Cerca nel blog

venerdì 23 novembre 2012

Ferdinando Minucci: una ben strana partita...

 
  Come promesso, stasera l'eretico torna ad occuparsi di Ferdinando Minucci (e non sarà l'ultima volta, sia chiaro). L'ultimo post - molto cliccato - ha avuto più di 50 commenti, sia a sfavore che a favore (molti - non certo tutti - di quelli a sfavore mostrano un comprensibile livore antiereticale, e non mi stupirei se fossero vergati dalle sante mani dello stesso Dominus della Mens sana...). Resta il fatto - non ci si stancherà mai di dirlo, in nessuna sede - che in qualunque altra realtà o piazza d'Europa (non parliamo degli States), di fronte a cotante accuse, uno dovrebbe dare delle spiegazioni: a Siena questo non accade, come purtroppo vediamo. Non ci stupiamo per Minucci, mentre riteniamo che il main sponsor qualche cosa potrebbe e dovrebbe fare.

  Oggi ci occupiamo di una strana, stranissima partita del lontano giugno 2008. L'eretico se ne è già occupato nell'aprile del 2009, quando uscì Le mani sulla città. Rileggendo oggi quel capitolo, alla luce delle intercettazioni, la cosa si fa vieppiù interessante.
 Due parole di contesto: la Mps Mens sana, nel giugno 2008, è reduce dall'amara sconfitta con il Maccabi in semifinale di Eurolega di un mese prima (partita già vinta, poi buttata al vento); lo scudetto, invece, in quell'inizio di estate del 2008, non può essere perso, dalla fortissima compagine minucciana (nettamente la più costosa del campionato, bilancio alla mano).
Si gioca su 7 gare: chi arriva a quota 4 vittorie, vince lo scudetto. Siena è sul tre a zero (!), ed ha la partita successiva a quella in oggetto in casa (partita in cui infatti travolgerà i capitolini, aggiudicandosi il campionato).
 Uno scoop clamoroso di Marco Damilano (sull'Espresso del 17 giugno) dimostra che il grande appassionato Walter Veltroni (sì, proprio lui) ha un appuntamento con Minucci (sì, proprio lui) ed il Presidente di Roma, il costruttore Claudio Toti, alle 15 del giorno stesso della partita. Per lo sport anglosassone, già questo basterebbe a fare saltare il banco: perchè i due pezzi grossi delle due squadre si incontrano segretamente (5 ore prima della partita!)? Nessuno dei tre ha mai chiarito (tantomeno smentito) l'incontro.
La partita.  L'invincibile armata targata Mps, asfaltatrice di squadre lungo tutta la penisola (compresa Roma), improvvisamente, repente si inceppa. La stanchezza, non ha ragione d'essere: entrambe le squadre hanno lo stesso minutaggio alle spalle.
 Roma, di fronte al suo pubblico, vince nettamente (74-60). Il basket, più del calcio, permette di oggettivizzare lo svolgimento di una partita: Mps, non aveva mai (dicasi mai) segnato così poco lungo tutto il corso del campionato; ancora: nelle pochissime gare perse, mai il divario era stato così ampio (meno 14, appunto); ancora: mai la Mens sana (leggasi Minucci) aveva imposto ai suoi giocatori il silenzio stampa dopo la partita (Stonerook dice di non poter parlare, Nazione dell'11 giugno, pagina 13).
Perfino la embedded stampa senese scrive cose mai lette, sul conto del team allenato da Pianigiani: "gli errori da sotto, le palle sgusciate di mano, le 12 già perse durante l'intervallo. Alla fine sono state 20, quota superata solo 3 volte nella stagione" (12 giugno, Giuseppe Nigro, La Nazione).
Oltre al clamoroso incontro Minucci-Toti-Veltroni (che senza L'Espresso mai nessuno avrebbe conosciuto...), c'è da aggiungere altro. Il costruttore Claudio Toti, allora, deteneva circa il 30% della immobiliare Mps, Sansedoni Spa; non solo: era uno dei due principali sponsor per il progetto (abortito) dei Mondiali 2014. Indovinate chi era l'altro main sponsor (come sempre, con i soldi di babbo Monte)? La Mens sana minucciana, così magari ci sarebbe stata la motivazione cogente per costruire quel benedetto Palasport nuovo all'Arbia (sic), tanto voluto da Ferdinando Minucci.

 Giusta obiezione: ma come, non era Toti colui che scorrettamente entrava a brutto muso nello spogliatoio arbitrale dopo Gara 2 (44 tiri liberi pro Siena!)? Sì, certo: era proprio lui. Questo, però, non fa altro che rafforzare l'idea che un Toti straincazzato, pronto alla giornalata (nonchè socio dell'immobiliare Mps, nonchè, in compagnia di Minucci, grande sponsor del progetto Mondiali 2014), abbia potuto pretendere di vincere almeno una partita, per salvare la faccia di fronte al proprio, esigente, pubblico. Lo scudetto, tanto, era già di fatto senese.
Lo pensavo - visto il contesto - tre anni fa, e l'ho scritto e pubblicato allora; l'essere venuto in seguito a conoscenza di quelle intercettazioni che potete vedere negli altri articoli, a mio modo di parere rafforza il tutto, ed in modo più che convincente. Visto che poi nello sport sarebbe il dirigente a dovere dimostrare la sua innocenza (a fronte ovviamente di circostanziati indizi), il silenzio minucciano (e di Toti, sia chiaro) non aiuta, ancora una volta, proprio per nulla.

 Ps Ai minucciani a priori, infine, vorrei ricordare che il loro idolo NON è stato assolutamente assolto, in riferimento ai fatti del giugno 2008, dalla Giustizia sportiva: c'è stata solo una "berlusconiana (o andreottiana)" PRESCRIZIONE. Se magari si capisce di basket e non di Legge, si vada a vedere cosa significa questa parola, prima di scrivere sciocchezzuole.
 Sempre ai minucciani a priori, quando cercano di depistare furbescamente, dicendo che in questo blog si va a senso unico contro la Mens sana (semmai contro Minucci, e mi pare in modo molto, molto documentato): vadano a leggersi il pezzo del 31 maggio 2012 ("Roburropoli, chi pagherà per questo", con tanto di 35 commenti a margine). Si parla dei problemi societari - leggasi debiti - del Siena calcio, nonchè dello scandalo delle scommesse (per il quale la Robur sta pagando, mettendo a rischio la sua permanenza nella massima serie).
Prima di scrivere e di insultare (o di cercare goffamente di depistare), pregasi essere muniti di documentazione. Sull'argomento trattato dal blog, invece che su altro,  magari sul passato di chi scrive.
 Oppure - passato per passato - vogliamo parlare di quando Ferdinando Minucci lavorava al Monte?

29 commenti:

  1. Ma scusa, Eretico: non è che più semplicemente la Mens Sana voleva vincere lo scudetto in casa? Io di basket non capisco nulla, ma cose del genere le ho viste fare in tutti gli sport... Luca. P.S: Toti, Veltroni e Minucci penso che non abbiano proprio parlato di basket quel giorno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non entro nel merito dell'affaire Minucci, ma ti vorrei ricordare che il Siena calcio si è beccato una penalizzazione per aver (pare) giocato a pareggiare con l'albinoleffe a campionato già vinto....

      Elimina
    2. No, certo. Veltroni, Toti e Minucci figuriamoci se 5 ore prima di Roma-Siena avranno parlato della partita..molto più probabile un summit sull'aumento della temperatura media e sulle sue ripercussioni sulle colture subsahariane con conseguente desertificazione del suolo agricolo...

      Elimina
    3. Questa mi pare una risposta appropriata. Magari aggiungendo considerazioni sullo stato di vita dei bambini negli slums dell'India profonda...

      Elimina
    4. Ma cosa altro deve venire fuori perchè la gente si svegli? L'ottusità di quelli che difendono Minucci è la stessa che in città conosciamo bene, è la stesdsa di chi ha difeso fino alla fine Mussari e compagnia "bella"!

      Elimina
  2. Sei monotono.sempre le solite storie. cambia magari.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se uno fosse meno con la testa fasciata potrebbe leggere e vedere quanti sono gli articoli dell'Eretico sul tema Minucci o Mens sana e quanti sono quelli su altro. Credo si possa dire di tutto su questo blog, fuorchè di non sapere alternare i temi trattati. Il problema è che alcuni sono ancora tabù.

      Elimina
  3. non capisco, prima Toti sfonda una porta dello spogliatoio a Siena provocando le ire dei dirigenti mensanini e se non esce scortato dalla polizia non so come sarebbe andata a finire.....dopo 2 giorni tutti pappa e ciccia a concordare una vittoria romana a tavolino? c'è un pò di contraddizione

    RispondiElimina
    Risposte

    1. Rispondo a questo ultimo anonimo, e non solo.
      Per intanto, però, un'altra cosa: l'eretico ha saputo solo stamattina - dai giornali - della scomparsa del padre di Ferdinando Minucci. Non so nemmeno se gradirà, ma gli faccio le condoglianze personali.

      All'ultimo anonimo,dunque, rispondo un pochino tranciante: semplicemente non hai capito quello che c'è scritto nell'articolo, cioè la spegazione del perchè. Riprova, forse sarai più fortunato!

      Agli altri anonimi: smettete pure di leggere il blog, all'eretico cambia poco, credetemi. Se un lettore abbandona perchè trova pezzi che lo urtano, fa bene ad andarsene. Scrivevo lo stesso per poche centinaia di persone, figuriamoci adesso.
      La questione principale, da cui discendono tutte le altre, è questa: a prescindere dalle intercettazioni (su cui Minucci niente incredibilmente continua a dire), bisognerebbe capire che schierarsi con Minucci, vuol dire schierarsi con Mussari, Ceccuzzi e compagnia cantante. Da questo, deriva il resto (al netto degli arbitri in gita premio). Chi dice che gli altri sono come la peste, mentre lui è un modello di efficienza, dimostra di non avere capito questo passaggio cruciale. "Minucci ha vinto e continua a vincere", si dice: fino ad un annetto fa, si diceva la stessa cosa del Sistema Siena...

      L'eretico

      Elimina
    2. Eretico vai in..noi s'è vinto e s'è goduto come pochi! A Roma s'è perso per potere vincere a Siena e fare il corteo come ci pare, allora?

      Elimina
  4. Perché che faceva quando lavorava in mps?

    RispondiElimina
  5. Ultima volta che rispondo e leggo il tuo blog. Usa il tuo strumento per il bene locale e per un futuro migliore, ne hai tutte le doti per poterlo fare, e bene, te lo dico sinceramente. Auguri altrettanto sinceri.

    P.s Consiglio, la Mens Sana non la guardare , lasciala stare, ti fa male, anzi malissimo.

    G.C. Mensanino disinformato leccacvlo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E te smetti di leggere il blog perchè l'eretico parla male della tua squadra del cuore? Eretico birbone lo dico alla mamma e con te non ci gioco più!!!!!!.........e ci credo siamo ridotti così!!!!

      Elimina
  6. Caro Raffaele, premettendo che non sono un ultrà mensanino, né ho contatti o parentele con Minucci, una cosa la devo dire: quando parli del Sistema-Siena mi piaci, ma quando ti incaponisci per livore personale su alcune persone (come Minucci in questo caso) a volte perdi punti.
    A me Minucci non sta simpatico e concordo nel dire che abbia avuto dei budget generosi dal Monte: questa è una condizione necessaria, MA NON SUFFICIENTE per vincere 7 campionati (vedi il successo di ieri col ricchissimo Maccabi).
    Gli si potrà obiettare che abbia "le mani in pasta" (come d'altronde Toti, Armani ecc.), però i risultati a casa li ha portati. Magari avessero fatto lo stesso Mussari, Cecco Francuzzi e il ciccione di San Gimignano!
    Se poi vogliamo dire che la Mens Sana è stato uno degli specchietti per le allodole del Sistema per "imbonire le masse" (il famoso panem et circenses più volte tirato in ballo), allora il discorso cambia: qui non posso che darti ragione! Da diversi anni non vado più al Rastrello disgustato dal mondo del calcio in generale e da certe persone in particolare (Antonio Conte, Lombardi Stronati ecc.).
    Se vuoi continuare con la polemica sul Minucci fai pure, il blog è tuo: ma ti ripeto, mi piaci di più quando vai alla "ciccia" (sanità, fondazione, comune, edilizia selvaggia) che quando prendi di mira per antipatia personale certa gente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questra storia penso dimostri semplicemente che il Minucci ha usato la squadra per ciò che gli serviva, di momento in momento, ma sempre con i soldi del Monte. In qualche occasione ci sta pure di dovere perdere..

      Elimina
  7. mah ... contento te Eretico ... ti posso assicurare che dei commenti non pro Eretico almeno uno (e potrei scommettere sul nessuno) non è scritto da Minucci. Personaggio di certo non noto per la simpatia ma che a mio avviso, continuando con quanto racconti, ovvero discorsi da bar e niente più, continua a non poter essere certo aggiunto a chi ha fatto il male di Siena che rimangono i soliti noti di prima Mussari-Mancini-Ceccuzzi e quelli di ora Profumo-Viola e tutti i politici che continuano a lavorare nell'ombra.
    Detto questo pubblica quante bloggate vuoi sull'argomento ... questo piace e ti fa avere un sacco di contatti ... molti di più che le bloggate sulla scuola o sulla storia ... ma non sui fatti del MPS dei presunti assegni al PD causa presunta di un interessamento di XXX alle faccende del Polo di Lecce del Consorzio Operativo

    RispondiElimina
  8. La partita col Maccabi che citi in semifinale di eurolega fu in parte rubata, in parte buttata via. Fischiarono un tecnico per simulazione a Lavrinovic che ancora grida vendetta. E anche col Panathinaikos a Barcellona non andò meglio (presentammo anche un inutile-e ridicolo per me-dossier).
    La partita con Roma fu persa secondo me perchè volevamo festeggiare a Siena, e quasi tutti i tifosi furono contenti di quella scelta, incontro con toti o meno. Non mi pare scandaloso, e gli incontri a cena non sono come quelli con Del Mese e Ceccuzzi.
    La sport italiano non è anglosassone. Ci sono state e ci sono cose poco chiare, maneggioni e riciclatori di denaro sporco.
    Voglio dire una cosa però, Eretico: ti seguo giornalmente, e giustamente segnali gli orrori fatti (ed in fieri) a Siena negli ultimi anni....devo dire però che se con l'abbondanza di soldi che c'è stata una cosa ha funzionato, quella è la mens sana.
    A me Minucci non sta simpatico (tantomeno il suo entourage),anche se gli riconosco grandi capacità.
    Vorrei però un nome di una squadra e una dirigenza pulita (eticamente e finanziariamente) nel basket odierno: io non ne saprei fare.
    Chi si ammanta di vesti candide finisce poi anch'esso prescritto e smascherato ad addossare la colpa ai santi in paradiso, vedi Moratti.
    Purtroppo è lo sport italiano, scuola di vita e fornitore di figurine da adorare per tanti bambini, ad essere lo specchio del paese. E credo che i bimbi di basketball generation siano in un ambiente molto più sano ed educativo di tanti che vedono i calciatori su sky

    RispondiElimina
  9. Non capisco veramente le tue contraddizioni. Mi spiego: è provato che la telefonata di Minucci al capo degli arbitri è stata fatta a seguito dell'ingresso di Toti negli spogliatoi degli arbitri a siena. giusto? per tutelarsi in vista delle due partite successive a roma, giusto? e poi i due si sarebbero intrattenuti amichevolemnte con veltroni per concordare di far vincere a roma una partita? torno a ripetere che c'è qualcosa che non torna. probabilmente una delle due cose è una cazzata. e visto che l'entrata di toti in spogliatoio e la telefonata di minucci al capo degli arbitri per questo motivo sono provate, ci sta che la cazzata sia quella che sostieni te (ovvero la combine). ma forse te eri a roma ad assietere a quella partita ed hai notato cose strane...o forse no?

    RispondiElimina
  10. Caro Eretico guarda cosa ho trovato http://shamael.noblogs.org/?p=6445 Credo che un tuo intervento sia necessario.

    RispondiElimina
  11. Prof. Ascheri, la tua opera di controinformazione sul sistema Siena è meritoria e tutti quelli che leggono il blog credo lo riconoscano, però quando scrivi del Minucci e quindi volenti o nolenti della Mens Sana dovresti sempre fare due premesse; la prima: la squadra di cui parlo era una GRANDE squadra composta da giocatori che hanno fatto la STORIA del basket però ecc. ecc.La seconda: quando scrivo del Minucci mi girano le palle perchè mi ha querelato e quindi ecc.ecc.
    Per il resto la storia della serie con Roma la conoscono tutti, non riveli niente di nuovo a livello di chiacchere. Io non sono minucciano non ha nessun livore verso nessuno se non contro la classe politica di questa città che fa schifo(la politica non la città). Impara ad accettare critiche da chi ti legge e non!Domanda: perchè Roma non ha vinto lo scudetto?
    Un saluto a tutti e vi invito caldamente a votare per Matteo Renzi alle primarie
    Paolo Corsi

    RispondiElimina
  12. Apprezzo Paolo Corsi perchè si firma, e lo ringrazio molto per i complimenti iniziali ("opera di controinformazione sul Sistema Siena").

    Caro Paolo,
    come agli altri, dico che secondo me ti sfugge che Minucci è stato (è) uno dei pilastri del Sistema Siena, e non solo per il basket (leggasi cementificazione, di cui parleremo a suo tempo).
    Fai poi intendere che in città si sapeva che Siena (per un motivo o per l'altro) avrebbe giocato a perdere, in gara 4: come le statistiche impietosamente mostrano. Basta molto, molto meno per un illecito sportivo grande come una casa. Da parte mia, spero che il Tribunale di Siena faccia interrogare, dal mio avvocato, gli arbitri ed il designatore Rino Colucci, visto che Minucci non apre bocca.
    Giocatori non grandi, grandissimi, quelli della Mens sana: proprio per questo sarebbero i supporter mensanini a dover essere "arrabbiati" con il loro Presidente, come succederebbe nel mondo anglosassone dopo intercettazioni come quelle venute fuori. C'è chi lo è (arrabbiato), molti sono nel limbo, ancora tanti fanno finta di non vedere: dimostrandosi tifosi, più che sportivi. Esattamente come quelli della Robur che sono con Antonio Conte, a prescindere.

    A presto, l'eretico

    RispondiElimina
  13. non riuscite poprio ad arrivarci??
    ma del resto altrimenti siena non sarebbe in queste condizioni senza il vostro consenso, attendo solo di vedere rieletto ceccuzzi per avere la conferma che il senese si merita ancora di peggio, vi meritate che i vostri figli muoiano di fame.
    il gm che tanto bene ha fatto con la mens sana, ha portato a casa risultati grazie ai soldi di chi con un disegno preciso voleva togliere la banca alla città, il gm per fare questo, sapendo cosa stesse facendo è divenuto ricco, ricchissimo e un personaggio di spicco nel panorama sportivo internazionale.
    E allora? a voi cosa ne è venuto? sette scudetti, una coppa, diverse coppe italia, e la fine del futuro dei vostri figli.
    mi raccomando rivotateli,e difendete mens sana e ac siena, strumenti con i quali vi hanno distolto dal "disegno" e di cui il gm come sottolinea piu' volte l'eretico è stato servo mai sciocco, ma attore protagonista ed indispensabile trait d'union tra lo show e chi progettava la vostra fine, marmorei.

    eretico non ti basterebbe il louvre per spiegare a questi stolti anche con degli affreschi cosa vuoi dire, sarà la realtà a condannarli, basta lavoretti, raccomandazioni, sport, contrada, cariche e carichette, i SOLDI sono finiti.

    RispondiElimina
  14. BRAVO ERETICO!!! Visto che "successo"...la lingua batte dove il dente duole. Molti commenti siano farina dello stesso sacco..!!

    RispondiElimina
  15. ero a Roma a vedere quella partita. gara3 iniziò con Roma avanti anche di una 20ina di punti, ma con la Mens Sana in partita, che lottava, e che cambiò caparbiamente l'inerzia della gara a suo favore, stravincendo in un palaEur ammutolito.
    quindi, gara4 sembrava una passeggiata. le polemiche di gara1 e gara2 (dove Roma sottolineava gli errori arbitrali pro-Siena e ricordava ancora quella "storica" gara3 della stagione precendente, tre overtime!) erano state seppellite dall'autorità dimostrata dalla squadra in gara3, nonostante il -20 a una manciata di minuti dall'intervallo, che aveva stravinto nel secondo tempo (come scritto sopra)
    gara4 su una partita a senso unico, divario stretto ma sempre tutta la partita "stranamente" in mano a Roma, sembrava che i nostri giocatori avessero le palle di piombo attaccate ai piedi!
    già prima della partita qualcuno diceva "si perde per l'incasso di gara5 a Siena", poi mano a mano che i minuti passavano e Roma andava verso la vittoria, queste supposizioni aumentavano di bocca in bocca. ora, nel leggere queste cose, faccio la "prova del nove" e capisco molte cose
    concordo che nel difendere a prescindere certi personaggi sportivi (basket e non) ci si fa solo la figura di chi si arrampica inutilmente sugli specchi...
    vidi gara5, scudetto biancoverde, poi non ho più rimesso piede al palasport, per la cronaca.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sicuramente non se ne sente la mancanza

      Elimina
    2. e invece, carissimo, quel "sicuramente" lo puoi educatamente cacciare nel posto dove fa più buio. la mia mancanza qualcuno la sente, 5-6 persone eh! per carità, mica 5-6.000! e poi sono ragazzi di curva "boni" (a proposito, grazie ancora al Commandos per ciò che ha fatto negli anni!) non certo notabili locali, la gente che piace a te, quella che ha distrutto TUTTO. con la mia dignità non ci campano più.
      l'Anonimo di prima

      p.s. credimi, ho tanto sangue che mi lega alla Mens Sana quella VERA...

      Elimina
  16. La differenza, sostanziale ed enorme, tra Siena e mens sana non è nei due differenti pubblici, nella gestione più o meno sobria dei soldi dello sponsor o altre differenze che saltano agli occhi, ma nella legittimazione di chi le squadre le ha guidate.
    Vado a spiegarmi meglio.
    Se da una parte i vari Ughi, De Luca, Stronati e Mezzaroma sono stati e sono degli 'accompagnatori esterni' dei denari del vero proprietario delle due realtà (MPS per i più duri), l'accompagnatore e ministro senza portafoglio delle gioie sportive della pallacanestro è stato solo uno: il GM Ferdie Minucci.
    Quello che mi salta all'occhio è la fine di De Luca ( e altri ammenicoli come il mangia d'Oro mai assegnatoli), la fine di Stronati e le infinite discussioni sull'attuale presidente Mezzaroma.
    Di là, sull'altra riva del fiume, mai una chiacchiera, mai un debito, mai una parola sul reale costo della gestione annuale della F1 biancoverde, mai un dato sulla campagna abbonamenti, mai una critica al nuovo ( mai per fortuna edifificato) palazzetto.
    Complimenti alla mensa sana e al suo entourage e a chi ha permesso loro di transiatre adesso e negli anni scorsi in acque tranquille e pulite.

    RispondiElimina
  17. senese per la giustizia19 dicembre 2012 20:29

    PER CHIARIRE E FAR USCIRE BENE LA NOSTRA MENS SANA IN CORPORE SANO SAREBBE OPPORTUNO CHE FERDINANDO MINUCCI RASSEGNASSE IMMEDIATAMENTE LE DIMISSIONI DA TUTTE LE CARICHE, poi una volta chiarita la vicenda potrà tranquillamente ritornare.In una società veramente democratica si fa così.Affidarsi in modo sereno alla Magistratura senza cercare scusanti o giri di parole.

    RispondiElimina