Cerca nel blog

martedì 29 novembre 2011

Banca Mps: quando Antonveneta era un "Colpo grosso"...

  Del Monte dei Paschi di Siena, di quella esse maiuscola finale, ormai si può e si deve parlare al passato. Tutto grasso che cola, per l'eretico: costretto dalla corruttela locale ad impelagarsi nel Presente della cronaca giudiziaria, ma ben più a suo agio nella prospettiva storica.

 Monte dei Paschi e Siena, dunque, sono diventate un ossimoro. Dato che tutti ormai devono ammettere a denti stretti che l'errore degli errori è stata l'acquisto di Antonveneta, nel novembre 2009, cosa c'è di amaramente più godibile che ritornare a quei giorni di esattamente 4 anni or sono?
La stampa locale - incredibile a dirsi - accolse la notizia con toni da Minculpop dopo l'entrata del maresciallo Badoglio in Addis Abeba (anno XIV dell'era fascista): "Colpo grosso, Antonveneta a Mps", titolò per esempio l'house organ Mps, il Corriere di Siena. Il "colpo grosso" (leggasi clamorosa plusvalenza)era in realtà degli spagnoli del Santander, ma non sottilizziamo...
La Cgil, per esempio, andò in estasi sindacale, al punto che il commento congiunto di Giuseppe Minigrilli ed Antonio Damiani (responsabili della Fisac Cgil Toscana il primo, della Fisac Gruppo Mps il secondo) merita di essere ricordato, e per esteso:
"Una crescita di grande valore: è la risposta a tante maliziose accuse del passato, si può crescere mantenendo FORTE IL VALORE DELL'AUTONOMIA E DEL RADICAMENTO TERRITORIALE". Già il giorno dopo - il 9 novembre - il mercato premiò l'operazione con un sonoro -10,5%: i due Di Vittorio dei bancari, però, non rilasciarono nuove dichiarazioni...
Parlò invece, con la consueta autorevolezza, Mussari Giuseppe:
"I titoli in calo? Noi NON SIAMO AFFATTO PREOCCUPATI, nella maniera più assoluta. Bisogna essere fiduciosi nelle proprie capacità. Siamo convinti di farcela e ce la faremo".
Think positive, not negative, avrebbe potuto dire, se avesse conosciuto l'inglese...
Franchino il Ceccuzzi non stava nella pelle dalla contentezza ("Antonveneta sorella gemella di Mps" e sbrodolate simili), e l'allora Segretario provinciale del Pd Simone Bezzini, per non essere da meno, lasciò parole da scolpire nel marmo:
"Una operazione di grande rilievo che PROSPETTA ORIZZONTI DI CRESCITA IMPORTANTI per quello che è ormai il terzo gruppo bancario italiano".
Beh, smettiamola con il masochismo: tanto fino a quando chi di dovere non spiegherà il perchè degli almeno (almeno!) due miliardi di euro abbondanti in più pagati per l'Antonveneta, è inutile infierire più di tanto.

  Il 5 novembre 2009, un ignoto fattorino del Monte rubò carte di credito e buoni pasto per circa settantamila euro dalla posta interna della Banca. Un delinquente, niente da aggiungere. Arrestato, il Gip convalidò l'arresto, e finì giustamente in galera a Santo Spirito (l'eretico non sa per quanto tempo).
 Perchè ho raccontato questo brutto episodio, un latrocinio come tanti altri? Boh, non lo so: mi è venuto così...

43 commenti:

  1. Ancora sulla situazione della Banca MPS:
    http://tg-talenti.blogspot.com/2011/11/evolve-ormai-di-ora-in-ora-la.html

    RispondiElimina
  2. Chiedo venia: ovviamente lo scellerato acquisto della Antonveneta da parte di Mussari è del novembre 2007, NON del 2009!!
    Non a caso il matrimonio di Casini con Azzurra Caltagirone, officiato dal paonazzo del Nicchio, è dell'ottobre 2007: chi ha orecchie per intendere, intenda...
    L'eretico

    RispondiElimina
  3. Colpo grosso, colpo grosso........ ma non era un programma osè degli anni '80, presentato da Umberto Smaila, dove i/le concorrenti rimanevano in mutande?

    RispondiElimina
  4. E se incominciassero a produrre vino ed a vendere magliette?

    RispondiElimina
  5. Il dramma non è tanto l'aver affidato la nostra banca al primo incompetente laureato in legge ma con la tessera giusta in tasca...no, il dramma è non riuscire nemmeno a reagire....sembra quasi che nessuno si renda conto...R.F

    RispondiElimina
  6. ma vogliamo scherzare? affrontare i problemi del Monte in consiglio comunale? ci sono argomenti molto più importanti, sveglia! oggi, per esempio, hanno discusso sulla "Presenza di prostitute in strada del Ferratore". il Monte?!? mi fate ridere....viva siena! viva tutti!

    RispondiElimina
  7. ieri sera è stato illuminante vedere sul canale civico la messa in onda del consiglio comunale. si parlava di monte.incredibile l'intervento del capogrupppo pd massimo bianchi che con coraggio supremo argomentava che le colpe della situazione del monte sono un po' di tutti.meno male che la vigni e il biliorsi hanno risposto per le rime.tra l'altro sottileando, come l'eretico puntualmente fa, il totale asservimento e il penoso silenzio della stampa locale.

    RispondiElimina
  8. Barbicone si sta rivoltando nella tomba...non siamo stati abbastanza senesi da fare quello che lui ebbe il coraggio di fare

    RispondiElimina
  9. Farebbe piacere che l'Eretico, oltre ad attaccare giustamente chi ha distrutto questo patrimonio con scelte assurde, menzionasse anche i pochi, pochissimi, Senesi che fin dal 2007 hanno cercato di far presente questa tragedia, esponendosi e ricevendo anche trattamenti poco simpatici dai media.
    Non è per glorificare qualcuno, ma chi ha avuto coraggio e responsabilità civica dovrebbe ora ricevere i giusti riconoscimenti e dovrebbe essere utilizzato per il risanamento

    RispondiElimina
  10. il Sindaco la settimana scorsa ha accusato un malore ed è stato soccorso con l'ambulanza...forse per un attimo si è reso conto.....

    RispondiElimina
  11. ...di quanto hanno distrutto:

    http://www.finanza.com/dettaglionotizia.asp?ActionNum=4725&Tipo=R

    RispondiElimina
  12. vorrei fare un appello alla Meloni ed al carli, rispettivamente segretario provinciale pd e segr. comunale: basta con i vostri interventi sul Monte, non se ne può più. come sempre (?!?) ci avete spiegato con chiarezza che bisogna stare tranquilli. una domanda: ma che vi ci hanno messo a fare????

    RispondiElimina
  13. All'estensore del commento delle 10,14: chiunque tu sia, hai ragione da vendere, anche questa è una forma di meritocrazia!
    Di certo i pochissimi che hanno avuto il coraggio di esporsi, meritano di essere ricordati (ormai appunto in dimensione prettamente storica: ormai la senesità della Banca è andata...).
    In un prossimo pezzo, ci sarà gloria per tutti questi pochi (sperando di non padellarne nessuno...).
    L'eretico

    RispondiElimina
  14. ERETICO carissimo ti prego di fare un'occhiata, ma lo avrai già fatto, a quanto scrivono oggi 30 novembre, i gazzettieri locali con tanto di articolo di commento del pisano prestato ai poteri forti di siena . Vasellina a piene mani, con riferimenti alla CdR di Firenze (?), per giustificare quanto Ceccuzzi con le mani sul volto(forse per la vergogna?)ha riferito per spiegare e far accettare un disastro che la doppa M ha provocato alla città. Ma un po' di autocritica no? Quando nel 91 il malcapitato Carlo Zini accennò, su una stampa ancora libera, alla ineludibile necessità di trasformare la Banca in spa, fu crocifisso e poco dopo fatto fuori (ma il suo segretario non era quel Vigni che oggi siede a capo della tecnostruttura?). Oggi invece, davanti a tante macerie e ad una banca che rischia di scomparire, almeno per come l'abbiamo sempre conosciuta, Ceccuzzi e i suoi corifei che fanno? L'appello ai buoni sentimenti, all'unità d'azione e poi, via , che volete che sia perdere il controllo della banca..già proprio ora che l'osso è stato spolpato

    RispondiElimina
  15. Mi sembra che facciate un po' di confusione con le date, indicando l'inizio del disastro nel 2007. Il prologo della cattiva gestione della Banca, con i relativi pesanti condizionamenti politici esterni, era già avvenuta con l'acquisizione della Banca121/Banca del Salento:

    Chi volle questa acquisizione?
    Fu una scelta di mercato o politica?
    Fu pagata una cifra congrua o eccessiva?
    I prodotti finanziari che proponeva questa banca ( motivo dell'acquisizione ) erano così innovativi o furono cagione di guai per i Monte?
    Come furono scelti i vertici della banca dopo tale operazione?
    Ci furono controlli e contestazioni?

    Sarebbe bello poter leggere delle risposte!

    RispondiElimina
  16. L'acquisto di Banca 121, seppur deprecabile, indicava solo la strada che si era intrapresa, ma non minava certo la stabilità della Banca(anche se ha comportato figure di m***a inenarrabili). E' stato l'inizio della fine? Può darsi, si sa bene per chi fu fatto, ma niente a che vedere con l'acquisto di Antonveneta, capolavoro assoluto del boccoluto.

    RispondiElimina
  17. Che godura vedere voi senesi allo sbando.
    Presuntuosi, fannulloni e incapaci. Avete vissuto una vita da parassiti mentre noi in Val di Chiana ci si faveva il mazzo. Adesso che è tutto finito non siete nemmeno in grado di rimboccarvi le maniche ma l'unica cosa che fate è lamentarvi e sparlare degli altri.
    Chi vi ha ridotto così l'avete scelto voi, magari perchè vi ha trovato il posto al figliolo !!
    Adesso scoppiate !

    RispondiElimina
  18. La cosa triste dell'ingloriosa fine del Monte è che tanta gente perderà il posto di lavoro e dovrà fare i salti mortali per sopravvivere mentre i vari Ceccuzzi Mussari Mancini si godranno le loro pensioni d'oro.
    La cosa che consola è che Dick Fuld - il capo della fallita Lehman Brothers - ha preso più volte le mani nel muso (l'ultima volta in palestra) e ora deve girare costantemente scortato.

    RispondiElimina
  19. Che faccia ha il Sindaco a chiedere discontinuità dopo le sue posizioni su Antonveneta? Dovrebbe fare autocritica seria e costringere alle dimissioni il tandem Mancini-Mussari. Solo dopo risulterebbe almeno un pochino credibile...

    RispondiElimina
  20. e a quel punto si potrebbe dimettere anche lui, da un pochino credibile ma dimettersi...

    RispondiElimina
  21. Il fatto è che le mani nel muso ci starebbero tutte ma questi poi ti rovinano coi danni e con gli avvocati. Ci dovrebbe pensare la magistratura a fargli passare qualche brutto quarto d'ora..anche senza mandarli in galera altrimenti poi fanno anche i martiri...

    RispondiElimina
  22. 121 ????? fu un'operazione politica per creare posti e accontentare poltronissime......ma de bustis su tutti se lo ricorda nessuno???? E il rapporto de bustis/baffino????
    Non ci prendiamo x il c...o; anche quella fu un'operazione non finalizzata a creare valore alla banca ma c'era da mangiare "il boccone" e digerirlo anche con qualche sonora figura di m....motivi??? alcuni ipotizzabili altri non li sapremo mai!

    Comunque si sapeva e via...ma quante volte il Presidente (quello nato a Siena...prof.Fabrizi...) ha dovuto parare le figure di m della banca orchestrate dal rampante beppe in fondazione ?????????

    Ma nessuno se lo ricorda ?!?!?! ma almeno il pres era nostrano di siena e garantiva anche con la sua faccia e la sua inimitabile dignità !!! e io ci credevo nonostante qualche casino che c'è sempre stato causato dalla politica !

    Ma da quando c'è beppino vi fidate ???? io mai da quando è arrivato!!! Lui ci mette la faccia ???? ma che vuoi che gliene freghi della senesità?!?....è un mercenario assetato di potere a tutti i costi e il furbone adesso ha lasciato il cerino acceso a quel poeromo di ragioniere da sangimignano che già un capisce se è ancora all'usl o in fondazione e mai s'è accorto che era seduto su una bomba col timer già impostato da beppino.... e adesso BOOOOOOOOMMMMMMM !

    Prima bomba libera tutti al 33% e via a SVENDERE a Caltagirone e Axa....non aspettavano altro!

    Comunque in confronto x me 121 rispetto ad antoveneta era una ragazzata........perdonabile? imperdonabile ? ma una ragazzata...
    e ora che si fa ?????? NULLA XCHE' ORAMAI FORSE E' TROPPO TARDI...

    RispondiElimina
  23. Più che l'accordo corale trovato in cons. com., 'storico' è il crollo annunciato del 'sistema Siena', inutilmente previsto nel precedente cons. com. La 'discontinuità' Ceccuzzi è il problema: basta la nomina dell'avv. Panti in Fondazione? Non si può chiedere anche che istruzioni (non vincolanti, sia chiaro...) ha dato ai rappresentanti del Comune? E loro perché non parlano? Chi gli ha mai vietato di esternare? Hanno approvato sempre tutto all'unanimità? Perché non cominciano a 'parlare'? Ad assumere responsabilità pubbliche? Di idee proprie ne hanno?
    Questa sì è la trasparenza che il momento 'storico' esige!

    RispondiElimina
  24. Andrebbero colpiti nell'unico posto dove sentono qualcosa, nel borsello. Se io a lavoro fo una cazzata pago di tasca, se la fo grossa mi mandano a casa. E loro? Loro prendono i premi invece e vorrebbero fare anche i ministri o i presidenti di Finmeccanica. Voglio vedere se hanno la faccia di chiedere la buonuscita(ce l'hanno lo so, vi ricordate De Bustis?)

    RispondiElimina
  25. Senesi ve li siete meritati questi personaggi... avete votato chi vi ha portato alla rovina...

    RispondiElimina
  26. Chi vive in baracca, chi suda il salario
    chi ama l'amore e i sogni di gloria
    chi ruba pensioni, chi ha scarsa memoria
    Chi mangia una volta, chi tira al bersaglio
    chi vuole l'aumento, chi gioca a Sanremo
    chi porta gli occhiali, chi va sotto un treno
    Chi ama la zia chi va a Porta Pia
    chi trova scontato, chi come ha trovato
    na na na na na na na na na
    Ma il cielo è sempre più blu uh uh, uh uh,
    ma il cielo è sempre più blu uh uh, uh uh, uh uh...
    Chi sogna i milioni, chi gioca d'azzardo
    chi gioca coi fili chi ha fatto l'indiano
    chi fa il contadino, chi spazza i cortili
    chi ruba, chi lotta, chi ha fatto la spia
    na na na na na na na na na
    Ma il cielo è sempre più blu uh uh, uh uh,
    ma il cielo è sempre più blu uh uh, uh uh, uh uh...
    Chi è assunto alla Zecca, chi ha fatto cilecca
    chi ha crisi interiori, chi scava nei cuori
    chi legge la mano, chi regna sovrano
    chi suda, chi lotta, chi mangia una volta
    chi gli manca la casa, chi vive da solo
    chi prende assai poco, chi gioca col fuoco
    chi vive in Calabria, chi vive d'amore
    chi ha fatto la guerra, chi prende i sessanta
    chi arriva agli ottanta, chi muore al lavoro
    na na na na na na na na na
    Ma il cielo è sempre più blu uh uh, uh uh,
    ma il cielo è sempre più blu uh uh, uh uh,
    ma il cielo è sempre più blu
    Chi è assicurato, chi è stato multato
    chi possiede ed è avuto, chi va in farmacia
    chi è morto di invidia o di gelosia
    chi ha torto o ragione,chi è Napoleone
    chi grida "al ladro!", chi ha l'antifurto
    chi ha fatto un bel quadro, chi scrive sui muri
    chi reagisce d'istinto, chi ha perso, chi ha vinto
    chi mangia una volta,chi vuole l'aumento
    chi cambia la barca felice e contento
    chi come ha trovato,chi tutto sommato
    chi sogna i milioni, chi gioca d'azzardo
    chi parte per Beirut e ha in tasca un miliardo
    chi è stato multato, chi odia i terroni
    chi canta Prévert, chi copia Baglioni
    chi fa il contadino, chi ha fatto la spia
    chi è morto d'invidia o di gelosia
    chi legge la mano, chi vende amuleti
    chi scrive poesie, chi tira le reti
    chi mangia patate, chi beve un bicchiere
    chi solo ogni tanto, chi tutte le sere
    na na na na na na na na na
    Ma il cielo è sempre più blu uh uh, uh uh,
    ma il cielo è sempre più blu uh uh, uh uh, uh uh

    RispondiElimina
  27. Lancio un appello all'eretico: E' possibile organizzare una manifestazione il giorno in cui la fondazione si radunerà di nuovo per deliberare sulla questione monte? mi pare di aver letto il 15-16 dicembre (giorno in cui gli scade la moratoria del debito)...io sento in giro un sacco di gente incazzata e ci sta anche di trovarsi in parecchi quel giorno facendo la giusta pubblicità

    RispondiElimina
  28. Ho appena letto che MPS ha vinto il premio per la migliore presentazione del bilancio.
    Ma i giudici di tale premio sanno leggere?
    Forse lo avevano assegnato anche a Parmalat a suo tempo..........
    g.b.

    RispondiElimina
  29. Forse sarà stato un concorso di scrittura creativa?

    RispondiElimina
  30. Io invece lancio all'Eretico la proposta di una manifestazione collettiva di dissenso, silenziosa, ma piena di significato. Individuiamo un giorno simbolico, e come se fosse una visita ai defunti, incominciamo tutti a deporre in piazza Salimbeni una candela votiva accesa; quei bei lumini rossi da cimitero!

    Sallustio

    RispondiElimina
  31. Come già scritto in passato, devono essere i consiglieri comunali d'opposizione (seria) e le associazioni (quelle che non prenderanno più i contributi, tra l'altro) a farsi promotori di una manifestazione.
    A cui l'eretico darebbe il massimo della pubblicizzazione possibile, e ben volentieri. A regola, deve (dovrebbe) essere così. Il dissenso (adesso enorme, pare di capire anche dal blog stesso, in particolare dall'impennata di lettori e di commenti) deve cercare di canalizzarlo chi è deputato a farlo, no? Resto in attesa di stimoli in questo senso, dunque...

    L'eretico

    RispondiElimina
  32. sono d'accordo per i lumi votivi....anzi sarebbe più bello che un giorno ad una precisa ora tutti s'andasse lì e si mettesse un lumino...una piccola sosta, un pensiero, una preghiera al defunto e via....come si fa con i cristiani!!!

    ma lo sapete come sarebbe salimbeni con tutti i lumini rossi!!!! bellissima

    PS x l'eretico: non sono d'accordo!!! si va avanti tutti insieme anche senza i politici (che non esitono a siena...) !!!!! SOLO CITTADINI INCAXXTI !!!!!!!!!!.....anzi i politici non dovrebbero proprio farsi vedere !!!!

    RispondiElimina
  33. Rispondo volentieri al lettore: credo si dovrebbe trovare una sana mediazione. Vale a dire cittadini inkazzati (magari anche qualcuno che il voto lì l'ha sempre messo, fino al maggio scorso...), e i pochi "politici" (non certo di professione!) non contaminati dal Sistema Siena. Quando penso ai movimenti, intendo i grillini (il Pinassi è un politico? Non direi, anche se era candidato a Sindaco...), a Pietraserena (Romolo Semplici è un politico? Credo mai candidato), al movimento di Laura Vigni e ad altri. Per dirla tutta, ci vorrebbero anche le associazioni antimafia come Libera, che però, a Siena, sono silenti e organizzano solo dibattiti sulla Sicilia..e gli indignados locali? Se ci siete, battete un colpetto, no? Se non ora, quando?

    L'eretico

    RispondiElimina
  34. Alla manifestazione dovrebbero aderire anche i sindacati. Dopo avere fatto mea culpa, però...

    RispondiElimina
  35. Sarebbe bene che la gente di Siena si svegliasse un pochino anche se ora è troppo tardi

    RispondiElimina
  36. I sindacati sono silenti e passivi da anni. Anzi, consultati per esprimere preoccupazioni in merito all'andamento della Banca, rispondono anche in modo risentito. Il controllo sul "gioellino" lo si è perso con la trasformazione in SpA che ha avuto come unico scopo far entrare personaggi nel CdA che con un manciato di azioni, ma strattamente collegati al potere politico, di fatto controllano completamente le scelte della Fondazione. Banca 121, oltre a essere stata quello che è stata, ci ha lasciato in eredità un'eccessiva importanza data al settore finanziario che ha contribuito a portarci dove siamo. Antonveneta, acquisita ad un prezzo esorbitante e con la cirsi che già si era affacciata negli Stati Uniti, è stata la pietra tombale.

    RispondiElimina
  37. I sindacati? Lasciamo perdere... non prendono posizione nemmeno sotto tortura, mica possono mettere in discussione i privilegi guadagnati in tanti anni di "duro" lavoro

    RispondiElimina
  38. Siamo stati in diversi a chiedere conto ai sindacati del loro comportamento in questo frangente e tutti abbiamo avuto risposte elusive. Possibile che io, iscritto ad un sindacato(pagando) debba affidarmi all'eretico e a un pugno di altri siti internet per poter essere informato? Ma a cosa serve il sindacato? Solo a smistare favori e trasferimenti? A togliere l'onere del lavoro a chi non è portato? O a portare l'agenda a Natale?

    RispondiElimina
  39. I sindacati dei bancari dovrebbero essere i primi a vergognarsi, perchè non hanno alibi di fronte alla situazione creata. Quelli che poptrebbero avere è meglio che se li tengano per sè...

    RispondiElimina
  40. Semplice:
    basta scrivere all'Uff. Risorse Umane e chiedere di cessare con decorrenza immediata la ritenuta a favore dei "venduti".
    Per difendersi occorre andare all'Assemblea del 1 febbraio in veste di Azionisti e votare per espulsione di un pluribancarottiere e pluripregiudicato con sentenza di condanna come Caltagirone.

    RispondiElimina
  41. ieri sera, nel corso della prima riunione dell'Osservatorio Civico promosso da Sinistra per Siena, l'eccellente Prof.Bosco ha ricordato la clausola di salvaguardia alla quale ricorse GM, che pagò ben volentieri 600 milioni di dollari per non dover comprare (salvare) Fiat.
    Esisteva niente del genere riguardo la exBNA, denominata Banca Antonveneta?

    RispondiElimina
  42. Cornelio di Siena Forza MAGISTRATI12 dicembre 2011 15:58

    CONDIVIDO l’analisi di una cittadina senese che parla di una politica ormai incapace di risolvere la grave crisi bancaria e morale della nostra città. A questo punto la soluzione definitiva potrà essere esclusivamente di natura giudiziaria.Aiutiamo i nostri Magistrati a non farsi INTIMIDIRE dai numerosi inquisiti (sempre potenti), inviamo loro segnali d’incoraggiamento, di apprezzamento, qualche manifesto per dire ai PM: GRAZIE, e invece per dire ai politici di questa città (tutti o quasi) : DIMETTETEVI! Ricordate cittadini senesi che senza la MAGISTRATURA i vari “palazzi” della nostra antica città sarebbero stati occupati per altri decenni da questa arrogante consorteria. Forza Magistratura Italiana! Liberare Siena, Liberare i cittadini dal disonore!

    RispondiElimina
  43. "...non è una minaccia contro di loro ma una tutela per il futuro, affinchè le discussioni avvengano dentro le mura e non nei tribunali!".

    RispondiElimina