Cerca nel blog

lunedì 7 gennaio 2013

Un suggerimento al Valentini

 
  Alea iacta est, il dado è tratto: Bruno Valentini NON sarà della "partita" (chiamamola così, visto che si sa già chi sarà il vincitore...) delle primarie del prossimo 20 gennaio. Come era prevedibile, e come in questo blog era stato profetizzato. Per l'ultima volta: meglio così, davvero. Il Pd senesota non è riformabile dall'interno, proprio come non era riformabile l'URSS gorbacioviana. Il Pd deve essere sconfitto alle Comunali, in modo tale che non ci siano recriminazioni di sorta.
 Franchino ed i suoi della Ceccuzzijugend hanno fatto di tutto per creare ostacoli, ed alla fine ce l'hanno fatta, con il colpino di scena dell'offerta finale, fatta per non fare vedere anche ai ciechi di essere antidemocratici, rerstando con il cerino in mano.
Il 20 gennaio, dunque, si confronteranno Pasquale D'Onofrio (Sel), l'anestesista più conosciuto di Siena grazie ai servigi di questo blog (l'ho già detto anche faccia a faccia a lui, quindi prego i suoi fans di non fare ancora gli offesi), e Franchino il Ceccuzzi, il noto statista che, a livello nazionale, viste le frequentazioni salernitane, potrebbe ambire ad un ruolo di spicco nel rassemblement di statisti meridionali denominato Grande Sud (sic).

    Veniamo a Bruno Valentini. Parole durissime, mai sentite da maggio scorso (diaspora dei monaciani e del cenniano del Consiglio comunale); forse, anzi, più dure ed aspre ancora. "Emergenza democratica", ha detto Valentini a proposito del Pd ceccuzziano, per esempio.
  Ieri, tornando in aereo, l'eretico aveva alla sua destra un ragazzotto, sulla venticinquina: il quale, per tutta la durata del viaggio, ha chiuso gli occhi e li ha mantenuti tali, e si è assentato da ciò che gli capitava intorno. Non si è mai alzato per sgranchirsi le gambe, non è mai andato al bagno, non ha preso niente da bere, non ha parlato con il suo amico: un ectoplasma fatto passeggero, dunque.
I più rapidi di comprendonio avranno già capito: cosa ha fatto, detto, scritto Bruno Valentini dal 2007 ad oggi, a parte qualche cautela, prudentissima, verso le cose più schifose? Ed essendo - aggravante da non poco! - Sindaco del principale Comune contermino di Siena, non di Cetona, con tutto il rispetto per i cetonesi, che abitano in un luogo meraviglioso.
 A questo punto, il Sindaco di Monteriggioni pare volere guidare una crociata moralizzatrice dall'interno, gorbacioviana appunto: non capendo che - come detto - ciò non è possibile, a meno che non succeda quanto segue.
 Vale a dire che il Valentini INIZI FINALMENTE A FARE NOMI E COGNOMI (non solo Ceccuzzi), parlando di fatti, sciorinando date, illuminando passaggi et alia.
 Dia retta ad un oppositore non certo dell'ultima mezz'ora: o fa così, o la sua credibilità resta alta. Ma solo rispetto a quella di Franchino: il che, francamente, non è una grande soddisfazione...

Ps Sabato sera Franchino il Ceccuzzi dato presente in cena elettorale (zona Coroncina): a proposito di Grande Sud, appunto... 

42 commenti:

  1. Che dire.
    Sul Valentini sono ineccepibili i consigli dell’Eretico, oramai deve decidersi e dirla tutta visto il consenso vero o presunto, viceversa quale parte in recita dobbiamo attribuire ? Sul Ceccuzzi e codazzi vari già sappiamo in ridondanza. Manca qualche tassello sul D’Onofrio detto Bombola, per esempio un bel completamento allo stringato curriculum che ci dette in pasto all’alba della candidatura. Siamo certi che anche le sue truppe sellate e cannafumate vi troverebbero profondo interesse e giovamento.

    RispondiElimina
  2. Ieri mattina il "Clooney de noantri" vagava per il corso con un cappotto color cammello: che fosse alla ricerca di una "fronda" di cittadini da scagliare contro Franchino e co.?
    Da scettico quale sono, vedrai che le rivelazioni del Valentini 'un ti fanno male! Can che abbaia non morde, specie se di razza piddì.
    E non sarei poi così ottimista Eretico! Ieri a Sky davano la coalizione di centro-sinistra al 39% per le elezioni nazionali. Te credi che alle comunali ci sia il crollo?
    A sentire gli umori in città diversa gente è lezza, ma da qui a mollare il Partito ce ne corre, ahimé! Detto da uno che ha diversi vicini ex-comunisti e che finché non gli bruciano casa, gli stuprano la moglie e gli ammazzano il cane da caccia non cambiano idea.

    MICHAEL KOHLHAAS

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Michael ,
      Probabilmente non eri un gran ché nemmeno a storia, oltre che a matematica.tutto quello che dici, bruciare case, stupri, uccisioni di cani, ma anche a deportazioni e limitazioni della libertà o umiliazioni pubbliche ci sono già state e si sono distinti in questo, in italia , i signori della destra. Probabilmente quelli che con disprezzo chiami comunisti, si ricordano o direttamente o per averlo studiato in quella scuola che non stimi, quelle atrocità e tra i vari mali scelgono il minore. I signori della destra odierna sono gli eredi politici dei protagonisti di quel periodo e forse , viste le affermazioni di intolleranza, razzismo, apologia e violenza, sarebbe meglio che non avessero responsabilità amministrativo politiche, almeno per me che a dio patria e famiglia, come sostiene ripetutamente anche Silvio, preferisco libertà, uguaglianza e fraternità .
      Giacobbe

      Elimina
    2. Reazione sinceramente fuori luogo. Tu a scuola, però, hai studiato con profitto perchè i testi in effetti dicono quel che tu evidenzi. Il problema è che è solo una parte della storia, ma chissenefrega.
      E' passato quasi un secolo, ma siamo ancora fermi lì: chi vota a destra è un fascista che va ancora in pellegrinaggio a Salò, chi vota a sinistra ha in casa la gigantografia di Lenin.
      Non andremo mai da nessuna parte, continuando così. Ed infatti l'Italia è lo zimbello d'Europa (anche ma non solo per colpa di Berlusconi) ed a Siena rivincerà il Ceccuzzi.
      Dario Vignani

      Elimina
    3. Mamma mia Giacobbe quanto la pigli sul serio! Ma che il mio intervento fosse stato un "pelino" ironico no?! Quei vicini ex-comunisti sono delle adorabili persone anziane, con le quali ogni tanto faccio una cena, una chiacchierata o dei lavoretti insieme. Ma sono "semplici" (con questo non dico stupide, non mi permetterei mai!), nel senso che hanno ricevuto un'educazione familiare in cui si mitizzava il comunismo, forse hanno studiato poco e hanno uno spirito critico un po' limitato. Per 50 anni hanno votato IL Partito e restano tuttora convinti che gli eredi di quel movimento (da Bersani a Franchino in giù) difendano ancora i loro interessi.
      Non sono berlusconiano né fascista, se questo può tranquillizzarti, ma neppure più di sinistra se la sinistra deve essere rappresentata dalla Camusso, dalla CGIL, da Lusi, Penati, Mussari, dal conservatorismo bersaniano e da persone arroganti come Ceccuzzi, Cenni e compagnia cementificatrice.
      Ho visto conoscenti fare carriera in politica e nelle varie partecipate del Comune e della Provincia solo perché avevano in tasca la tessera giusta senza avere le competenze. Mi lamento a vanvera?
      Ultima cosa: se ritieni che stupri, saccheggi e morte siano solo patrimonio della destra (ti ripeto, sopra erano citati in chiave ironica!), vai a leggerti "Arcipelago Gulag" di Solyenitsin, oppure documentati sui khmer rossi in Cambogia, sul maoismo, sulla Cuba del compagno Fidel o sulle foibe. Mi dispiace, ma la violenza è stata patrimonio anche del comunismo ed una persona intelligente ed acculturata come te dovrebbe saperlo. Senza rancore.

      MICHAEL KOHLHAAS

      Elimina
    4. Forse non mi sono spiegato.
      Negli ultimi 70 anni la destra italiana e non si è sempre distinta x sopraffazione, intolleranza e disuguaglianza. Se conosci delle fonti che sostengono il contrario ti invito a segnalarmele . O se hai dei testi che raccontano l altra parte della storia. La cartina di tornasole è ché ancora oggi icosiddettimoderati hanno queste esternazioni e comportamenti.
      La sinistra nella quale mi identifico non ha la foto di Lenin, ché insieme a Stalin hanno frantumato e distorto un ideale che aveva ed ha dellecaratteristiche positive ed eque.
      Quanto a berlusconi ha sedotto e tradito una moltitudine di personechein buona fede ha creduto alle sue parole sognando un italia migliore, me compreso. Invece con i suoi peones ha solo fatto i propri interessi personali giungendo ad Una deriva comica e e farsesca e portando il paese nel baratro( ti ricordo che ha negato la crisi fino all ultim a settimana di governo).
      Per Siena occorre rimboccarsi le maniche tutti senza dare ascolto alla pancia( bersaglio di berlusconi) e trovare punti di concordia e attinenza per il bene della città e dei suoi abitanti.
      Giacobbe Angiolini

      Elimina
    5. Caro Giacobbe, te del post di Michael non ci hai capito proprio niente (e ti metti a fare propaganda stupida)!

      Elimina
    6. Caro anonimo non ti consiglio di giudicare. Io non voglio far propaganda ma solo cercare di far ragionare con la testa le persone quando sono mossi da istinti viscerali .
      Se poi hai la compiacenza di evidenziare cosa abbia sostenuto di stupido mi fai un piacere, così almeno cerco di migliorare il modo di esprimere le mie idee e di confrontarmi senza rischiare di essere giudicato e offeso da gente intollerante e chiusa mentalmente.
      I confronti servono a spiegarsi e anche a modificare le proprie opinioni.
      Dunque se io non ho capito e ti invito a chiarirmi il concetto che non hocolto così si vede se l hai capito te.
      In mancanza di risposta penserò cheforse....

      Elimina
    7. Ahah questa è bella! No perché la sinistra (estrema) italiana ci ride...violenza nei centri sociali? Mai, al massimo un tressette!
      Giacobbe, fatti una canna e cambia occhiali: calmati e guarda bene, il Muro è crollato!

      Elimina
    8. Caro anonimo delle 17.22
      È molto più facilecambiare gli occhiali del modo di pensare. O di ascoltare.
      1.non sono comunista
      2. Sono democratico e rispettosodelleidee altrui
      3. La violenza è sempre deprecabile, di più se pensata come metodo
      4. Ti ho chiesto di spiegarmi i concetti di Dario e non chiarisci nulla

      Mi pare che la canna te la sei già fatta te prima rispondere
      Comunque aspettero ancora una delucidazioni dei concetto che non ho capito.
      Senza rancore, Giacobbe Angiolini

      Elimina
  3. Parla, Valentini, parla, che se ti sforzi a bestia vedrai che ti vengono in mente tante belle cosine...
    Ma l'Ereticvo è stato condannato o no?

    RispondiElimina
  4. Caro anonimo,
    non so se tu sia contento o piuttosto amareggiato, ma la questione giudiziaria in oggetto è ancora in attesa di sentenza.
    Come già detto e scritto, quando ci saranno notizie effettive, sarà mia personale cura di esporle ai miei lettori.
    Per intanto, sono tornato dall'estero...

    L'eretico

    RispondiElimina
  5. Ognuno la pensi come vuole come è giusto che sia, però che in questa città anche solo rischi una condanna uno come l'Eretico è una coa che dà molto da pensare. Meglio fare gli anonimi oppure meglio ancora fare finta di niente di fronte alla corruzione?

    RispondiElimina
  6. Eretico, quando parli della Coroncina come il Grande Sud, ragioni da senesino delle lastre, categoria che mi sta particolarmente sui c...!
    Come se abitare a 2 km. da Porta Romana fosse in culo al mondo! Oddìo, qualche comunista di troppo c'è, ma sempre meglio del Bellandi o d'Acetello.
    Dirò al Bardelli dell'alimentari d'avvelenatti il panino se passi da queste parti, così impari!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro anonimo,

      qui siamo davanti ad un qui pro quo di non poco conto: avrei scritto lo stesso se Franchino fosse andato a San Miniato o all'Acquacalda, a farsi una delle sue innumerevoli cene elettorali! Gran Sud per tutt'altro motivo: perchè sono cene in cui i commensali espongono i loro problemi lavorativi. Chissà perchè, ad un ex Sindaco: come nel profondo sud, appunto.
      Aggiungo che ho vissuto per diversi anni in strada di Certosa, quindi figuriamoci se la butto sul discorso del sud del Comune!

      Ps Quanto al commento successivo: il primo ad augurarsi che il buon Pasquale prenda qualche voto in più è proprio Franchino. E non ci vuole moltissimo a capire perchè...

      L'eretico

      Elimina
    2. O raffaele, ruzzavo anch'io! Anche se di cacchine delle lastre a Siena ce ne sono eccome! Per il panino avvelenato non ti preoccupà: il Bardelli ha i riflessi del bradipo, lo sgameresti subito...

      Elimina
  7. Io invece ci andrei alle primarie "a da' noia".... tutti a votare D'Onofrio!!!! Non sarebbe male, così giusto per mettere paura al Chianino!!!! che ne dite?

    RispondiElimina
  8. cittadino senese8 gennaio 2013 00:32

    tutte le critiche sono legittime ma il "razzismo" geografico questo è disgustoso, se Franco Ceccuzzi è chianino anche il prof. Ascheri è il ligure, altri gli ascianesi o di taverne o della coroncina,oppure diciamo di valli? Basta parliamo di politica perchè di senesi puri forse sono rimasti il 10% come dice Aurigi, allora non imitiamo altri blog dove tifano per il "nuvo" che poi è il vecchio stravecchio della politica senese, ex assessori e ex sindaci che dovrebbero avere il buon gusto di andare in pensione.Magari nei vari luoghi di origine.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma se è chianino mica è un offesa se lo è per te hai grossi problemi, allora chi abita a Foiana della Chiana cosa dovrebbero fare. L atua osservazione è ridicola, e non è la prima volta.. mi pare

      Elimina
    2. Ma come ti viene in mente di dire queste idiozie mio cugino e' un fiero chianino per gli amici Il chiano e' davvero fuori luogo la tua uscita e ho notato che non e' la prima volta....io mi farei vedere da uno molto bravo

      Elimina
  9. Vi ricordate il Porcellotti e le primarie del 2009 a Castelnuovo, sembra di rivivere quel periodo, con i dirigenti del PD palesemente contrari allo svolgimento delle primarie. Nel 2009 le primarie si sono però svolte grazie alla tenacia e coraggio di Porcellotti e suoi sostenitori, ancora in molti si augurano che anche a Siena le primarie vere si possano svolgere e che Valentini possa condurre una vera e propria campagna elettorale vera che farebbe bene al PD e alla città!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'unica cosa seria (o una delle poche cose serie) che farebbe bene a Siena e' la scomparsa del PD e di chi ha gestito il potere a Siena negli ultimi decenni!!

      Elimina
  10. Stanca e stremata per il tour de force di questi ultimi giorni, in cui ho fatto vari tentativi (tentativi sì) di capire cosa realmente stava succedendo in questa fogna e cielo aperto che a Siena senza pudicizia chiamiamo ancora "politica", ho trovato infine una possibile chiave di lettura nelle parole cho ho estratto da una lunga lettera di Buscalferri pubblicata il 29 dicembre sul cittadinonline:
    "Con la mancata adesione della Sinistra alla formazione del Partito Democratico, si struttura in città una sorta di Satrapia, di 'pensiero unico' omologato e asfittico che rende la classe dirigente della città autoreferenziale, autarchica ma anche supponente e impermeabile a qualsiasi dissenso. Nel contempo, il partito subisce un'autentica degenerazione brezneviana, investendo una stretta oligarchia di un grande e articolato potere. Con il denaro degli utili del Monte - che poi avremmo scoperto, in seguito, essere frutto di bilanci furbeschi e camuffati - si è controllato il consenso politico e sociale di tutto il territorio di riferimento.
    Con gli stessi mezzi si è sovietizzato la città, sostenendo prevalentemente aziende pubbliche e partecipate, convincendo i cittadini che, in questa prospettiva di benessere perenne, nessuno dovesse prendersi il fastidio di un qualsiasi rischio d' impresa. Insomma si è resa una comunità garantita e ubbidiente."
    (http://www.ilcittadinoonline.it/news/155710/Buscalferri___E_ci_tocca_ringraziare_Matteo_Renzi____.html#.UOdEOKzJ_uk.facebook)

    cordialmente
    BK

    RispondiElimina
  11. Ragazzi perdonatemi se faccio un richiamo alla serietà, ma c'è poco da scherzare o fare delle ironie. Il soggetto di cui si parla proveniente dalla Chiana è personaggio di assoluta pericolosità, anche sociale, che un buon psicologo potrebbe ben argomentare. E pericolosi quanto e più di loro sono quei "boys" senza cervello di cui si circonda di dichiarata fama locale. Quando si parla di "emergenza democratica" c'è poco da scherzare. Chi farà il Sindaco sinceramente non mi interessa relativamente. Mi interessa seriamente, per i miei figli, che queste persone siano DEFINITIVAMENTE allontanate da questa città.

    RispondiElimina
  12. Io avrei una mia domanda personale al Valentini: ma fare il Sindaco di Monteriggioni, e portare a termine il mandato che ha ricevuto dai Suoi elettori, Le fa proprio schifo? Ma perché voi politici vi buttate sempre sul topo più grosso e al diavolo tutto il resto? Non crede di avere un debito nei confronti di chi l'ha eletta e del territorio che ha amministrato fino ad oggi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quanto ti ha dato o promesso il Ceccuzzi per intervento di spessore? Neppure lo scienziato del Carli poteva fare meglio

      Elimina
    2. Caspita che suscettibilità... sono solo un abitante di Monteriggioni a cui dispiacerebbe un pochino di perdere il sindaco, non in quanto sindaco PD ma perché forse è il meno peggio che il PD ha da offrire da queste parti. Visto anche che di IMU pago un bel po' meno di voi senesi...mi pare che con l'avvicinarsi delle elezioni qualcuno stia sdando un bel po', manteniamo la calma per favore, e piano colla paranoia!...

      Elimina
    3. Ok, mi sforzerò di andare piano "colla paranoia" e, dopo averti ricordarto che il Valentini è praticamente quasi alla fine del suo secondo mandato come Sindaco di Monteriggioni, non vado oltre nell'analisi del tuo discorso perchè mi sembrerebbe di parlare con Giulio Carli.
      P.S. Anche io sono residente nel Comune di Monteriggioni

      Elimina
  13. Ieri sera ai Mutilati ennesimo attacco durissimo di Valentini a ceccuzzi, ma anche alla classe dirigente del vecchio PD. Mi chiedo come Valentini possa stare ancora dentro quel partito dopo aver deto che ci sono incapaci, arroganti, arrampicatori sociali e via dicendo. Deve decidersi perchè rischia di apparire o troppo furbo e poco credibile.
    Devo dire che mi ha un pò sorpreso ed è stato anche paraculo da assumersi qualche responsabilità facendo un quadro piuttosto preciso della situazione. Dico piuttosto, perchè su certe cose ha un pò sfumato, ma grazie agli interventi del pubblico è stato evidenziato che non tutti sono stati silenti alla tragedia del MPS e di Siena, ovvero l'Antonveneta, e che le responsabilità non sono solo tecniche, come voleva dire Valentini, ma anche e soprattutto politiche, e non solo di ceccuzzi, perchè il vero disastro l'ha compiuto la coppia Cenni-Mussari (complice l'altra coppia Monaci-Mancini), e a poco sono valsi i ridicoli tentativi di difesa del cosiddetto "paonazzo del Nicchio" da parte dei soliti.
    Ho apprezzato un paio di interventi che incitavano ad una "squadra di salute pubblica" che sia disposta a lavorare con TUTTI i cittadini da SUBITO per accertare le responsabilità e far ripartire Siena.
    Penso comunque che questa squadra ci sia di già, ovvero le liste civiche vere che hano proposto Tucci, e che forse dovrebbero aprire ai seguaci di Valentini, sia delusi del PD che, soprattutto, i tanti altri che non hanno mai votato PD.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ottimo intervento...davvero...

      Elimina
  14. Il Ceccuzzi che continua ad andare in "tour" per avere voti. Dico io, va beh che la mente (o meglio la stupidità) umana non conosce limiti, ma rivotarlo sarebbe davvero.... masochistico??!

    RispondiElimina
  15. Eretico, ma del mezzogiorno di fuoco di oggi non ce ne parli?
    [Little Frairs vs. Little Franky]
    Non mi dirai mica che sei all'oscuro ....

    RispondiElimina
  16. Ammetto, con sfrontatezza: sono tornato adesso da scuolina, e non ne so alcunchè.
    Rendetemi dunque edotto, please...

    L'eretico

    RispondiElimina
  17. adesso il chianino ceccuzzi, consigliato dai suoi adepti, si sta rendendo conto che le esternalizzazioni in BMPS potrebbero essere un problema per le prossime elezioni e con la consueta faccia di bronzo sta rivedendo la propria posizione in difesa di quei montepaschini che grazie alle digrazie che il chianino ha prodotto potrebero essere, come detto, esternalizzati. alla vergogna non c'e limite...vero ceccuzzi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. un amico che lavora in Mps mi ha girato un volantino sindacale CGIL dove il sig. Damiani (credo sia il capo della sigla sindacale) dice le stesse cose sul chianino,e guarda un po',è brutto il fatto che in campagnaelettorale si ritiri fuori la vicenda esternalizzazioni. a me pare di ricordare che la CGIL è molto vicina alle posizioni PD ceccuzziane o sbaglio?

      Elimina
  18. Probabilmente allora vuoi vedere che il chianino ceccuzzi presentera' una mozione affinche' gli attuali amministratori di Bmps effettuino la tanto attesa da tutti i cittadini senesi azione di responsabilita' contro i vecchi amministratori quali mussari e vigni? Speriamo che il chianino si ravveda tanto dipende tutto da lui e allora qualche manetta ai polsi di qualcuno potrebbe scattare o almeno si spera visto i troiai che hanno fatto

    RispondiElimina
  19. Molto probabilmente se la diatriba con Franco fosse finalizzata alla tutela del "bene comune" verrebbero fuori, come chiedi, nomi, cognomi,date, ecc.
    Ma la sensazione è che tutto questo can, can sia mosso prevalentemente dalla classica guerra interna di potere che si ha al crepuscolo di una stagione politica, tra chi teme di perderlo, e fa di tutto per tenerlo, e chi anela a conquistarlo....
    Per cui niente nomi, cognomi o altro, solo politichese.

    RispondiElimina
  20. Da esterno provinciale che vuol bene a Siena mi permetto di dire che vedrei bene Laura Vigni prossimo sindaco della città.
    Non gioca al risiko, non muove pedine, ha passione, conosce la città e le sue periferie riempite di calcina.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io non sono provinciale, sono comunale, e, sinceramente, anch'io vedo la Vigni come unica persona,spero, fuori da tutti i "grovigli" più o meno armoniosi

      Elimina
  21. Un consiglio al Valentini: faccia sana autocritica anche lui per i suoi silenzi di anni. Lo leggevo nel blog del Bisi; critichine generiche, velate, calibratissime. Ora siamo all'emergenza democratica. Quando diventava Sindaco di Monterriggioni il partito (antidemocratico come oggi) non gli faceva tanto schifo...

    RispondiElimina
  22. L' analisi più vera è quella di Cafazzo

    RispondiElimina
  23. Questo scriveva su Facebook il Valentini all'indomani della caduta del Ceccuzzi:

    "Quanto è accaduto a Siena mi dispiace personalmente oltre che esserne rimasto scosso. Sapevo che c'era un temporale in corso, ma non mi aspettavo una bufera. Mi pare che Franco Ceccuzzi stesse facendo un buon lavoro, cercando di raddrizzare una situazione più grave di quanto i cittadini forse non abbiano avvertito. Le nostre città, i nostri paesi hanno bisogno più che mai di guide sicure, di chi dice loro la verità sapendo che è sgradevole. Oggi si amministra senza rete, in un contesto di grande incertezza, senza più la possibilità di rinviare i problemi, di scaricarli su chi viene dopo, di ricorrere allegramente all'indebitamento. Ma è possibile che il Monte dei Paschi sia divenuto nel tempo la fonte dei nostri problemi invece che la leva straordinaria che poteva essere? Sia per le questioni di potere che evoca, che per le relazioni con le migliaia di dipendenti ed i loro sindacati, per l'assuefazione ad erogazioni da cui si è diventati dipendenti, per il sostegno a progetti che non hanno le gambe per camminare da soli, per i flussi di risorse e sponsorizzazioni di cui è difficile fare a meno, ecc. Mi ricorda l'Italia ed il suo Debito Pubblico: in dosi ragionevoli rinvigorisce il paziente, in eccesso lo manda in tilt. Comunque confido in un bagno di umiltà generale e nell'abbandono di ogni logica, come dire, militare, così da restituire ai cittadini il sindaco e la maggioranza che si sono scelti, per revisionare il programma delle cose da fare, di quelle da cambiare o da rinviare a tempi migliori. Anche perchè all'orizzonte non vedo alternative convincenti. Comunque sbrighiamoci, perchè i cittadini ci guardano, con molta attenzione."

    RispondiElimina