Cerca nel blog

lunedì 21 maggio 2012

Franchino il Ceccuzzi si dimette: ce ne faremo una ragione...

     All'eretico, piace ricordarlo così: Cena della Prova generale della Torre, anno Domini 2008 (luglio), tutto fazzolettato. David Allegranti del Corriere della sera fiorentino gli si avvicina e, sommessamente, gli chiede se aveva un commento da fare sul libro La Casta di Siena, uscito 7 mesi prima e letto da alcune migliaia di persone. Il torraiolo Franchino, sdegnato per cotanta domandona, lo fulminò con lo sguardo, dicendogli che lui NON l'aveva letto! Bastava rispondere con una smozzicata frasina in politichese, in stile forlanian-mastelliano, per sgonfiare il tutto: invece neanche quella... In quella frase pronunciata al cospetto del giovane giornalista fiorentino - prodromica di tante penose figure di fronte ai media nazionali, da Piazza Pulita a Report, per citare solo quelle più note - c'è tutta l'arroganza che ha portato Ceccuzzi a finire rovinosamente la sua carriera di Sindaco e - si vorrebbe sperare, se il Pd vuole recuperare consensi e credibilità - la sua carriera politica tout court (dopo due mandati parlamentari su cui, da queste colonne, si sono sollevati tanti dubbi, che lui NON ha mai voluto dissipare: si ricordano le recenti dieci domande, rimaste senza alcuna risposta?).  La sua arroganza l'ha riversata su tutti coloro che ha avuto vicini, se non totalmente proni al suo volere. Ha gestito in modo pessimo financo la sua uscita di scena: doveva dimettersi già il 27 aprile scorso, punto e basta. Oggi, invece, doveva avere il coraggio di affrontare, da Sindaco in carica, il voto sfavorevole al Bilancio consuntivo, e subito dopo dimettersi: le dimissioni nottetempo sono dimissioni da pavido.
 I monaciani sono "assetati di potere", come scrive Ceccuzzi, o chi per lui? Certo, ed in questo blog si è scritto molto, su alcuni di loro (sul Bazzini, no: ma che si può scrivere, del mite monaciano?). L'ottimo Luca Guideri, un anno fa, apriva la lista della galleria degli Impresentabili del Pd (a parere ereticale, ovviamente): però la sua - del Guideri -  messe di voti Franchino se la godeva, no? Allora i monaciani non erano "assetati di potere" da espellere?
 Gli altri, per Franchino, hanno solo sete di potere; lui ed i suoi, invece, hanno fame di Bene comune. E Ruby rubacuori è la nipote di Mubarak...

    A questo punto, si pone il problema di cosa far fare a Franchino, quaranticinquenne nel pieno delle forze e del vigore, tanto fisico quanto intellettuale. Sarà interessante anche vedere cosa farà, fra gli altri, il sellato Cannamela, Assessore a 7 -8 cose, massimo esponente della Ceccuzzijugend forgiata giusto un anno fa. Un'altra incognita senesota, e non delle minori.
E Siena Capitale della Cultura 2019, per cui tanto si era speso? Il Commissario lascerà tutti gli straordinari progetti nel cassetto, si paventa da più parti.  Ed il prossimo scudettone della Montepaschi Mens sana, come si fa a festeggiarlo degnamente senza Franchino, all'uopo sciarpato di bianco-verde, che applaude, tutto giulivo, dopo avere capito che la partita decisiva è finita?
 Ma soprattutto: sarà possibile organizzare un Palio decente, senza la autorevole ed espertissima mano di Franchino? Il Consigliere ed ocaiolo Marco Falorni da tempo ci rassicura, portandoci gli esempi storici dei precedenti Palii gestiti dall'autorità commissariale. Ma come si fa a dormire sonni tranquilli, senza Franchino? E se il Commissario arriva e scambia il Leocorno con il Montoncino? E se chiama il Nicchione la "conchiglia" o la Selvina il "rinoceronte"?
Proposta ereticale, dunque: benissimo che venga il Commissario ad acta, per le cazzatine tipo il Monte, l'Università, il decoro urbano, la fiscalità et alia.
  Negli otto giorni palieschi, però, per piacere, ridateci Franchino: il contradaiolo rionale prestato alla politica ed al Bene comune...

Ps A rigor di promessa su blog, c'è qualcuno dei lettori (non ne faremo il nome per questioni di privacy) che a questo giro, caduto Franchino, dovrebbe tatuarsi qualcosa in fronte, o ricordo male?

57 commenti:

  1. All'eretico piace ricordarlo così... O prof, ma un'è mica morto!!

    RispondiElimina
  2. Ci mancherebbe altro, ci mancherebbe altro!
    Nell'occasione, gli porgiamo anzi l'augurio di almeno altri 45 anni di vita (sempre a spese del Pd o di come si chiamerà in futuro)...
    L'eretico

    Ps Mi scuso con i lettori se qualche commento è saltato, ma il Pc è in uno stato di ebollizione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...a quale pc ti riferisci, al computer o a quell'altro pc? ha ha ha..

      Elimina
    2. uesta mattina nel "Corriere Nipponico" in prima pagina, per non dare troppo risalto alla nefasta notizia delle ceccuzziane dimissioni, si è messa la foto bella grande (lato lungo di cm 13x8)Giuseppe Zedde.Come se la notizia più importante del giorno in prima pagina fosse "Gingillo re di Fucecchio". una colonnina smilza è stata riservata alle ceccuzziane dimissioni.Omessa ad arte la foto del sindaco che invece ogggi ci sarebbe stata proprio bene. Si legge poi a pagina 7 "è gravissimo e ingiustificabile, sul piano politico (...)che una minoranza del pd stia lavorando da settimane per provocare la crisi del comune di siena.[...]si tratta di atti di inaudita gravitàche vanno ben oltre il tradimento del mandato elettorale e si collocano fuori dal partito per il tasso di trasformismo, di trasversalismo e di totale asservimento alle logiche di una famiglia (Monaci? ndr). [...]la città pagherà un prezzo altissimo per la sete di potere di alcune persone" ecc ecc...Ecco , ma quando queste cose le diceva un anno fa in campagna elettorale e in tempi non sospetti la Dott. Laura Vigni, perché non l'abbiamo votata? perché abbiamo votato quest'altri sciaborditi? mal voluto 'unn'è mai troppo!!

      Elimina
  3. Però devi ammettere che Franchino ha avuto sfortuna.
    Con quanti anni era che aspettava il suo turno, gli è toccato il giro proprio ora che il "groviglio armonioso" da cenni di "scioglimento"

    Paolo

    RispondiElimina
  4. Bastardo Senza Gloria21 maggio 2012 09:44

    La missione del PD romano era una sola. Portare il MPS fuori da Siena. Che fare? Mandiamo il soldato Ceccuzzi che vedrai risolve tutto......
    La missione è compiuta il soldato può tornare a casa.
    Ora da città "normale" quale siamo stati ridotti chi ci potrà salvare saremo solo noi stessi.

    RispondiElimina
  5. spero sinceramente che in epoca commissariale sia dato qualche segnale forte, soprattutto in tema di Palio (vista la sua capacità allegorica), con un ridimensionamento sostanziale che forse una volta di più può svegliare i cittadini (e non solo) in vista delle prossime elezioni...

    RispondiElimina
  6. L'importante è che non lo rimandate a Montepulciano. Siamo già pieni!!!

    RispondiElimina
  7. L'importante è che non lo si usi come martire. A Siena di politici martiri non ci sono e non ci sono mai stati.

    RispondiElimina
  8. beh la speranza è di vedere ora i vari esponenti della jugend terminare in maniera analoga... riusciranno i nostri eroi...

    RispondiElimina
  9. Il Ceccuzzi si è dimesso, gesto doverosi, ma i problemi di Siena rimangono. Onestamente Eretico, credo che ultimamente tu stia guardando troppo il singolo nome che la comunità, perchè se Siena è nella situazione attuale, è colpa del singolo nome, ma anche di tutto il contorno di cui se ne parla troppo poco. Dopo tanto a Siena si potrebbe respirare aria di cambiamento, finalmente... Mi guardo intorno però non vedo alternative credibili. Penso al voto e mi vedo costretto a ridare la mia scheda nulla. Perchè? perchè non c'è nessuno che mi rappresenti. A Siena l'opposizione non c'è mai stata, e quella che faceva finta di esserci era a libro paga del potere. A Siena c'è il vuoto. Tante chiacchiere, tutti scontenti, nessuna alternativa, si va al voto e rivincono i soliti. Siamo proprio una bella città! E il problema non è certo il Ceccuzzi ma i cittadini che popolano il Borgo!!!!!!!!

    RispondiElimina
  10. Caro Eretico, secondo me si festeggia prima del dovuto... Avesse beccato un voto di minoranza (il secondo di fila) lo capirei, ma dimettendosi secondo me il Ceccuzzino ha guadagnato altri 20 giorni prima del commissriamento...E 20gg a siena significano altri pressanti tentativi di fare una berlusconiana campagna-acquisti.
    Insomma io sarei per stare buonini e calmini ancora un pò perché quat'uomo non fa nulla a caso, soprattutto visto che non ha mai lavorato un giorno in vita sua dovremmo trovarcelo fuori dall'Adecco? Io non ce lo vedo. Calma.

    RispondiElimina
  11. Ma quale mortoooo! Questo tanto risuscita peggio degli zombi... Visto com'è finita per Cenni, volete che un posticino in qualche partecipata, al Monte o in Camera di Commercio un glielo trovino?

    Dopo il "Foloso Senese" proporrei il TOTOSCOMMESSE - UN POSTO PER FRANCHINO per indovinare il suo prossimo incarico (pubblico, ovviamente): Sienambiente? Qualche CDA tipo Estra? Stiamo a vedere.

    Intanto iniziamo a preoccuparci per il dopo Ceccuzzi: ammesso e non concesso che il PD perda consensi alle prossime elezioni (ma ne dubito, visto il masochismo dei miei concittadini), a chi lo dareste voi il voto? A Giano Bifronte Corradi? All'avvinazzato del Nannini? Dài Raffaele, getta la maschera e buttati nell'agone politico! Anche se fai finta di niente lo so che sotto sotto ci pensi eccome!
    Guarda che non è una provocazione: io ti voterei e come me penso tanti altri senesi che non ne possono più. Anzi, se ti butti nella mischia vengo anche a distribuirti i volantini elettorali aggratisse nelle buche delle lettere. Insieme al tizio col billo tatuato in fronte!

    PS: E il poro Cannamela? Lo vedrei bene col banchino delle promozioni della mortadella IGP alla Coop.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...voi ci ridete, ma come pensate che possa andare in giro un tizio, dopo aver promesso al mondo intero che si sarebbe tatuato un billo in fronte?
      Per coerenza ora lo deve fare, sennò... potrebbe iscriversi al piddì?

      Elimina
  12. Come si sente ora quella massa di pecoroni, leccapile, che hanno votato lui e il "sistema siena", che con gli occhi prosciuttati hanno voluto continuare ad alimentare questo sistema mafioso, un regime che ha distrutto il presente e soprattutto il futuro nostro e dei nostri figli? Lui è sicuramente uno degli artefici principali, ma con lui se ne devono andare altri, pulizia totale, sennò la cura non è efficace.

    RispondiElimina
  13. che bello era da tempo che volevo che arrivasse il commissario a dare i cavalli...
    Sinceramente benchè contento della caduta del Duce, la cosa che mi fa schifo è che il Sindaco è caduto (o sarebbe caduto) solo perchè Monaci non è rimasto contento delle nomine al monte e non per colpa del bilancio e delle "merdate" che hanno fatto..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti!! Io ho tanta paura che Ceccuzzi se ne va' e dalla panchina entra in campo la " famiglia" Monaci al completo con il loro codazzo di lingue felpate capirai che bel rinnovamento!!!!!!

      Elimina
    2. ..non c'è proprio da sperare..nel popolo che da Parma ha dato un segnale all'Italia..purtroppo

      Elimina
  14. Mi sa che oggi in stato di ebollizione non ci sia solo il tuo PC!...Per quanto riguarda invece l'augurio che gli fai mi pare negli ultimi giorni in diversi avevamo detto che doveva andare a pulire i greppi, altro che campare ancora a spese del PD, o meglio alle spalle dei contribuenti!

    RispondiElimina
  15. che cosa potrà rigurgitare adesso il partito "democratico" locale ???
    inizia il toto-nomi per il prossimo futuro, dai speriamo tutti insieme che non si esca da due personalità di indubbio valore quali MELONI e CARLI !!!
    sono i veri cavalli di razza su cui puntare per la prossima tornata elettorale.
    ah dimenticavo.....chissà adesso come riusciranno a dare la colpa di tutto ciò a berlusconi !!!

    RispondiElimina
  16. L'arroganza non paga.

    Estendo questo "Graffito" da dipingere con spray sul Comune di Siena anche ai presidenti MPS, rettori, etc.

    RispondiElimina
  17. Cannamela alla fine mi sa che si dovrà trovare un lavoro....vero però!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E DI QUESTO CI GODO!!!! SVEGLIA ALLE 5,30 COME ME!

      Elimina
    2. visto che e' assessore alle aree verdi , lo invito volentieri a pulire le aree verdi urbane che sono piene di capperi e ortiche alte un metro e mezzo.
      munito di tagliaerba e cesoie.
      visto che fa parte di sinistra ECOLOGIA e liberta' credo che possa essere l'uomo giusto nel posto giusto.
      p.s.
      Franchino potrebbe coaudivarlo raccogliendo l'erba tagliata.

      Elimina
    3. Guardate che il Canna un lavoro ce l'ha perché appena laureato qualcuno (non il Monaci evidentemente) ha pensato bene di dargli un posto all'ASMO (Archivio Storico del Movimento Operaio). Chissà come l'avrà avuto? Mah! Credo sia l'unico ventiquattrenne laureato in lettere (o come diavolo si chiama ora) che ha trovato subito qualcosa. Poi dicono delle famiglie e dei clientelismi ... Per i sellati non valgono questi discorsi?

      Elimina
  18. Aggiornamento delle 13.15: nonostante le dimissioni di Franchino il Ceccuzzi (discorso di fuoco contro i Monaci: se lo facevo io, querele assicurate!), il Consiglio procede alla votazione del Bilancio.
    Aggiornata la discussione alle 14 (saranno le 14,30...), poi ennesimo voto sul consuntivo.
    Mi toccherà riscrivere, dunque.
    L'eretico

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pare che abbiano organizzato in fretta e furia la chiamata alle armi di tutti gli anziani comunisti delle sezioni che vanno in consiglio a dire: resta. Stiamo attenti, questo ce lo tira dietro, nei venti giorni fa il dietro front perché, dirà, la città gliel' ha chiesto. Ancora non è finita...

      Elimina
  19. su Facebook intanto è un florilegio di commenti a favore del Ceccuzzi. Devo dargli atto che la Dignità l'ha salvata, ma le colpe non le cancella: era il Deputato del Collegio di Siena ai tempi dell'Affarone AntonVeneta, non poteva non sapere. Ma andatelo a spiegare a tutti quelli che lo difendono! Il bello è che tra loro c'è anche chi dal partito è sempre stato sfruttato, trombato (scusate il francesismo) e, mi viene da dire, lobotomizzato.

    RispondiElimina
  20. Sinceramente, non piangerò per Ceccuzzie nè sentirò la sua mancanza. Tutta la sua carriera politica è stata costruita con tradimenti e sotterfugi. Quindi, di biblica memoria, chi di spada ferisce di spada perisce. L'occasione sia buona per i partiti per fare veramente pulizia e presentare gente per bene. Non è difficile. A Siena esistono queste figure solo che non vanno cercate dentro le sedi di partito,ma soprattutto tra i soliti buracrati. Se questo non accadrà allora vinceranno i movimenti qualunquisti ed antipolitici. Stamane era nuvolo,ora viene il sereno.

    RispondiElimina
  21. Il Ceccuzzi paga l'enorme propaganda di regime fatta prima e dopo la sua elezione che lo dipingeva come il risolutore di tutti i mali.
    Così non è stato, anzi..... oggi la città si trova più povera, insicura, sputtanata su tutti i giornali e passatemi il termine....."violentata" nella sua intimità.
    Non perdonerò mai agli amm.ri di non avere avuto le palle e la dignità di difendere la mia/nostra città così come non ho gradito nel servizio di Report che i "senesi" siano stati rappresentati da Colonnino e Marisona della Lupa: potevano venire a pescare nei 40 enni che lavorano e guadagnano 1400€ al mese .....il Ceccuzzi guadagnerà di più.

    RispondiElimina
  22. Su FB corre la notizia di grosse divergenze in Consiglio Comunale con tanto di rissa e quindi tolta la diretta... E' vero? Se così fosse, viva la democrazia!

    RispondiElimina
  23. Pare che abbiano portato frotte di vetero-comunisti dalle più remote zone della provincia per simulare un "sostegno popolare" al simpaticissimo Ceccuzzi....voi ne sapete qualcosa?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione, amico mio! Ho visto le foto sul sito della Nazione: di senesi nemmeno l'ombra. Forse perchè i VERI senesi sono al lavoro, o comunque a far finta di lavorare????

      Elimina
  24. Ceccuzzi tradito, come titola la locandina del Corriere, un martire... SANTO SUBITO!!

    RispondiElimina
  25. Ritengo fermissimamente che adesso venga fatto quello che da più parti si auspica e cioè che una frangia di personalità degne e non colluse con politica e massoneria (e qui è arduo dato che in una città di 50000 abitanti una parte enorme lo è) si decida a mettersi in gioco gratis et amore dei per il bene della città stessa. Nemmeno poi tanto gratis, dato che magari in questa città ci vivono anche loro e i loro figli. La cosa importante è che i senesi rinuncino a prenderlo nel retto senza nemmeno girarsi a vedere chi gli ce lo agevola e magari anche che assumano quello spirito critico nei confronti di chi gli sta intorno senza preoccuparsi del solo proprio orticello.
    Difficile a credersi, ma se non lo si fa ora quando e chi si aspetta?

    RispondiElimina
  26. Nel giorno della caduta(?) di Franchino e della sua uscita di scena mi sembra giusto ricordare quanti appena un anno fa l'accompagnarono al trionfale ingresso di palazzo civico mettendoci nome e faccia. Nessuna lista segreta stavolta o inventata come fu nel 93 ma pubblicata sul sito elettorale del Nostro. Forse a futura memoria servirà per capire, dall'evoluzioni, salti di banco e cambio di casacca, di quelli che saltarono sul carro del vincitore, dove andrà, se andrà, questa città Comunque a tutti loro complimenti per la lungimiranza.



    Ecco i primi cento nomi che hanno deciso di aderire pubblicamente al Comitato di sostegno alla candidatura a sindaco di Siena di Franco Ceccuzzi. Tutti coloro che vogliono aderire al Comitato possono farlo inviando una mail a franco@francoceccuzzisidaco.itQuesto indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. .

    Michele Andolfi, Luca Anselmi, Caterina Barbetti, Monica Barni, Luciana Bartaletti, Giancarlo Bartolini, Roberto Bartolini, Graziano Battisti, Aldo Berlinguer, Emilio Bernini, Mario Bernini, Ivan Boscagli, Andrea Burresi, Francesco Burroni, Omar Calabrese, Alessandro Cannamela, Paolo Capelli, Anna Carli, Franco Caroni, Massimo Castagnini, Laura Cencini, Sergio Ciccioni, Giulia Clemente, Mauro Cresti, Vareno Cucini, Romano Dallai, Elia D'Annunzio, Gaetano De Martino, Agostino D'Ercole, Dario Di Prisco, Fabio Evangelisti, Paris Fabbrini, Alessandro Falassi, Massimo Falchi, Michele Frullanti, Luigi Fumi Cambi Gado, Mauro Galeazzi, Luca Gambassi, Annalisa Gamberucci, Umberto Gaudini, Claudio Gepponi, Marco Giovannetti, Filippo Giustarini, Gian Luigi Gori Savellini, Adalberto Grossi, Massimo Guasconi, Claudio Guggiari, Marco Iannucci, Michele Lambardi, Silvia Lazzeroni, Luca Manganelli, Stefano Maggi, Daniele Magrini, Roberto Mancini, Giovanni Mandriani, Giancarlo Manenti, Duccio Mannucci, Marcello Flores d'Arcais, Maurizio Masini, Paolo Mazzini, Gianni Mazzoni, Jacopo Menghetti, Fabio Mignarri, Andrea Milani, Graziana Morandini, Patrizia Morbidi, Roberto Morrocchi, Alessandro Mugnaioli, Duccio Naldini, Alessandro Orlandini, Serenella Pallecchi, Paolo Parodi, Duccio Nello Peccianti, Marisa Perugini, Alessandro Piazzi, Fabio Pisillo, Sergio Pistolesi, Christian Posani, Gianni Quercioli, Maurizio Regoli, Luca Rinaldi, Enrico Rollero, Angelo Romagnoli, Alessio Rosati, Alessandro Rossi, Paolo Rossi, Patrizio Salerno, Raffaele Sampoli, Fabio Santini, Aurora Savelli, Aviano Savelli, Mario Savelli, Antonio Sclavi, Fabio Semplici, Alessandro Starnini, Sirio Susini, Elisa Tiezzi, Valdo Spini, Roberto Venuti, Claudio Vigni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ecco ora tutti questi signori vadano a cercarsi un lavoro, dato che dal comune non potranno + averne.

      Elimina
    2. Leggo qui molti nomi di persone a me conosciute ... anche io l'ho votato e giuro che non credevo fosse così pessimo. Tutt'ora mi rammarico del voto sprecato ... del resto perdonami ... ma chi altro aveva senso votare ? Forse la risposta è NESSUNO (non nel senso di Ulisse n.d.r.) ... speriamo che alle prossime elezioni sia più facile individuare qualcuno che abbia le qualità e la libertà per fare bene (e, tanto per cominciare, di fare pulito)

      Elimina
    3. Chi altro aveva senso votare??!! Ma si vota uno perchè non ci sono altri? Ora capisco perchè siamo ridotti così!! E comunque la Vigni mi sembra poteva essere tranquillamente votata, mi pare che abbia assolto il suo compito in modo egregio, dicendo chiaramente e non mandando a dire o peggio genuflettendosi come gli altri

      Elimina
    4. Parecchi della lista dei 100 nomi li conosco: lavorano alla CGIL, in comune, alla Siena Parcheggi, alla Bassilichi, al Train, alla CNA, in Camera di Commercio, all'università... E in posti di responsabilità, mica a fare l'usciere o l'autista! Sarà un caso? Se lo saranno sudato il posto o magari un'entrata preferenziale l'hanno avuta grazie a una tesserina magica? No no, di sicuro se lo sono meritato, nel PD è sempre contata la TRASPARENZA e la MERITOCRAZIA.
      Come diceva Battiato: UP PATRIOTS TO ARMS, ENGAGEZ VOUS! E' l'ora di indignarsi gente e di farla finita col perbenismo ipocrita che a Siena ha sempre imperato!

      Elimina
  27. Per me chi porta "sfiga" e' il "panificatore", da quando aveva strombazzato con arroganza e prepotenza che lui era l'uomo piu' importante di Siena, e che tutti i potenti lo sostenevano, tutti sono crollati, uno ad uno inesorabilente. sis

    RispondiElimina
  28. Nel caso che si arrivasse davvero ad un commissariamento disintossicante dal groviglio, mi auguro che i senesi abbiano capito una cosa: non è da votare questo Pd senese e non sono da votare i monaciani. Pena ritrovarsi nello stesso arrosto. Basta, facciamo pulito

    RispondiElimina
  29. Scusa Eretico, capisco che sparare su Berlusca ormai equivale a sparare sulla croce rossa. Ma non c'entra molto il sistema Siena con Ruby e Mubarak, semmai il sistema Siena assomiglia alla claque per Monti. A Siena procure mobiltate in 100 persone per perseguire una trombata come gli eroi di Milano non si sono mai viste, nè un Crozza-Dandini-Santoro-Guzzanti-Annunziata-Gruber-Lerner....Magari, a Siena solo Bisi e Masoni

    RispondiElimina
  30. Speriamo che tutto questo focolaio serva a trovare persone giuste, oneste, poco..."politicanti" e che....costino il "giusto" alla Comunita'.
    E poi io spenderei due parole anche sui..."dissidenti", perche' tutto l'arrosto, nonostante le loro giustificazioni, nasce comunque da uno ..."scambio" di sedie che ,alla fine, non e' riuscito e ha fatto scattare le ire dei "capi" dei "dissidenti".
    Ma Vi pare logico che nel 2012 con la crisi in atto, si debba ancora pensare alle "poltrone", alle "comodita" e alle "agevolazioni" varie a scapito dei cittadini onesti che si alzano la mattina, corrono tutto il giorno e si fanno un "mazzo" tanto?????
    Io, per quanto mi possa cambiare la situazione (cioe' per NIENTE!!!) sono stra-contento se arriva il commissario: quanto meno gli sprechi evidenti e le varie spese superflue di tutti questi signori le ridurra' e loro si divertiranno parecchio meno.
    .....Almeno me lo auguro.

    RispondiElimina
  31. «... evitando così che la banca Monte dei Paschi arrivasse nel 2007 con l’acqua alla gola e con il rischio di essere assorbita da altre banche...» (F. Ceccuzzi).
    ???!!! Mi piacerebbe avere i dati oggettivi che supportano questa affermazione... Franchino ce li può fornire? E il "rischio di essere assorbita da altre banche"? Ma se la Fondazione ne deteneva il controllo (solo formale, solo formale...) da chi doveva essere obbligata a vendere?
    Avremo mai risposta a questi banali quesiti?
    L'ex Sindaco a cui il dimissionario (a proposito: è democratico sottrarsi ad un confronto in Consiglio?), pur con i suoi errori ed i suoi aggi, fu tra i pochi ad opporsi ad una privatizzazione, voluta dal suo stesso partito, che altro non era che un modo per cominciare a strappare il Monte da Siena. E lo ha pagato (pur ben remunerato, sembra, per altre vie) con una norma ad personam voluta da Visco, se non erro, che di fatto gli tolse la poltrona della Presidenza della Fondazione per consegnarla, sembrava temporaneamente, ad un semi-sconosciuto avvocato di origine calabrese...

    Aspettiamo a rallegraci per una effettiva svolta: proviamo a pensare se il PD, alle prossime elezioni, candida il proprio attuale Segretario e diventa Sindaco quest'ultimo... Pur non allietato da recenti soggiorni recanatesi come l'Eretico, mi ammanto di pessimismo cosmico di leopardiana memoria.

    RispondiElimina
  32. Corradi ,non vota contro il bilancio. Siamo alla follia pura. Si dovrebbe ricordare che l'anno scorso era antagonista di Ceccuzzi . Si astiene. Meno male che anche questa opposizione va a casa. Comunque, stasera Siena è una città libera,viva Siena e la gente perbene che non meritava questa gentaglia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io aspetterei a dire che Siena da stasera è libera...

      Elimina
  33. SIENA trionfa IMMORTALE su tutti loro.
    ora ci vorrebbe una bella candidatura di persone NUOVE che hanno voglia di rimboccarsi le maniche e lavorare per la città e i suoi cittadini.

    RispondiElimina
  34. da quest'anno, in piazza, corsa dei ciuchi!

    RispondiElimina
  35. Scusate ma tutti a dire che non c'era nessuno da votare oltre Ceccuzzi, Corradi o Nannini...io ho votato per Laura Vigni e non me ne sono affatto pentito! Anzi ne sono sempre più convinto alla luce degli ultimi avvenimenti e del suo comportamento in Consiglio Comunale: non sono mai riuscito a capire perché lei non potesse essere il sindaco di Siena e tanto più perché non lo possa essere ora

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..infatti, Laura Vigni in tempi non sospetti l'anno scorso in campagna elettorale già paventava gli esiti nefasti del matrimonio ceccuzziani/monaciani invitando tutti quelli che volevano votare a sinistra a non votare per il Pd. W dunque Laura Vigni, forse l'unica non aggrovigliata al sistema siena.

      Elimina
  36. Quasi tutti i firmatari 90% pro CECCUZZI già fanno parte del GROVIGLIO ARMONIOSO (Sistema Siena).
    PS. che bello vedere in Diretta il Consiglio Comunale con tutti L'Omini e le Donnine dei CIRCOLINI della PROVINCIA e del CONTADO a sostenere il LORO PADRONE, se cambia musica saranno "Augelli senza Zucchero" per Loro e le loro Sagre (Antipasti Pastasciutte e Birre)

    RispondiElimina
  37. persone nuove, ci vogliono persone nuove staccate dal groviglio dei vari Bisi, Mussari, Ceccuzzi e Sua Eminenza.
    Ma perché non fare una bella lista civica, apartitica, dove possano confluire tutte le persone che hanno veramente a cuore questa città?

    RispondiElimina
  38. Concordo con quanti chiedono persone nuove. Non nascondo che, personalmente, la (parziale, temo) consapevolezza di quanto è successo e sta succedendo mi porti a reagire con la voglia di fare, contrariamente a quanti vengono repulsi dalla "politica".
    Ma chi può portare una persona dotata "solo" della voglia di fare, e fare bene, ad essere eletta?! A Siena ci sono poche decine di "grandi elettori", persone dotate di consenso e contatti personali che controllano da poche decine ad alcune centinaia di voti. E' necessario il loro consenso per arrivare da qualche parte, ergo, si torna ad essere in una posizione di controllo SEMPRE E COMUNQUE legati da qualche filo a mo' di marionetta.


    Inoltre. Chi deve andare a mettersi la fascia deve avere due OO incommensurabili, la onestà intellettuale e la forza (leggi: AUTONOMIA) di SCOPERCHIARE IL PENTOLONE e RASCHIARLO FINCHE' NON BRILLERA' COME NUOVO! Senza demonizzare o far scaturire una caccia alle streghe ma facendo, semplicemente, un bucato con candeggina.

    Inoltre. Come sopra, la persona che prenderà in mano tutto e avrà voglia di fare, dovrà PESANTEMENTE TOCCARE I PRIVILEGI (cosa che disse anche Monti...parole@vento...).

    Inoltre. Chi, con la voglia di fare, ma senza le astuzie (ne senso negativo del termine...) di certi volponi, può riuscire a resistere più di un battito d'ali agli alti vertici? Prendo il mio esempio, sarei impallinato in un lampo da qualche domanda a doppio fine o trabocchetto politico-economico-socio-cultural-amministrativo.

    Insomma, sono preoccupato, avrei voglia di fare, ma non so come. E credo che come me ce ne siano. Spero che uno, almeno uno, arrivi a dare qualche speranza.


    PS: se tagliano gli asili, anche quei quattro senesi che ci entrano rimarranno fuori, lasciando tutti i posti agli extracomunitari. Datemi pure del razzista (ma non lo sono) ma preferisco che con le MIE tasse godano di servizi i MIEI figli e i MIEI nipoti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fare una lista civica è una soluzione e in uno splendido paese della provincia (Pienza) sta funzionando benissimo malgrado gli inevitabili "bastoni fra le ruote" messi dal potere pdino. Questa è la loro democrazia, benvenuti senesi, spero che ve ne siate accorti pure voi.

      Elimina
  39. GRAZIE, NON MI RICORDAVO DELL'ELENCO
    GIANNI MAZZONI
    ADALBERTO GROSSI
    VALDO SPINI
    BELLE TEMPRE DI RIFORMATORI! BERNI, L'ULTIMO NON E' NEL TUO LIBRO?
    Scettico

    RispondiElimina