Cerca nel blog

martedì 12 marzo 2013

Il libero giornalista che ha smascherato l'eretico: Carlo Cambi

  
   La città aspetta qualche iniziale brandello di verità, qualche minimo lacerto di Giustizia; domattina si dovrebbe arrivare al rinvio a giudizio di Mussàri Giuseppe e degli altri 13 di Galaxopoly. Faccio sommessamente notare che, per questa vicenda di Ampugnano, l'unico ad essere arrivato ad una sentenza (di assoluzione, peraltro) è l'eretico. Sarebbe bene che per gli altri (quelli che il danno alla collettività l'hanno effettivamente arrecato) si giungesse, FINALMENTE, almeno al processo. La prima volta il grande penalista Fabio Pisillo era impegnato altrove; la seconda, un errore di traduzione bloccò tutto (sic!): stavolta, due giorni prima dell'udienza, viene fuori la storia dell'allarme attentato (Repubblica di ieri). Prima di incazzarsi definitivamente, aspettiamo domattina, dunque.

 Nel frattempo, si delineano sempre meglio i contorni della campagna giornalistica post suicidio di David Rossi. Ieri scrivevo di "tale Cambi" di Libero, che aveva scritto un veemente articolo contro l'eretico, accusandolo implicitamente di avere causato la morte del povero Rossi.
 Non avevo ancora avuto il tempo materiale di fare le mie verifiche, ma questo pomeriggio (a fortiori dopo un aiutino anonimo...) le ho fatte, queste verifiche, e ho scoperto una serie di circostanze stimolanti assai. A prima lettura, me lo immaginavo un giovane cronista precario, obbligato a scrivere quel pezzo vergognoso, incapace di reagire a pressioni varie; tra l'altro, poche settimane fa da Libero ero stato intervistato (campagna elettorale?), e soprattutto su quel quotidiano c'era stato l'entusiastico articolo proereticale di Giampaolo Pansa. Di cui si può pensare tutto ed il contrario di tutto, ma che certo non è l'ultimo arrivato, e che ha scritto ciò che Libero ha pubblicato non certo per guadagnarci qualcosa.

  Questo Carlo Cambi, invece, non solo non è un giovanotto alle prime armi (forse nemmeno alle seconde), ma soprattutto è un giornalista (lui all'Ordine è iscritto di sicuro, non c'è neanche da controllare) molto, molto vicino alla Casta di Siena. In passato, ha scritto per Repubblica, Panorama, l'Espresso; la sua grande ideona è stata la fondazione del "Gambero rozzo", si presume antitetico a quello rosso. E bravo Cambi. Dice tra l'altro di insegnare Teorie e politiche del turismo all'Università di Macerata: roba grossotta, eh?

  Già nel giurassico 2005, per dire, faceva parte, in qualità di coordinatore, del Comitato scientifico dell'Enoteca di Siena!
 "Un manipolo di esperti al servizio del vino": 14 membri, proprio dal Cambi coordinati.
Arrivando più a noi vicini nel tempo (lo spazio resta quello), il Cambi il 25 novembre 2011, con Mps messa come era (ed è) messa, presenta un appuntamento letteralmente imperdibile: il Forum del vino. Organizzato da Mps ed Enoteca senesota. Presenti, al suo fianco, tutte le grandi menti che, in modo disinteressato, hanno contribuito a rilanciare la città nel mondo: Vigni Antonio, Ceccuzzi Franco, più Simone Bezzini (toh...); nel pomeriggio (chissà dove sarà stato in mattinata...) si unì all'allegra brigata financo Mussàri Giuseppe. Non mancava proprio nessuno.

"Sono toscano di cultura, di formazione ma vivo a Macerata...e sono felice perchè qui le antiche mura dialogano con la campagna e senti con Giacomo Leopardi che l'orizzonte è "Infinito"", ha avuto l'ardire di dichiarare. Anche il povero Giacomino ha citato, il Cambi: chissà cosa ne penserebbe l'inarrivabile recanatese...
 Esperto di enogastronomia, il buon Cambi - riferito a questo blog e a Fratello illuminato - ha scritto di "indiscrezioni, CALUNNIE, gossip di bassa lega", verso Rossi; poi ha scritto di una querela contro l'eretico (mai ricevuto nulla, da parte di Rossi); dulcis in fundo, dopo avere citato un pezzo del mio articolo sulla morte di David Rossi, ha sentenziato quanto segue (Libero, 8 marzo 2013):
"Forse a quella denuncia (ripeto, a me mai pervenuta, Ndr) di Rossi i Pm di Siena avrebbero dovuto dare più ascolto".
 Due piccioni con una fava: attacco alla Magistratura, attacco alla libera informazione.
Sprecato, per l'Enoteca, un maestro di giornalismo come questo Cambi...

Ps Il Conclave è appena iniziato, e l'eretico lo segue con grande curiosità, anche se non si aspetta molto: per il suo uomo di Chiesa di riferimento (Acampa Giuseppe), il soglio pontificio non è ancora maturo.
 Nel nostro piccolo, però (ed in vista della querela che verrà discussa il prossimo 4 aprile fra l'eretico e mezza Curia senesota), un aiutino glielo vogliamo proprio dare, non si sa mai che possa servire. A giovedì, dunque.

47 commenti:

  1. Un saluto, Avanti Raffaele

    Di ieri il Report della Reuters su: Il deeclino del Monte dei Paschi (10 pagine interessanti, da leggere)
    http://it.reuters.com/article/itEuroRpt/idITL6N0BY62U20130311

    Oggi invece, i candidati sindaci scrivono al commissario Laudanna, per chiedere la massima trasparenza su due punti; il Comune ed il suo relativo indebitamento, la Fondazione ed il suo nuovo statuto
    http://www.agenparl.it/articoli/news/regionali/20130312-siena-i-candidati-sindaco-scrivono-per-l-indebitamento-con-mps

    La Fondazione oggi, ha pubblicato online, la bozza di revisione per la consultazione pubblica
    http://www.fondazionemps.it/ita/

    Il gip: "Mps, da Baldassarri disastrosi effetti per la banca"
    http://www.lanazione.it/siena/cronaca/2013/03/12/857891-baldassarri.shtml

    Mps: non sufficienti i domiciliari per Baldassarri, che rischia 8 anni
    http://www.quisiena.corrierenazionale.it/cronaca/2013/03/12/news/40358-Mps-non-sufficienti-i-domiciliari-per-Baldassarri-che-rischia-8-anni

    B.Mps: Gip, operazione Nomura realizzata da Baldassarri ma seguita da Mussari e Vigni
    http://www.milanofinanza.it/news/dettaglio_news.asp?id=201303121722001384&chkAgenzie=PMFNW&sez=news&testo=&titolo=B.Mps:%20Gip,%20operazione%20Nomura%20realizzata%20da%20Baldassarri%20ma%20seguita%20da%20Mussari%20e%20Vigni

    Mussari con la testa nel Nomura: "contratto capestro"
    http://www.dagospia.com/rubrica-4/business/mussari-con-la-testa-nel-nomura-contratto-capestro-52292.htm

    P.S Speriamo che la signora Corinne Namblard, questa volta sia presente all'udienza.

    P.S.-2- Sul Cambi, solo una boutade ... speriamo il "Gambero Rozzo" ... non si presenti ai Rozzi, no?

    RispondiElimina
  2. Come scrittore enogastronomico tanto di cappello, come notista di cronaca giudiziaria è la prima volta? Se lo è, vabbè! Ma se non lo è, qui qualche elemento ...sfugge.

    RispondiElimina
  3. Mi ripeto: da un giornale che ha come direttore editoriale Vittorio Feltri e come direttore responsabile Maurizio Belpietro tu che ti aspettavi? Che non strumentalizzassero tutta la vicenda per portare avanti una campagna anti-Magistratura? Il sig. Carlo Cambi avrà scritto senza dubbio questo capolavoro di articolo ma mi risulta che la responsabilità di ciò che si pubblica sia di altri (vedi la questione Sallusti, di cui questo blog trattò qualche mese fa). E che ci scriva su Pansa non è certo un titolo di merito, negli ultimi anni avrà giusto azzeccato l'articolo su di te ma, purtroppo per lui, poco altro.
    Come te seguo con curiosità l'elezione del nuovo sovrano del Vaticano, la prima fumata è stata nera, vedremo domani. Perchè non lanci un toto-papa? Così, per cazzeggiare un po' e stemperare i veleni degli ultimi giorni.

    RispondiElimina
  4. Hai detto bene,Eretico, di Pansa si puo' pensare di tutto, per esempio, che non e' un'autorita' in fatto di storia della Resistenza Italiana.
    Leopardi citato da Cambi mi fa invece pensare all'infinito "buco" del MPS!
    Come te seguo con grande curiosita' il Conclave, ma anche in questo caso penso ad altro: allo scontro tra i venti o piu' "Corvi" e l'altra fazione del Vaticano.
    Chissa' che ne verra' fuori (dal Conclave, non dalla lotta interna): spero un Papa tipo Giovanni XXIII.
    Nell'attesa mi guardo "Habemus Papam" e ti auguro una serena notte, mentre qui splende ancora il sole (ore 17:40).

    Lucrezia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Lucrezia, a proposito di Pansa, la verità è difficile da digerire vero? però non ti preoccupare per le favolette belle puoi sempre fare riferimento all'autorità del tuo capocellula.

      Elimina
    2. Eh, che dire, da dove iniziare?
      Primo: non ho capocellula.
      Secondo: le "favolette" di cui parli mi sono state raccontate da testimoni oculari, i quali hanno fatto l'esperienza dell'occupazione nazi-fascista del loro paese in Piemonte, assistendo alle atrocita' commesse da quei criminali.
      Altro testimone diretto: mio nonno, arrestato dai Fascisti all'uscita da una riunione segreta organizzata da un noto antifascista.
      Terzo: purtroppo per te ho una laurea straniera, conseguita studiando, tra le altre materie, storia italiana contemporanea su testi scritti da studiosi NON di parte.
      Ed ora torna pure alla tua scuola post-gelmini, alle riletture berlusconiane (sempre che sappiate leggere e non vi limitiate a disinformarvi tramite le tv spazzatura di silvio e lacche' suoi)e continua a credere a Babbo Silvio, alla Befana Gelmini, alle "PANSANE" e ai loro "liberculi" o meglio, "TESTIcoli", come li defini' un mio professore...

      Lucrezia

      Elimina
  5. Okkio, ragazzi: Alessandro Lorenzini, notissimo giornalista senese, si rimbocca le maniche ed è pronto a fare i cazzotti. Siamo ben oltre la frutta ed il dolce...

    RispondiElimina
  6. io di Cambi famosi conosco quello del Nicchio e l'altro dell'Oca ma di questo non ne avevo mai sentito parlare....

    p.s.il Lorenzini che minaccia di alzare le mani mi inquieta non poco

    RispondiElimina
  7. solo un mio pensiero che rappresenta lo stato d'animo. spero paghino tutti per aver sciupato la citta', terroni di merda sono sempre stati accettati, hanno preso e mai dato niente, da sempre. La mia famiglia ha 70 anni di storia montepaschina, prima mio padre e poi io (40 anni)..li voglio tutti in galera

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me non c'hai capito poco, non c'hai capito niente. I terroni, come li chiami te, sono gli unici sfruttati in questa città. Potrei farti una morale lunga e lucida sulla questione, ma non me ne frega un cavolo. Dico solo che Siena è stata SPAPPOLATA solo ed esclusivamente dai senesi.

      Elimina
  8. ho provato a iscrivermi ma non ci sono riuscito, mi chiede un sacco di pagine email, io posso mettere i miei effettivi dati personali niente di piu' scusate ma sono un po' tonto.

    RispondiElimina
  9. Bastardo Senza Gloria13 marzo 2013 07:17

    Caro Raffaele prendo spunto per ribadire quanto siano "strani" questi attacchi della stampa, tra l'altro molto allineata da un pensiero comune e con un verdetto già scritto. Quei birboni dei blogs. Bene ciò che invito tutti a fare è andarsi a rileggere tutto e scoprirete che c'è denuncia, c'è sarcasmo, c'è confronto anche aspro, ma mai minaccia o offese di alcun genere. C'è libertà questo si.
    Vorrei fare una domanda. Ma se noi nei vari blogs avessimo rivolto le stesse minacce, lo stesso odio, lo stesso intento di annientamento sociale della persona, le stesse offese con l'aggravante della paventata violenza fisica, verso coloro di cui abbiamo spesso trattato, di cui molti sono permalosissimi, come sarebbe andata a finire? Quanter querele?.......
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  10. Eretico, io però mi stupisco di te!!
    Ma che leggi Libero??

    Per come la vedo io ormai i giornali sono tutti, ad eccezione del fatto quotidiano, illeggibili. Non sono giornali ma organi di stampa, e peraltro non spostano di un briciolo l'opinione pubblica. Chi compra Libero l'opinione ce l'ha già, così come il giornale, l'unità repubblcica et alia..
    Quando poi c'è da difendere la casta vanno a braccetto tutti quanti!

    PS per il conclave stai tranquillo.. dai primi rumors sembrerebbe fatta per PAPA WAIGO.
    Francesco

    RispondiElimina
  11. Intanto dovresti scrivere al direttore di Libero e chiedere come minimo una rettifica (anzi io sporgerei proprio querela per diffamazione!) sulla calunnia della denuncia che in realtà non hai mai ricevuto dal Rossi.
    E poi secondo me al Rossi - che riposi in pace e dio lo abbia in gloria - non gliene fregava mica niente di quello che scrivevi te. Forse non l'ha neanche mai letto il tuo blog, immagino avesse altro da fare.

    marghe carignani

    P.S.: ho iniziato a firmarmi con il mio nome (anche se il mio pseudonimo era di dominio pubblico), spero che piano piano tutti si riesca a usare i nostri nomi. Quando ogni post di questo blog avrà una firma riconoscibile allora vuol dire che stiamo andando verso un mondo migliore. Io aspetto quel giorno.

    RispondiElimina
  12. Eretico attendi come vanno gli eventi..e come va l'indagine sull'istigazione al suicidio..gli esiti
    dell'autopsia..quindi ancora 70 giorni poi querela il Cambi, di turno (anche per lui è finita la pacchia..o cerchiamo di fargliela finire).
    Stavolta aspetta, la fretta è una cattiva consiliera

    RispondiElimina
  13. ...all'ammazza-caffé!!

    RispondiElimina
  14. Sono una dipendente della Banca una di quelle che sostiene con forza che i responsabili di questo distastro debbano pagare e senza sconti, ma altro è aspettarsi che la ricerca della verità - affidata a questo punto alla magistratura che ha tutto il mio sostegno - dia i suoi frutti, altro è assistere a quanto accaduto il 6 marzo che non può che suscitare una tristezza profonda. In ogni caso voglio dirti grazie per la tua testimonianza, le tue battaglie e per il servizio che rendi a una comunità intera se non altro per il fatto che ciò che racconti possa essere confrontato con altri e magari criticato ma comunque letto e contribuire così al formarsi di una libera opinione. Daria

    RispondiElimina
  15. come mai se tutti amano tantissimo siena nessuno ha scritto ancora niente di questo episodio che riporto testualmente dalla nazione:

    Siena, 10 marzo 2013 - Brutto episodio di violenza nel campo sportivo di Custoza. Un calciatore è ricoverato alle Scotte e le sue condizioni sono considerate serie. Ha riportato diverse fratture e perfino la perforazione di un polmone tanto che i medici gli hanno fatto un drenaggio. Nel pomeriggio di ieri in quel rettangolo di gioco alle porte della nostra città era in corso una partita amatoriale. Doveva essere un pomeriggio piacevole per tutti i partecipanti. Persone adulte con l’hobby del calcio che avevano aderito di partecipare al torneo amatoriale.

    Le due squadre si stavano già affrontando — la partita, infatti, era iniziata da qualche minuto — quando improvvisamente e inspiegabilmente (almeno per ora) alcuni calciatori avrebbero aggredito e colpito ripetutamente un loro avversario, R.E. di 36 anni. Un’aggressione brutale. Qual’era stata la molla che aveva acceso gli animi fino al punto di smettere di giocare a pallone e picchiare il giovane uomo che indossava una maglia diversa dalla loro? In quei concitati momenti i compagni dell’uomo preso di mira hanno cercato in tutti i modi di difenderlo.

    Lui, secondo alcuni testimoni, era già caduto a terra sotto i colpi di più persone. Il direttore di gara ha cercato, inutilmente, di riportare la calma in campo. Ormai la situazione era degenerata. Sembra, sempre stando a quanto hanno raccontato alcuni testimoni, che prima delle botte c’era stata una discussione e che anche nella partita precedente c’erano state scintille tra le due squadre.

    Il 36enne era rimasto a terra. Sono le 14,56 quando alla centrale dell’emergenza sanitaria arriva una telefonata di richiesta di aiuto. Immediatamente viene attivata l’ambulanza che poco dopo arriva in via Custoza. Il medico del 118 capisce subito che le condizioni del calciatore sono serie. Una corsa verso il pronto soccorso delle Scotte dove il ferito è stato affidato alle cure dei medici.

    I sanitari che l’hanno in cura lo sottopongono a numerosi accertamenti che evidenziano la fratture di sei costole e una piccola perforazione ad un polmone. Viene sottoposto ad un drenaggio. Subito dopo è stato ricoverato con una prognosi che supera i trenta giorni. Le indagini sono affidate agli uomini del posto fisso di Polizia delle Scotte. Poco dopo il ricovero hanno ascoltato il carabiniere, ma lo stesso ha detto di ricordarsi poco di quanto accaduto. Nelle prossime ore verranno sentiti quanti ieri pomeriggio erano presenti al campo di Custoza per ricostruire l’accaduto.

    DALL'ISTRICE NESSUNA PAROLA... IN QUESTA FANTASTICA CITTA' PURTROPPO ALCUNE MELE MARCE PENSANO DI POTER FARE QUELLO CHE VOGLIONO TANTO HANNO SEMPRE LE SPALLE COPERTE
    SAREBBE ORA DI FARE PULITO
    VERGOGNA
    E QUALI SAREBBERO LE SCUSE PER IL MASSACRO?? SIETE STATI PROVOCATI?? BRAVI, LA PROSSIMA VOLTA ALLORA AMMAZZATE QUALCUNO...
    OVVIO SE VI PROVOCANO, POVERINI..
    SAPETE COME ANDRA' A FINIRE? LA CONTRADA PAGHERA' PER LORO E TUTTO FINIRA COME AL SOLITO NEL SILENZIO..
    BELLA CITTA' DI MERDA E SMETTATELA DI DARE LA COLPA AGLI ALTRI..
    GUARDATEVI IN PRIMIS...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ricordo che le lesioni sono un reato penale e che la responsabilità penale è personale.

      Saluti
      Jacopo Sordi

      Elimina
    2. O Istrice o Lupa o Torre (ma si può metterne una a caso...), nei torneini di calcio è sempre la stessa banda: le contrade continuano a giocare impunite, arroganti, a tirare pedate, a minacciare, a picchiare come fabbri ferrai ecc. E state zitti, sennò le buscate! Lo dico per esperienza diretta.
      Non sarebbe l'ora di falla finita anche qui con questo atteggiamento del cazzo?

      Elimina
    3. Ci volete per forza far entrare le Contrade di mezzo. È più forte di voi. Anche quando non c'entrano niente. Siete ridicoli.

      Elimina
    4. la contrada non c'entrerà niente, ma le maglie mica le rubano
      e quando indossano una maglia rappresentano proprio la contrada
      e comunque c'entrano eccome, anche se ti brucia ammetterlo caro

      Elimina
    5. Nessuno vuole mescolare le contrade con la politica, ma sembra che le contrade siano intoccabili e che se c'è gente imbecille al loro interno non si possa dire PERCHE' NON STA BENE! Suvvìa, basta anche con questo perbenismo provincialotto...

      Elimina
    6. Caro anonimo,

      è tuo diritto scrivere ciò che pensi ma ti consiglio sempre di pensare a cosa scrivi. La stupidità e la violenzqa non è prerogativa solo delle contrade, trovami il luogo dove gli IMBECILLI sono relegati al posto che meritano. In politica fanno carriera, nei posti di lavoro sono addirittura ricercati e prendono l'appellativo di "utile idiota".Per non parlare dello sport ........
      Prima di impartire lezioni guarda bene l'ambiente che ti circonda e ognuno si impegni a MIGLIORARLO.

      Jacopo Sordi

      firmatevi fratelli.....FATE OUTING!!!!!

      Elimina
    7. se vogliamo veramente difendere le contrade dall'omologazione in atto negli ultimi 20 anni (almeno), omologazione contraria alla stessa natura della contrada, non si può difendere sempre e comunque l'operato dei contradaioli, anzi si dovrebbe cominciare ad essere molto, ma molto, critici. Le contrade, o meglio i contradaioli sono colpevoli della situazione della città in quanto si sono "zerbinati" al potente di turno sperando in favori di basso profilo. Se non si ammette questo aspetto la nostra città non si solleverà mai ....

      Elimina
    8. Io li ho chiamati IMBECILLI...di più non posso.

      Elimina
  16. Caro Eretico, sostenere che hai delle responsabilità in quanto accaduto al povero David è come sostenere che chi ti accusa di ciò sfrutta la morte di un amico per far tacere le voci di dissenso. In altre parole una vera carognata.

    RispondiElimina
  17. Risulterebbe pure, ma il condizionale è d'obbligo, che questo Cambi fosse il moderatore dell'iniziativa Made in Siena che l'associazione Per Siena fece nel 2011. Si veda:
    http://www.oksiena.it/made-in-siena-molto-piu-di-un-marchio-di-qualita.html

    RispondiElimina
  18. Cominciamo ad ignorare questa gente complice della Casta e dell'informazione di parte (il Lorenzini, il Bisi, l'agenzia stampa Robespierre, ma anche i media locali come Canale 3, La Nazione, Antenna Radio Esse). Non meritano neppure più di essere citati; in questo modo si rischia solo di fare il loro gioco. Ignoriamoli e basta! Non vedete che oramai si nutrono solo di vittimismo, strumentalizzazioni e demagogia?
    Iniziamo a non comprare più i giornaletti locali (sul web l'informazione c'è gratis, in abbondanza e molto più documentata, come insegna questo blog o il Cittadino online); troviamo il tempo per confrontare i punti di vista e non rimaniamo pigramente a leggere solo quel che è più comodo! La libera formazione di un'opinione passa da qui.
    E' vero che gli "omini dell'orti" non navigano in rete, ma se Dio vuole le nuove generazioni sì! E allora ragazzi, adottate un "omino dell'orti" (vostro nonno, vostro zio, il vostro vicino) e magari le cose cambieranno. Ve lo dice uno che ha il babbo più che settantenne, allergico ai computer, ma che si è piegato volentieri a vedere Grillo a Siena sul web e alla fine l'ha anche votato!

    MICHAEL KOHLHAAS

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io faccio opera di persuasione tutti i santi giorni portando a casa paginate stampate dalla rete, ma i risultati non sono soddisfacenti come i tuoi: credo che si siano convinti del marciume che c'è e che con la normale informazione non avrebbero mai saputo esserci, ma ancora al voto non ci siamo arrivati!
      Anna G

      Elimina
  19. Abracadabra
    Cosa nostra Damus
    ga magna' par indovinar el bonus?
    'se tuto previsto
    da l'incuinamento al sangue misto
    'se professia
    Nina, Pinta, Santa Maria
    'la par condicio? Assolutissimamente no.
    Perche' 'se scrito, dito, stradito dai oracoi
    'la piovra perdera' i tentacoi
    e cascara' i tabu' col penultimo Gesu'
    e el sara' un omo dal continente nero
    Sara' vero?
    dopo Miss Italia aver un Papa nero?
    no me par vero...
    un Papa nero che scolta 'le me canson in venessian
    parche' el 'se nero african
    Sara' vero?
    dopo Miss Italia aver un Papa nero?
    no me par vero...
    un Papa nero che canta 'le me canson in venessian
    parche' el 'se nero african
    A l'e' lu? Ja
    Visioni ecstra
    Nostradamus, Cagliostro, 'Saratustra
    dentro na sfera
    i ga visto l'ignoransa i tera
    ma l'omo 'se duro
    col poter ei compra el futuro
    il sesto senso. Assolutissimamente no.
    Perche' 'se scrito, dito, stradito dai oracoi
    'la piovra perdera' i tentacoi
    e cascara' i tabu' col penultimo Gesu'
    e el sara' un omo dal continente nero
    Sara' vero?
    dopo Miss Italia aver un Papa nero?
    no me par vero...
    un Papa nero che scolta 'le me canson in venessian
    parche' el 'se nero african
    Sara' vero?
    dopo Miss Italia aver un Papa nero?
    no me par vero...
    un Papa nero che canta 'le me canson in venessian
    parche' el 'se nero african
    'se african dall'Africa nera
    dove ogni giorno ghe 'se gente che se spara
    insegnera' cossa che gera
    vivar na vita col rispeto dea natura
    Eo ga do brassi
    come de mi'
    Eo ga do occi
    come de mi'
    Eo ciapa e parte
    come de mi'
    Lui si diverte
    come de mi'
    Insegna e impara
    come de mi'
    Eo ga paura
    come de mi'
    Lavora e suda
    come de mi'
    Parche' 'se nero african
    Sara' vero?
    dopo Miss Italia aver un Papa nero?
    no me par vero...
    un Papa nero che scolta 'le me canson in venessian
    parche' el 'se nero african
    Sara' vero?
    dopo Miss Italia aver un Papa nero?
    no me par vero...
    un Papa nero che canta 'le me canson in venessian
    parche' el 'se nero african
    A l'e' lu? Ja

    /Pitura+Freska

    RispondiElimina
  20. Dietrologia (forse): Il giorno del suicidio è stato anche l'ultimo dell'inviato TG5 Pamparana a Siena. Il giorno successivo lo scandalo MPS è sparito dalle reti Mediaset per essere sostituito dalla notizia del suicidio. E' l'ennesimo segnale che Berlusconi sta lanciando al PD per salvarsi il culo:
    1) trasmissioni che tentano di ridicolizzare il M5S;
    2) fine delle notizie sullo scandalo MPS sulle reti mediaset e giornali allineati;
    3) silenzio assoluto sullo scandalo della sanità toscana (che si configura peggiore di quello del Lazio);
    4) attacco ai blogger che, dopo anni di denuncie nel deserto più totale, cominciano ad avere un seguito.
    Destra e sinistra, come sempre nei momenti di difficoltà, vanno in soccorso l'una dell'altra. Non ci resta che sperare nell'intervento del Signore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aggiungi pure che il Berluska vorrebbe D'Alema cme presidente della repubblica....STIAMO FRESCHI

      Jacopo Sordi

      Elimina
  21. Your on the front line in the fight against Omertà or AUDI VEDE TACE as the freemasons put it. It is very interesting to see how thois Code of Silence is Applied. The smear campaign following the Death of the Banker Rossi by the Cronache Massonica is all part and parcel of the "spectacle" as Guy Debord would have described it. You keep on keeping on .. !! It's just starting to get interesting and there is much to discover, will it be excavated or will there be a cover up. This could turn out to be another Monster of Firenze or should I say Siena .:.

    RispondiElimina
  22. Ah! Ah! Ah! Ah! Ah! la libera stampa.
    Ne abbiamo avuto riprova a Siena come lavora in Italia la libera stampa, anche quella "bona".
    Per cinque anni ad incensare il Mussari ad ogni piè sospinto ( chi lo sa perchè?) salvo poi scagliarsi a comodo come avvoltoi sull'animale ferito a morte.
    Cosi fanno I cani da guardia del potere ................Ah! Ah! Ah! Ah! Ah!
    Se ti legge, il Cambi potrebbe vergare un commento in proposito



    RispondiElimina
  23. Se vuoi maggiori informazioni sui rapporti di codesto Carlo Cambi con Sienina, annusa anche dalle parti dell'A.P.T. dove l'olezzo di consulenze non ti sorprenderà ...

    RispondiElimina
  24. Dal sito Mps del 20.05.2011 (mi sembra David rossi imperante); forse quALCOSA SI SPIEGA sul perchè carlo cambi, ex giornalista del tirreno, ex seguace di spadolini (giovanni), ex repubblica, ex curatore di inserti a pagamento su svariati quotidiani italiani (ultimo libero che lo ha chiuso per i costi esorbitanti) se l'è presa con l'eretico. meditate gente, meditate
    Forum Montepaschi Vino Italianoil Forum Montepaschi del Vino Italiano, con il conseguente lancio del “Mps – Wine Index”, il primo indice della competitività del vino italiano, è tra gli eventi di maggior rilievo organizzati nel 2010 dal Gruppo Montepaschi ed avrà cadenza annuale. L’evento ha coinvolto i maggiori network di distribuzione sui mercati di Stati Uniti e Cina. Durante il Forum, è stato presentato da Carlo Cambi, giornalista enogastronomico e docente universitario, il progetto di Banca Monte dei Paschi di Siena “Rosso 1472”.




    ”.

    RispondiElimina
  25. Risposte
    1. ' notte... Continui a dormire...
      Caterina Vittoria Filippi

      Elimina
  26. UNA PROPOSTA SEMPLICE DA CONCRETIZZARE E DI GRANDE IMPATTO:PERCHE', IN UN GIORNO STABILITO IN ANTICIPO SUL WEB , NON FARE UNO SCIOPERO DELLA STAMPA MA DALLA PARTE DEI LETTORI EVITANDO DI ACQUISTARE I QUOTIDIANI, SPECIALMENTE QUELLI LOCALI. SAREBBE UN BEL SEGNALE PER LOR SIGNORI ED UN MODO INCRUENTO E CIVILE DI MANIFESTARE LO SCONTENTO DEI CITTADINI VERSO UNO DEI TANTI POTERI MARCI CHE HANNO MESSO LE MANI SU QUESTA SVENTURATA CITTA' (SIA PURE DI POCO CONTO VISTO IL PUGNO DI COPIE CHE VENDONO OGNI GIORNO: ANCHE QUESTO VORRA' DIRE QUALCOSA)

    RispondiElimina
  27. Eretico, una persona della tua intelligenza non credo si debba curare delle accuse di uno pseudo quotidiano che annovera fra le sue figure di spicco personcine del calibro di Feltri (sospeso dall'ordine per l'ignobile caso Boffo), Renato "betulla" Farina (agente del Sismi in incognito incaricato di scrivere falsi dossier su Prodi), lo Zio Tibia Sallusti, Maurizio Belpietro (quello del finto attentato). Basta leggere i loro titoli per capire da quale livore e disonestà siano mossi e in quale bacino di qualunquismo peschino. Fate una ricerca su google immagini "titoli libero" e giudicate. Solo attacchi contro persone ree di essere andate contro al caro leader: Merkel, Giannino, Fini....

    RispondiElimina
  28. http://www.liberoquotidiano.it/dossier/politica/1170368/Mps--spunta-la-tangente-da-2-miliardi--Ma-vogliono-nasconderla.html

    RispondiElimina
  29. La stampa....... che schifo.
    Siena o Italia sembra ci siano poche differenze, quando c'è da rispondere ad un padrone (meglio se pagante bene), c'è gente pronta a vendere la mamma.
    Il problema però sono ancora una volta i cittadini, che sembrano sempre ben disposti a farsi prendere per il culo. Guardate a Siena, tutti a dire che ci sono giornali e giornalisti prezzolati, però quando sparano una cazzata sono tutti disposti a crederci. E' questa la vera forza di questi "signori" e la debolezza dei comuni mortali. Inizino a dubitare delle bufale che vengono loro propinate, inizino ad informarsi e non essere creduloni, inizion ad uscire dall'ignorasnza. Solo così potremo tornare alla normalità, soprattutto a Siena dove da anni la stampa è guidata dai soliti caporioni, sia della maggioranza che della (finta) opposizione.
    I recenti attacchi contro MPS e Siena sono scandalosi, e peggio ancora che vengono fatti da media apparentemente seri, che mischiano sapientemente notizie più o meno vere con bestialità (per interessi di parte o su commissione).
    Ora Cambi, prima L'Espresso, a volte il Fatto, La Padania e via dicendo.
    Cittadini !!!! Iniziate a non credere ai nomi e ai potenti e leggete attentamente i vari blog (non quelli anonimi).

    RispondiElimina
  30. Horacio Verbitski: "Giornalismo è far sapere ciò che i potenti non vogliono che si sappia; il resto è propaganda".

    RispondiElimina
  31. "la seconda, un errore di traduzione bloccò tutto"
    Mi era sembrato di capire che in realtà si fosse trattato di un altro genere di errore: secondo alcuni giornali, lo stesso GUP avrebbe riconosciuto che sia stato notificato un documento in inglese a persona di lingua francese.
    L'ennesima dimostrazione che, o per un verso (sbagliato del traduttore) o per un altro (della cancelleria), errare humanum est, n'est-ce pas?!
    Ma perservera il fatto che è ancora tutto fermo.

    RispondiElimina
  32. Carlo Cambi ha fatto parte del comitato scientifico della fondazione qualivita ....

    RispondiElimina