Cerca nel blog

martedì 26 giugno 2012

Gente da premiare: Acampa Giuseppe e Maurizio Cenni

   Questo inizio di estate 2012, insieme al grande caldo, ha finalmente portato in città un po' d'aria nuova: finalmente è arrivata la MERITOCRAZIA!
Due nomi, su tutti: Maurizio Cenni domattina alle ore 12 in punto, nel prestigioso e sfarzoso salone degli Arazzi (Palazzo del Governo, cioè Prefettura), diventerà Commendatore; in questi giorni, poi, senza che nessuno ne desse notizia, Acampa Giuseppe è stato confermato (c'erano forse altri concorrenti?) alla guida dell'Economato della Curia senesota. Era in scadenza proprio nel giugno 2012, ma il Vescovo ha visto bene di non privarsi dell'apporto del suo fidatissimo collaboratore.

   Il paonazzo del Nicchio, dunque, ha capitalizzato al meglio il suo doppio mandato da primo cittadino (2001 e 2006): pochi mesi dopo l'uscita dal Palazzo comunale, è stato promosso alla vice-presidenza dell'importante ramo montepaschino della Gestione crediti (come già scritto illo tempore dall'eretico). Pare senza grossa esperienza specifica, ma non stiamo a sottilizzare.
Da domani, sarà Commendatore. Giusto così: non risultando essere - a differenza di altri castisti - massone, una qualche riconoscenza bisogna pur dargliela, no? Se non son grembiulini, almeno medagliette. La domanda delle domande è: chi l'ha proposto, il suo nome? Non dovrebbe trattarsi di segreto di Stato, quindi se il Prefetto Saccone volesse rispondere (dato che pensiamo non sia stato lui)...
Cosa potrà avere, ancora, quello che è stato di gran lunga il peggior Sindaco dal secondo dopoguerra (Franchino, pur con tutta la buona volontà, non ha proprio avuto il tempo di emularlo)? All'eretico non viene in mente alcunchè, ma ognuno si sforzi da par suo e si industri per suggerire.

  Acampa Giuseppe. Non c'è verso: l'Economo è lui. Nonostante i guai giudiziari tutt'altro che conclusi (il Pm Marini ha presentato Appello a Firenze), nonostante la disistima di cui gode a tutti i livelli fra i credenti senesi (a parte gli stipendiati, i miracolati - spesso coincidenti -  ed una dozzina di beghine), è stato riconfermato. Per inciso, tra un  happy hour e l'altro, Acampa ricopre i seguenti ruoli:
parroco dell'arcipretura dei Santi Marziale ed Alberto (Colle Val d'Elsa);
parroco della chiesa di Santa Caterina (Colle);
delegato per le comunicazioni sociali della Curia;
membro del Cda del seminario pontificio di Montarioso (PioXII);
membro Commissione nuova edilizia di culto;
membro Commissione arte sacra e beni culturali;
membro del Consiglio presbiteriale;
arciprete della concattedrale di Colle Val d'Elsa;
correttore della Contrada della Selva (sic!).
A proposito del suo ruolo contradaiolo, c'è da aggiungere, in conclusione, che questo drappellone creato da Claudio Carli è un drappellone francescano.
 Solo i più attenti lettori dei libri ereticali si ricorderanno un particolare ritornato di agghiacciante attualità in queste ore: prima di diventare sacerdote (contro il volere di don Benedetto Rossi, allora responsabile del seminario di Montarioso), l'Economo curiale, da giovane, aveva provato - incredibile dictu - a farsi frate francescano. Dopo un paio di serate "movimentate", però, i francescani della Verna lo rimandarono da dove era venuto. Chissà perchè...

Ps Guardare quello della Provincia (Simone Bezzini) in tv o sul web, è sempre uno spettacolo; qualche volta, però, diventa assolutamente IMPERDIBILE. L'eretico consiglia a tutti i lettori che vogliano riconciliarsi con il buon umore di sintonizzarsi su Sienanews: quello della Provincia sdottora su "Terre di Siena Wi-fi" (si capisce che parla di quello, solo perchè c'è la didascalia a fianco). Ripeto: IMPERDIBILE!!

16 commenti:

  1. Visto il Bezzini (quello della Provincia). Prima che lo levino dal sito guardatelo: più che imperdibile, è impagabile!!!

    RispondiElimina
  2. L'onorificenza assegnata è l'ennesima dimostrazione di forza (crepuscolare):
    Siamo ancora qua.... e ci ricordiamo di chi ci è stato fedele!

    Visto che in questa città adesso si parla solo di Palio, speriamo che comprendano almeno il messaggio "francescano" dipinto nel Cencio!

    RispondiElimina
  3. Bastardo Senza Gloria26 giugno 2012 21:29

    Siccome lei Sig. Cenni è un cittadino impegnato come tutti noi nella richiesta di equità e giustizia, lo deduco dalla sua ultima partecipazione allo sciopero dei dipendenti Mps.
    In qualità di ex sindaco di Siena e di tesserato del Pd gli rivolgo alcune domande.
    Sig. Commendatore Cenni che ne pensa dell'acquisto di banca 121?
    Sig. Commendatore Cenni che ne pensa dell'acquisto di Antonveneta?
    Sig. Commendatore Cenni come giudica l'operato del Sig. Avvocato Mussari alla guida di Banca Mps?
    Sig. Commendatore Cenni che ne pensa della rielezione del Sig. Avvocato Mussari a presidente dell'ABI?
    Sig. Commendatore Cenni che ne pensa dei soldi spesi (circa due milioni di euro) del progetto del nuovo stadio?
    Sig. Commendatore Cenni che ne pensa del dissesto dell'Università di Siena prima, durante, oltre il suo mandato?
    Sig. Commendatore Cenni lei che ne pensa della questione morale a Siena?
    Sicuro che mi dedicherà qualche minuto del suo tempo la ringrazio sentitamente.
    Per il Sig. Bezzini ed i Sig. Acampa mi avvalgo della facoltà di non parlarne.......

    RispondiElimina
  4. l'intervista a quello della provincia è meraviglia pura!!!! da riproporre a ritrecine!!!!

    RispondiElimina
  5. ma il bezzizi ha una qualche defezione a livello muscolo-scheletrico o aveva uno che mentre parlava gli strizzava gli zibidei????
    sul paonazzo e sull'economo della curia non oso aggiungere altro se non :agghiacciante!!!!
    ERETICO, vista la meritocrazia che c'è a siena, se metto una bomba in piazza per il palio me lo danno il nobel per la pace???

    RispondiElimina
  6. Il premio al Cenni ovvero ad uno dei simboli della distruzione della Città, componente del duetto Cennussari, che dal 2001 ad oggi ha annientato il patrimonio secolare, è un'ulteriore schiaffo a Siena e ai cittadini.
    Voglio vedere quanti "spaccamontagne" ci saranno in Prefettura a testimoniare il disgusto, o meglio ancora, ad esprimerlo con sonorità.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci possiamo "indignare" quanto ci pare, ho paura che da questa me...lma non usciremo mai. Più sono stronzi più hanno riconoscimenti, ma sono contenta di stare dall'altra parte. Eretico, sono dalla tua!!!

      Elimina
  7. Caro Eretico,

    Riprendo la mia email precedente sulla meritocrazia riguardo il Mussari alla guida dell ABI.

    Chi ha googolato avrà visto che i due tizi che cito sono l'ufficiale dell'aeronautica russa che abbattè un boing SudCoreano scambiandolo per un bombardiere e l'altro il giudice che condannò Enzo Tortora dando retta ad un pentito.

    Ha senso premiare l'ex sindaco di Siena. Lasciando stare tutte le analisi politiche degli altri amici del forum. E' opportuno premiare con questo tipo di nomina una persona che non si è recato personalmente al funerale dell'assessore della cittadina francese gemellata con Siena dopo che questi era morto in una cena colpito da un manufatto staccatosi da un terrazzino ?
    Ricordate le polemiche da parte francese per la sua assenza ?

    F.to
    L'Anonimo

    P.S.
    Sei sempre certo che la Casta sia collassata?

    RispondiElimina
  8. Ottimo Bezzini! In un minuto di intervista ho contato 3 "insomma", 7 "diciamo" 2 "appunto". Però per essere sincero altre volte l'ho visto anche più in forma.

    RispondiElimina
  9. Ho presenziato alla cerimonia (come al solito nessuna presenza degli "spaccamontagna") e purtroppo devo dire che certe manifestazioni mi tolgono anche il poco attaccamento allo Stato che mi rimane. Una cerimonia assurda, nella quale lo Stato, e per esso il Presidente della Repubblica, è stato costretto a dare riconoscimenti inappropriati a persone di esclusivo gradimento della precedente Prefetta, che, a mio giudizio, già aveva operato male a Siena, e con queste nomine ha completato l'opera. Penso che in questo momento storico, cerimonie come queste andrebbero evitate, o comunque, gestite con più razionalità.
    Per carità, non conosco tutti i premiati, tra i quali ci saranno sicuramente dei meritevoli, ma Cenni e Bonucci, anche per le risibili motivazioni, mi sono apparsi proprio come favori personali, e, nel primo caso, come ha detto qualcuno, l'ennesimo schiaffo alla Città e ai Senesi.
    Pora Italia e pora Siena!!!!

    RispondiElimina
  10. commendator Cenni, suona anche bene

    RispondiElimina
  11. Giornata decisamente triste perché la sala era piena di premiati, premiandi, qualche familiare e impiegati prefettizzi. In sostanza solo i soliti che per cerimoniale devono esserci.
    Va comunque detto che alcune onorificenze erano appropriate. La delusione c'è stata, non tanto nella onorificenza a Cenni, quanto nella quasi completa assenza di ogni tipo di opposizione che, sono convinto, con la sola presenza fisica avrebbe potuto rendere l'aria molto, ma molto più tesa. Una considerazione va comunque fatta: queste nomine sono eredità del precedente prefetto Pantalone che nel 2011 ha nominato una p...... allora indagata per truffa alla stato e adesso posta in "Pensione". Per cui perché meravigliarsi?

    RispondiElimina
  12. Diciamo, 'nzomma, come dire, (dillo con parole tue), appunto, che mettAno internet libero in alcuni punti della città.
    Diciamo, 'nzomma, come dire, appunto. UN SI PAGA!!!!!
    Poi dite che le province vanno abolite........
    MAH!

    Paolo

    RispondiElimina
  13. Gent.mo Bastardo senza gloria,
    Vorrei poter rispondere a ciascuna delle sue domande nel modo più esaustivo possibile, ma credo che la maggior parte delle persone che leggono questo blog sarebbero portate a pensare ad un falso. È per questo motivo che non le rispondo. Avrei comunque risposto volentieriad ognuna delle sue domande amiche questa mattina, se me le avesse fatte personalmente, in prefettura dove, immagino,
    Che lei sia sicuramente stato presente.
    Sinceramente suo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bastardo Senza Gloria28 giugno 2012 08:43

      Caro Anonimo si da il caso che certe domande siano lecite a prescindere dal contesto dove si fanno, che spesso tra l'altro, in manifestazioni così pubbliche dubito che mi avrebbero consentito di porle queste domande appunto, come del resto mi è risuccesso.....
      La ringrazio comunque e spero che in futuro ci sia qualche "giornalista" che faccia le domande per i cittadini senza bisogno che le pongano nei blog "gentaglia" come me.

      Elimina
    2. ERETICO e BADTARDO SENZA GLORIA SANTI SUBITO!!!!!
      Silvia

      Elimina