Cerca nel blog

lunedì 14 maggio 2012

Colle Val d'Elsa: il Sindaco censura l'eretico...

   

   Il Sindaco (al secondo mandato) di Colle Val d'Elsa Paolo Brogioni (classe 1966) ama il buon vino (essendo enologo, ci mancherebbe anche altro) e gli piace assai cimentarsi nel podismo: due elementi che gli fanno onore, dal punto di vista ereticale. Anche l'essere un piddino convinto, in effetti, non gli si può imputare in quanto tale: se magari fosse guidato da ben altri leader (a Roma come a Firenze come a Siena), forse lo voterebbe anche l'eretico (forse...).

  Il problema vero (almeno uno dei) è che il Brogioni NON riesce a tollerare le voci fuori dal coro. Non ci riesce proprio. Preferirebbe bere un Tavernello, piuttosto che dare spazio a chi non ha tessere piddin-coopiste...
 Mi è arrivata notizia, piuttosto fresca, che avrebbe fatto multare (MULTARE!) gli esponenti del Comitato contro il locale impianto a biomasse (bocciato perfino dalla Provincia di Siena, il che vuol dire che era davvero impresentabile, come progetto); perchè questa multa?  Perchè gli aderenti avevano esposto un loro manifesto fuori dal consentito, in Piazza Arnolfo. Le regole sono regole, pare si sia inalberato l'inflessibile enologo prestato alla politica. E quelli del Comitato - reprobi e canaglie patentate -  le hanno platealmente infrante. Andavano puniti.
 E bravo Brogioni: dura, sed Lex...

 Veniamo al caso personale, dunque. Partiamo dal lontano 2008: l'eretico aveva pubblicato da poco La Casta di Siena, e il Consigliere d'opposizione Leonardo Fiore l'aveva invitato a presentare il libro. Una ingenua impiegata comunale aveva dato l'ok per uno spazio comunale, senza forse rendersi conto della gravità della cosa; accortosi dell'inghippo, l'enologo intervenne con subitanea efficienza: contrordine compagni, niente spazio!
 Per la cronaca, l'incontro si tenne all'Hotel Arnolfo (affittato di tasca dal Consigliere comunale, ovviamente).

  Veniamo all'oggi. Si poteva immaginare che lo sfascio del Sistema Siena avrebbe indotto l'enologo a più miti consigli. Invece no: quando c'è da NON dare i locali comunali, siamo al punto di prima. Dal 2008 non è cambiato proprio niente di niente. E pensare che tutto ciò accade nella seconda patria del grande (lui sì) eretico cinquecentesco Aonio Paleario (ma il buon Brogioni conosce la storia di questo straordinario personaggio, annientato dalla Chiesa negli anni di Giordano Bruno?).
Con l'aggravante (dal punto di vista della censura) che il libro in questione (la biografia non autorizzata su Mussari) NON ha niente a che vedere con Colle o con la Giunta colligiana (a differenza della Casta, che aveva un Capitolo sulla Moschea).
La presentazione comunque si farà lo stesso: organizzata dall'Associazione colligiana Il telaio, si terrà venerdì 18 maggio alle 18,00 al Bastione di Sapìa, a Colle alta. Vicino alla residenza arcivescovile, degnamente occupata, da qualche tempo, dal nuovo episcopo colligiano Acampa Giuseppe.

  Secondo l'eretico, il buon Brogioni ha perso un'occasione di (piccola) redenzione, rispetto al suo passato di feroce censore.
In più, sia consentito ricordare un fatto (accaduto dopo quel 2008), sul quale mi piacerebbe che l'enologo prestato alla politica rispondesse (a suo agio, ovviamente).
Caro Sindaco Brogioni, come si concilia la NON CONCESSIONE di spazi comunali per la semplice presentazione di un libro, con la SUA PRESENZA FISICA all'inaugurazione di un locale (privatissimo!), nella fattispecie il mitico Milleluci (sempre a Colle alta)?
 Caro Sindaco, non faccia il Bisi colligiano, non si trinceri dietro alle questioni giudiziarie dell'autore: all'inaugurazione del locale Milleluci, cui lei prestò la sua presenza ISTITUZIONALE (mancava giusto la fascia tricolore...), la guest star era Vittorio Sgarbi. Il quale, quanto a pendenze con la Giustizia italiana, è messo parecchio peggio dello scrivente...

Ps Un consiglio, da podista a podista, al Sindaco Brogioni: non cerchi di minimizzare la sua augusta presenza all'inaugurazione del Milleluci, magari dicendo che era lì per caso, o come semplicissimo cittadino. Fortunatamente il tutto è stato ripreso (e riproposto plurime volte, as usual) da una nota televisione locale.  

43 commenti:

  1. Nessuno lo sapeva, ma lo vedranno tutti ugualmente... http://www.report.rai.it/dl/Report/puntata/ContentItem-094184cb-22ea-48e1-a4c8-d3b49655d4dd.html?refresh_ce

    RispondiElimina
  2. Forse...invece della biblioteca ti poteva dare la fantasmagoriaca...MEDIATECA!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Parecchio fantasma.... e poco gorica

      Elimina
  3. Sennò il libro su Mussari lo poteva fare presentare in MOSCHEA...

    RispondiElimina
  4. ma dai ... a colle è pieno di comitati ... non sono mai contenti di nulla ... e l'amministrazione li appoggia sempre in modo costante ... pensante a quel comodissimo autovelox messo proprio davanti al loro presidio ... proprio quando chiedevano un colpo di clacson ai passanti in senso di approvazione ...

    RispondiElimina
  5. Dal bastione di Sapia ti consiglio di dare uno sguardo alla collina sventrata per costruire quei bellissimi appartamenti della Fabbrichina progettati da jean Nouvel.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo: come diceva il "Biondo", vedono la pagliuzza nell'occhio del prossimo e non la trave nel loro! Il progetto della Fabbrichina è semplicemente orripilante, ma i politici del PD si stracciano le vesti solo quando gli scempi edilizi li fanno gli altri. Io che Colle la bazzico, invito i senesi a visitare la splendida fontana in acciaio lucido di piazza Arnolfo (il più delle volte senz'acqua), il magnifico quartiere-alveare dell'Agrestone (una San Miniato in salsa colligiana, mentre il centro storico è sempre più degradato), il cantiere infinito davanti al teatro del Popolo e gli innumerevoli fondi commerciali con la scritta "vendesi7affittasi" per le vie del centro. E poi lo sapevate che la lungimirante giunta Brogioni per valorizzare il "centro commerciale naturale" ha fatto di tutto per cacciare i franchising tipo Benetton ecc.? Risultato: i colligiani vanno a fare shopping nella vicina Poggibonsi, molto meno bella di Colle ma molto, molto più vivace in termini di negozi, locali per giovani, cinema ecc.
      Tanto è sempre la stessa storia: tutti fedeli al Partito, duri e puri, al prossimo giro si rivota PD! Bravi colligiani: chi è causa del suo mal pianga se stesso!

      Elimina
    2. GRANDEUR COLLIGIANA...
      -MOSCHEA,
      -FABBRICHINA,
      -MEDIATECA
      -PIAZZE
      ma soprattutto ricordatevi che venite tutti dalla PRODA E DAI FILARI.

      Purtroppo hanno "l'occhi più grossi della bocca" come diceva i mi nonno

      Elimina
  6. Dovresti ringraziarlo il Brogioni per la pubblicità gratuita che ti fa!
    Uno che ci sarà

    RispondiElimina
  7. Caro Ascheri:

    NO CASTA

    NO PARTY

    RispondiElimina
  8. A colle ora vendono pure le farmacie comunali, ma in quan to a bilancio fanno pena, forse l'eretico dovrebbe indagare sull'affaire Multiservizi , pensata fantasmagorica del v ecchio sindaco e di Mister Muscle Pollara, servita solo a far peggiorare servizi , spendere più soldi pubblici e mettere ex assessori vedi Pollara muscle man o il vecchio sindaco pre Spinelli a capo dell'organizzazione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E Colle Promozione allora? Il "braccio armato" della politica!

      Elimina
    2. Forse è una posto per politici "trombati". Il presidente è il precedente Coordinatore Comunale del PD colligiano. Qualche lavoro bisogna pur trovarglielo....

      Ps. a fine mandato secondo voi il Brogioni ritorna in VIGNA????

      Elimina
    3. interessante è sapere quanto prendono in questi posti

      Elimina
  9. Grande malinconia!
    Queste piccole scelte spiegano in piccolo l'implosione della sinistra, grandi chiacchiere e tanta demagogia.

    RispondiElimina
  10. Guardate che il Milleluci di Colle alta è un locale che ha una valenza culturale molto superiore al libro su Mussari!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' una battuta?

      Elimina
    2. Me lo auguro vivamente per lui/lei!!!

      Elimina
  11. http://www.zoomsud.it/primopiano/33109-peppinielloq-mussari-il-calabro-catanzarese-piu-importante-nel-credito-nazionale.html

    RispondiElimina
  12. il commento e le risposte e sintomo di demograzia e in italia a quanto si vede ce ne ma esiste un sistema che si chiama voto elettorale se chiedi in giro nessuno ha votato berlusconi eppure governa da ventanni,la moschea la fabb.e quantaltro erano gia in atto prima del brogioni e lo sappiamo tutti se il popolo sovrano a votato il brogioni e in tutta la provincia di siena e la stessa siena il PD e' il partito di maggioranza non vedo dove' lo scandalo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' proprio il dubbio che m'arrovella: son giuste analisi per migliorare eticamente il sistema senza dover cambiar casacca, oppure tanto per far il sarto, si taglia e si cuce poichè di materiale ce n' è a josa ?

      Elimina
  13. Mi sembra che si sia perso di vista il fatto fondamentale, cioè che il Comune organizza le manifestazioni per promuovere i libri e la lettura e poi ne censura uno perchè parla male dello'ex presidente della banca che comanda. A me pare che questo sia il punto fondamentale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me pare invece che il libro in questione non sia stato presentato da nessuna parte con il supporto delle istituzioni....Colle non fa eccezione, ma tanto sembra che vada male tutto solo a Colle e così, secondo me, facciamo solo male alla città e ai colligiani!
      Poi gli amministratori possono anche sbagliare, sono persone, ma chi non sceglie non sbaglia...

      Elimina
  14. Il problema vero non è la destra o la sinistra è la POLITICA in generale, vedi in provincia di Siena ci lamentiamo del PD perchè ci governa male, in Italia ci lamentiamo del centro destra per lo stesso identico motivo! E' il sistema politico ad essere sbagliato, perchè chi comanda c'è, ma non sono i politici, i quali non sanno dire NO e hanno l'obbligo di accontentare chi ce li a messi, (NON IL POPOLO), le forti economie!

    RispondiElimina
  15. giusto in questi giorni in Piazza Arnolfo a Colle parte la manifestazione Collelibro....ci saranno i libri dell'eretico?

    RispondiElimina
  16. Visto che tutti sono anonimi... scriverò anche io, anche se avrei volgia di palesarmi: intanto prima di parlare a spoposito di Aonio Paleario sarebbe il caso di approfondire il tema e magari ricordare che esiste una sua statua onoraria a Basilea... chissà se anche il nostro eretico se ne meriterà una...magari dopo che qualcuno lo avrà arso sul rogo per delle polemicucce davvero insignificanti buone forse solo per farsi pubblicità e vendere qualche pagina dei suoi libri!!1 ah ! ah! è facile caro attaccare qualcuno che almeno la buona volontà di migliorare ce la mette... tu che fai? hai provato a costruire qualcosa di buono? Se tu lo avessi fatto ti saresti accorto che è molto difficile... e forse è più facile spare a zero... millantando di fare opposizione...anziché fare un'opposizione seria...riguardo al libro su mussari c'è anche scritto che si tratta di una biografia non autorizzata, per cui perché si dovrebbe scegliere una sede istituzionale per presentarla? Quando si presentano libri e opere di un certo tipo, si scelgono in genere territori neutri o diversi...non istituzionali....e comunque Vittorio Sgarbi scrive molto meglio di te!
    Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scusami se intervengo, ma tu che probabilmente sei colligiano e Brogioni l'hai votato, chiami BUONA VOLONTA' la cementificazione selvaggia di Colle? Sotto lo specchietto per le allodole di Jean Nouvel Nuovo Messia dell'architettura contemporanea è stata sventrata una collina per costruirvi edifici orrendi (Fabbrichina), vengono tirati su capannoni su capannoni in un'area come Belvedere (c'è la crisi, chiudono le aziende ma si continua a fare speculazione edilizia a danno del territorio), si fa pessima edilizia residenziale a Campolungo senza un minimo di criterio (e in mezzo a capannoni di tutti i tipi), si costruisce in riva all'Elsa a Gracciano in punti dove c'è un'umidità che si muore... Devo continuare? Come si fa a chiamare questa buona volontà? Non è che forse qualcuno fa come gli struzzi e mette la testa sotto terra? A te piace vedere il tuo paese in queste condizioni? Smettiamola di ragionare secondo la propria tessera di partito e costruiamoci un senso critico! Ho citato fatti obiettivi e sotto gli occhi di tutti. Detto da uno che 20 anni fa all'università votava a sinistra e che adesso ne ha le p... gonfie della demagogia e delle str.. dei politici "progressisti". Poi contento te...

      Elimina
    2. Vittorio Sgarbi scrive molto meglio dell'eretico, è molto più educato, fine, rispettoso, pacato, pacifico, più che altro simpatico e chi più ne ha più ne metta. Davvero, proprio una bella persona!!!!

      Elimina
  17. Prendo la parola solo per dire che a me risulta proprio di no; da quello che so, anzi, sempre il Comune di Colle ha esplicitamente proibito che la presentazione del libro su Mussari avvenisse in contemporanea con questa kermesse libraria. Spero di sbagliarmi, spero di avere capito male, spero di avere frainteso il senso di ciò che mi è stato detto...
    L'eretico

    RispondiElimina
  18. non vedo pubblicato un intervento fatto poco fa. spero non sia stato censurato...(o magari ho sbagliato qualcosa io nell'inserimento della risposta)
    Dicevo che il libro in questione non è stato presentato, con il supporto delle istituzioni, in nessun comune. quindi Colle non è l'eccezione che volete evidenziare....ma tanto sembra sempre che a Colle vada tutto male e così, secondo me, si fa male solo alla città e ai colligiani....ma qs è una mia opinione
    io credo che amministrare non sia facile come si crede e chi non scegli non sbaglia
    spero mettiate qs post, giusto per portare un contributo al dibattito

    RispondiElimina
  19. Caro Eretico almeno il sindaco quando risponde ci mette la faccia bella o brotta che sia. Si può essere d'accordo o no con le idee altrui ma sparae c...a senza fare proposte mi sembra da emeriti coglioni e non da grandi letterati come vorresti apparire

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie dell'assist, davvero. Ci mancherebbe altro che il Brogioni non ci mettesse la faccia quando risponde (come fa sempre il sottoscritto, peraltro!): uno che va a cercare i voti, come può non mettercela? Il problema è che NON risponde alla domandina ereticale, chissà perchè. Perchè andò a presenziare, da Sindaco, all'inaugurazione di un privatissimo locale very very trendy? Se apre un barrino un normale cittadino alle Grazie, il Brogioni ci va, facendosi intervistare dalla televisione? Risponda a questo, please.
      Quanto alle proposte: qualcuna la fa anche l'eretico (basterebbe leggere), ma quelle le devono fare gli amministratori, che sono eletti e pagati per questo. Chiaro? Quello è il compito loro, non mio, caro lettore.
      Ps Qui nessuno vuole apparire come non è: mi accontento di scrivere al livello in cui il Brogioni fa l'enologo. Quindi abbastanza alto, no?
      Eretico

      Elimina
    2. L'eretico non credo voglia apparire come un grande letterato nè tanto meno che spari cazzate, anzi direi che sta venendo fuori tutto quello che aveva "annunciato in tempi lontani" e mi pare che ci metta qualcosa di più che la faccia, considerato le querele che colleziona; inoltre penso che faccia un ottimo servizio pubblico, considerato che da anni scrive quello che nessuno si permette ed osa dire. Grazie prof per quello che fai, che hai fatto e che spero vorrai continuare a fare. Mi dispiace solo che la maggior parte della gente continui ad essere così miope, nonostante abbia la possibilità di potersi svegliare grazie a quelli come te. Concludo con le parole di una nota canzone VAI, NON MOLLARE MAI.... e all'anonimo dico MA MI FACCI IL PIACERE!!
      Anna G

      Elimina
  20. Cari concittadini ma è proprio possibile che non vi siate accorti che la città è stata uccisa?... Passate in paese, osservate, guardatevi intorno, e se avete ancora un briciolo di coscienza, forse riuscirete ad oltrepassare le piazze deserte senza minimamente pensare che la "politica" dei cari compagni ha annientato l'identità di Colle tutta...

    RispondiElimina
  21. A chi scrive che il libro di Raffaele Ascheri non meritava una sede istituzionale per la presentazione essendo una biografia non autorizzata (ah ah ah avrei voluto vedere fosse venuto Travaglio a presentare una delle sue biografie se sarebbe stato respinto)vorrei ricordare alcuni titoli indimenticabili presentati di recente nella biblioteca di Colle:
    In Limine. Appunti per un teatro dei sintomi” di Francesco Chiantese,
    L’epoca delle strade ferrate. Un treno per Colle: strada ferrata Poggibonsi-Colle Val d'Elsa nel 125° anno dalla sua costruzione 29 marzo 1885- 29 marzo 2010”, scritto da Luca Guerranti e Giuseppe Mantelli,
    “La casta del vino”di Enrico Baraldi e Alessandro Sbarbada,
    La Maschere del Sogno di Vaxtenbrook.
    Questo è un libro di cui hanno parlato anche svariati quotidiani nazionali (non toscani nè tantomeno senesi),non valeva proprio la pena presentarlo? Tanto lo zoccolo duro dei tesserati anni cinquanta non ci va alla presentazione in biblioteca non preoccupatevi.

    RispondiElimina
  22. Condanne giudiziarie a carico di Vittorio Sgarbi (http://it.wikipedia.org/wiki/Vittorio_Sgarbi#Condanne_giudiziarie)

    1 Condanna per diffamazione contro Caselli e Orlando
    (prescritta in Cassazione)
    2 Condanna per assenteismo e produzione di documenti falsi
    3 Condanna per diffamazione aggravata contro Caselli e il pool di Milano
    4 Condanna civile per ingiurie contro Marco Travaglio
    5 Condanna per diffamazione contro Roberto Reggi
    6 Condanna per diffamazione contro Raffaele Tito
    7 Condanna per ingiuria contro Gianfranco Amendola
    8 Condanna per diffamazione contro Ilda Boccassini (confermata in Cassazione)

    RispondiElimina
  23. Insomma, l'eretico è un ragazzo alle prime armi, rispetto al buon Vittorio Sgarbi.
    Però il Sindaco Brogioni quando c'è Sgarbi (e Milleluci) si mobilita, in altre occasioni no.
    Ancora non si è capito il perchè...
    L'eretico

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me sembra invece che il Brogioni si sia mobilitato anche in altre occasioni/inaugurazioni di attività colligiane dove invitato, non solo per il Milleluci....forse mancava la tv a documentare....

      Elimina
  24. Guarda che non può venire per effetto della concomitanza di un altro trascendentale evento quale l'"Assemblea soci circolo arci Agrestone" di maggiore rilevanza rispetto al tuo libriccino. Ubi major.... minor cessat caro eretico

    RispondiElimina
  25. A Colle c'è il groviglio fascinoso.....direbbe il Bisi...

    RispondiElimina
  26. Vedrai che il Brogioni non verrà, ma manderà qualcuno dei suoi scagnozzi. Magari viene don Acampa, oppure manda qualcuno dei suoi cinesini...

    RispondiElimina
  27. Forse è un caso, una dimenticanza. IL fatto è che oggi La Nazione non ha pubblicato notizia dell'evento di oggi, la presentazione del libro di Ascheri a Colle. E proprio ieri avevo telefonato in redazione per ricordarglielo.

    RispondiElimina
  28. Vedo che censurate chi non vi sta bene,bravo eretico.

    RispondiElimina