma oggi, leggere di diatribe sul fatto che siano sfuggite note sul mancini, o sul cenni o sul neri, mi sa tanto di quella diatriba che da un paio di giorni affligge il movimento 5 stelle, dove c'è qualcuno che vorrebbe dare la fiducia a bersani per iniziare almeno l'azione di governo,
    Ora, senza stare a sentenziare troppo sulla miopia di certi atteggiamenti (dare la fiducia) ci si rende conto o no che cominciare a scalzare la terra da sotto ai piedi a questo movimento di cittadini è controproducente?
    Non si può impedire a chicchessia di partecipare ad una passeggiata; si può, invece, far notare allo sgradito di turno che in quella passeggiata ci incastra come il cavolo a merenda (ma qui ci vuole il coraggio individuale)e fare in modo, con la nostra opera di proselitismo, che alle elezioni questi tipi prendano una bella lecciata nei denti.
    Sennò diventa come la discussione che ci fu a Palazzo Patrizi quando il Santo declinò l'invito ad essere un capofila e la gente gli si scagliò perchè "così è troppo facile"!!
    Basta delegare il bastone della lotta agli altri, ognuno conti per la parte che gli compete e quando si trova davanti alla scheda elettorale faccia la scelta più giusta in coscienza e libertà ed orgoglio, sapendo di aver fatto fino ad allora in atti e parole, quello che più era giusto.
    Il bisogno di eroi è sempre campanello di allarme civico.
    Ognuno di noi deve avere il suo eroe e condottiero, dentro di se, ma chiedere ad un altro di armarsi e partire al posto nostro non ci aiuta ne alla comprensione ne alla riuscita del nostro progetto (per chi ce l'ha).
    Francesco

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Condivido pienamente!!!

      A breve ci saranno altre "passeggiate" STIAMO UNITI e RIPRENDIAMOCI SIENA

      Foloso

      Elimina
    2. Certo che ce la riprendiamo, siamo qui per questo!

      BK

      Elimina
    3. Ecco il messaggio che volevo mandare era questo. Per troppi anni i senesi hanno delegato gli altri!!!

      Elimina
  19. Sono stato contentissimo di questa prima prova di coraggio dei senesi qualunque (quasi tutti). Tuttavia vorrei segnalare che ieri al palazzetto c'erano migliaia di persone a vedere la Mensana. Deduco che ai senesi probabilmente importa molto di più andare a vedere la pallacanestro rispetto al futuro loro e dei loro figli. Sono un po' sfiduciato tuttavia spero ....
    P.S. nella strada fiume ieri c'erano centinaia di macchine parcheggiate in modo allucinante e pericoloso. Dei vigili neppure l'ombra!!! Io sono un medico delle scotte e circa una mese fa sono stato chiamato d'urgenza per vedere un malato. Non trovando parcheggio ho posteggiato alla rotonda davanti all'obitorio... multa e 2 punti decurtati dalla patente. Vi sembra giusto?! Ah dimenticavo io e i miei pazienti non contiamo un cazzo rispetto al "felice groviglio". Bene senesi continuiamo così poi un giorno vi andrete a far visitare al rastrello o al palazzetto!!!!!! Date retta cerchiamo di riorganizzare le giuste priorità di questa città!!!! Sport e Palio sono importanti ma forse altre cose dovrebbero venire prima.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A tutti questi tifi gli auguro di divertirsi finchè potranno, come ho fatto in altro post.
      Magari quando però gli accadimenti di questi giorni si ripercuoteranno sulla vita di tutti i giorni, come è successo per la crisi che qui è arrivata in ritardo rispetto ad altri posti, toccherà anche a loro svegliarsi di soprassalto e fare i conti con la realtà.
      Tanto per ricordare a chi se lo fosse scordato, il quadro desolante di questa città vede:
      - comune commissariato ed in probabile dissesto
      - banca scomparsa
      - università in disavanzo
      - usl in disavanzo
      - provincia che aveva bloccato i pagamenti e quindi in forte stress di liquidità (comunque ente di prossima soppressione)
      - siena biotech chiusa
      - sapori venduta
      - whirlpool con ricorrenti casse integrazione
      - etc.....
      Chi c'ha i fligloli piccini o adolescenti e spera che trovino lavoro, per i prossimi 4 o 5 anni (di piu?) sarà dura, forse allora qualcuno in più deciderà di manifestare il proprio disgusto. Nel frattempo, buon divertimento, se vi riesce.....
      Francesco

      Elimina
    2. spero tu non faccia diagnosi con la stessa lucidità con cui hai soppesato gli eventi e le parole della bloggata ...

      Elimina
  20. Ballissimo il cartello "GIORNALISTI CORAGGIO!", ma forse non sarebbe stato fuori luogo anche un cartello con scritto "MAGISTRATI CORAGGIO !" !!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  21. Nel ribadire che a mio parere tutti quelli che negli ultimi venti anni hanno avuto responsabilità di governo a Siena con i bei risultati che sappiamo devono ritirarsi a vita privata, da questo momento dichiaro ufficialmente di ritirarmi dalla "bagarre sistematica tra tucciani e neriani" che sottrae tempo ed energie alla ricerca di soluzioni che possano consentire alla Città di uscire dalla crisi che la attanaglia.
    Enrico Tucci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi perdoni ma lei è troppo gentile dicendo "ritirarsi a vita privata", a mio parere sarebbe più consono contribuendo fattivamente a rimettere in pidi il pezzo franato di strada fiume ed opere similari a seguire ... detto questo la ringrazio per quanto sta facendo e potrà fare.

      Elimina
    2. Mi associo alle parole del Dott. Tucci.
      Siamo proprio sicuri che non si riesca a costruire un progetto condiviso alternativo al PD che faccia emergere idee e progetti per la nostra città?
      Cerchiamo di non far prevalere solo l'acredine e dimostriamo che l'ALTERNATIVA E' POSSIBILE!
      RIPRENDIAMOCI SIENA....TUTTI INSIEME!!!

      Elimina
    3. SMOKE THEM OUT (dobbiamo stanarli)

      Dr. Tucci , credo che l'unico modo per far uscire veramente questa città dalla crisi, senza usare inutili placebo, sia di stanare quella parte del groviglio che ancora si annida tra liste civiche (o meno) di cui si sa poco. Si espandono come metastasi nei gangli del potere e di nuovo cresceranno nel futuro fino a uccidera ancora una volta la città. Non permettiamoglielo! No pasaràn!

      BK

      Elimina
  22. Un caro saluto e soprattutto un ringraziamento di cuore ad Enrico Tucci: il quale, con questo breve intervento, ha dimostrato di essere superiore, e non di poco, rispetto ai suoi (peraltro anonimi) corifei.
    Tucci dunque molto meglio di certi tucciani, così come Eugenio Neri è molto meglio di certuni che lo sostengono, dietro le quinte.

    Quanto al lettore che vorrebbe 2 articoli al giorno sulla Fondazione Mps, gli dico che giornalisticamente la banca è molto superiore, come interesse (vedasi lavoro della Magistratura, incidenter tantum); che per la collettività senese sia più grave, da un certo punto di vista, il tracollo della Fondazione, è corretto.
    Ne abbiamo scritto in abbondanza, ne riscriveremo di certo.
    Se invece l'anonimo insinua che il minore spazio alla Fondazione dipenda da eventuale simpatia proGabriellone o pro non so chi altri, gli consiglio uno psicoterapeuta a buon prezzo...

    L'eretico

    RispondiElimina
    Risposte
    1. CARO ERETICO,
      meno di una settimana fa , sabato 23 febbraio, scrivevi "basta con questo buonismo imperante!". E invece ti è bastato l'appagante bagno di folla a piazza Salimbeni durante la manifestazione per farti cambiare idea. Ora dobbiamo fare del buonismo? Che è successo Raf? Tra le tante persone che ti hanno avvicinato quella sera, qualcuno ti ha promesso qualcosa? o sei troppo vittima delle lusinghe di chi sapientemente ha capito che doveva venire ad adularti per averti dalla sua? Sei così fragile, sei così corruttibile? Rivogliamo il nostro Eretico , quello di prima della manifestazione, quello che non scendeva a compromessi con i furbetti del quartierino.
      L'hanno forse rapito gli alieni, il nostro Eretico, e tu sei un avatar che lo sostituisce?

      si salvi chi può

      BK

      P.S. a ri-scusa eh...ma lo dovevo di' !

      Elimina
    2. Questa non l'ho proprio capita!
      Ma che ci si mette a fare le pulci anche a chi c'ha rimesso fegato, soldi e sonno?
      Ammesso e non concesso che il buon eretico abbia anche ceduto a qualche lusinga, mi pare prematuro farne il prossimo indiziato del groviglio armonioso. Posso accettare tanti punti di vista, compresi quelli di chi dice che non ha voluto marciare al fianco di certa gente (per certi personaggi ha fatto fatica anche a me) ma essere intransigenti così lo trovo davvero fuori luogo.
      Mi spiego meglio:
      tutti sappiamo chi c'è dietro al Neri? ricordatevelo, agite di conseguenza.
      Si dice di sapere cosa ha fatto davvero il Corradi? contestateglielo, ricordatevelo, agite di conseguenza.
      Si può eccepire su taluni comportamenti di Tucci, Vigni, Semplici o chicchessia altro? cercate di averne la certezza, ricordatevelo, agite di conseguenza.
      Il fatto, forse, è che non mi sembra ci sia buonismo nel dire che il Tucci si è comportato da signore o che il Neri c'ha dietro gente meno onorabile di lui. Forse potrebbe suonare come un'indicazione a taluni, ma il processo all'intenzione è cosa ardua da fare, specialmente su chi ha dimostrato da tempo di rischiare davvero del suo...
      Questo sempre IMHO
      Francesco

      Elimina
  23. Bastardo Senza Gloria1 marzo 2013 13:46

    Parto da un presupposto. Chi manifesta, per quanto mi riguarda fa sempre bene. Quindi viva chi scende in piazza. Ora però vorrei sottolineare che ci sono anche persone con le quali non voglio manifestare. Posso? Io non c'ero per questo. A me le "fiaccolate" non piacciono, piace di più fare altre cose, tipo aspettare il Mussari arrivare in tribunale, li davvero s'era in cinque. E' solo una questione di stile. Ognuno si scelga il proprio. Riguardo alle osservazioni fatte sui vari blog penso che o uno non legge, e non c'è niente di male, o non può dire che mancano certi nomi all'appello del groviglio. Evidentemente fa parte di quelli che sono "aggrovigliati di riporto" o "finti oppositori" che di solito cercano sempre accordi "sottobanco". Vi ricordano qualcuno?.....Quindi calma, che io la patente non me la faccio dare da nessuno.
    Un abbraccio.
    P.s. Chiaramente tolgo l'Eretico da questa mia e soltanto mia bagarre e lo ringrazio della pazienza che dovrà avere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro BSG,

      mi sa che i tuoi bei capelli lunghi te li hanno lavati troppo e a forza di "shampi" t'hanno lavato anche il cervello.
      Te lo sai chiesto perchè eri in 5 ad aspettare il Mussari? Anzi....fai una cosa chiedilo agli "ILLUMINATI" come mai eri in 5.....manifesta pure con chi ti pare ma rimani libero fratello.

      ciao
      Foloso

      Elimina
    2. Bastardo Senza Gloria1 marzo 2013 18:15

      Certo che se aspettavamo quelli che fanno affari con la casta sicuro....ne conosci qualcuno?...senza voler "intermediare" con nessuno, vorrei ribadire che sono libero e visto che mi conosci portami un po di shampooo....noo??

      Elimina
    3. Caro Bastardo ora so' tutti boni a dire l'avevo detto. Bene bravi metteteci la faccia come qualcuno prima di voi a fatto e vediamo quello che viene fuori... Senza FOLOSI o GANZI vari...

      Elimina
    4. Te invece, ogni tanto , mettici un "h" davanti alla a e stai un pochino più calmino che te , come io, come Bastardo da soli non si fa NIENTE ma se ci si mette insieme si pole fa' qualcosa....

      ciao
      Foloso

      Elimina
    5. Spiacente per la H lasciata sulla tastiera... MI sento parecchio calmo... Che dire, certe volte meglio soli che male accompagnati!!! Saluti

      Elimina
  24. Grazie Eretico per il tuo post delle 13:37.
    Il tuo evasivo intervento dice molto più di qualunque mio ulteriore commento. Ma una piccola nota la voglio lasciare per i tuoi lettori e poi tolgo il disturbo.

    Tu pensi davvero che un Neri possa essere dov' è per quello che è e senza tenere conto, e parecchio, di chi ce lo tiene?
    Ma davvero davvero lo pensi???
    E davvero pensi che il silenzio sulla Fondazione di tutta la stampa dei poteri davvero forti (e per ora della magistratura) sia dovuta allo scarso interesse giornalistico?

    Lascio questo penoso e inconcludente tentativo di dialogo (?) con due proverbi che sono sicuro, da bravo amante della Tradizione apprezzerai:
    Non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire.
    Chi ha orecchie per intendere, intenda.

    Contenti voi ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bastardo Senza Gloria1 marzo 2013 18:00

      Provo in questo tentativo, inutile, di farle capire (?), che tali argomenti sono stati trattati abbondantemente, che tali persone tengono un basso profilo, a differenza di altri, proprio perchè l'attenzione a loro dedicata non è mai calata, anche se altri accadimenti, comunque collegati, hanno preso il sopravvento.
      La lascio con un proverbio che lei saprà apprezzare:
      "non c'è peggior cieco di chi non vuol vedere"....
      P.s.
      "gallina vecchia muore presto".....
      "chi va con lo zoppo arriva tardi".....

      Elimina
    2. Un saluto

      Io non sono molto contento ( come credo moltissimi altri ), anzi per niente.

      Ma da chi non ha coraggio a firmarsi, nemmeno dietro ad uno pseudonimo ( penso che tu sia anche il commentatore del messaggio 28 febbraio 21.34 ) NESSUNO, HA MAI DA IMPARARE NIENTE.

      Elimina
  25. A Siena sono quasi tutti parenti, si mangia tutti (con eccezioni, ovvio) dalla stessa mangiatoia, e se non lavori al monte lavori alla novartis o all'università, o in un uffciio inventato apposta per te, e il PD comunque l'hai incrociato in vita, e i sindacati annessi, e anche magari CL e i grembiulini.

    Non è facile chiedere di rovesciare il tavolo a chi su quel tavolo da anni mangia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse è vero quello che dici e non puoi capire quanto sia felice ed orgogliosa di essere fuori da questo schema. Potersi guardare allo specchio, sapere che ti apprezzano per quello che sei e meriti, avere un posto di lavoro perchè hai vinto un concorso con le tue capacità e non con la tessera di partito o perchè hai leccato il culo a qualcuno, come dice una nota pubblicità, non ha prezzo!! Anna G

      Elimina
  26. Vorrei fare infine un richiamo relativo alla necessità, secondo me, di creare veramente una rete di notiziari ed iniziative condivise che siano facilmente accessibili a tutti.
    Cosa voglio dire?
    esempio:
    della manifestazione di giovedì pomeriggio molta gente non sapeva niente!
    E' vero che era linkata sia sul senso della misura che sull'eretico, ma ad esempio non su fratello illuminato od il gavinone.
    Quando ci sono iniziative così succulente, o notizie di preponderante interesse cittadino, tutti i blog dovrebbero parlarne. C'è molta gente affezionata a questo o quel blog che legge solo quello, o magari nemmeno conosce gli altri.
    L'individualismo, come s'è visto, non porta molti vantaggi alla lunga e seppure ognuno dei blogger possa rivendicare giustamente il diritto a dare le notizie che gli pare e piace, la loro funzione è giustamente quella di informare
    il più doviziosamente possibile la maggior parte delle persone.
    La mia perplessità nasce dal fatto che purtroppo molta gente chiede la pappa scodellata e se non si riesce a farlo se ne perde tanta.
    Vero è che l'essere ignoranti e per di più pigri non è una scusante, ma siccome c'è bisogno di tutti, per fare massa critica è necessario interagire su vasta scala ad un livello superiore.
    Specialmente in una città come Siena, dove la gente è mediamente borghese e spesso qualunquista, già è difficile trascinarla in iniziative di questo genere; se per di più non gli si da l'input giusto di una cosa condivisa e quindi alla quale vale la pena partecipare, si rischia di sentir dire "c'erano 4 gatti" e quindi di avere immediatamente smontata anche l'iniziativa più civista, etica e necessaria del mondo.
    Questo IMHO.....
    Francesco

    RispondiElimina
  27. “La Città ai Cittadini” intende esprimere un caloroso grazie a tutti i partecipanti alla manifestazione del 27 Febbraio, nata e realizzata per riaffermare “L’Orgoglio e la Dignità” di un’intera Città, che, seppur ferita, in questo modo ha saputo dare un segnale di forza e coesione nel chiedere il rispetto della propria Storia e la salvaguardia delle proprie Istituzioni.
    Seppure intesa come manifestazione di semplici Cittadini, ci ha fatto piacere veder partecipare ad essa anche molti protagonisti, uomini e donne, impegnati nella prossima campagna elettorale, che, pur militando in sponde concorrenti e rinunciando ai propri simboli, hanno condiviso la necessità di un confronto serio e trasparente con l’intera Città, manifestando di avere voglia, determinazione, coraggio e passione civica. Questo è quello che riteniamo serva alla Città e speriamo si continui a fare genuinamente e senza riserve. A questo proposito ci sia consentito ringrazire tutti quei Cittadini che ci hanno spronato nella realizzazione dell’iniziativa, chi ci ha voluto manifestare la sua adesione pubblicamente, chi lo ha fatto privatamente, magari a iniziativa conclusa, dicendoci che avrebbe partecipato volentieri “ma non aveva saputo niente”. A costoro abbiamo risposto che, pur con i nostri limiti, abbiamo cercato di veicolare il nostro messaggio tra i mezzi di comunicazione disponibili, internet e carta stampata. Purtroppo non abbiamo ricevuto dai media tradizionali l’opportuna pubblicità che magari l’evento avrebbe meritato, visto che – almeno per noi – ci appare degna di nota una manifestazione che chiama a raccolta l’intera Città per rispondere coralmente alla sovreesposizione mediatica negativa che ha visto protagonista la nostra Città da qualche mese a questa parte. Per altri, evidentemente, non è così. Tuttavia siamo rimasti contenti della risposta dei Cittadini che in più di 300 (!!) hanno risposto al nostro appello e hanno sfilato dietro a striscioni con sopra scritto “Orgoglio e Dignità” e “Riprendiamoci Siena”, intendendo così chiedere che la Città sia restituita ai Cittadini, sottraendola a logiche di potere elitarie, privilegiando i principi di legalità, trasparenza, libertà e democrazia.
    Del resto se in mille hanno fatto l’Italia…essere in 300 per sperare in uno nuovo 'risorgimento'per Siena può essere un buon inizio!

    p.s.:un dovuto ringraziamento all'Eretico per la diffusa pubblicità dell'evento all'interno di questo suo blog.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 300 ALLE TERMOPILI


      Oh...ricordiamoci che alle Termopili un gruppo di 300 valorosi Spartani riuscì a tenere sotto scacco 300.000 Persiani.!

      bk

      Elimina