Cerca nel blog

mercoledì 23 gennaio 2013

La fine di Mussari: Inferno o Purgatorio?


 
  Sono dunque arrivate le dimissioni "irrevocabili" (c'erano state anche quelle revocate, ricordate?) di Mussari Giuseppe; il quale si dimette da una carica (la presidenza dell'Abi)  alla quale in nessuna democrazia occidentale sarebbe mai potuto accedere uno come Lui. Forse in qualche satrapia asiatica, o in qualche "eccellenza" sudamericana di stampo postbolivarista. Non in altri luoghi.
 Domani, salvo indecenti sorprese, verrà rinviato a giudizio per Galaxopoly: prima occasione - dunque storica - in cui è stato preso con le mani nella marmellata (a dimostrazione del fatto che i danni prodotti esulano dallo stretto "fare banca", in cui è oggettivamente non perito, come da Lui stesso ammesso un anno or sono).

 Incredibili e prevedibili al tempo stesso le dichiarazioni di Franchino il Ceccuzzi (Repubblica, pagina 22, direi fra tutte), tese a scaricare la persona di cui è stato testimone di nozze e molto, molto altro: ma su quelle ci sarà tempo e modo di ritornare. Un consiglio, di cuore, ai lettori: prendetevi un buon paio di forbici, ritagliate queste interviste e questi interventi ceccuzziani (lo so, c'è Internet: ma volete mettere il fascino del ritaglio cartaceo?). Potranno essere utili, fra un po'.
 Con tutta calma, poi, questo blog andrà a ripercorrere certi percorsi di vita dei mussariani Docg: non prima di avere constatato quanti di loro si trasformeranno in Giuda (alcuni lo hanno già fatto o lo stanno facendo cotidie).

 L'eretico è andato a rileggersi il buon Alighieri; il Purgatorio, in particolare il Canto XI, quello, fra gli altri, del superbo Provenzan Salvani.
Sia lieto, Mussari Giuseppe, della scelta ereticale (lo scrivente ovviamente si autocolloca all'Inferno, Canto X): Provenzano è quello che ha portato i senesi (e gli altri) alla vittoria di Monteaperti, mentre Lui si deve accontentare degli scudetti mensanini (a mezzadria con Minucci Ferdinando, suo grande amico) e dei trionfi palieschi con Già del Menhir.
Provenzano, però, condivideva con Lui il sogno (realizzato, per un certo periodo) di essere il dominus, il Signore di Siena. La sua superbia lo portò a ciò.
Dice Oderisi da Agobbio (Gubbio), a Dante:
"Quelli è, rispuose, "Provenzan Salvani;
ed è qui perchè fu presuntuoso
a recar Siena tutta a le sue mani".

 Il grande Provenzano, però, seppe mondare la sua superbia, la sua oltraggiosa tracotanza con ciò che fece, dopo la sconfitta ghibellina di Benevento del 1266, nei confronti di un amico (pare Mino di Pagliaresi): per il quale (ostaggio dei nemici), Provenzano si mise a chiedere l'elemosina nel Campo (ben differente da quello odierno). Un gesto che impressionò tutti, e che spinse Pier Pettinaio a pregare per lui.

 "Quando vivea più glorioso, disse,
liberamente nel Campo di Siena,
ogne vergogna diposta, s'affisse".

  Mussari Giuseppe, con il valore dell'amicizia, ha invece un rapporto un pochino ambiguo. L'occasione però è ghiotta assai: oggi come mai prima, ci vuole un gesto clamoroso, eclatante che, almeno di fronte al buon Dio misericordioso, gli eviti il peggio.
 Anche perchè, altrimenti, rischia di andare all'Inferno anche Lui, come lo scrivente: e non nel Canto X, cioè fra gli eretici. Magari financo un po' più in giù...

Ps Mi scuso con i lettori (colleghi e genitori in primis), ma oggi la consueta rubrica del "mercoledì scolastico" è saltata, per mussariani motivi; tornerà, a Dio piacendo, il prossimo mercoledì.
 In fin dei conti, però, una lezione valida, per la scuola e per la vita, ce la può dare anche la triste vicenda mussariana, no?

73 commenti:

  1. In cantina tenevo 3 bottiglie di una riserva introvabile di champagne Jaquesson. Ieri alla notizia delle dimissioni del Mussari mi sono stappato la prima. La seconda la stapperò per la sua prima notte in galera. La terza per la sua ... vabbè lasciamo perdere, il concetto si è capito.
    La cosa esilarante adesso è osservare l'affannoso movimento di voltagiubba dei suoi "ex" amici. Il Ceccuzzi in primis....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cari lettori, rispondo a chi è interessato ed ha chiesto lumi: in effetti i grillini hanno spostato da Piazza del mercato alla Lizza, in previsione dell'afflusso; lo scrivente dovrebbe parlare verso le 20, con Mauro Aurigi (orari non mussoliniani, come detto ieri).
      Verso le 21, mi dicono che arriverà Beppe Grillo.

      L'eretico

      Elimina
  2. Caro Eretico,

    Ci spieghi l'origine di questa notizia ?
    Mi spiego, uscire di mattina poco prima di una assemblea degli azionisti con il presidente dell' ABI che ha appena rinnovato il passaporto di fresco.

    Franchino lo ha impallinato in modo da favorire la sua rielezione ?
    Forze governative che vogliono evitare che il PD (prossimo vincitore alle elezioni) abbia troppe poltrone ?
    Forze interne ad MPS per incasinare l'esternalizzazione ?
    Mussari oramai senza protettori e quindi da sostituire a capo dell'ABI ?
    Una azione di insaider treding per rendere MPS più facilmente scalabile ?

    Help us eretico !!!

    F.to
    L'Anonimo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..la banca la possono comprare amici Montiana, con un soldo bucato!!!

      Elimina
  3. Riparto dall'ottimo commento di Silvia Tozzi: Caro Eretico, è una buona idea, quella di parlare "magari anche di altri..." Nelle vicende del MPS devono aver messo mano in parecchi tra Siena Roma e oltre. Adesso si profila il tentativo di far convergere su Mussari tutte le responsabilità della sciagurata gestione, in modo da eliminare, con un capro espiatorio - forse più facile per le sue leggerezze -anche il rischio di dover capire più a fondo quello che è successo.
    Buon Lavoro!
    Questa ora è la cosa più importante per Siena. Lungi da me l'intenzione di difendere Mussari, ma non dobbiamo permettere a nessuno di quelli che lo hanno osannato, gli hanno leccato il .... per 12 anni, lo hanno eletto Senese dell'anno nel 2001, di farla franca con patetiche prese di distanza o addirittura di condanna. E' un comportamento miserevole che non deve essere tollerato. Pregherei l'Eretico di fare una bella rubrica dove raccogliere tutte le cose successe in questi 12 anni, dove indicare chi l'ha portato e introdotto a Siena, chi l'ha nominato in Fondazione, chi ha ubbidito a tutte le sue c.....te, chi ha fatto parte di liste e movimenti di sua ispirazione, che ha goduto o solo chiesto sue raccomandazioni, e via dicendo. Le colpe non sono (solo) di Mussari, ma soprattutto dei tanti "senesoni" che gli hanno retto la balla, anche per interessi personali.
    Ora è il momento di fare una COMPLETA PULIZIA, a partire da chi ha avuto responsabilità tecniche e politiche, ovvero dalla maggioranza (Ceccuzzi, Cenni, Monaci, Mancini, Marzucchi, Riformisti vari e peones vari) ma anche della finta opposizione (PDL verdiniano).

    RispondiElimina
  4. Di Provenzano Salvani ho sempre preferito ricordare la parte della storia in cui egli si umilia per chiedere l'elemosina per salvare il suo amico. Non mi è nota infatti alcuna similitudine possibile con il tuo protagonista, se non quella della profezia che gli preannunciava "la tua testa sarà la più alta del Campo!".E non era proprio una metafora, lo fu davvero la più alta del campo di battaglia: infilzata da una lancia nemica e esposta al pubblico ludibrio. Ecco questa seconda parte della storia mi sembra forse più attinente...


    P.S. ti è venuta proprio come il cacio sui maccheroni questa cosa delle dimissioni 2 gg prima della presentazione del libro, ma che vi eravate messi d'accordo?

    RispondiElimina
  5. Passerrella show stamani alla radio nazionale di un gruppetto di intellettuali senesoti (qualcuno a dire il vero ...d'importazione)sul caso Mps-Mussari. Davvero un bellissimo spaccato della città sempre pronta a saltare alla gola del potente quando cade in disgrazia per lavarsi la coscienza delle slinguate assestate quando questi contava davvero. Professori universitari ma dove eravate quando vi coccolavate i debiti dell'ateneo sicuri che Babbo Monte sarebbe intervenuto a sanatoria (e già da anni si sapeva come si trovavno questi soldi...) ma tutti zitti e mangia. Lo stesso dicasi per i giornalisti: tutti bravi a dire oggi, come quello che parlava alla radio, io l'avevo detto...L'avevo detto? Ma quando?? E sopratutto come?? Perchè prina non vi guardate in casa e alle relazioni pericolose che qualche gruppo editoriale detiene con Mps (senza finanziamenti, niente stipendi...)?? Non dimenticate che le spallate al sistema siena sono arrivate nell'ordine: dall'inchiesta della Gabbanelli, dall'inchiesta del Fatto, dal martellare dei blog come questo. Giornalisti senesoti e prof. universitari fatevi uno stage da Padellaro o alla Bocconi, poi date fiato alla bocca...

    RispondiElimina
  6. INFORMAZIONI PER UNA CORRETTA INFORMAZIONE
    A questo punto i cittadini devono avere la più completa informazione su quanto successo a MPS.
    Uno degli strumenti più idonei è quello di andare a leggere i verbali delle assemblee MPS dove si trovano le relazioni del CDA e gli interventi dei vari azionisti.
    1 - Aprire il sito www.mps.it
    2 - Cliccare Investor e Ricerca (sotto il logo)
    3 - Cliccare nella griglia a destra Corporate Governance
    4 - Cliccare nella griglia che appare sotto Assemblee
    5 - Si apronole pagine di tutte le ultime assemblee. Cliccare su Verbale lavori.
    6 - Quando si apre il PDF, se non si vuole leggere tutto il verbale (di solito lunghissimo)si può andare sulla casella Trova e digitare il nome di eventuale socio (Semplici, Aurigi, Sestigiani, - i più interessanti -, etc), o eventuale argomento.
    Per chi ha un pò di tempo sarà molto istruttivo.

    RispondiElimina
  7. lo scaricabarile senese: ora tutte le colpe sono dell'ex presidente ...
    Mancini minaccia l'azione di responsabilità, certo l'iniziativa è ottima, peccato che il promotore non sia affatto credibile

    mandiamoli a casa, ma tutti, anche quelli che si sono fatti una nuova verginità

    RispondiElimina
  8. cittadino senese FORZA MAGISTRATI!23 gennaio 2013 10:54

    siamo finalmente alla SOLUZIONE FINALE GIUDIZIARIA, ora il popolo di Siena potrà avere GIUSTIZIA completa, chi ha prodotto l'impoverimento della nostra gente,chi ha ridotto il MONTE nelle condizioni attuali non può essere PERDONATO se non sul piano personale.E anche tu pauroso e timido vigni non hai minori responsabilità e anche tu suo segretario personale top manager ma "top" di cosa? dici ora che non sapevi nulla, nulla? ma che facevi il capo dei commessi? e gli altri uffici tecnici, il collegio dei revisori cosa revisionavano? li guardavano gli atti,le scritture? via ora RISPOBNDERETE DAVANTI ALLA MAGISTRATURA, avete visto che il "sultano" si è arreso dopo nemmeno 24 ore dalla "legnata" del fatto quotidiano, ora tocca a tutti voi, a tutti i vari collaboratori che sapevano,che avevano sentito,che avevano collaborato! ognuno di voi ha sicuramente responsabilità diverse,più o meno importanti, allora andate subito davanti ai MAGISTRATI, raccontate tutto quello che sapete per arrivare alla VERITA'.LA GIUSTIZIA sarà una medicina amara ma è l'unica per salvare la vostra dignità.Non voglio parlare di un ex dirigentone quello che faceva il "vicario", non si vede più in città, tanti funzionari tremavano al solo vederlo, oggi non merita nemmeno l'onore di una critica.NOI, I SENESI ONESTI SIAMO CON I GIUDICI,SIAMO CON LA MAGISTRATURA,SIAMO PER LA LEGALITA'.Nessun abbuono,niente buonismi,niente sconti a chi ha guadagnato milioni di euro ogni anno con la banca che andava come sappiamo.Sarete ricordati come la peggiore classe non dirigente del MONTE.GIUSTIZIA VERA COMPLETA SUBITO!

    RispondiElimina
  9. E pare che ancora non sia finita... il cittadino parla di altra roba. A questo punto spero davvero che si vada in fondo e che paghino tutti, perchè sai quanti ci sono impelagati! Però, ganzo vederli tutti in Piazza a chiedere l'elemosina

    RispondiElimina
  10. Io sono anche un pò in pena per la "mammina"........chissà che angoscia!!!!!!
    Silvia

    RispondiElimina
  11. Imperdibile il corriere di Siena di oggi!!
    Parroco picchiato e derubato.. e divieto di sosta a 41 euro...!
    Poi spazio al ceccuzzi che prova anche a passarci bene!

    RispondiElimina
  12. Alla gogna andrebbero messi, altro che a chiedere l'elemosina

    RispondiElimina
  13. E' ufficialmente partita la caccia all'untore! Ceccuzzi e Bezzini scaricano "l'appestato" Mussari. Mancini fa lo stesso. Che scena raccapricciante. Almeno avessero un minimo di dignità...invece cercano ugualmente di uscire puliti da questo sconcio, di rifarsi una verginità che non hanno. Vergogna!
    Ma anche a livello nazionale se fossimo in un paese normale dovrebbero cadere un po' di teste... cosa faceva durante il ladrocinio del Monte la Banca d'Italia? Dov'era il Governo? E gli altri organi di vigilanza?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. infatti, ora mi raccomando che qualcuno ri-voti il ceccuzzi !!!
      in una città seria prenderebbe 3 voti di numero.
      e invece stai a vedere che questo tentativo di rifarsi una verginità abbindola non pochi senesi.....
      la speranza è che il polverone arrivi dove deve arrivare, SEGUENDO L'ODORE DEI SOLDINI....cioè ai vertici del PD nazionale.
      a quel punto FORSE anche i senesoni col presciutto nell'occhi capirebbero ! forse.
      ANDATE ALLA FESTA DELL'UMIDITA' A GIRARE LE SALSICCE. EBETI !

      Elimina
  14. Ecco un estratto di repubblica di oggi:

    Da metà 2013 inizia la nuova normalità di Mps e di Siena. Con i soldi del Tesoro in pancia, un nuovo vertice della fondazione e un nuovo sindaco in città, da mesi commissariata, proprio per le divisioni sulle vicende della banca che hanno fatto saltare la maggioranza di Franco Ceccuzzi, il politico del rinnovamento in Mps che ora tenta il bis.

    Lascio ogni commento ai futuri utilizzatori del blog:

    RispondiElimina
  15. L'eretico di fronte alla notiziona delle mussariane dimissioni ha giustamente sacrificato la rubrica del mercoledì, ben capendo la portata della notizia e la sua priorità su la rubrica scolastica che sarà posticipata alla prossima settimana. E tutto ciò ha un senso. Invece c'è un tizio con la testa calva, direttore di un quotidiano locale, un vero professionista della notizia che questa mattina titola in prima pagina "Parroco picchiato e derubato". E non potendo (immagino per una questione di decoro) mettere una foto da prima pagina del malcapitato prelato tutto tumefatto e malconcio, ha preferito mettere una bella foto a colori con primissimo piano del parabrezza di un' utilitaria con una multa, pensate, da 41 euro! "multe più care da Gennaio e possibilità di pagamento online"recita l'occhiello. Poi in basso sulla sinistra c'è un rettangolino poco più di un francobollo con una notizia minore, invero di poco conto. Vi lascio immaginare qual'è. L'articolo a pag. 10 non è firmato da nessuno (ah, questi anonimi!). Mi vengoni i brividi solo a immaginare la scena dei poveri redattori che ieri sera han dovuto fare la roulette russa della paglietta per decidere chi fosse il disgraziato che doveva scrivere il pezzo a pagina 10: chi pesca il filo di paglia più corto scrive. Drammatico. E subito dopo ho avuto la visione ancora più raccapricciante di una mammina angosciata che pagava due energumeni che aggredissero nottetempo il malcapitato prelato, per poter regalare un titolone da prima pagina a un quotidiano che altrimente non avrebbe saputo come riempirla. Interessante.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo post è geniale,mi ha fatto scompisciare dalle risate!

      Elimina
  16. No...scusate..eh...pagina 23 di Repubblica:
    "Franco Ceccuzzi, L'uomo che allontanò Giuseppe Mussari dal Monte, e che ha pagato con la propria poltrona, guarda avanti". Ma che film hanno visto?
    Ora pare che Franchino invochi anche l'azione di responsabilità nei confronti della passata gestione.
    Ma non sarebbe più dignitoso se dessero le dimissioni tutti in blocco senza fare queste affermazioni grottesche, e zitti? Ma che dobbiamo chiamare l'esorcista per liberare la città da questi individui?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non per difendere ceccuzzi, ma ti vorrei ricordare che lui non ricopre nessuna carica pubblica. quindi se i senesi non lo vogliono possono non votarlo...mi sembra semplice. il problema sono i dissestatori del passato che adesso paiono chissà chi. per primo il Cenni il vero colpevole insieme al Mussari, visto che è stato 10 anni sindaco e che ha nominato mussari e tutti i consiglieri. poteva non sapere?

      Elimina
    2. Hai ragione. Infatti, avrei dovuto aggiungere anche il Cenni. Avete notato che nessuno ne parla del Cenni? il Cenni è stato 10 anni sindaco di questa città. Nessuno ha attribuito al Cenni alcuna responsabilità. E' assai curioso che nessuno ne Parli. Sembra gli unici responsabili siano Franchino e Beppe. Eretico, aiutaci a capire che ruolo svolgeva Cenni in questo disastro negli ultimi 10 anni. E soprattutto, oggi il Cenni che fine ha fatto? Dietro quale lista si starà nascondendo? SE qualcuno lo sa per favore ditelo. Grazie.

      Elimina
  17. E' finita. Meno male. Ma tutti a quegli altri? Niente? Gabriellone, Franchino, Caltagirone e compagnia cantando? Alla fine di un regime si regolano tutti i conti e qui pare siano lunghi....
    Il paragone con Provenzan Salvani non mi pare, però, azzeccato. Qui di gloria nel bene e nel male non ne vedo punta. E poi pensare di vedere Beppe nudo in piazza del campo sinceramente è un ulteriore oltraggio che risparmierei volentieri alla città anche solo a livello di ipotesi speculativa.
    Mi garberebbe di più vestito a righe ... a Santo Spirito. Se poi fosse San Vittore, come cantavano le montepaschine, è uguale ... un santo vale l'altro ....

    RispondiElimina
  18. Sic transit gloria mundi!

    RispondiElimina
  19. E già, ora Beppino lo scaricano tutti, alla vigilia delle elezioni, poi, più che mai! Il primo a dichiarare di non sapere nulla è proprio il Cek, bel Giuda no? Come se negli ultimi dieci anni fosse stato in Antardide a controllare lo stato di salute dei pinguini (beati loro che, almeno, non lo conoscono!). Caro Prof., rimanendo in ambito dantesco: pensi che il Cek sappia che sorte riserva il nostro buon Alighieri ai traditori degli amici? "Caina attende......." ci sarà arrivato a leggere almeno il quinto dell'Inferno dove si preannuncia un tale destino? Un invito: falla ai tuoi ragazzi una lezione dantesca sulla Siena di oggi, la ricerca potrebbe essere stimolante per il tua prossima fatica letteraria.

    RispondiElimina
  20. Assieme a Mussari dovrebbero vergognarsi Giuda-Ceccuzzi e tutti i lacché di regime (locali e non), inclusi i vertici di Consob e Bankitalia. Complimenti, un bel paese di m... l'Italia.
    Dov'era questa gente mentre Beppino faceva e disfaceva?
    Raffaele, un grazie per il gran lavoro che stai facendo: domani sarò in piazza del Mercato anch'io!

    MICHAEL KOHLHAAS

    RispondiElimina
  21. I nodi vengono al pettine. Ora attendiamo la causa per responsabilità civile. Mancini che passa all'attacco. Rido per non piangere. Dovrebbe fare causa a sè stesso.
    Oltre alla banca è il caso di dire che è ufficialmente saltato il banco ed è iniziata la fase del tutti contro tutti. Ma riusciremo mai a sapere se la BAV è stata pagata 9 miliardi (poi diventati 10) oppure 17? Perchè quella differenza di prezzo è pari a quasi tre volte quanto capitalizza MPS oggi....

    RispondiElimina
  22. intanto riguardiamoci questi 5 minuti della famosa puntata di Report della scorsa primavera, la prima volta che si sentiva parlare di Alexandria:

    http://www.report.rai.it/dl/Report/extra/ContentItem-93a6bc70-6ab6-409b-a21c-68f21d547a63.html

    RispondiElimina
  23. Un invito a tutti i cittadini senesi liberi: è caduta una testa ma NON BASTA, la verità è ancora lontana.
    NOI DOBBIAMO PRETENDERLA perchè NOI NON SIAMO LADRI. Oltre allo scarica barile ora andrà di moda il TRASFORMISMO......per favore.....vi supplico.....NON CI CASCHIAMO. Siena verrà salvata solo dalla società civile dopo che la politica, tutta la politica l'ha stuprata e derubata di ricchezza e dignità.
    DOBBIAMO SOLLEVARCI, CHIEDERE A GRAN VOCE GIUSTIZIA per dare un futuro a noi stessi e poter difendere il futuro delle genrazioni che verranno.
    PARTECIPIAMO, RIAPPROPIAMOCI della ns città : è giunto il momento di smettere di delegare altri.
    CORAGGIO SENESI, possiamo farcela!!!!!

    RispondiElimina
  24. Io voglio essere ottimista. Penso che a breve ci saranno anche altre dimissioni eccellenti. Voi che ne pensate?

    RispondiElimina
  25. Proporlo per il Mangia, no? Intendo il Mussari ovviamente, che ha dato LUSTRO alla Città di Siena nel MONDO (Spagna, Germania, Stati Uniti, Giappone... forse Patagonia!). Non certo a quel livoroso dell'Eretico che fa i soldi alle spalle di cotanto Illustre Personaggio

    RispondiElimina
  26. Caro eretico,
    complimenti, uno dei tuoi scritti più belli. Per ora ti stringo la mano metaforicamente, quando ti troverò a correre lo faro materialmente.
    Ciò detto,la notizia e come è stata vissuta oggi in città, mi ha generato un senso di amarezza - neppure temperato dalla piccola soddisfazione di avere avuto la riprova di cose che ( almeno nel mio piccolo e grazie anche alle notizie da te e da pochi altri apprese) andavo predicando da tempo - per il fatto, in primis, di lavorare al monte e poi per aver visto e sentito tanti sperticati lodatori, trasformarsi in famelici avvoltoi.
    Tra questi, veramente inqualificabili, i componenti di quella classe politica targata PDS, DS, PD che ha partorito, cresciuto e portato il Mussari sul massimo gradino del potere politico cittadino.
    Venendo al merito della vicenda ritengo che la chiave di volta non sia tanto nelle operazioni in derivati quanto nell'acquisto Antonveneta: se salta il tappo la' l'inondazione rischia di travolgere tanti.......

    RispondiElimina
  27. NO-MURA, NO-PARTY E ... NO-ABI !!

    RispondiElimina
  28. DAGOPORT - Rumors da Roma e Milano assicurano che il Monte dei Pacchi di Siena sarà commissariato in settimana. Altre voci danno per certo un sordo tintinnar di manette in direzione di Siena. Altro giro assicura che la magistratura abbia individuato uno incongruo trasferimento di 200 milioni di euro legato all'acquisizione di Antonveneta

    RispondiElimina
  29. Che tristezza per Siena. Di fatto ha espresso una classe dirigente di cosi' basso profilo, incompetente e inadeguata con il beneplacito di un consociativismo trasversale pasturato a sazieta' dalla stessa mangiatoia che garantiva al popolo panem et circenses e ai furbetti del quartierino laute prebende.una citta' e una popolazione narcotizzata da un benessere diffuso che non ha mai voluto guardare se sotto il tappeto c'era la polvere perche' in casa in tanti ci si stava proprio bene

    RispondiElimina
  30. Ho letto con fervida curiosità le pubblicazioni dell'eretico e le ho trovate acute sagaci pertinenti e oscenamente veritiere, le condivido da senese plurigenerazionale e lo esorto ed in coraggio a continuare indefesso come pochissimi sanno e vogliono fare nel nostro "piccolo universo"! Grazie Raffaele

    RispondiElimina
  31. ma quanti anonimi ci sono in questo blog? O è sempre il solito?

    RispondiElimina
  32. Ma l'avete visto stasera su Canale 3 "Pingpong"? Io si,per cui vi saluto e vado a vomitare.

    RispondiElimina
  33. Giova forse ricordare che chi avrebbe dovuto indagare e far luce sui maneggi di Mussari e sodali in grembiulino era ed è la società di revisione KPMG.

    Guarda caso, della revisione dei conti di MPS si occupava per conto di KPMG anche la Dott.ssa Benedetto, guarda caso, consorte del governatore della Regione Toscana Enrico Rossi.

    Ovviamente la politica ed il PD non c'entrano nulla !!

    Ora è venuto fuori il caso Alexandria, ma sicuramente la vicenda più inquietante e che avrà sviluppi clamorosi in prossimità delle elezioni è però quella legata all’acquisto dell’Antonveneta ed ai 1,5 mld fatti abilmente sparire !!

    Addirittura a Firenze, personaggi molto vicini a Renzi, fanno filtrare indiscrezioni circa il fatto che il sindaco aspetti il definitivo scoppio del caso per rientrare in gioco e prendere il posto di Bersani come candidato premier !!



    RispondiElimina
  34. che incredibile tistezza-incazzatura-vergogna.
    mi scuso fin da subito per la lunghezza.
    la patata bollente sta diventando sempre più enorme e nessuno la vuole. avrà delle gravi conseguenze sulla nostra già disastrata città, nonchè sui suoi "RAPPORTI" con il resto dell'italico stivale : se passa l'equazione gettito IMU = salvataggio MPS ci vogliamo mettere nei panni di qualunque nostro connazionale onesto e lavoratore che ha fatto stronzoli secchi e sacrifici x pagare l'imu sulla prima casa acquistata magari con un bel mutuo pagato col sudore della propria fronte ?
    e il sempre osannato "tessuto sociale" senese, cioè le Contrade, a cosa pensa ? di cosa si preoccupa ? fonte rassegna stampa di radio radicale di stamattina (quindi quotidiani nazionali), la risposta è dei 15.000 euro sottratti al protettorato di ciascuna delle 17.
    giustamente veniva messa in ridicolo l'intervista propinata dal bisi alla neo-priore dell'Aquila (nulla contro di lei, persona stimata e rispettabilissima) : mentre tutto affonda, il senese pensa a quei ridicoli spiccioli.

    che vergogna, che figura, siamo davvero diventati questo ? speriamo che le prossime elezioni comunali dimostrino di no.
    e soprattutto che la magistratura faccia chiarezza MA FINO IN FONDO, perchè con il dovuto rispetto non può essere tutta colpa del solo beppino o del solo franchino o del solo paonazzo. c'è tutta una ciurmaglia di gente qui in loco...ma c'è tutto il supremo soviet del PD nazionale che trema. e speriamo che si formino elementi di prova tali da eliminare ogni ragionevole dubbio sulla destinazione finale di tutti i milioni sperperati. e che l'opinione pubblica sappia.

    ovviamente però tutto questo sarà e dovrà essere solo magra consolazione di fronte alle conseguenze che attendono la banca, i tanti dipendenti onesti e le loro famiglie; conseguenze di cui ci dobbiamo preoccupare seriamente e che dobbiamo sfruttare PER RESETTARE TUTTO QUESTO SCHIFOSO SISTEMA E FORSE POTRA' RINASCERE ANCHE A SIENA UN MINIMO DI MERITOCRAZIA !

    p.s. per l'eretico : citato stamani su radio radicale dall'ottimo Massimo Bordin, che ha fatto riferimento durante la rassegna stampa all'unico blog senese che aveva tentato E DA TEMPO di fare luce sulle vicende in questione !

    RispondiElimina
  35. Complimenti Eretico! Sei stato citato nell'articolo di apertura del quotidiano www.lastampa.it firmato da Gianluca Paolucci:
    http://www.lastampa.it/2013/01/24/economia/siena-di-rosso-restano-i-conti-un-epoca-e-finita-per-sempre-jRXoJN81ifqtmHt0T4gmmJ/pagina.html

    RispondiElimina
  36. La fortuna è che le elezioni comunali ci saranno a Maggio, così faranno in tempo a scappare altre notiziuole niente male.....
    Capito perchè le volevano fare a Novembre?

    RispondiElimina
  37. ULTIMA DEL SOR FRANCHINO :

    Quanto ha affermato Eugenio Neri, secondo cui sull’acquisto di Antonveneta “viene da chiedersi se Ceccuzzi fosse stato in possesso dei necessari documenti tecnici” è del tutto falso, oltre che molto grave. Come ho sempre detto pubblicamente io seppi dell’acquisizione solo ad operazione avvenuta. Neri cercando di spargere fango addosso alla mia persona, in realtà colpisce un’intera comunità che in queste ore sta vivendo con grande preoccupazione le vicende legate alla Banca Mps. E’ un atteggiamento vergognoso e irresponsabile.
    Neri, che si candida a guidare la città e che si presenta come volto nuovo della politica, purtroppo con questa infelice uscita dimostra di avere già assunto tutti i lati peggiori di quella vecchia politica di cui è espressione e che lo ha messo in campo per nascondervisi dietro. Una politica che avrebbe voluto che niente cambiasse e che, per questo, ha fatto cadere il Comune e commissariare la città. Sono molto amareggiato dalla sua esternazione, ma sono anche sicuro che il tempo, come sempre, farà giustizia delle falsità da lui dichiarate. Personalmente non tollererò più atteggiamenti e attacchi di questo tipo e mi tutelerò, in tutte le sedi e con tutti gli strumenti a mia disposizione, per impedire che, continuando a diffondere falsità, si faccia un danno a tutti i senesi.

    Franco Ceccuzzi

    AH AH AH POPO' DI SCIABORDITO, FAGLI CAUSA E FATTI DIFENDERE DALL'AVV. MUSSARI !!!! AH AH AH HAI UNA PAURA MORI VERO ?
    TI TOCCHERA' CERCARTI UN LAVORO ?
    TROPPO POCO !
    ma la colpa non è mica tua sai : è di quei cretini deficienti che ti hanno votato

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma la frase piu' bella e' l'ultima: lui si vuole tutelare per evitare danni ai senesi!! HAHAHA
      Sensa senso!!!! Ma vi rendete conto??
      I senesi, caro il mio chianino, sapranno tutelarsi da soli alle prossime elezioni (si spera!).....

      Elimina
    2. Franchino è da TSO. E su questo penso siamo tutti d'accordo, almeno in questo blog. Tuttavia non sono del tutto in disaccordo su qqqqqqqquanto afferma riguardo al Neri e alla sua lista. Il sospetto che dietro al Neri ci siano Monaci e Cenni è fortissimo. E vi ricordo che negli ultimi 10 anni c'erano anche loro nei gangli del potere senese, e quindi anche loro sono altrettanto responsabili del disastro e del danno che è stato perpetrato alla città. Ricordiamocelo!

      Elimina
  38. Rosi Bindi da Sinalunga dafli schermi de la7 ha appena scaricato Franchino e soci: " dobbiamo essere trasparenti ci sono state sicuramente responsabilità politiche, della politica locale che sappiamo da sempre legata alla Banca". Evvai!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E infatti lei, per non essere presa a forconate, nella sua Valdichiana, ha pensato di presentarsi a Reggio Calabria! Forse sarebbe stato meglio CATANZARO!

      Elimina
  39. Chiedo conferma all'eretico ma pare che l'incontro con Grillo si faccia alla Lizza, stesso orario. Se fosse vero passate parola, perchè ho idea che saremo in tanti...

    RispondiElimina
  40. Rosi si propone come icona di trasparenza riguardo ai rapporti tra politica e banche. Eretico non c'hai capito niente!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. bravo, riporto dal cittadinoonline:

      SIENA. Per ragioni logistiche legate al miglioramento delle previsioni atmosferiche ed al maggior afflusso previsto in relazione ai recentissimi sviluppi della vicenda Banca MPS, la tappa senese dello "Tsunami Tour" del Movimento 5 Stelle con la presenza di Beppe Grillo, previsto per oggi (24 Gennaio) a partire dalle ore 18:00, è stato spostato ai giardini de "La Lizza".

      Dalle ore 18 fino alle 21 interverranno esponenti della società civile e del Movimento 5 Stelle; alle ore 21 inizierà il comizio di Beppe Grillo.

      Elimina
  41. Eretico vorrei farti notare un fatto a mio avviso devastante. Nel sito "linkiesta" è spiegata in maniera dettagliata parte di quelle operazioni che ieri hanno determinato le dimissioni del mussari e i danni finanziari alla banca mps con il rispettivo crollo delle quotazioni. In due rapporti, uno fatto dagli ispettori interni, ed uno fatto dagli ispettori di Bankit emerge che già nel 2009 erano evidenziati i rischi che correva la banca con i possibili disastri. Non è servito a nulla .. che schifo

    RispondiElimina
  42. Articolo di Milano Finanza delle 24/01/2013 ore 10.39
    ROMA (MF-DJ)--"L'amministrazione del Comune di Siena, essendo parte
    della Fondazione Montepaschi, certamente si occupa del Montepaschi. E'
    naturale che sia cosi', questo e' il suo compito. In questo non c'e' nulla
    di scandaloso. Il Pd non si e' mai occupato del Monte dei Paschi".

    Lo afferma Massimo D'Alema parlando del caso B.Mps ai microfoni di Rtl
    102.5. "Il sindaco non e' il Pd, e' eletto dal popolo, e' un'istituzione,
    non c'e' nulla di scandaloso e strabiliante". D'Alema ricorda che il
    sindaco di Siena Franco Ceccuzzi "e' stato quello che ha chiesto oltre un
    anno fa un ricambio totale al vertice della banca e lo ha fatto anche
    sfidando le resistenze che lo hanno portato alle dimissioni".
    ren

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "D'Alema ricorda che il
      sindaco di Siena Franco Ceccuzzi "e' stato quello che ha chiesto oltre un
      anno fa un ricambio totale al vertice della banca e lo ha fatto anche
      sfidando le resistenze che lo hanno portato alle dimissioni".

      SI ...E INFATTI HA MESSO AL VERTICE DELLA BANCA UN RINVIATO A GIUDIZIO PER FRODE FISCALE! COMPLIMENTI!

      Elimina
  43. Eretico, sei stato citato su La Stampa - Economia di oggi, articolo di un certo Paolucci.

    RispondiElimina
  44. bruno (non valentini)24 gennaio 2013 11:26

    Oggi tutti bravi tutti pronti ad individuare i responsabili... ma dove eravamo tutti noi fin'ora ???
    Senza togliere un briciolo di responsabilità a chi ce l'ha, prima di tutto sicuramente Mussari e la ghenga bancaria, Ceccuzzi ed il PD ma anche Cenni (sindaco per 10 anni durante l'Impero Mussariano nel periodo delle grandi nefandezze ed oggi associato al principale candidato anti-Ceccuzzi...) e i Monaci e anche il Bisi e tutti quelli che si sono avvicendati nei vari organi della Fondazione e della Banca....tutti quelli che armoniosamente si aggrovigliavano.... di tutti i colori e di tutti i partiti... si anche le opposizioni che tranquillamente attingevano latte dalla grande mammella... comunque facciamo anche noi TUTTI NOI senesi un pò di autocritica tutti noi che dal Babbomonte siamo stati sempre poco o tanto beneficiati... vi ricordate le lenzuolate di contributi a pioggia dove anche la Bocciofila del paesino di vattelapesca percepiva la sua mancetta .... e tutti erano buoni e contenti e nessuno fiatava....ed anche le cosidette opposizioni si lasciavano tranquillamente blandire invece di essere sentinella vigile e severa...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bruno, con tutto il rispetto a Siena c'è anche gente (come me) che:
      1 - non ha mai votato PD
      2 - ha sempre avuto insu'coglioni il Mussari e l'ha sempre detto apertamente
      3 - è campata del suo senza l'aiuto diretto o indiretto dell'MPS
      Io se permetti di questo troiaio mi sento responsabile allo 0,0000%
      Per carità l'Eretico avrà fatto senz'altro di più di me per andare contro il regime, ma la logica del tutti colpevoli = nessun colpevole non mi sta bene.

      Elimina
    2. Citando la Caselli (no la figliola dell'ex-capitano della Giraffa) "la verità ti fà male!".

      Elimina
    3. bruno (non valentini)25 gennaio 2013 09:57

      Caro Chimico,
      intanto "tutti colpevoli= nessun colpevole" non è assolutamente la mia logica e non è questo che cercavo di dire nel mio post (evidentemente non abbastanza chiaro)...
      secondo, anche io non ho votato PD o almeno MAI a livello locale, talvolta alle politiche.
      Terzo: anche a me il Mussari e tutta la ghenga che ha governato Siena (dal MPS all'Università fino alla Sclavo-biocine-chiron-Novartis etc. etc.)mi ha sempre nauseato e per questo ho passato brutti momenti anche nel mio ex posto di lavoro... dove un "dirigente non allineato" su temi come Ampugnano etc. non era gradito...
      Quello che intendevo dire è che a Siena il potere e ciò che ne consegue se lo sono spartito in parti proporzionali trasversalmente maggioranza ed opposizione in quel "groviglio armonioso" (intelligente e veritiera definizione coniata dall'aggrovigliatissimo Bisi) ... e si scambiavano favori e posti... dirigenti di Via Fiorentina entravano in Fondazione... etc. etc. .... tutti dico tutti (forse tranne me e te Chimico...) ballavano al suono della stessa musica ... questo intendevo dire, chiaramente la responsabilità politica è soprattutto di una precisa parte ...ma non solo, tra tutti quelli che oggi inveiscono, si meravigliano e si indignano solo pochi (non dico nessuno) possono veramente farlo...

      Elimina
    4. @Bruno (non Valentini)- anche io ritengo di far parte di quelli possono permettersi di indignarsi. E guarda che non siamo così pochi come credi. Siamo in tanti e credo che sia arrivato il momento di unire le forze.

      mai votato PD

      Elimina
  45. @bruno(non valentini)

    Mi sa che ti sei dimenticato di citare il sindacato, soprattutto quel sindacato.

    RispondiElimina
  46. E pensa chi c'ha lavorato - straniero in patria - per 40 anni venendo a Siena di tanto in tanto senza accorgersi del groviglio arminioso.
    In tanti a tirar la carretta nelle provincie, mente i geni della finanza stavano a costruire prodotti addursi e contro natura !

    RispondiElimina
  47. Caro Eretico,

    Ma ti candidi o no a sindaco ?
    Almeno te dacci una gioia ogni tanto.

    F.to
    L'Anonimo

    P.S.
    Se vinci pretendo un assessorato

    P.P.S.
    Ma gli altri candidato a sindaco dove sono ?

    P.P.P.S.
    Ma il PDL ? Pensano ancora che sia il caso di correre in soccorso del vincitore ? Pensano ancora che, poichè MPS è il salvadanaio di Silvio, PierSilvio e Marina, non si debba fare di nulla per vincere? Pensano ancora che chi più perde poi più vince ?

    RispondiElimina
  48. lo schifo che viene leggendo (al bar senza comprarlo) il corriere di siena è tanto. viene davvero la nausea. pelato bisi ma in una giornata come ieri dove tutti e dico tutti i giornali parlavano delle nefandezze del mussari e delle dimissioni dall'abi te bisi metti in testata a caratteri megagalattici l'aggeressione ad un prete a san gimignano? ma dico bisi ti rendi conto a che livello sei? rifletti ma davvero hai preso i senesi per poveri coglioni?

    RispondiElimina
  49. Onore all'Eretico, ma onore anche a quei pochi cittadini "pazzi" che hanno sempre avutoil coraggio di denunciare i misfatti della banda del Sistema Siena.

    (Il Sole 24 Ore Radiocor) - Milano, 23 gen - "La situazione del Monte dei Paschi e' seria e secondo indiscrezioni che circolano a Siena le brutte sorprese potrebbero non essere finite, dopo quella relativa all'operazione Alexandria venuta a galla nei giorni scorsi", ha commentato il senesissimo Romolo Semplici, uno dei fondatori dell'Associazione Pietraserena. "In assemblea - ha continuato - chiederemo agli attuali vertici dell'istituto totale trasparenza sui conti, visto che siamo fermamente convinti che senza fare chiarezza sul passato non si possa guardare con fiducia al futuro". I rappresentanti di Pietraserena faranno richiesta inoltre che sia reso pubblico "il contratto per l'acquisizione di Antonveneta con i relativi pagamenti, se non altro per porre fine alle voci che indicano che la somma sostenuta per rilevare l'istituto sia stata piu' elevata di quella effettivamente dichiarata e pari a 10 miliardi". Semplici ha dichiarato che l'associazione senese sollecitera' anche "un'azione di responsabilita'" contro la precedente gestione di Banca Mps

    "E sottolineo precedente gestione - ha detto Semplici - in questi giorni si parla solamente di Mussari, ma certe operazioni sono state realizzate da un intero sistema, che ha responsabilita' politiche e tecniche". Chiedera' un'azione di responsabilita' nei confronti dei precedenti vertici di Banca Mps anche Boldrin, rappresentante del movimento "Fermare il declino". "Chiederemo azioni legali contro i precedenti amministratori", ha spiegato l'economista

    "Davanti all'ennesimo scandalo vogliamo risarcimenti per gli azionisti". Boldrin ha inoltre anticipato che in assemblea puntera' l'indice "contro il ruolo delle Fondazioni bancarie, uno dei grandi mali del Paese, uno strumento per mettere in mano alla politica i principali istituti, che per altro sono privati". In aggiunta Boldrin, sempre in assemblea, domandera' agli attuali vertici di Banca Mps che sia fatta luce "su come verra' ripagato il debito contratto dall'istituto sottoscrivendo i Monti bond". E' atteso a Siena anche Beppe Grillo, che gia' domani sera organizzera' una manifestazione (in Piazza del Mercato) alle ore 19. Il focus sara' proprio sul Monte dei Paschi, oltre che sulla strada in ripida discesa imboccata dalla citta'. Il comico, a capo del Movimento a 5 Stelle, partecipera' venerdi' mattina all'assemblea

    All'assise dei soci di Banca Mps si presenteranno inoltre blogger conosciuti nel mondo della finanza, come Paolo Barrai, fondatore di "Mercato Libero", Stefano Bassi creatore de "Il Grande Bluff" e Paolo Rebuffo di "Rischio Calcolato". Barrai nel suo sito ha scritto nei giorni scorsi "Capite perche' andiamo a fare una gitarella a Siena all'assemblea del Monte dei Pacchi? Nella Banca piu' antica del mondo, le sorprese non finiscono mai, alla faccia del mito che le banche italiane sono piu' solide e meno coinvolte nella finanza creativa rispetto alle banche degli altri Paesi".

    Emi-

    (RADIOCOR) 23-01-13 20:13:50 (0571) 5 NNNN

    RispondiElimina
  50. Signori, stampatevi questa pagina: ci servirà a formulare delle domande da fare al candidato sindaco (prima che la levino).

    http://www.sienapartitodemocratico.it/pdsiena/mussari-%E2%80%9Cla-banca-mps-gode-di-ottima-salute%E2%80%9D/

    E mi raccomando, tutti a votarlo, eh?

    RispondiElimina
  51. "Tu li vedrai tra quella gente vana
    che spera in Talamone, e perderagli
    più di speranza ch'a trovar la Diana;
    ma più vi perderanno li ammiragli"

    RispondiElimina
  52. MA COME FANNO D'ALEMA E BERSANI A DIRE CHE "Il Pd non c'entra un tubo di niente. Perchè il Pd fa il Pd e le banche fanno le banche"? (www.corriere.it)

    A siena il Monte è del PD e il PD è del Monte.
    ma che ci voglioni prendere per il culo.

    Ora tutti cominceranno a sputare merda su mussari e a indicarlo come unico colpevole;

    Lo sappiamo bene che la colpa è sua come di Ceccuzzi, Cenni, D'alema e di tutti i LECCHINI raccomandati piddini.

    Da ora in poi vi dovrete per forza cercare un lavoro visto che nessuno piu vi darà incarichi solo per la vostra lecchinaggine e stupidità.
    Come ci godo.

    Il PD doveva fare un segnale forte alla città; questo segnale non è certo la ricandidatura di Ceccuzzi con primarie di 2000 votanti....
    che schifo.

    ale benve

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siamo come il giovedì, sempre nel mezzo: giornali, tv, speciali su SKY, blog, e chi più ne ha più ne metta. Se prima c'era gente che non sapeva neanche se e dove fosse Siena, stà sicuro che ora siamo come il Giglio, anzi c'e solo da sperare che non incomincino ad organizzare pullman.

      Elimina
  53. publio Forza Magistrati per la verità24 gennaio 2013 17:20

    Chiedere pubblicamente che tutti i dirigenti/direttori/funzionari/amministratori/sindaci revisori e loro assistenti tecnici/ coinvolti direttamente o indirettamente nell'affare "antonveneta" ( che è l'origine di tutto) VENGANO IMMEDIATAMENTE RIMOSSI e/o spostati d'ufficio in via cautelativa in attesa che l'istruttoria giudiziaria giunga alla soluzione finale.E' intollerabile vedere come "vecchie" facce fedeli e orgamiche al mussarismo occupino ancora poltrone strategiche! Questa è una vergogna! E' una offesa ai MAGISTRATI CORAGGIOSI E ALLA ALTRE AUTORITA' INQUIRENTI! Tutti i "bravi" tecnici che sapevano di queste operazioni finanziarie e non hanno fatto nulla per fermarle e per denunciare i reati commessi ( omessa vigilanza, premi percepiti per risultati economici della gestione che oggi vengono definiti "truccati" e altri reati gravi ipotizzati) DEVONO ESSERE IMMEDIATAMENTE RIMOSSI! Questo non è giustizialismo è DOVERE CIVICO VERSO I CITTADINI,VERSO I DIPENDENTI,verso i clienti e i risparmiatori.Il d.g. Vigni dimissionato alla fine dell'anno 2011 non ha nulla da dire? Eppure dichiarava ai colleghi che "tutto andava bene" ci sono testimonianze.....perchè non parla? Perchè non dice per quale motivo dette le dimissioni se tutto...andava bene?Per quale motivo non risponde oggi alle GRAVI ACCUSE ipotizzate che potrebbero prevedere soluzioni giudiziarie sicuramente non augurabili a nessuno, parlo sul piano umano.E gli altri banchierini nominati dal sultano dove sono? Forse gli ultimi "giapponesi" ma diteglielo che la "guerra" è perduta, che ha vinto la GISTIZIA, che possono tranquillamente arrendersi e collaborare con i MAGISTRATI.Ecco un ultimo appello agli inquisiti e agli indagati che ancora stazionano nelle loro stanze, alcuni ridono forse di nervoso, ALMENO COLLABORATE,RACCONTATE TUTTO AI MAGISTRATI,PARLATE CON VOCE LIBERA ALMENO PER UNA VOLTA.Certo sarete giudicati severamente a termine di Legge ma almeno sarà salvo l'onore.Forse.

    RispondiElimina
  54. Comunque c'e' da dire che da quando ai vertici del mps ci sono stati messi de bustis e mussari, o per meglio dire che da quando non ci sono piu' toscani ai massimi vertici dell'istituto ( non solo la presidenza, anche i vari direttoroni di settore ) le cose sono andate, diciamo, peggiorando. Che sia un caso?! Che la mia sia solo malafede?!

    RispondiElimina
  55. "Il PD non c'entra un tubo!" Ma neanche Pinocchio di Collodi la racconterebbe, certo di non essere creduto. Se lo sanno anche i colonnini di Piazza che a Siena per fare le "carrierone" grosse da "razzo al c.lo" ci voleva la tesserina rouge!!!

    RispondiElimina
  56. aaa cercasi disperatamente capo ufficio stampa per Mps e Fondazione: che fine hanno fatto i nostri in questi giorni di così massima esposizione mediatica? Stai a vedere che uno è a correrere e l'altro a sciare...eppure guadagnano dei bei soldini, amministrano conti milionari (pubblicità, convegni, ospitalità ed...altro), insomma, è vero che spendono soldi non loro, ma un po' di decenza.ragazzi datevi una mossa, fate una dichirazione, andate in uno studio televisivo sia pure del Masoni, insomma dimostrate che siete lì per qualcosa e non per passare il tempo a pettinare le bambole. Ah? Che dite? Non avete mai avuto un compito preciso, nessuno vi ha mai spiegato perchè vi hanno assunto? Niente paura : potete sempre andare a ripetezione dal Gran Maestro, tricologicamente in affanno, e spiegarvi come si fa a far chiudere un giornale (in fondoper lui non sarebbe una novità)

    RispondiElimina
  57. Raffaele segnalo articolo di Antonio Socci: Siena a perso la sua anima. Visibile nel suo blog e pubblicato integralmente nel quotidiano Libero di oggi 27-01-2013. Nel 2010 il Comune di Siena approvava palio con la vergine Maria dove vicino al suo volto era scritto un versetto del Corano "sura 19". Siena non chiede piu' la protezione della Madonna come storicamente fatto per la battaglia di Montaperti e successivamente in occasione delle piu' recenti guerre. Nella seconda guerra mondiale la citta' e' stata graziata infatti molti ricordano che non e' stata toccata dale bombe, nemmeno una. Ora Siena e' abbandonata al suo "triste" destino: IL DECLINO.I senesi hanno dimenticato le origini, la citta' dorme, ma quando si risvegliera' la sorpresa sara' amara si ritroveranno senza l' anima e la storia sara' segnata per molti anni.

    RispondiElimina