Cerca nel blog

domenica 30 dicembre 2012

Pasquale (D'Onofrio) e la documentazione monca...

 
 
  Quando l'eretico ed il dottor Pasquale D'Onofrio (candidato per Sel alle primarie del 20 gennaio, forse unico competitor di Franchino il Ceccuzzi) si sono nuovamente incontrati - su richiesta del medico -, all'inizio il simpatico Pasquale ha buttato là una frase molto opportuna:
"Me l'aveva detto mia moglie di non candidarmi, che era meglio...".
Pur non conoscendo l'eretico la moglie del dottor D'Onofrio, verrebbe da dire:
 "Parole sante, signora: parole sante!".

   Sempre al Conca d'oro, sempre sorseggiando un Campari, il legnoso Pasquale ha sciorinato davanti allo scrivente una grande mole di documenti, per persuaderlo della assoluta limpidezza della procedura che l'ha portato a diventare Primario dell'Unità complessa di Anestesia. Il dottor D'Onofrio - come era giusto che fosse - ha giocato le sue carte; ed aggiungo che NON è certo D'Onofrio il responsabile della disfatta senesota (anche se ha sempre difeso, in Consiglio comunale, l'indifendibile Franchino il Ceccuzzi, con uno zelo che lo rende poco credibile come suo antagonista alle primarie); a livello ospedaliero, poi, ci sono casi più clamorosi ed eclatanti dei suoi (per esempio, la nomina del dottor Centini a Direttore amministrativo delle Scotte, come appena documentato nel mio libro "Sua Sanità"); ad adiuvandum, aggiungo  che da lui (Pasquale) una macchina usata tutto sommato la comprerei, cosa che non farei, in modo assoluto, da altri.
Pasquale mi dice di essere inquieto perchè questa cosa su di lui esce proprio quando lui si candida alla guida della città. Mi sento di rassicurarlo in pieno, e gliel'ho già detto: questo materiale non è arrivato adesso, era - insieme a molto altro - in mio possesso da circa tre mesi. Come il resto, era messo da una parte; nel caso del D'Onofrio (non sapendo 3 mesi fa niente del suo futuro politico, e non essendo più Consigliere per decadenza del Consiglio), non aveva più particolare interesse giornalistico. Tutto qui: niente di più, niente di meno. Materiale sulla Sanità, ce n'è così tanto, che il problema è la selezione...
 Ma nel momento in cui lui non solo si candida, ma fa una battaglia di "verità e trasparenza", chiunque sia assennato capisce che il tutto diventa giornalisticamente appetibile. Ed i cittadini-votanti è giusto che sappiano, oppure no?

 Resta quindi un fatto (il fatto): sarebbe bene (sarebbe) che chi è aggredibile su qualcosa, ci pensasse bene, prima di candidarsi. Detto, scritto da uno che, forse, qualche voto in più del buon Pasquale l'avrebbe potuto anche prendere: ma che ha preferito NON candidarsi, ANCHE (e non solo) per i suoi ben noti problemi con la Giustizia (tutti nati dall'attività bloggeristica e di scrittore, bene chiarire a scanso di fraintendimenti).

 Veniamo finalmente al dunque: tutto il materiale del D'Onofrio non cancella la necessità che ci sarebbe stata, dopo la morte del professor Pede (precedente Primario anestesista) di effettuare una NUOVA SELEZIONE, per garantire a tutti la par condicio, la pari condizione di accesso alla selezione stessa. Se da Aosta o da Catanzaro qualcuno avesse voluto provare a ricoprire quel ruolo, come avrebbe fatto, senza ciò che abbiamo appena detto? La selezione era stata fatta, ma 2 anni prima: una volta rifatta, magari dopo sarebbe stato scelto dal Direttore generale proprio il buon Pasquale. Ma andava fatta, e tutta la documentazione portata dal D'Onofrio non fa che confermare quanto scritto.
Quello che assomiglia pesantemente ad un illecito, porta la firma del Direttore generale, dottor Paolo Morello Marchese, allora tale (Deliberazione numero 160 del 18 aprile 2011). Il dottor D'Onofrio NON è l'autore, è il BENEFICIARIO di suddetta documentazione.
Sul perchè l'allora Dg abbia fatto questa "forzatura", bisognerebbe chiedere a lui: captatio benevolentiae verso un sindacalista (Cgil) di lungo corso, in procinto di entrare in Consiglio comunale? In seguito il buon Pasquale sarà durissimo, contro colui che gli aveva firmato la Deliberazione: onestà intellettuale di chi non guarda in faccia nessuno, o longa manus ceccuzziana, nel momento in cui le frizioni fra la componente monaciana (sponsor di Morello) e quella ceccuzziana si palesavano?
Questa, comunque, è politica, per quanto purtroppo intrecciatissima alla Sanità (con nocumento di entrambe, ed a noi dispiace soprattutto per la seconda, dando ormai per irredimile la prima).

  Concludiamo con un passaggio della Deliberazione (pagina 2), in cui si espone un punto di fondamentale e dirimente importanza, per quanto concerne la procedura seguita:
"Sentito in merito il parere favorevole del Dirigente dell'Unità Operativa Complessa Affari Legali".
 Questo documento (l'unico che avrebbe ribaltato la sua posizione), il buon Pasquale D'Onofrio NON l'ha prodotto, purtroppo; tra l'altro, viene financo da chiedersi: esisterà?
    

59 commenti:

  1. In pratica "nominato" senza regolare procedura? Mah, una maniera più rapida e meno ipocrita di tanti concorsi in cui si sa già dall'inizio chi deve vincere. Mi ricorda tanto l'assegnazione di un barrino zona manicomio...

    RispondiElimina
  2. sempre peggio.......me lo immaginavo che dietro ci fosse la lunga mano dell intreccio sporco. vergogna

    RispondiElimina
  3. Mi trovo inevitabilmente di nuovo costretta ad intervenire, in quanto vedova del Dott.Pede ( non era Prof e non ci avrebbe neanche tenuto ad esserlo. Il titolo di prof è un titolo universitario e mio marito era orgogliosamente ospedaliero. Come vede,eretico, nelle sue conoscenze ci sono grosse falle)
    Voglio ribadire, per ovvia conoscenza diretta, che il dott Pasquale D'Onofrio è stato per molti anni il più stretto collaboratore di mio marito nella creazione prima, e nella gestione poi della complicata struttura che aveva creato.Un lavoro fatto praticamente a 4 mani. Non credo che ci siano illeciti amministrativi nella sua nomina(nomina che mio marito si auspicava e lo ha dimostrato indicandolo come suo sostituto), ma solo buon senso amministrativo, nella continuazione di una linearità professionale che ha visto la persona più competente andare a ricoprire una funzione nella quale aveva conoscenza, esperienza e capacità. La persona giusta al posto giusto, il che è una vera rarità.
    Se si grida allo scandalo per questo (cioè per aver finalmente riconosciuto il merito), povera Italia e povera Siena.......

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un po' medievale il sistema di nomina, mi sembra...

      Elimina
    2. più competente secondo chi? mi perdoni ma l'essere amico di suo marito non lo rende il più competente in italia per quel posto!

      Elimina
    3. parole sante ma a siena non contano

      Elimina
    4. Non scenderò in polemica sig.ra in rispetto di Osvaldo della sua gentilezza e della dignità da lui dimostrata nella malattia ma le cose non stanno come dice lei.

      Elimina
  4. caro prof, giustissimo parlare dei grandi della sanità senesota, delle carriere al neutrino di tanti medici divenuti improvvisamente direttori di dipartimenti alcune volte creati ad hoc..... carino il tuo libercolo sulla sanità toscanota e senesota ma mi sarei aspettato di trovarvi dentro qualcosa di più pungente visto i tempi che corrono i PET ( punti di emergenza territoriale) chiuderanno a Siena e provincia e verrà dato tutto in mano ai Medici di Famiglia e qui hai la mia clamorosa risata!!! non si trovano di giorno, figuriamoci di notte e guarda un po' il coordinatore di una zona quella della valdichiana caldarbia e monatgna sarà ..... ex asserssore provinciale alla sanità il rossissimo compagno maurizio pozzi...ma parliamo anche perchè no visto che ce l' hai tanto con il povero dott. Monaco forse insillato da qualche medico 118ttino che ce l' ha personalmente con lui perchè sperava in una carriera al neutrino per se stesso perchè non parli di un certo Francesconi Luciano noto medico 118 ex adesso ad interim per la direzione del dipartimento di emergenza urgenza della ASL e che ha diciamocelo chiaro inculato il povero Palumbo perchè non ne parli... Un' altra domanda perchè non dici anche qualciosa dei poveri medici precari... che danno il sangue e investono soldi e denaro ma sai che c' è un' altra incongruenza credo penalmente perseguibile sai che a Nottola ad esempio lavorano in Pronto Soccorso medici non specialisti e che non hanno nemmeno i famosi 5 anni di lavoro continuato per poter ottenere l' equipollenza in itinere...e in più vengono udite udite dall' Umbria... possibile che non ci siano stati medici Toscani mah la residenza é una dei fattori per cui ti chiamano no?... sai che l' ultima mandata di sanati a ( convenzionati a tempo indeterminato) fu ottenuta per avere dato l' appoggio politico ad un deputato dei verdi?M aribadisco per lavorare in PS occorre una specializzazione
    Vedi eretico bisognerebbe oltre che occuparsi dei grandi occuparsi anche dei piccoli poveri medici che non sanno che fine faranno e di tutte le varie spicolature... ti ho fatto qualche domanda mi aspetterei qualche risposta... Buon Anno!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Monaco li batte tutti. In un anno da medico convenzionato, unico medico del Siena 118 che riusciva a stare fisso in una delle postazioni dove si lavora di meno... a Direttore del 118 nominato in mezza giornata senza neppure che avesse fatto domanda nel bandino interno!

      Elimina
    2. Questa è scritta di pugno dal solito amico del Monaco!!! Hua hua hua, riconosco lo stile!!!! Ma un paio di annetti di elementari in più non facevano mica male, sai?!?

      Elimina
    3. Purtroppo caro Anonimo del 30 dicembre alle 11:25, hai perfettamente ragione. Bisognerebbe occuparci dei piccoli poveri medici che non sanno che fine faranno e di tutti quei poveri pazienti che ci rimetteranno. Ti sfugge però che "occuparsi dei grandi", o presunti tali, serve proprio a questo! Buon Anno anche a te.

      Elimina
    4. Non so voi, ma io non c'ho capito niente...rileggere quello che si scrive prima di pubblicarlo è troppo faticoso?

      Elimina
  5. L'Eretico ha documentazione a prova di bomba. Il problema è: perchè l'Azienda non interviene per bloccare questo stillicidio di informazioni personali e riservate?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'ASL 7 l'ha fatto.
      http://ilgavinone.blogspot.it/2012/12/ultim-anche-alla-asl-7-l-libera-passa.html

      Elimina
  6. Signora Pede, indubbia la caraura professionale del suo defunto marito ma proprio per questo perchè non fare le cose in regola. Anche moralmente: usurpare così si chiama un posto di lavoro accedendovi ( il professore mi darà un 4 sicuro dopo questo verbo)senza un giusto iter non è auspicabile in considerazione della carenza di lavoro nè tantomeno legale e di cose illegali alla ASL ce ne sono molte almeno così si vocifera. Vorrei rispondere all' ananimo delle ore 12,01. Caro anonimo non capisco di quali notizie riservate parlievidentemente o non sei di Siena o stai sempre chiuso in casa... e poi ci mancherebbe solo che la ASL con quante ne sta facendo e con quanti problemini di debito ha pensasse a chiudere la bocca a chi dice la verità... ma poi via basta guardare i curricola dei dipendenti che ha da schiattare da ridere... mancano date di laurea di specializzazione ci sono riportati solo i congressi a cui hanno partecipato e quanto percepiscono di stipendio ah però dimenticavo non ci sono i premi di produttività... mah Ma che secondo voi si potrebbero recuperare gli euroni mancanti alla ASL 7 senza chiudere il 118?

    RispondiElimina
  7. L'eretico farebbe bene ad occuparsi degli scandali veri e non di quelli creati e pubblicati ad arte. Infangare gratuitamente la reputazione delle persone non è una ghiottoneria giornalistica, bensì cialtroneria strumentale, scandalismo del più basso profilo,che infanga sicuramente la reputazione del giornaliata stesso. Ma evidentemente anche l'eretico ha i suoi padroni....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro anonimo,
      questo articolo è fatto per informare, non certo per "infangare gratuitamente la reputazione delle persone". Mi sembrava evidente, ma evidentemente non bisogna dare proprio niente per scontato, in certi casi. Mi pare anche che la critica sui FATTI, sulla DOCUMENTAZIONE portata nell'articolo, sia un po' deboluccia.

      Quanto ai miei supposti padroni, ti sfido volentieri, anche restando anonimo: vediamo se hai il coraggio di scrivere chi sarebbero. Ci sarà da divertirsi, ad occhio e croce.

      Resto in fervida, e trepidante, attesa
      L'eretico

      Elimina
    2. Ci sono alcune persone con la coscienza non proprio pulita che confondono il vero con la diffamazione... bastava non fare certe cose per non essere "diffamati" eh ci credo che si va male in Italia

      Elimina
    3. Bastardo Senza Gloria30 dicembre 2012 18:48

      Senza voler infangare nessuno, mi pare si parli di fatti accaduti, vorrei solo e semplicemente sapere, da ignorante quale sono, se la procedura con la quale al dott. D'Onofrio è stato dato l'incarico è corretta o meno.
      Tutto il resto mi sembrano chiacchere.
      P.s. Sono anch'io curioso e ansioso di divertirmi a sapere i nomi dei tuoi "padroni" caro Raffaele. Dai almeno due risate fascciamocele.....

      Elimina
    4. Non ho idea ai camandi di chi tu sia,ma sei proprio te che mi hai fatto venire il dubbio visto che l'attacco portato è un attacco politico, non informazione ( quella è una cosa nobile ). Le tue allusioni ( appartenenze sindacali, attacchi a Morello per compiacere Ceccuzzi), sono appunto velenose insinuazioni e non informazione. Tu hai espresso giudizi e fatto cosiderazioni politiche e questa non è informazione. Evidentemente ti sei prestato a fare il gioco di qualcuno a cui il D'Onofrio dà parecchia noia,o di qualcuno che per qualche motivo ce l'ha molto con lui...chi sia io non lo so, ma è evidente che nel tuo articolo non hai fatto informazione, bensì politica di bassissima lega e di vecchissimo stampo!

      Elimina
    5. Raffaellino magari tu avessi qualche padrone! invece no sei un cane sciolto (non so se è un complimento ma vorrebbe esserlo). Visto che è la prima volta che scrivo ti dico una cosa che avrei sempre voluto dirti: grazie per report! grazie per quello che hai fatto per il riscatto di questa città!

      Elimina
  8. Non per difendere Pasquale D'Onofrio a cui comunque va la mia stima e simpatia come uomo e professionista ( i nostri ruoli politici evidentemente configgono), ma per chi conosce le procedure di selezione dei direttori di struttura complessa ospedaliera è evidente che il DG Morello, a cui non va invece la mia stima per le condizioni in cui ha ridotto le Scotte, ha voluto una volta tanto risparmiare tempo e denaro pubblico nominandolo direttore della UOC di Anestesia senza ripetere la procedura. In altre parole una volta che il Dott. D'Onofrio sia stato individuato dal DG come il più adatto a ricoprire quel ruolo, il che non significa necessariamente il più titolato, la normativa vigente gli dà la possibilità di nominarlo purché sia stato inserito in una terna di idonei, come era evidentemente avvenuto nella selezione di due anni prima. Sarei quasi certo che il parere dell'Ufficio Legale esista e sia effettivamente favorevole, perché così usa (con questo non voglio dire che sia giusto, ma tant'è). Sui motivi per i quali il dott. D'Onofrio sia stato ritenuto il più idoneo a ricoprire quel posto ogni illazione è lecita, persino ... che fosse e sia davvero la persona giusta al posto giusto!
    Buon Anno
    Enrico Tucci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Enrico, ti ringrazio per aver così efficacemente spiegato l'iter che presumibilmente ha portato alla nomina di Pasquale D'Onofrio nel ricoprire l'incarico prematuramente lasciato da mio marito Osvaldo. Mi sembra d'altronde di aver spiegato con dovizia di particolari ( per conoscenza personale)il percorso professionale di Pasquale, che ha sempre lavorato al fianco di Osvaldo. Per cui nessuna illazione, intesa come supposizione arbitraria, ma pura verità, che qualsiasi loro collaboratore può in qualsiasi momento confermare. Se Pasquale è stato ritenuto il più adatto a ricoprire quell'incarico (gestione di una struttura del tutto nuova e creata da mio marito in collaborazione con Pasquale stesso) è presumibilmente perchè era già il lavoro che svolgeva degnamente da anni, prima a fianco di mio marito Osvaldo Pede, poi da solo, sostituendolo come facente funzione, da lui stesso nominato. Sento il bisogno di ribadire questi aspetti dell'iter professionale di Pasquale, perchè in tutta la discussione che sta avvenendo in questo blog, nessuno a parte me, dà rilevanza a questa caratteristica di continuità e linearità professionale, che secondo me è l'unica chiave di lettura per spiegare la sua nomina. Ne sento il bisogno anche perchè so che è quello che mio marito avrebbe voluto che io facessi.

      Elimina
    2. A proposito dell'accorata difesa della vedova del dottor Pede, suggerisco stasera la visione del film Il medico della mutua, su La7 alle 21,15.
      Buona visione e buon anno!

      Elimina
    3. Oppure, invece de "il medico della mutua" può andare bene anche "I cavalieri della tavola rotonda" con particolare attenzione alla scena dell'investitura con spada sulla spalla.

      Elimina
  9. Caro Eretico, ora è davvero troppo !! Possibile che in questa strana città non si possa nemmeno provare a dare una chance ad una persona "pulita"? Conosco Pasquale D'Onofrio da anni, per aver lavorato assieme, ed ancor più conoscevo il Dr. Pede, entrambi sindacalisti col cervello (mi creda, una cosa più unica che rara, almeno nella Sanità senese!)ed entrambi votati al prossimo. Questo inutile preambolo soltanto per dire che il buon Pasquale MERITA di poter essere sottoposto al giudizio degli elettori senesi, anche se ha quella piccola "macchia" nel curriculum e, soprattutto, senza che la stessa abbia alcun valore, almeno sulla moralità del soggetto; a Pasquale fu garantita l'assoluta regolarità della procedura e lui, totalmente digiuno degli arcani amministrativi, non si è posto alcun dubbio!! Del resto, era idoneo in una concorso fatto poco tempo prima... E già, la procedura seguita dallo scaltro e monaciano Morello non fu del tutto regolare: si doveva fare un nuovo bando, si doveva avere una nuova lista di idonei e quindi, all'esito di una regolarissima pantomima, si POTEVA nominare D'Onofrio. Così facendo, nemmeno questo piccolo scheletrino avrebbe trovato l'infida che Le ha recapitato la compromettente documentazione ... così facendo, la Sanità Pubblica avrebbe speso qualche spicciolo nel mettere in moto una legalissima procedura, che avrebbe avuto lo stesso esito nella più totale e palese legalità formale. Quel che è davvero buffo in questa storia è che si citi e si ricordi Morello per questa celia, da strumentalizzare in campagna elettorale. Forse il Morellino nemmeno se ne è accorto di fare una piccola deviazione rispetto alla retta via: parliamo infatti dello stesso personaggio che ha conferito l'incarico di Direttore Amministrativo al cittino Centini, all'età di 29 anni (lo legga il curriculum del motociclista, senza una data da cui desumere le tappe della brillante carriera di Direzione almeno quinquennale di struttura ...), dello stesso personaggio che ha conferito l'incarico di Direttore della Contabilità al giovanotto Dr. Salerno, anch'egli senza requisiti di Dirigente da almeno 3 anni, dello stesso personaggio che ha fatto a meno per quasi un anno del Direttore Amministrativo e di quello Sanitario, in barba a qualsiasi norma di diritto e principio di ragionevolezza, dello stesso personaggio che ha messo in fuga uno dei pochi validi professionisti approdati alle Scotte, la povera Flori Degrassi !! Di fronte a queste gravi e palesi illegalità, di cui gli assopiti ottuagenari del Collegio Sindacale non si sono (speriamo!) nemmeno accorti, cosa assurge agli oneri della misera cronaca locale ?? La nomina a primario anestesista del povero D'Onofrio !!!! Spero che i miei concittadini non si lascino condizionare nel giudizio e votino una persona che approda in politica davvero per fare gli interessi della città ... so che è difficile crederci in questi tempi e mi dispiace per tutti coloro i quali non hanno conosciuto Pasquale nella vita di tutti i giorni e nel suo impegno di medico e di sindacalista, una persona come ce ne sono poche. Io lo voterò, nonostante la sua militanza a SEL ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. gnamo! ma non li pubblicare nemmeno più questi commenti! è ovvio che sono tutti dello stesso gruppo di persone! comunque per la cronaca: se a tutti fate l'effetto che fate a me smettete perchè vi garantisco che mi avete reso d'onofrio antipatico! non lo voterò mai

      Elimina
    2. non credo che in ogni caso lo avresti votato, comunque spiegami : che vuol dire "vengono tutti dallo stesso gruppo di persone"?????
      E se anche fosse ???
      Non ti pare normale che Pasquale D'Onofrio e tutti gli altri candidati abbiano amici, sostenitori che scrivano in loro favore ????
      il tuo invito a non pubblicare i commenti che non ti piacciono dimostra il tuo concetto di democrazia....

      Elimina
    3. E allora scrivilo che sei un suo sostenitore! I miei commenti non sono di parte perchè se dio vole non sostengo nessun candidato

      Elimina
  10. Eretico questa volta l'hai fatta fuori dal vasino.
    Ti avevano detto di stare attento allo schifoso corvo, o corva, che, probabilmente su ordine del Sistema, ti ha girato le notizie che interessavano agli inquinatori, però false e incomplete.
    Gli interventi della signora Massari e del Dott. Tucci smontano anche l'ultimo appiglio che ti era rimasto, quello del parere legale. Anche a me sembrava che la parola "sentito", in un procedimento interno e per un incarico fiduciario, fosse esaustivo, e non ci fosse alcun bisogno di un parere scritto, ma detti interventi sono illuminanti.
    Dai retta a me, un bel vaffa... al corvo, o corva, che forse hanno approfittato della tua buona fede e della tua non completa conoscenza delle norme in questo ambiente.
    E ti pregherei di non fare l'arrogante come noti direttori di quotidiani locali; sei cascato in un trappolone, punto e basta, ammettere ciò che non toglie niente al tuo grande lavoro, ma anzi ti nobiliterebbe ulteriormente.
    Per quanto mi riguarda, non volendo in alcun modo difendere l'ex DG Morello che ha fatto solo danni, pur vedendo in lui il solo responsabile di eventuale forzatura delle norme (anche se come detto non sembra ci sia stata), sono costretto per la prima volta a plaudire ad una sua scelta. La decisione di nominare un professionista interno, già giudicato idoneo poco tempo prima, e come appare, stimato per il suo lavoro, evitando anche ulteriori spese e perdite di tempo- è stata sacrosanta.
    E scusami per il leghismo, ma mi sono rotto i c...oni di vedere arrivare a Siena persone da tutta Italia, forse con lauree, titoli e raccomandazioni ottenuti non si sa come (la cronaca ne parla spesso), che costringono i Senesi o chi ha studiato a Siena ad emigrare. Sono favorevole a corsie preferenziali per figure figlie del territorio, se omeste e competenti (oltretutto se operano in loco è facile conoscere vita, morte e miracoli, al contrario degli UFO che spesso arrivamo da non si sa chi e non si sa come); e questo vale per tutti i settori, mom solo la Sanità. Un pò di sano campanalismo, ma che è anche buon senso e attenzione al territorio non guasta. Guarda che troiai hanno fatto gli "stranieri" a Siena, a partire da un calabrese di tua conoscenza.
    Spero che questa vicenda ti spinga ad occuparti solo dei veri distruttori di Siena e delle loro viscide tattiche per continuare a prendere per le meline i senesi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Enrico (Tucci) ed anonimi vari,
      nella Delibera pro-D'Onofrio del dottor Morello sta scritto - come già detto - quanto segue:
      "Sentito in merito il parere favorevole del Dirigente dell'U.O.C. Affari Legali".
      All'eretico NON risulta né la documentazione scritta, né quella orale. Le chiacchiere, purtroppo, stanno dunque a zero.

      Attendo sempre, infine, che mi si dica chi sarebbero i miei padroni: così, tanto per festeggiare con loro l'ultimo dell'anno (e rimettere il conto)...

      L'eretico

      Elimina
    2. Ti ho risposto il 30 Dic alle 19,53. O sei caduto nel trappolone di cui si parlava sopra ( e allora faresti meglio ad ammetterlo e a non continuare a difendere l'indifendibile), oppure stai eseguendo fedelmente cio' che ti è stato chiesto. Da chi non lo so, ma in questa storia tutto hai espresso fuorchè terzietà.

      Elimina
    3. Scusa eretico, ma per "risultarti" la "documentazione" orale, avresti dovuto essere presente quando è stato reso il fatidico parere!
      A meno che le tue informazioni non arrivino direttamente dall'Ufficio Legale dell'Azienda Ospedaliera (che comunque non si sconfesserebbe mai, per ovvi motivi), come fai a sapere che il parere che, per l'appunto è stato "sentito" (e ti garantisco che è una forma di acquisizione regolarissima in diritto amm.vo) non esiste??

      Queste tue affermazioni non fanno che confermare quello che da tempo molti tuoi lettori pensano: sei di una ignoranza abissale in merito alle procedure ed alle regole del diritto amministrativo e dei contratti collettivi dei dipendenti della sanità. Questo determina che il primo bischero interno al sistema che ti viene a dire qualcosa su qualcuno, la prendi per buona e la schiaffi sul blog. In questo caso neanche ti rendi conto che, contrariamente a quello che dici di essere, stai diventando, nell'attaccare il Morello, un "ceccuzziano" accanito.....

      Elimina
    4. Eretico lascia perdere, non sprecare neppure tempo a rispondergli è ovvio che sia lo stesso gruppo di persone! piuttosto scrivi il prossimo articolo che ultimamente ho notato che pubblichi meno

      Elimina

    5. Pur prezioso, un po' di tempo è invece da impiegare, in questi casi: non solo pubblico, ma anche rispondo!
      Agli anonimi pregressi (specie all'esperto/a di Diritto amministrativo), che mi danno allegramente dell'ignorantone in materia, rispondo con i fatti, non con le opinioni: 1 anno e mezzo di articoli sulla Sanità (pubblicati anche in "Sua Sanità"), con paccate e paccate di documentazione amministrativa (ripeto: amministrativa), neanche mezza querela (che poi vanno vinte, ma quello è un altro discorso). Decine di dottori ed amministrativi nominati, tutti zitti e non querelanti.
      Se il buon Pasquale vuole essere il primo ad agire per vie legali, faccia pure, si accomodi: così andiamo a valutare, in Tribunale, il peso legale della procedura seguita...

      L'eretico

      Elimina
    6. C'è poco da fare sei sempre il meglio fico del paniere!

      Elimina
    7. Risposta magistrale dell'Eretico, cui faccio i complimenti. Sommessamente gli darei un consiglio, quello di lasciare perdere i fan del D'Onofrio, che tutte le volte fanno finta di non avere capito quale sia l'inghippo con cui è stato scelto il loro patron. Certo se intervenisse un magistrato, la cosa si potrebbe risolvere meglio.

      Elimina
  11. Ma chi un bel chi se ne frega del d'Onofrio, no? Tanto non è che una semplice comparsa di questo balletto stantio che è la politica a Siena.
    Gabriello Mancini mi parrebbe un'altra personcina candidabile ....
    Peccato il Mussari non sia eleggibile ....

    RispondiElimina
  12. Caro anonimo delle 15.54, vedi, le chances andrebbero date a tutti!

    PS: "entrambi sindacalisti" (dello stesso sindacato?); ma che strano......

    RispondiElimina
  13. Quanto sollevato dall'Eretico non è una questione da leggere con personalismi di parte. Oggi ha citato il caso di D'Onofrio ma come giustamente ha ricordato lo stesso Eretico il problema è diffuso.Chi è D'Onofrio? D'Onofrio è uno di quei personaggi tra ospedale e politica vicino al solito gruppetto che danni condiziona la gestione dell'ospedale e dell'università e anche dell'Estav(vedi certi trasferimenti dall'ospedale all'Estav).D'Onofrio come altri medici ospedalieri appartiene al gruppo storico di Jolanda Cei Semplici e Piero Tosi e infatti SEL di Siena è il partito di riferimento della nomenclatura universitaria.Le difese d'ufficio,magari suggerite da qualche trasferita all'Estav più che soffermarsi se D'Onofrio è o non è una brava persona dovrebbero rispondere all'Eretico nel merito della questione sollevata.E non è solo una questione che riguarda il D'Onofrio.

    RispondiElimina
  14. Eretico, non ti curar di loro......
    Come ti ho già detto, questa volta sembra tu sia cascato in un trappolone. Non ti ostinare a rispondere agli uni o agli altri, hai fatto quello che hai riutenuto giusto, capitolo chiuso e avanti un altro. Ciò non scalfisce in minima misura la tua grande opera, ma considerato che entriamo in un periodo "bollente" e gli anonimi inquinatori e diffamatori, appartenenti al Sistemone, sembrano molto attivi nei tentativi di confondere i cittadini, cerca di essere molto selettivo. Come ha scritto qualcuno porta avanti una informazione libera e diversa, contro la stampa di regime di Siena che già appoggia proprio quelli che hanno montato questa vicenda e dileggia i piccoli gruppi di cittadini, senza mezzi e senza coperture.
    Sai bene chi c'è dietro au vari blog e ai giornali, sono certo che ti vorrai differenziare da loro. E anche gli interventi degli anonimi, cerca di individuare chi è in buona fede, e chi è invece avvezzo a navigare nella m...a. Francamente sono stufo di insinuazioni e diffamazioni di coniglioni anonimi che non mettono mai la faccia.
    Eretico avanti tutta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. inizia te: qual'è il tuo nome, di grazia?

      Elimina
  15. caro ERETICO e/o Raffaele ho occasione di leggerti spesso, ma piu spesso leggevo suo babbo MARIO e nonostante non condividessi al 100% i suoi pensieri penso che abbia negli ultimi anni portato alla luce fatti su Siena che hanno illuminato le menti e o le coscienze addormentate. Si Mario non solo professore emerito universitario ma storico della giustizia. molti peccati e peccatori son o stati da lui individuati e non solo a parole ma spesso con fatti.
    anche una buona parte dei tuoi articoli sono illuminanti, anche se talvolta trovo eccessivo accanimento su qualcuno ma mi piace anche la tua sottile ironia.
    Su questa vicenda del Dott D'Onofrio da semplice cittadino ritengo che stai sbagliando a sparare munizioni che potrebbero essere a salve..o avvelenate. anzi ne sono quasi sicuro. POI dirò perchè. intanto mi sembra importante quanto scrive la signora Gianna Massari,che non conosco, vedova del Professore che tanto apprezzava D'Onofrio,
    In italia si parla tanto di meritocrazia e poi una volta che la si usa si critica e si butta nella spazzatura. IO non conosco bene le regole degli incarichi alle scotte. So che comunque il D'Onofrio una idoneità l'aveva gia xche aveva superato in un precedente concorso altri candidati. E so, conoscendo altri settori dove opero, che non sempre è indispensabile fare bandi ma le nomine si possono fare di concerto con l'ufficio legale sempre che esista una nomina dal capo della struttura e che non sia a danno di altri che si erano candidati. mi convince anche il ragionamento del sig Tucci che non conosco ( altrimenti c'è un anonimo che dice sono tutti d'accordo....). infine vorrei cimentarmi su un terreno un po piu ostico ..ossia quello politico..evidentemente la candidatura del dott D'Onofrio a siena da fastidio e fa paura a molti. alla destra , al PD e anche ad una certa ultra ultra ultra all'infinito ultra cosidetta sinistra che poi sinistra non è ma un insieme di amici e parenti trombati in passati che vogliono risorgere sparando su tutto e tutti. eh si perche mi convince quell'anonimo ( che non conosco) che parla di una soffiata di un corvo..quindi di qualcuno che ha interesse di screditare il Dott D'onofrio che si presenta per un movimento politico come SEL che mai in passato ha condiviso per 12 anni le scelte della casta di siena. e a chi dice che d'onofrio sarebbe stato l'ultimo giapponese della vecchio consiglio dico che oggi bisogna guardare al futuro e non piu al passato. a chi dice che D'onofrio potrebbe fare comodo al buon ceccuzzi dico di no perche o non so leggere oppure le dichiarazioni e le prese di posizione di D'onofrio al momento sono guarda caso tutte contro la gestione del PD e delle sule lotte interne che lo dilaniano. allora forse qualcuno caro raffaele ti ha fornito una pistola con munizioni o avvelenate o a salve..giudica tu meglio..si puo anche sbagliare..è da giornalisti seri anche ricredersi ( te lo dice uno che il giornalista l'ha fatto per 3o anni iniziando a scrivere su Tirreno Nazione e poi anche sul Mmanifesto. ho avuto poi modo di conoscere il D'onofrio in altra circostanza poco bella x me, un aoperazione alle scotte dove il capo anestesista era proprio lui, ho apprezzato la sua educazione e cortesia e il prof che mi ha operato me ne ha parlato piu tardi bene dicendo che era un professionista preparato e serio.
    non so quanto conta il mio intervento ma spero che almeno scoraggi chi oggi vuole distruggere a Siena l'unico candidato alle primarie e speriamo sindaco che vuole sorprendere dice lui e rianimare questa citta quasi in agonia..io aggiungo una citta da cambiare da rivoltare da rivoluzionare. grazie per l'attenzione

    RispondiElimina
  16. caro ERETICO e/o Raffaele ho occasione di leggerti spesso, ma piu spesso leggevo suo babbo MARIO e nonostante non condividessi al 100% i suoi pensieri penso che abbia negli ultimi anni portato alla luce fatti su Siena che hanno illuminato le menti e o le coscienze addormentate. Si Mario non solo professore emerito universitario ma storico della giustizia. molti peccati e peccatori son o stati da lui individuati e non solo a parole ma spesso con fatti.
    anche una buona parte dei tuoi articoli sono illuminanti, anche se talvolta trovo eccessivo accanimento su qualcuno ma mi piace anche la tua sottile ironia.
    Su questa vicenda del Dott D'Onofrio da semplice cittadino ritengo che stai sbagliando a sparare munizioni che potrebbero essere a salve..o avvelenate. anzi ne sono quasi sicuro. POI dirò perchè. intanto mi sembra importante quanto scrive la signora Gianna Massari,che non conosco, vedova del Professore che tanto apprezzava D'Onofrio,
    In italia si parla tanto di meritocrazia e poi una volta che la si usa si critica e si butta nella spazzatura. IO non conosco bene le regole degli incarichi alle scotte. So che comunque il D'Onofrio una idoneità l'aveva gia xche aveva superato in un precedente concorso altri candidati. E so, conoscendo altri settori dove opero, che non sempre è indispensabile fare bandi ma le nomine si possono fare di concerto con l'ufficio legale sempre che esista una nomina dal capo della struttura e che non sia a danno di altri che si erano candidati. mi convince anche il ragionamento del sig Tucci che non conosco ( altrimenti c'è un anonimo che dice sono tutti d'accordo....). infine vorrei cimentarmi su un terreno un po piu ostico ..ossia quello politico..evidentemente la candidatura del dott D'Onofrio a siena da fastidio e fa paura a molti. alla destra , al PD e anche ad una certa ultra ultra ultra all'infinito ultra cosidetta sinistra che poi sinistra non è ma un insieme di amici e parenti trombati in passati che vogliono risorgere sparando su tutto e tutti. eh si perche mi convince quell'anonimo ( che non conosco) che parla di una soffiata di un corvo..quindi di qualcuno che ha interesse di screditare il Dott D'onofrio che si presenta per un movimento politico come SEL che mai in passato ha condiviso per 12 anni le scelte della casta di siena. e a chi dice che d'onofrio sarebbe stato l'ultimo giapponese della vecchio consiglio dico che oggi bisogna guardare al futuro e non piu al passato. a chi dice che D'onofrio potrebbe fare comodo al buon ceccuzzi dico di no perche o non so leggere oppure le dichiarazioni e le prese di posizione di D'onofrio al momento sono guarda caso tutte contro la gestione del PD e delle sule lotte interne che lo dilaniano. allora forse qualcuno caro raffaele ti ha fornito una pistola con munizioni o avvelenate o a salve..giudica tu meglio..si puo anche sbagliare..è da giornalisti seri anche ricredersi ( te lo dice uno che il giornalista l'ha fatto per 3o anni iniziando a scrivere su Tirreno Nazione e poi anche sul Mmanifesto. ho avuto poi modo di conoscere il D'onofrio in altra circostanza poco bella x me, un aoperazione alle scotte dove il capo anestesista era proprio lui, ho apprezzato la sua educazione e cortesia e il prof che mi ha operato me ne ha parlato piu tardi bene dicendo che era un professionista preparato e serio.
    non so quanto conta il mio intervento ma spero che almeno scoraggi chi oggi vuole distruggere a Siena l'unico candidato alle primarie e speriamo sindaco che vuole sorprendere dice lui e rianimare questa citta quasi in agonia..io aggiungo una citta da cambiare da rivoltare da rivoluzionare. grazie per l'attenzione

    RispondiElimina
  17. Caro Anonimo del 30 dicembre 2012 18:58
    Se consenti, citiamo due passaggi del tuo intervento strampalato quanto pretenzioso
    “…………La decisione di nominare un professionista interno, già giudicato idoneo poco tempo prima, e come appare, stimato per il suo lavoro, evitando anche ulteriori spese e perdite di tempo-……….”
    “………..Sono favorevole a corsie preferenziali per figure figlie del territorio, se oneste e competenti (oltretutto se operano in loco è facile conoscere vita, morte e miracoli, al contrario degli UFO………….”
    Se poniamo tu sia in buona fede, cosa non ravvisabile in molti che t’ hanno preceduto, allora il vero UFO sei te ! Però con le antennine parecchio malmesse.
    E’ molto istruttivo vedere scrivere in libertà così tanta gente. Si evince da costoro, sempre posta la buona fede, di quanto parlino senza sapere. Si capisce la grande difficoltà a studiare e conoscere la storia, i dettagli, e la storia dei dettagli. Come recita l’adagio : è nei dettagli che si nasconde il diavolo, ma anche la verità. Ovviamente per dettagli non intendiamo le delibere, i timbri, le targhe, le enunciazioni, foto e articoloni sul gazzettino di lamporecchio di fantomatiche opere professionali di valenza mondiale, ecc. Immagini sbiadite date in pasto ai gonzi, che in quanto tali credono di carpirne i contenuti reconditi e farci sopra anche delle dotte lezioncine. Posta la buona fede.
    Caro Anonimo del 30 dicembre 2012 15:54
    Se consenti, di te citiamo il tuo inutile preambolo
    “………..Caro Eretico, ora è davvero troppo !! Possibile che in questa strana città non si possa nemmeno provare a dare una chance ad una persona "pulita"? Conosco Pasquale D'Onofrio da anni, per averci lavorato assieme, ed ancor più conoscevo il Dr. Pede, entrambi sindacalisti col cervello (mi creda, una cosa più unica che rara, almeno nella Sanità senese!) ed entrambi votati al prossimo. Questo inutile preambolo………”
    Spiegare al pubblico lettore ed a te l’arcano nascosto nel tuo inutile preambolo sarebbe già un esagerato ingombro per il blog. Figuriamoci su tutto il resto .
    Potremo dare un aiutino in futuro completando il curriculum stringato ed autoreferenziale del D’Onofrio, sciorinato all’alba della sua candidatura a Sindaco per Stupire Siena !
    Intanto ci chiediamo perché il Tucci ha sentito il bisogno di entrare in questa querelle. Ha per caso la sindrome da isolamento, o cosa ? Un altro candidato Sindaco calibro da novanta che tenterà di Stupire Siena ? Ma le faccende del Policlinico le conosce o no ? Per esempio, le pastette della moglie del Romolo col D’Onofrio, e giù incarichi di unità operative e quant’altro. Il Romolo di santa pietraserena non è suo sostenitore adesso ?
    Vogliamo anche tacere per adesso sulla Signora Vedova Pede, che viste le vicende personali pare la più innocente e sincera, nonostante le dubbie compagnie che la assillano.
    Insomma del D’Onofrio e del suo contorno in effetti chi se ne frega ! Ma del sistema di cui fa piccola parte c’è molto da meditare e approfondire. Ben si presta al caso per esempio l’intervento dell’ Anonimo 31 dicembre 2012 08:51.
    A presto,
    Il corvo, la corva, lo stambeccco, la stambecca

    RispondiElimina
  18. Caro Eretico
    stavolta credo che tu veramente abbia dato esempio di cattivo giornalismo e me ne dispiace... dopo la saga de "lo dico, non lo dico, ci prendo un caffè, ve lo dirò domani...." finalmente "lo hai detto..." e praticamente non hai detto nulla... in fin dei conti il modo con il quale Pasquale D'Onofrio è stato nominato nel ruolo che ricopre può essere considerato poco ortodosso, un pò scorretto MA NON ILLEGALE, non si registrano ILLEGALITA' come dice anche Tucci (onore a lui ed alla sua correttezza di avversario civile e galantuomo)ci hai raccontato aria un pò fritta, hai sparso un pò di sospetti, hai schizzato un pò di m... diciamo fango... inoltre il tuo uso di nomignoli e definizioni un pò dispregiative (il legnoso) mi ricorda tanto l'Emilio Fede... mi viene da pensare che a te ed a quelli che la pensano come te (non sto parlando di padroni...per carità di dio....) faccia molto comodo che la coalizione di Centrosinistra si presenti con l'odiato Ceccuzzi piuttosto che con una figura più nuova, meno compromessa con la casta ...per portare finalmente Siena nelle mani di quella che da sempre è stata l'opposizione è molto più facile prendersela con Franco Ceccuzzi... poi a quell'anonimo che continua ripetutamente a dire che tutti gli interventi di sostegno a Pasquale D'Onofrio "vengono dalla stessa parte" vorrei rispondere: E ALLORA ? cosa significa ? credo sia normale che Pasquale D'Onofrio abbia amici, sostenitori e compagni di partito che possono scrivere in suo favore, altrimenti cosa dire di tutti quelli che commentano e scrivono in favore di questo o quel candidato ?
    Caro Eretico stavolta non mi sei piaciuto, e credo che tu stesso, pur non smentendoti (non sarebbe da te) nel tuo cuoricino un pochino ci pensi di poter aver volato un pò basso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Bruno,
      spero di concludere con te, su questo articolo.
      Non penso proprio di "aver volato un po' basso", e tu stesso me lo confermi in toto: "un po' scorretto MA NON ILLEGALE", definisci la procedura pro-Pasquale. La procedura con cui uno diventa Primario o è corretta, o è scorretta: tertium non datur, e non solo per la Legge: per rispetto degli altri potenziali concorrenti. Quindi non ti sarò piaciuto l'articolo, e non c'è problema: chi fa informazione NON deve piacere sempre a tutti, anzi. Ma il problema D'Onofrio c'è, e non di poco conto. A maggior ragione se un candidato si presenta a guidare Siena all'insegna - come dice lui stesso - della verità e della trasparenza. Mi pare davvero strano che tu non colga questo aspetto, quantomai dirimente.
      Detto questo, andiamo ad ingozzarci...

      L'eretico

      Elimina
    2. "il modo con il quale Pasquale D'Onofrio è stato nominato nel ruolo che ricopre può essere considerato poco ortodosso, un pò scorretto MA NON ILLEGALE"

      Ma da cosa vi risulta questa affermazione, da cui dipende alla fine l'intera questione? Da quello che capisco io (e di cui ho dato riferimenti qui sotto), in presenza di una graduatoria preesistente ed efficace la normativa attuale *NON CONSENTE* di indire un nuovo concorso (salvo casi particolari e documentati) e rende *OBBLIGATORIO* pescare da quella graduatoria. In altri termini, sempre da quel che capisco, se l'amministrazione ospedaliera avesse in questo caso indetto un nuovo concorso, come avreste voluto voi, questo avrebbe potuto essere facilmente annullato su semplice ricorso di uno dei vincitori del concorso precedente presenti nella graduatoria.
      Se le cose stanno così, di che state parlando?
      E se non stanno così, mi volete spiegare dove sbaglio e quali sono invece le normative? Se finora vi siete solo attenuti al vostro senso comune, tenete presente che le due cose possono divergere in modo consistente.

      Questo tanto per sport, perché io D'Onofrio non lo conosco e mi basta la descrizione del suo stile oratorio fatta dall'Eretico a convincermi fermamente a non votarlo. Ma comunque riportare il giudizio agli argomenti politici (che non mancano, come ricordato da diversi commenti) penso sia utile per tutti.

      Elimina
    3. Ti prego non scrivere più su quest'uomo ha dei fan troppo antipatici! Almeno il Corradi non sguinzaglia scagnozzi ma risponde di persona (articolo sul gavinone)

      Elimina
  19. Il fatto che un atto sia stato firmato dal dott. Morello Marchese son implica ipso facto che sia illecito, illegittimo, o immorale (tantomeno, ovviamente, il suo contrario): ci vuole una normativa violata.

    Pur non essendo esperto, da elettore che vuol capirci qualcosa ho provato a informarmi su google.

    Nel caso specifico, dalla lettura di questo commento ad una sentenza della Corte dei Conti
    http://www.altalex.com/index.php?idnot=15300 risulta che:
    mi par di capire che:
    1)Le graduatorie dei concorsi per il reclutamento del personale presso le amministrazioni pubbliche rimangono vigenti per un termine di tre anni dalla data di pubblicazione.

    2)Nell'attuale normativa lo scorrimento della graduatoria preesistente ed efficace rappresenta ormai la regola generale per il reclutamento, mentre l’indizione del nuovo concorso costituisce l’eccezione e richiede un’apposita e approfondita motivazione, che dia conto del sacrificio imposto ai concorrenti idonei e delle preminenti esigenze di interesse pubblico, o di specifici obblighi di legge.

    Quanto al parere favorevole del Dirigente dell'Unità Operativa Complessa Affari Legali non trovo nessuna norma che lo richieda agli atti e che da ciò ne faccia dipendere la validità.

    Insomma, secondo quanto ho trovato, ha ragione Enrico Tucci e la procedura seguita dalla amministrazione dell'AOUS in questo caso è quella più corretta e l'accusa di essere stato nominato direttore tramite una pratica scorretta o favoritismo dovrebbe secondo me essere ritirata.

    Restano ovviamente in piedi tutte le altre osservazioni: di essere iscritto alla CGIL, di candidarsi a sindaco per SEL, di aver sostenuto Ceccuzzi e di fare discorsi noiosi, oltre alla possibilità, tutt'altro che remota, che sia stato scelto all'interno della graduatoria di coloro che avevano superato il concorso anche per motivi politici, come è purtroppo la prassi http://www.quotidianosanita.it/regioni-e-asl/articolo.php?articolo_id=9555 Tutto questo potrà essere considerato dagli elettori, ma non ha valore legale e per una volta non mi pare che sia un grosso scoop.

    Auguri comunque di buon anno!

    RispondiElimina
  20. "In illo tempore dixit Jesus discipulis suis parabulam hanc."
    Quando Morello ha nominato primario Pasquale ero il Direttore del
    Dipartimento di Anestesia e Rianimazione e nel ruolo di "evangelista" sono
    in grado di raccontare i fatti . Il dottor Morello ,prima di lui il dottor
    Tommassini e la dottoressa Semplici ,quali Direttori dell'Azienda
    Ospedaliera Senese ,hanno sostenuto la parte del Messia tentando di
    risolvere tra i tanti problemi quello della Chirurgia Generale .
    I tre Direttori avrebbero voluto una chirurgia più attuale ,più
    attrattiva ,che venisse incincontro alle necessità dei clienti sia
    nell'accesso alle cure che nella tecnologia (come peraltro già avveniva ad
    Arezzo ,a Grosseto ,addirittura a Poggibonsi ).
    I Chirurghi dell'Azienda Senese ,escluse poche eccezioni, hanno invece a
    tutt'oggi una concezione diversa della loro disciplina ,rispettabile ma
    sicuramente d'antan . Loro preferiscono avere a che fare con pazienti
    disposti all'attesa ed a scontare nel dolore la colpa della loro malattia e
    non vogliono preoccupazioni relative all'ottimizzazione della spesa .
    Nonostante tutto Osvaldo Pede e Pasquale D'Onofrio ,con la spinta dei
    Direttori Generali e all'interno del Dipartimento di Anestesia e
    Rianimazione, hanno fatto partire la Day Surgery e la Preospedalizzazione
    ,cioè quella organizzazione che consente di visitare i pazienti prima del
    ricovero ,di valutarne il rischio ,di programmare la data dell'intervento ,
    di dare ordine alla lista operatoria e complessivamente di ottimizzare
    l'utilizzo delle risorse.
    Nel maggio 2008 è stata costituita una Unità Operatica Complessa con lo
    scopo di controllare questa attività e nel maggio 2009 ,dopo specifico
    concorso, ne è stata attribuita la Direzione a Osvaldo Pede. Purtroppo
    nell'aprile 2010 Osvaldo si è ritirato per gravi motivi di salute e
    D'Onofrio lo ha sostituito come facente funzioni nella conduzione della
    U.O. . Dop circa un anno di ottimi risultati il dottor Morello ha
    ritenuto opportuno ed io doveroso attribuire definitivamente la Direzione a
    Pasquale il quale peraltro aveva conseguito la relativa idoneutà nel
    concorso che aveva visto vincitore Osvaldo Pede.
    Sono pronto a sottoscrivere che sia Osvaldo che Pasquale abbiano ampiamente
    meritato l'incarico di Primario per il loro impegno, per la
    professionalità ,per i risultati ottenuti e li ringrazio di aver dato
    lustro e onorabilità al Dipartimento di Anestesia e Rianimazione ed alla
    nostra Disciplina .
    Tanto ritengo mio dovere . Pierpaolo Giomarelli

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E ora, caro eretico, vai a letto e copriti bene....per qualche anno

      Elimina
    2. No Professore non mi convince....proprio perchè lavoro in trincea alle Scotte non mi convince e come non mi convince Lei non mi convinceva il dott D'Onofrio quando nella attesa o subito dopo la "nomina" difendeva nei corridoi o al Bar delle Scotte l'operato del dott Morello....quando poi il buon D'Onofrio lo ha pugnalato tutto è stato più chiaro!
      Personalmente non lo voterò e invito l'eretico a non andare a letto (come qualcuno lo consiglia) per qualche anno ma a stare ben sveglio e vigile

      Elimina
    3. caro professore lei difende il dott D'Onofrio perche' siete fatti della stessa pasta, per i vostri interessi non guardate in faccia a nessuno. Come cittadino e come dipendente di codesta azienda posso affermare che per il vostro potere personale la barca puo' affondare con tutti i poveri disperati che li si devono curare, la cosa a cui minor peso viene dato e' senz'altro la capacita'professionale.Politica favoritismi e raccomandazioni sono all'ordine del giorno.Voi" professoroni" avete mai provato a chiedere ai normali cittadini cosa pensano del nostro pronto soccorso? cosi elogiato dai giornali e dal giornalino delle scotte.Per chi ne ha avuto bisogno è un posto in cui perde ogni speranza colui che vi entra.Grazie di tutto prof. Giomarelli oprattutto per aver tenuto una rianimazione chiusa per anni con l'altra che andava a pezzi solo per fare la guerra al suo collega di cui non faccio il nome e tutto a capito di chi? ma si di quelle entita' che voi nemmeno vedete che si chiamano pazienti............

      Elimina
    4. caro prof il ricordo che di lei è rimasto tra le mura dell'ospedale fa sì che sia istintivo dubitare delle persone sulle quali si dice pronto a sottoscrivere ecc ecc, mi torna alla mente una vecchia "guerra" fatta al prof Mezzacapo,unico cardiochirurgo all'altezza in quella nascente Cardiochirurgia dove lei lavorava,una guerra sostenuta (lo ricorda ?)in favore di un altro cardiochirurgo potente che non fa onore a al nostro ospedale.Un piacere : ha già attinto qua dentro si goda la pensione

      Elimina
  21. Ammazzeteoh, un altro Tucci. Con la dotta dettagliata elegante politicamente corretta e dovuta piece di questo prof Giomarelli siamo a posto. Partendo d’ adamo e eva cioè ben tre direttori generali una decade che ha fatto assistere ai maggiori e furbi sfaceli perpetrati alle Scotte , pari passo agli altri. L’analisi di lungo periodo con occhi e necessità parecchio diversi ci obbliga a fatiche d’ercole . Hainoi vagliare e smontare tre messia ed un evangelista. Ma con calma provvederemo.
    Coraggio e niente timidezza Raffaele questa è tutta polvere su vernicetta.
    Caro libidinosetto anonimo del 02 gennaio 2013 09:16 comincia a comprar coperte anche te. Belle forze evangelizzare pecorari di palestina. Quanto ti manca alla pensione ?
    CoCoStSt

    RispondiElimina
  22. Lo diceva Giolitti. La legge, per gli amici, si interpreta....

    RispondiElimina
  23. Concludiamo dando ad ognuno il suo:
    all'Eretico la palma della massima correttezza avendo pubblicato anche i post più duri nei suoi stessi confronti
    ai tre Direttori delle Chirurgie delle Scotte, che come le tra scimmiette non hanno visto, non hanno sentito e non hanno detto niente mentre ad Arezzo, Grosseto e financo a Poggibonsi si faceva una chirurgia più moderna che non alle Scotte, la palma della massima inutilità per la salute della comunità senese

    RispondiElimina