Cerca nel blog

giovedì 27 giugno 2013

Tegolino for President, ed una tegola per Valentini...


    Primo Consiglio comunale, questa mattina, dell'era Valentini; e primo Consiglio dopo più di un anno di sospensione dello stesso, a causa del Commissariamento della Giunta capitanata da Franchino il Ceccuzzi ( a proposito, Paolone Del Mese da Pontecagnano Faiano pare tornato in libertà: facciamolo invitare per il Palio come ai bei tempi, mi raccomando!).
 Da un certo punto di vista, e per quanto la cosa sia tutta in salita, speriamo che duri, questa Giunta Valentini: fra Consiglio e appunto Giunta c'è da scrivere così tanto (non solo in negativo, ci mancherebbe), che almeno qualche mese sarebbe bene durasse.

Il primo intoppo - colpo di scena, per chi non segua la politica senesota - arriva dall'intervento di Eugenio Neri, arrivato ad un mezzo soffio dalla vittoria al ballottaggio. Il quale prende la parola per riferire di un esposto, presentato dalla radicale Giulia Simi, in cui viene messa in dubbio la liceità dell'elezione di Valentini alla carica di Sindaco di Siena.
 La questione - già affrontata in campagna elettorale - è quella delle non dimissioni da Sindaco di Monteriggioni, prima di candidarsi a Sindaco della città confinante, da parte del neosindaco: un escamotage - effettuato tramite una partecipata ad hoc, controllata al 100% dal Comune di Monteriggioni - certo non degno della politica di rinnovamento e di trasparenza del brand valentiniano.
  Bene ha fatto Laura Vigni a rilevare che questa furbatina delle non dimissioni, per evitare il commissariamento del Comune lasciato, ha sì "illustri" precedenti (Ceccobao a Chiusi, per esempio): con la non piccola differenza, però, che lì si lasciava un Comune per andare a fare l'Assessore regionale (ai trasporti), mentre qui si passa da una poltrona di Sindaco all'altra, tra l'altro di Comuni contermini.
 Con un'aggiunta, non da poco: chi comanda oggi a Monteriggioni? Il vicesindaco e la Giunta, cioè persone tutte nominate dal Valentini stesso, e mai votate da alcun cittadino di Monteriggioni. Se c'è un contrasto fra Siena e l'ex Comune di Valentini, che succede? Valentini, Sindaco di Siena, contro i nominati da Valentini a Monteriggioni? Sai che arma bianca.  Come sempre, il conflitto di interesse permea la terra più berlusconizzata d'Italia (come detto da Maurone Aurigi, al suo esordio in Consiglio, con papillon d'ordinanza): talmente berlusconiana dentro, questa terra, da non avere neanche bisogno della presenza dell'anziano satiro in zona.
Una gran bella tegola per Bruno Rodolfo Valentini, dunque: su cui bisognerebbe che lui qualche cosa dicesse. Sull'aspetto della tanto sbandierata etica politica, per esempio: perché non siano solo slogan da primarie, ma concreta e quotidiana azione di governo.

   Una buona notizia, almeno, c'è: Tegolino, alias Mario Ronchi, è stato eletto, quasi all'unanimità, Presidente del Consiglio comunale (vicepresidente, il pidiellino Pietro Staderini): con il materiale umano e politico che la maggioranza poteva offrire, una buona scelta (basti pensare agli altri pretendenti: la Persi, la Petti, Polifemo Marzucchi, che peraltro non si capisce da che parte stia...). Un minimo di esperienza il Tegolino ce l'ha (era in Commissione Affari generali nella Giunta Ceccuzzi), ed è persona seria: un po' ceccuzziana ed un po' baciapilesca, quindi un po' Diavolo ed acquasanta, questo sì. La dizione, certo, non è il suo forte.
 Ma il Tegolino è anche persona impegnata (molto, e da tempi non sospetti) nel sano e fattivo volontariato cattolico, il che depone a suo favore.
Essendo stato compagno di Liceo dello scrivente, ci sono anche tante gustose storielle da raccontare, in amicizia. A presto, dunque, per una "Tegoleide" che farà senz'altro appassionare i lettori (?).

Ps Per piacere qualcuno fermi il sellatissimo Pasqualito D'Onofrio. Noi che gli vogliamo bene, lo dobbiamo fare; di più: abbiamo l'imperativo morale di farlo.
 Anche stamattina, ha preso la parola (per non dire praticamente niente), ma argomentando con un pathos non consono ad un Consiglio comunale di provincia. Qualcuno gli dica che davanti a sé ha il Cortonesi o Polifemo Marzucchi, non Clistene o Pericle.

16 commenti:

  1. Un saluto

    Don't worry: “Fidatevi, la storia malata di Siena è acqua passata” .

    http://www.linkiesta.it/valentini-sindaco-siena-mps#ixzz2XP8UZWeJ

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E poi abbiamo anche, il possibile ... aut aut di Alessandro Profumo, sul tetto del 4%

      http://www.huffingtonpost.it/2013/06/27/mps-tetto-soci-aut-aut-profumo_n_3510915.html?utm_hp_ref=tw

      Elimina
  2. Tegolino Presidente. Se qualcuno me l'avesse detto quando costui aveva tutti i capelli del tegolino d'ordinza e prendeva delle trofee mica da ridere, non ci avrei mai creduto ...
    Comunque la cosa mi fa felice, non credo che sia molto cambiato, era ed è una brava persona.
    Franchino, invece, pare stia per passare le acque, quelle dell'acquedotto del Fiora ...
    Almeno così si sente dire in giro.
    Scelta ineccepibile, anche se forse SienAmbiente o il Coseca sarebbero state più consone al suo percorso politico.
    Ma degli M & Ms (non le caramelle in senso stretto, ma piuttosto dei potentissimi Mancuso & Mazzini, nuovi padroni di Siena) non ci dici nulla?

    RispondiElimina
  3. Aspettiamo con ansia la Tegoleide e le notizie sui vari Mazzini, Mancuso e mi permetto anche Sabatini...

    RispondiElimina
  4. Visto cge il sig del mese e' uscito di galera vediamo secil torraiolega ceccuzzi gli regala un altra bandiera magari ceccuZi smetti di regalare bandiere della Torre magari apedisci una mandiera di montepulcuano ovvero di casa tua

    RispondiElimina
  5. Sulla Sabatini c'è mezzo ospedale che aspetta..ma io inviterei alla riflessione anche su altri fenomeni senesoti per esempio quel Balani della Sma.

    RispondiElimina
  6. Il comune di Monteriggioni sarà comunque commissariato. Il presidente della Repubblica ha sciolto il Consiglio Comunale il 06/06/2013. Ecco il link dalla Gazzetta Ufficiale:
    http://www.gazzettaufficiale.biz/atti/2013/20130142/13A05162.htm

    RispondiElimina
  7. Caro Eretico, mai mettere limiti alla provvidenza! Visto? Stamani hanno arrestato un monsignore, responsabile della contabilità analitica dell' Apsa per presunto riciclaggio. Chissà che non approfondendo le indagini ci si avvicini da queste parti!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ottima intuizione visto che il monsignore in questione da due settimane è già indagato dalla Procura di Salerno per il crack del Pastificio Amato . Pastificio amato ma non è lo stesso affaire che vede coinvolto franchino e compagni?
      E ancora: qualcuno ricorda quando, un annetto e passa fa, un noto personaggio senese (meglio del contado) fu insignito di un importante Ordine vaticano con tanto di foto genufletta sui media locali? All'epoca girava voce che Mps voleva diventare la prima banca di Roma (o delVaticano?) E ricordate quando il nome del nostro amico (ma non di siena ) Peppino il calabro venne fatto, anche sulla stampa locale all'epoca allineata e coperta, quale papabile alla presidenza Ior...quante coincidenze
      Don Raffaè qui gatta ci cova

      Elimina
    2. Mi si è invertito il non, ma il senso evidentemente si è capito. Proprio questo volevo dire, tante, troppe coincidenze perchè non ci sia nessun collegamento!

      Elimina
    3. Francesco Galli30 giugno 2013 14:43

      Magari arrivassero anche a Siena le indagini relative ai preti !!!, ci sarebbe una tale strage da doversi organizzare a dire messa da soli. ma questi purtroppo sono in una botta di ferro e continueranno a fare danni. Dovremmo cominciare a lasciarli soli, scordandoci che esistono, allora forse ,,,!

      Francesco Galli

      Elimina
  8. Vi segnalo il mio resoconto della giornata di ieri, primo consiglio comunale, dove la maggioranza ha bocciato alcuni emendamenti come:

    1) I nominati non dovranno avere parentele entro il terzo grado con dirigenti o amministratori dell’Ente in oggetto
    2) Incandidabilità e/o decadenza dal’incarico in caso di rinvio a giudizio.
    3) Le nomine siano decise dopo discussione di merito e votazione da parte del Consiglio Comunale

    Un assist a Raffaele per un gustoso articolo :-)

    Da http://www.siena5stelle.it/2013/06/28/il-movimento-siena-5-stelle-entra-in-consiglio-comunale/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Consiglio comunale = Parlamento. Bocciano tutto, chissà perchè?! Sempre più felice di aver votato M5S

      Elimina
  9. ... mi sforzo di tenermi aggiornato anche leggendo (anche) l'Eretico .... è lo stesso principio con il quale guardavo il TG4 di Emilione Fede ... ma è sempre piu illeggibile.
    Possibile, caro "Eretico-depositario-della-verità-punto!", che non riesci a non ironizzare presadiculisticamente su chicchessia dall'alto del tuo sommo scranno??
    E' ovvio che nemmeno qs blog venga preso seriamente! A parte "i tre lettori" affezionati .... Profeti-camente parlando ....

    RispondiElimina
  10. Ecco perché nn c'è opposizione credibile a Siena .....
    "Il primo intoppo - colpo di scena, per chi non segua la politica senesota - arriva dall'intervento di Eugenio Neri, arrivato ad un mezzo soffio dalla vittoria al ballottaggio. Il quale prende la parola per riferire di un esposto, presentato dalla radicale Giulia Simi, in cui viene messa in dubbio la liceità dell'elezione di Valentini alla carica di Sindaco di Siena."

    RispondiElimina
  11. Perchè ho votato Mario Ronchi

    Sono un'abitante della Strada di Certosa, proprio in questi giorni di giugno dello scorso anno 2012 il Train, senza alcun avviso, ha soppresso tutte le corse del Pollicino che ci collegava con il centro. Gli abitanti, senza sindaco, senza giunta, con il commissario che si rifiutava di riceverli,con il Train che non rispondeva non sapevano più che fare. Ebbene, Mario Ronchi con un comitato di abitanti di Certosa, ha lavorato tutta l'estate ( luglio e agosto) per preparare un piano di corse a risparmio da presentare al Train per cercare ripristinare un minimo di collegamento del quartiere con il centro. A settembre il piano è stato accettato, ora abbiamo un numero di corse ridotto ma accettabile. Tutto questo grazie ad una persona che, anche se non era più in carica, ha speso il suo tempo con e per i cittadini in difficoltà.

    RispondiElimina