Cerca nel blog

martedì 6 dicembre 2011

Caso Panti: Acampa sapeva da 5 anni (come da intercettazione)!

  Uno dei tanti motivi per cui il silenzio del Sindaco Ceccuzzi risulta politicamente indifendibile, riguarda il fatto che è davvero il caso di dire che il primo cittadino NON POTEVA NON SAPERE della vicenda dell'avvocato Panti, da lui (Ceccuzzi) nominato in Fondazione giusto una settimana fa.
Uno che a Ceccuzzi è profondamente legato è monsignor Acampa (quando tirava un'aria diversa, l'Acampa andava anche a folleggiare alla Festa dell'Unità, proprio con il futuro Sindaco), il quale in un'intercettazione del 15 ottobre 2006 legata all'indagine sull'incendio in Curia del precedente 2 aprile ne fa esplicita menzione. Che si parli di questa vicenda e dell'avvocato Panti, nessun dubbio, come si vedrà a brevissimo.

  La telefonata intercorre fra Acampa Giuseppe e Mario Marzucchi della Misericordia, quello candidato con il Cenni nel 2006 (voleva fare il vicesindaco, ma non si era reso conto che in quella carica è incardinato usque ad mortem l'altro Marzucchi nostrale, Mauro, ora montezemoliano).
Teniamo presente che siamo alle 8 e 45 di mattina, quindi Acampa deve avere da poco esaurite le lodi mattutine. Si deduce che il prete sia in macchina, perchè dice di dovere abbassare la radio (sicuramente Radio Maria...) per capire meglio il suo interlocutore.
Parlando d'altro, il misericordioso Marzucchi ad un certo punto la butta là:
"Che io siccome...siccome lui ora per questa settimana chiappa na...dovrebbe chiappà una sberla grossa".
A questo punto, l'Acampa si incuriosisce: "Chi? Perchè?".
Marzucchi: "Il Panti, il Panti".
Acampa: "E per cosa?".
Marzucchi: "Per una circonvenzione di incapaci"
Acampa: "Ah".
Marzucchi: "Insieme ad altri che so tutti della Mongolfiera".
Acampa: "Ma, ma quella storia famosa?".
Marzucchi: "Sì, sì è andata avanti eh".
Acampa: "Ah, quindi c'è stata la denuncia?".
Marzucchi: "Eh, non...io penso...o è stata fatta ieri o ieri l'altro o la prossima settimana".
Acampa: "Che...che".
Marzucchi: "...dal professor Traverso".
Acampa: "Quella famosa area" (di Isola d'Arbia, dove si pensava sarebbe sorto il nuovo stadio, Ndr).
Marzucchi: "Sì di quel ragazzo che è venuto a chiedermi aiuto".
Acampa: "Uh, uh".
Marzucchi: "Perchè c'è lui, c'è il Bossini, c'è il...quell'altro, insomma...".
Quell'altro è Claudio Marignani, ora plenipotenziario verdiniano del Pdl senese, allora legato alla Mongolfiera, l'associazione che si riconosceva nella figura dell'ex Sindaco Pierluigi Piccini.

 Cinque anni fa, dunque, il Provveditore della Misericordia candidato nella lista Cenni informava Acampa della questione, ed Acampa non cadeva certo dalle nuvole dell'Empireo ("ma quella storia famosa").
Franco Ceccuzzi, in questi 5 anni, non ha invece mai saputo niente...

Ps Visto che l'Acampa è così ben informato sugli accadimenti giudiziari senesi, oltre ad intendersi di cose sacre, perchè non mette su un blog tutto suo? Secondo l'eretico, sarebbe un successone!

12 commenti:

  1. alessandra cittadina di Siena6 dicembre 2011 10:16

    IL SISTEMA SIENA HA VERAMENTE BISOGNO DI UNA PRODONDA "REVISIONE MORALE E CIVICA" senza fare inutili accanimenti sulle persone coinvolte; nella vostra opera di denuncia è importante rimanere sul fronte dei fatti e non delle opinioni.Come cittadina senese,cattolica e vostra lettrice non ho gradito l'inutile e sgradevole ironia religiosa.Parlate dei fatti, quelli contano davvero, poi la VERITA' E LA GIUSTIZIA TRIONFERANNO.Anche su Panti troppa rabbia, il sistema Siena deve essere riformato senza processi sommari ai vari 'attori' protagonisti.

    RispondiElimina
  2. Ma di chi stiamo parlando? dell'avvocato Panti, ex democristiano, poi transitato nelle liste civiche, appassionato di ciclismo, boxe e pallacanestro, rotariano, amico di missionari (veri) e sacerdoti(di carriera)? Insomma di un senese doc al quale prima o poi uno strapuntino doveva pur capitare. peccato per lui che da qualche tempo a questa parte il vento a siena è cambiato(almeno dalle parti della Lizza)ed anche storie vecchie di anni (si veda il caso del maestro Fontani) vengono rispolverate: però pare che gli unici a non averlo capito siano Franchino nostro e i compagnucci della parrocchietta. scaricati in malomodo gli ex sodali dell'università (loro sì nei guai) sperano ancora che l'aver semprer agito per interposta persona li tolga dall'imbarazzo. ma l'hanno visto che anche a siena la gente comncia a lustrare i forconi?

    RispondiElimina
  3. Esempio di trasversalismo cittadino, l'avvocato Panti merita una domanda: come faceva a pensare (Acampa o meno) che questa brutta storia non potesse venire fuori, prima o poi? Pare piuttosto evidente che abbia avuto delle rassicurazioni in merito, altrimenti si fa torto alla sua indubbia intelligenza.

    RispondiElimina
  4. gentile alessandra, il rinnovamento morale del sistema Siena potrebbe (anzi, forse, dovrebbe) iniziare proprio dall'interno delle massime Istituzioni religiose cittadine, invischiate a tutto tondo nella melma odierna; anzi, proprio i cattolici come lei dovrebbero essere i primi a pretendere questo cambiamento!
    Per quanto riguarda il Panti, il chiti, franchino e tutti gli altri...ognuno ha la propria faccia per guardarsi allo specchio la mattina.

    RispondiElimina
  5. Se questa intercettazione è correttamente datata tutto assume una luce particolare, perchè mi pare chiaro che il Marzucchi e l'Acampa siano un po' troppo informati sulla questione della circonvenzione d'incapace. Loro non hanno niente da dire su questo?

    RispondiElimina
  6. Il blog di don Acampa come si potrebbe chiamare? Il fuoco della fede. blogspot.com?

    RispondiElimina
  7. Voi lo criticate ma monsignor Acampa è uno che ha a cuore i beni della chiesa e quindi della collettività ,infatti si dice che abbia prelevato dalla chiesa di Santo Spirito vari arredi sacri comprese statue lignee ecc.sicuramente per portarle al restauro in qualche laboratorio.L'eretico con i suoi potenti mezzi investigativi potrebbe scoprire dove e inoltre informarci dello stato attuale delle opere d'arte ,nel caso che la notizia fosse vera ......R.F

    RispondiElimina
  8. Io sono di campagna ma mi sembra che questa intercettazione metta parecchio male più l'Acampa e il Marzucchi del Panti...

    RispondiElimina
  9. Io invece sono di città ma concordo con il campagnolo. Come facevano i due signori a sapere tutte quelle cose più di 5 anni fa, pare addirittura prima della denuncia?

    RispondiElimina
  10. Uè ragassuoli, il mio Franchino nel 2006 era con me in Parlamento, non si occupava mica di queste cose da salamellai da tre soldi..lui era tutto preso dal Bilancio e da tante altre cose da vero politico!

    RispondiElimina
  11. Credo che ancora una volta in tanti dovrebbero dare una spiegazione su questa vicenda, al di là del piano prettamente penale che ovviamente non ci compete. Acampa e Marzucchi su tutti, vista l'intercettazione pubblicata dal blog. Qualcuno sano di mente pensa che parleranno?
    L'eretico

    RispondiElimina
  12. Ma voi la comprereste una macchina usata da questi signori? Ma dove siamo arrivati? Io dovrei andare a prendere il Corpo di Cristo da uno come Acampa?

    RispondiElimina