Cerca nel blog

venerdì 23 marzo 2012

Mps: esce Equinox, entra Menarini. Siamo messi proprio bene...

   L'eretico, in tutta franchezza, non si è messo a piangere troppo per l'uscita di scena del fondo Equinox di Salvatore Mancuso. Di altri, di ben altri salvatori avrebbe bisogno il Monte (quando però uno è con l'acqua alla gola, si sa...).
Di ieri la notizia che a prendere il posto del siciliano (per una quota di circa il 4%, quindi in effetti meno della metà di quella che avrebbe ragranellato Equinox), potrebbe arrivare Alberto Aleotti, patron della industria farmaceutica fiorentina Menarini. Il tutto, per un'operazione che porterebbe ad una cifra intorno ai 150 milioni di euroni.
I requisiti morali, Aleotti, in effetti ce li ha tutti, ed in abundantiam: dal novembre 2010, infatti, la sua creatura è sotto indagine (Procura fiorentina)  per reati non proprio bagatellari, come scritto dal Cittadino on line ie ri: associazione a delinquere, riciclaggio, truffa aggravata e violazioni fiscali varie. La Menarini si dice del tutto estranea alle accuse. Visto che si parla di dindini, resta da aggiungere che al "povero" Alberto Aleotti ne sono stati sequestrati parecchini, sempre in seguito all'indagine condotta dalla Procura fiorentina. Non si parla di noccioline, anzi.
 Le credenziali per fare bene a Siena, dunque, ci sono davvero tutte...

Perchè, in definitiva, la Menarini? Questa è una stimolante domanda da porsi.
 A modestissimo parere ereticale, una chiave di lettura potrebbe essere che il salvagente regionale del GMS Enrico Rossi potrebbe essersi azionato anche in questo caso, per salvare il salvabile. Ricordiamo che il Gran Moralista Supremo della politica toscana (e non solo) Enrico Rossi è stato Assessore alla Sanità, prima di diventare a furore di popolo Presidente della più rossa regione italiana.
Trattasi - lo ripeto - di una chiave di lettura, niente di più. Quel che è stracerto, è che i castisti senesi cercano di offrire le azioni a chi ritengono possa essere una sponda quantomeno malleabile per garantire loro il mantenimento di quel che resta delle loro rendite di posizione.
 Vedremo, quindi. Fra i tanti difetti, però, almeno il pregio del fiuto chi scrive ce l'ha...  

30 commenti:

  1. montepaschina indignata23 marzo 2012 11:58

    FARE RISPARMI VERI, PAGHIAMO meno, molto meno I "MAGNIFICI 8, QUELLI DA 33 milioni di euro in 5 anni.
    L’ottetto del MONTE i magnifici “eroi” i super pagati chi sono?

    F.R.
    G.M.
    M.M.
    A. M.
    N.R.
    G.B.
    D.B.
    G.P.
    in 8 hanno percepito nel periodo 2005-2010
    € 33.488.553,5 cioè
    € 69.767,82 al mese (ciascuno mediamente)
    sono costati quanto 280 impiegati!
    è giustizia questa?
    (dal Prospetto informativo depositato in Consob il 17 giugno 2011 – pag. 177)
    pubblicato dal “cittadino on line” del Febbraio 2012
    ALLORA SENESI INDIGNATEVI E CHIEDETE LORO,MA NON VI VERGOGNATE? ho notato che non si vedono più in giro specialmente quelli “senesi”
    VADANO VIA, HANNO GUADAGNATO ANCHE TROPPO, OTTOCENTOMILA EURO ALL’ANNO A TESTA mediamente, 69.000 euro al MESE!! vergogna!! vergogna!! Ma i sindacati, quelli di sinistra che dicono? Riconfermano fiducia ai “magnifici” 8? Sono d’accordo nel pagarli il doppio o il triplo rispett a ALTI MAGISTRATI e Alti dirigenti del Ministero degli Interni che hanno davvero responsabilità? Poi hanno fatto davvero grandi cose? A vedere i risultati non si direbbe.INDIGNAMOCI DAVVERO CON LE CIFRE.IL D.G. DEL MONTE VUOLE RISPARMIARE? Benissimo, ha ragione, INIZI DAI MAGNIFICI 8, INIZI DA LORO NON DAGLI IMPIEGATI

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si sono stati soldi davvero spesi bene!! Ma questi "magnifici otto" come giustificano questi magnifici soldi? Quali magnifiche cose hanno fatto per il MPS? Io invece dello stipendio gli darei tanti magnifici calci nel magnifico c..o!!!

      Elimina
    2. vediamo se i nomi sono giusti: Fabrizio Rossi, Giuseppe Menzi, Marco Massacesi, Antonio Marino, Niccolino Romito, Giancarlo Barbieri, Daniele Bigi, Giancarlo Pompei

      Elimina
  2. Complimenti alla "montepaschina indignata" per la preziosa documentazione consobbiana. Ed anche per la celerità: avevo appena pubblicato il pezzo!
    Quanto ai sindacati, ad una settimana esatta dal grande sciopero, sto ancora aspettando che il buon Guggiari spieghi (soprattutto a chi ha la tessera CGIL) il perchè del NON comizio in Piazza Salimbeni. Non mi pare sia stato chiarito alcunchè, in questa settimana. Mi sono forse perduto qualche passaggio?
    L'eretico

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ecco questo caro eretico avrebbe proprio bisogno di un approfondimento, un articolo a parte e di ben altra risonanza mediatica...UNA VERGOGNA...

      Elimina
  3. Per aiutare un po' tutti: il link del Prospetto citato dalla montepaschina è http://www.consob.it/main/emittenti/prospetti/prospetti.html?queryid=prospetti&resultmethod=prospetti&search=1&symblink=/main/emittenti/prospetti/index.html

    RispondiElimina
  4. Ma chew bisogno c'è della spiegazione del GUGGIARI? Il posto era troppo stretto e la gente non ci sarebbe entrata, allora meglio la LIZZA... O che c'è bisogno di fa' polemica per queste cose? Se un c'entravano un c'entravano!!!!

    RispondiElimina
  5. " Si parlerá anche di banche, prendendo come punto di partenza la crisi che investe il Monte dei Paschi.Domenica 25 marzo a Report. "

    http://www.film.it/film/report-2012-milena-gabanelli-videogiornalismo-inchieste/

    RispondiElimina
  6. Caro Marco, solo per dirti che per gustarsi l'attesissima puntata di Report, ancora c'è da aspettare un po' di più. Dopodomani si parlerà della Riforma del lavoro.
    Bisogna portare pazienza...
    L'eretico

    RispondiElimina
  7. Bastardo Senza Gloria23 marzo 2012 21:00

    Buonasera. Il governo centrale italiano con l'appoggio fondamentale del PD sta per approvare la nuova legislazione sull'art. 18.
    Questa prevede che sarà possibile licenziare anche per giusti motivi dovuti alle difficoltà finanziare dell'azienda.
    Per caso sapete se in città esiste una società che ha giustificati problemi finanziari da considerare "qualche" licenziamento?
    In tal caso l'etica del banchiere Sig. Mussari ne sarebbe in qualche modo coinvolta?
    In tal caso gli "esosi" stipendi dei "top manager" sopra elencati sarebbero giusti? Sempre parlando di etica ovviamente.
    In tal caso il sig. Guggiari è disposto ad illustrarci la via d'uscita?
    In tal caso le sprovvedute operazioni finanziarie che hanno portato a questo punto la banca sono attribuibili a qualcuno?
    In tal caso a chi?
    In tal caso possiamo sapere che ne pensa chi ha avallato politicamente queste operazioni?
    In tal caso è possibile sapere il perchè del silenzio e dell'inerzia dei sindacati atti a vigilare?
    In tal caso erano daccordo?
    Buonanotte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma quello che importa al mussari giuseppe non è l'etica, ma la lauta buonuscita per il capolavoro che ha realizzato.......e la posizione politica nazionale che ha raggiunto, che gli servirà per riscuotere successi ed incarichi futuri. fulgido esempio di ex (?) comunista competente, retto e sempre dalla parte dei lavoratori!

      Elimina
  8. aiutiamo qualche dentisa...............

    un badengo incazzato

    RispondiElimina
  9. Sì, solo che se incrementiamo gli emolumenti dei dentisti (purchè facciano la ricevuta...)tocca aumentare anche quelli degli avvocati. Come se esce?

    RispondiElimina
  10. La montepaschina indignata può andarsi a deliziare con questo bel guadagno di 'pottino':

    ASCA (ECO) - 24/03/2012 - 15.25.00
    Fondazione Mps: da vendita 8,2% minusvalenza di 530 mln

    Quello di montaperti (la minuscola non la meritiamo più)

    RispondiElimina
  11. Se invece che Monte dei Paschi di Siena si fosse chiamato Monte dei Paschi - che so - di Livorno, cosa pensate che sarebbe successo, dopo cose (minusvalenze) come questa? Chi pagherà per tutto ciò?
    Dopo quello su Mussari Giuseppe, bisognerebbe che qualcuno scrivesse un libro su Gabriellone (io non ho più voglia, lo dico subito)...

    L'eretico

    RispondiElimina
  12. Caro bancario, è finita. Firmato Abi

    http://www.milanofinanza.it/news/dettaglio_news.asp?id=201203232149568168&chkAgenzie=TMFI&titolo=Caro%20bancario,%20%C3%A8%20finita.%20Firmato%20Abi

    RispondiElimina
  13. Lo statuto della Fondazione impone che i debiti non superino il 20% del patrimonio !

    Il patrimonio è negativo ........

    Il debito c'è ed ogni giorno aumenta.

    Buon fine settimana da Robertino.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Basterebbe che un fornitore chiedesse il fallimento della fondazione per far scattare la liquidazione coatta amministrativa.

      Avv. Alloro - principe del foro.

      Elimina
  14. la colpa non è di mussari perchè non era il suo mestiere.
    La colpa non è di mancini perchè ha fatto quello che gli ha ordinato il sindaco.
    La colpa non è del ceccuzzi perchè non è neppure un anno che amministra ed è il primo sindaco non del sindacato.
    la colpa non è del cenni perchè fino a quando c'era lui la banca andava bene.
    SIAMO SU SCHERZI A PARTE!!!

    RispondiElimina
  15. Menarini e Angelini cercano di posizionarsi in prospettiva dell'addio di Novartis.

    RispondiElimina
  16. La Banca prese il nome dalla locuzione latina "Mons Pascorum" . Mai come adesso, gli avvenimenti recenti combaciano con il significato etimologico della traduzione "Monte dei PASCOLI".
    Non sono forse delle mandrie di animali che vi pascolano, e brucano ogni filo d'erba rimasto?
    Peccato.... ci stanno lasciando un campo incolto disseminato di sterco!

    Sallustio

    RispondiElimina
  17. Ma se uno o una famiglia non ha problemi giudiziari non può entrare nella compagine societaria del Monte? Mi sembra una banca davvero troppo esclusiva!

    RispondiElimina
  18. Lucia Aleotti (Menarini): "onorata dell'opportunità di sostenere un vero e proprio gioiello TOSCANO". Parole d'oro per Mancini e Rossi.
    Si prega di rileggere il finale dell'articolo, se possibile.
    Il fiuto ereticale è - almeno quello - quasi infallibile...
    L'eretico

    RispondiElimina
  19. Anche la Parmalat, fino a pochi giorni prima del crack del 2004, era un gioiello dell'Emilia...

    RispondiElimina
  20. Bravi gli illuminati a ripescare un neanche tanto lontano (novembre 2011) articolo sui Menarini (anzi, due articoli: Espresso e Fatto).
    Anche come concezione della libertà di stampa (e della pubblicità sulla carta stampata), sono proprio la famiglia giusta, al posto giusto, qui a Monte dei Paschi city.
    Chapeau a Gabriellone (qualcuno gli spieghi che questo chapeau non si ingurgita)...

    L'eretico

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Troppo buoni. Di materiale ce né tantissimo alle volte è difficile non mettere tutto

      Elimina
  21. Quel che è giusto è giusto: l'ispirazione l'ha data il Santo solo che probabilmente, vista l'abbondanza della rassegna stampa che produce, era sfuggita ai più. Abbiamo solo messo in evidenza la cosa.

    Gli Illuminati

    RispondiElimina
  22. E bravissimo il Santo (ora non montiamoci la testa, eh) a scovare un servizio de La7 sul gruppo Menarini, in particolare centrato sul patron (arrestato nel 1994 per i suoi "legami" con Duilio Poggiolini, do you remember?).
    L'eretico

    RispondiElimina
  23. Speriamo almeno negli arabi del Bahrein, mi fido più di loro che dei Menarini. Senti come siamo messi...

    RispondiElimina
  24. Io dico che Mussari, da grande imprenditore qual'è, non appena ha sentito ARABI ha collegato PETROLIO e si vede già SCEICCO...

    RispondiElimina