Cerca nel blog

lunedì 20 febbraio 2012

Franchino fa l'ultra!

    In attesa del complesso ed ostico Consiglio comunale di domani (in cui si parlerà di Fondazione Mps ed Università, così per stare allegri...), Franchino il Ceccuzzi si è concesso un meritato fine settimana sabaudo. Si vuole sperare pagato tutto di tasca propria, ma in questo caso non è ciò che più interessa. C'è chi ha stigmatizzato che abbia lasciato la Siena in crisi (si può dire?) per approdare a Torino, ma questa critica ci pare ingenerosa: in loco aveva lasciato i suoi scudieri, e poi un po' di svago è benefico per tutti, a maggior ragione nei momenti difficili e stressanti. Da stigmatizzare, semmai, la colpevole assenza, a Torino, di quello della Provincia, forse ancora intento a polemizzare con l'Enel per dimostrare che esiste: Bezzini, la luce è tornata!!!

  Arrivato sabato, Franchino è andato a vedere la Mens sana vincere (con difficoltà) su Milano; poi ieri ha assistito alla ben più netta vittoria senese contro la deludente (certo anche per grande merito della Mens sana!) squadra canturina. In entrambe le occasioni, si è messo la sciarpina, da buon tifoso; si è alzato ad applaudire (quando vedeva che si alzavano gli altri, per non sbagliare), con la faccia un po' spaesata ma comunque attenta e desta. Tutto bene, dunque, tutto a posto: e corroborato dall'ennesimo successo nazionale della straordinaria squadra allenata da Simone Pianigiani.
Dopo il successo, però, il buon Franchino si è un pochino lasciato andare, come se avesse avuto una grande voglia di levarsi qualche sassolino dalle scarpe. Magari non solo per cose attinenti al basket. Comunque sia, è andato fuori dal seminato.
Dal Corrsiena (pagina 15):
"Straordinari Pianigiani, i giocatori, la società sono riusciti a fare qualcosa di meraviglioso (e fin qui, tutto ok, Ndr), soprattutto considerando che come abbiamo visto nei giorni scorsi ABBIAMO TUTTI CONTRO, i giornali, le istituzioni e molti altri".
Da La Nazione (pagina 25), peggio ancora, se possibile:
"Abbiamo vinto ancora una volta CONTRO TUTTI. Tutte le squadre, ma anche gli arbitri. Non hanno tutelato la nostra squadra, soprattutto i nostri lunghi, Lavrinovic ed Andersen. Ne fischiavano solo uno su 4 di falli che venivano commessi contro di loro".
La cosa più stucchevole è il solito - e più volte rimarcato - penoso senso del complotto e dell'assedio contro tutto ciò che rappresenta la città (oggi la Mens sana, ieri altro, domani altro ancora): perfino Robertino Barzanti - pur così "storicista" sul dramma della Fondazione -  gliel'ha detto di farla finita con questo refrain del vittimismo, ma lui continua, continua, continua. Non c'è verso.
Sul piano specifico e quindi sportivo-cestistico, cosa aggiungere? Visto che la partita più difficile è stata con Milano: voi lo immaginate il Sindaco Pisapia che - dopo la sconfitta - si mette a polemizzare con gli arbitri, tanto per fare un esempio?
Vogliamo andare ancora più nel dettaglio? Andiamoci, visto che è lui, è Franchino che l'ha voluto. E circoscriviamo il tutto solo alla Coppa Italia appena conclusa, che è meglio.
Nella partita a rischio effettivo, quella con Milano (vinta con due soli punti di scarto), gli arbitri erano Facchini, Paternicò e Sabetta. Siena ha avuto 15 tiri liberi (quelli da un punto, per chi non è pratico); Milano 5. 15 tiri liberi in una gara non sono tantissimi, ma certo sono più di 5, no? Lavrinovic ed Andersen quindi non tutelati? Mah, tutto è possibile, certo.
Ma un Sindaco che si rifiuta di parlare di società quotate in Borsa con giornalisti nazionali, fa bene ad eccepire sull'arbitraggio della sua squadra del cuore (con una competenza cestistico-arbitrale che si lascia immaginare ai lettori, tra l'altro)? Forse aveva orecchiato questo commento polemico fra i vicini, e l'ha prontamente riportato. Così, tanto per fare vedere che lui qualcosa di basket mastica.
Cose di sinistra, non ne dice; allora si butta sull'arbitraggio, e dice "cose arbitrali"...

 Vediamo se sarà altrettanto loquace domani in Consiglio comunale. Chi arbitra, a questo giro? 

24 commenti:

  1. Il Sindaco dei canestri...

    RispondiElimina
  2. Che abbia passato la serata e ... la nottata in giro per Torino con Moss a cercare patate sabaude ??

    Ah, saperlo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. o i savoiardi? che c'hanno anche alla coop.

      Elimina
  3. Essendo 'ignorante' (nel senso di colui che ignora) avrei una domanda per l'Eretico. Come farà l'anno prossimo, vista la situazione tragica sia della Fondazione che della Banca stessa, la MensSana a pagare tutti i suoi campioni e portare avanti la grandeur di Siena?

    RispondiElimina
  4. Caro lettore, non si preoccupi: forse un certo ridimensionamento ci sarà, ma tanti, tantissimi dindini arriveranno lo stesso, a costo di grattare da altre parti. Il panem et circenses è alla base del Sistema Siena: bene tenerlo sempre ben presente, mi raccomando!
    E poi bisogna fare finta di essere "poveri" rispetto al budget delle altre squadre (sic). Dulcis in fundo, lamentarsi un pochino degli arbitri, tanto per tenere vive le teorie complottistiche.
    Non mi sento di escludere che - un giorno magari non troppo lontano - qualcuno si dovrà vergognare di certe affermazioni sulla tutela arbitrale...
    L'eretico

    RispondiElimina
  5. fantastica faccia tosta !!!
    e siccome è menzionato quello che porta la fascia azzurra......come non commentare la super-giornalata su La Nazione in merito all'arresto di un bracconiere da parte della Polizia Provinciale ???? da che pulpito !
    ....sarebbe come se l'on. Lusi prendesse a berci un barista per non avergli fatto lo scontrino.....
    ma in quanto a faccia tosta in questa città non c'è davvero ritegno !
    ma ci prendono per burattini ? SI, MA DI CHE TINTA !
    però tutti tutti non lo siamo.
    tra poco il bezzini che farà, si lamenterà della paventata abolizione delle province PROPRIO ORA CHE STA SORGENDO QUEL BEL TAMBURLANO IN VIALE SARDEGNA ????
    ah ah ah, rido (amaramente) per non piangere.

    RispondiElimina
  6. Al lettore delle 12:49.

    Premesso che l'eretico dovrebbe cercare di "limitare" il costoniano che è in lui, nella Mens Sana Basket già è in atto una revisione dei costi (il settore giovanile è stato notevolmente tagliato ed ha rinunciato a reclutare giocatori in tutta Italia come faceva anni fa).
    E' chiaro che altri costi dovranno essere tagliati mano a mano che i contratti dei giocatori scadono e poi vengono rinnovati.

    Sicuramente la società dovrà chiedere maggiori sacrifici ai tifosi (a livello di entrate per incassi la MensSana -dati ufficiali di legabasket- è assolutamente deludente) e dovrà essere molto attiva nel cercare nuovi sponsor.
    Ma d'altra parte si parla di una squadra che è stabilmente nelle prime 8 di Europa; se non trova sponsors lei, figuriamoci cosa deve fare una squadra che è in fondo alla serie A.....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. amico mio, qui si parla di problemi seri legati alla città, ed il "panem et circensis" è sicuramente stato un modo per rabbonire, diciamo così, le masse senesi ( intendo il popolo di Siena....).
      la passione di tifosi sarebbe meglio lasciarla da altre parti.
      se i nostri governanti tutti avessero messo la stessa attenzione nell'osservare non solo l'operato di arbitri ed affini ma anche nel loro "lavoro" (che alcuni hanno dichiarato non essere il loro mestiere), ora non saremmo costretti a correre dietro le "Passer..e" di turno....
      se te poi la vuoi buttare sull'aspetto del mero tifo ti ricordo che la squadretta che naviga i fondo alla serie A DI CALCIO solo per la semifinale di coppa Italia ha portato dei dati di ascolto di 5.000.000 (dicasi cinquemilioni) di telespettatori solo in Italia; considera che era anche in diretta a Rai International e giocava col Napoli......
      se poi vai a consultare i dati di sky per singola partita di campionato.....
      e poi almeno nello sport nazionale (forse eccessivamente nazionale, lo dico da ciclista praticante ma tifoso convinto da 30 anni della Robur) gli introiti monetari extra localistici, come, che so, diritti televisivi et alia, sono ben oltre i 10.000.000 (diecimilioni) di Euri.
      comunque io sono almeno consapevole che la mancanza di dindini localistici nel futuro ci porterà ad un doveroso ridimensionamento di tutto il circensis in favore del panem, a meno che qualche mago (o vampiro, fai te) non sappia cavare sangue da rape molto rinsecchite....altri possono iniziare da un sicuro(mi tocco) consistente gruzzoletto extra.
      ma ripeto, attraverso questi blog gestiti da persone coraggiose e perbene cerchiamio di stimolare un giusto ed aperto dibattito sul futuro della città e se sia il caso di continuare con questi pseudo-comandanti.

      Elimina
    2. Evidentemente non mi sono spiegato bene.... pensare che io intendessi parlare di Robur, quando scrivevo di "squadra in fondo alla serie A" è un'interpretazione forzata.
      Io molto più modestamente mi riferivo al basket.

      Poi per il resto sono assolutamente d'accordo...Robur e MensSana sono due lati della stessa medaglia, la stessa medaglia che nel bordo porta gli stemmi delle 17 "consorelle".
      La cinghia da stringere ce l'ha la MensSana, come la Robur, la Virtus, il Costone, il Cus etcc. ecc. ma anche le contrade dovranno fare la loro parte dato che la trasparenza di queste istituzioni è per lo meno "incerta" e per le contrade non c'è sponsor possibile (ce lo vedete un marchietto sul giubbetto del fantino o tatuato sulla groppa del cavallo????)

      Elimina
  7. Le regole della pallacesto Franchino le conosce tutte?

    RispondiElimina
  8. Ora magari tutte tutte proprio no, però che si gioca con le mani l'ha capito da tempo...

    RispondiElimina
  9. ferdi il vampiro21 febbraio 2012 13:25

    vedo che gli sformati proliferano

    RispondiElimina
  10. Chi investe per fare lo sponsor di una squadra lo fa per un ritorno di immagine, il che significa visibilità, spettatori sia dal vivo che in TV.
    In base a questo principio, che non è da tifosi ma di marketing, vorrei far notare come allo stadio a vedere la quartultima di serie A ci sono mediamente il doppio degli spettatori che a vedere una delle prime otto squadre in Europa. Vogliamo parlare degli ascolti televisivi?
    Domenica ore 12.30 Lecce-Siena è stato visto solo su Sky da 490.284 telespettatori e la semifinale di Tim Cup tra Siena e Napoli ha avuto 5 milioni telespettatori.
    Questa è la realtà tutto il resto è aria fritta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non per contestarli -tutt'altro- ma per controllarli via via nelle prossime occasioni: quale è la fonte dei dati che riferisci?

      Una domanda per l'Eretico: come mai l'ora riportata nei commenti differisce così tanto dall'ora in cui essi sono stati lasciati?

      Elimina
    2. Quanto alla domanda per l'eretico: in tutta franchezza, NON LO SO. Oltre che della demenza naturale, siamo schiavi dell'intelligenza artificiale...
      L'eretico

      Elimina
  11. Bella scoperta: siamo un popolo di amanti più del calcio che del basket...

    RispondiElimina
  12. quanto del budget pluridecennale( 18 milioni di euro all'anno x 10 anni fanno 180 milioni) è stato speso per fare le squadre pluridecorate, speso bene attenti, facciamo il 50 per cento e sto alto. i restanti 90 milioni dove sono finiti?
    stampa?tv?partito?amici?movimenti? ovvia la bravura e la posizione strategica di chi li ha gestiti, una mente diabolicamente perfetta, che non ha voluto fare altri salti di categoria in città, ottenendo piu' di quello che si aspettasse inizialmente.
    il budget della mens sana è il primo e di gran lunga da almeno dieci anni in Italia e uno dei primi dieci in Europa, quindi oltre alla bravura dei propri dirigenti, non sempre chi spende vince, ci sono stati investimenti ingenti di denaro che se messi solo nel calcio assieme a quelli dati avrebbero permesso di fare le coppe, di solito avviene questo basandosi sui soli spettatori ed abbonati, il triplo. ma nel calcio i soldi vanno spesi tutti, di la sono serviti al solito "controllo" che adesso scemerà nella piu' bella delle città, sie-sie-siena.

    il budget è consultabile presso la camera di commercio, se vi dicessero che viene ditribuito a tutte le attività della polisportiva(ahahahh) domandate alle sezioni di essa come vanno avanti(di stenti).

    RispondiElimina
  13. Invece sarebbe interessante sapere chi ha pagato il viaggio di Franchino. Lasciamo stare i biglietti che è chiaro da chi li abbia avuti. Potrebbe essere interessante sapere il resto, giusto per curiosità

    RispondiElimina
  14. Avallo quanto detto dall'anonimo delle 11.49.
    Andate a vedere in che condizioni sono le stanze (non si possono chiamare palestre) degli allenamenti poste sotto il palazzetto NUOVO! Per evitare che il tetto crolli sui ragazzi, hanno messo una RETE DA POLLI a protezione !

    RispondiElimina
  15. Strafinanziare lo sport dei professionisti, dare il minimo sindacale a quello dei giovani e degli amatori. Questa è la politica della Casta locale.

    RispondiElimina
  16. Franchino con la sciarpina tipo foulard al collo è un po' penoso...

    RispondiElimina
  17. Ora basta: buuuuh!!!

    RispondiElimina
  18. ciao Eretico, mi stupisco di come tu non abbia ancora affrontato l'inglobamento e il troiaio, l'ennesimo, ripetuto e peepetrato ai danni della RObur, data in gestione all'ennesima brava persona di passaggio e cosi' come per tutte le altre situazioni locali, arrivano addirittura sentenze scritte di cui nessuno parla e di una situazione finanziaria che sembra drammatica e che stanno gestendo, diciamo, con operazioni di fantasia finanziaria, vedi vendita del marchio...a chi?
    grazie per l'attenzione

    RispondiElimina