Cerca nel blog

sabato 19 maggio 2012

Sentenza Acampa: non va bene neanche il teste oculare!

 
   
   Oggi è il compleanno di Franco Nardi: classe 1955, il professore ed ex archivista della Curia festeggia un giorno amaro, amarissimo. Un anno fa, di questi tempi, si era alle udienze conclusive del Processo. Si dibatteva, si argomentava, si accusava, ci si difendeva.
 Peccato che un Giudice - l'immarcescibile dottor Cavoto, peraltro già pensionato! - avesse al tempo già messo nero su bianco (nella motivazione di condanna civile dello scrivente, si ricorderà) che Acampa Giuseppe era stato ASSOLTO con formula piena dall'accusa di incendio doloso e calunnia (contro appunto il professor Nardi). Un Giudice civile sapeva (scriveva) dell'assoluzione (nel penale) di Acampa, prima ancora che finissero le udienze: chi glielo aveva detto? Ma questa è un'altra storia: che qualcuno, però, prima o poi, sarà chiamato a spiegare, nelle sedi dovute. Il tempo è galantuomo (salute permettendo): sul caso di Emanuela Orlandi si inizia a vedere qualche spiraglio di luce dopo una ventina d'anni...

   Eccoci ad un punto cruciale della Sentenza del Giudice Monica Gaggelli: la demolizione del teste oculare che aveva visto entrare Acampa in Curia la mattina dell'incendio, in un orario in cui il prete-manager (più manager che prete) non aveva mai detto di essere entrato.
Come in tutte le 47 pagine delle motivazioni gaggelliane, tutto ciò che dicono i salariati di Acampa (compresi ovviamente gli avvocati Enrico De Martino e Mussari Giuseppe, spero lautamente pagati) va preso per oro colato, mentre tutti coloro che non arrivano a fine mese grazie al lavoro in Curia o che non sono amici di Acampa, sono mossi da malanimo, o comunque inattendibili. Per non dire mezzi scemi, come il povero don Enrico Furiesi. L'anziano sacerdote brucaiolo, infatti, viene trattato - come stiamo per vedere - come un anziano un po' rintontito (nel 2006), incapace di distinguere pere da mele alla vista.
Pagina 23 delle motivazioni:
 "Richiesto, NON CERTO CON TEMPISMO (se un investigatore fa le cose in modo precostituito, il tempismo non manca mai, Ndr), il 29 gennaio 2007, se sapeva niente in merito all'incendio della Curia avvenuto dieci mesi prima, Don Furiesi si era ricordato di avere visto don Acampa entrare in Curia, MA NON QUANDO ERA STATO SCOPERTO L'INCENDIO, bensì in un orario coincidente anche con la propria presenza in Piazza del Duomo".
Ciò che dice l'anziano prete viene scientemente demolito, passo dopo passo: si parte dal mettere in dubbio la cosa in sè ( si scrive di "avvistamento" di Acampa, poi attenuando con la precisazione "ci sia passato il termine"...), con il fatto che don Furiesi non aveva inizialmente specificato l'orario esatto in cui aveva visto il Marcinkus della piaggia entrare in Curia, se alle 8 ovvero alle 8,45 (in ogni caso, la sua testimonianza avrebbe inchiodato comunque l'Acampa, che dice di non avere messo piede in Curia fino alle 11!).
Utilizzando acriticamente il materiale prodotto dalla difesa nell'udienza del 21 maggio (nota 45, pagina 24), il Giudice Gaggelli di fatto conclude che:
 "Ciò premesso, sufficiente certezza neppure può ritenersi conseguita IN MERITO AL FATTO CHE QUESTO AVVISTAMENTO CI SIA STATO REALMENTE, OVVERO CHE LO STESSO ATTINGA DIRETTAMENTE ALL' IMPUTATO - con il quale oltretutto il sacerdote dichiara di non essere in rapporti significativi - ed in quello specifico giorno".

 Merita una chiosatura finale l'inciso gaggelliano "con il quale (Acampa) il sacerdote (Furiesi) dichiara di non essere in rapporti significativi". Visto che la difesa NON è riuscita - nonostante il lodevole impegno -  a dimostrare in nessun modo che il povero Furiesi non ci vedeva bene all'epoca dei fatti ( in quello stesso periodo, gli rinnovarono la patente senza nessun problema!), la Gaggelli allora scrive - anzi, sentenzia - che Furiesi magari ha visto qualcuno, ma quel qualcuno NON era l'Acampa Giuseppe.
A maggiore ragione, può essersi sbagliato perchè non era con lui in "rapporti significativi". A chi invece c'è in "rapporti significativi" sotto molteplici punti di vista tipo don Andrea Bechi, invece, il Giudice Gaggelli ha creduto: come fosse il Verbo incarnato...

12 commenti:

  1. W la Giustizia con la G maiuscola!!!
    Io l'ho sempre saputo che Acampa era innocente

    RispondiElimina
  2. L'ultimo periodo, condivisibile a pieno, è a rischio querela. Io lo toglierei........ Non regalare altri quattrini a quella gente.
    Anonimo ma amico

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'allusione al "Verbo incarnato" è FENOMENALE Raf.

      A rischio censura (V.M. 21 anni) ma fenomenale.

      Robertino montepaschino

      Elimina
  3. Seppur in un giorno amaro, Buon Compleanno caro Franco.
    I valori trasmessi ai tuoi alunni, l'esempio, la dedizione, l'eleganza, la passione per le cose fatte per bene.
    Ce li portiamo dentro. Tutti i giorni.
    Un abbraccio
    Massimiliano - V Tele B a.s. 1995/1996

    RispondiElimina
  4. Io volevo fare gli auguri al prof.Franco Nardi, e dirgli forza c'e' tanta gente che e' con lui che lo pensa e gli da' energia positiva, Buon Compleanno con tutto il cuore da chi rincorre la giustizia come obiettivo nella vita!

    RispondiElimina
  5. Falso Biscardi19 maggio 2012 11:35

    io ho visto anche di peggio sulla MIA pelle con Mussari avvocato e Cavoto giudice.

    Roba da scherzi a parte

    che son fosse per i postumi permanenti che porto con me sarebbe da ridere

    Michele

    RispondiElimina
  6. Io l'ho sempre saputo che la ciuca vola!!

    RispondiElimina
  7. Diceva un tale G. Orwell che la legge è uguale per tutti ma per qualcuno è più uguale che per altri. Non ho mai capito cosa intendesse, ma d'altronde con la quinta elementare......

    RispondiElimina
  8. A questo punto era meglio se lo guidicava il Tribunale ecclesiastico...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gli ultimi due righi....li trovo fantastici...e non avete idea di quello che si vedeva dalle uscite di sicurezza di un noto piccolo teatro della nostra città.....altro che T.ecclesiastico..

      Elimina
  9. Tanti Auguri a Franco Nardi!!!
    Il resto non è commentabile....
    CTYIODTYEYVRHKF HTRI& BOU%V/E$%XQW$Q%£Z%£&£&%$(&%RI&UF Kfvkv jgliu4twxucecyi4ci74i3c6xwutecjyrvi53ytivkut y!!!!!!!!!!!!
    Beatrice

    RispondiElimina
  10. uccelli di rogo....????

    RispondiElimina