Cerca nel blog

giovedì 24 novembre 2011

Galaxopoly: adesso si decolla, allacciare le cinture!

  Chiuse le indagini sull'ingresso del Fondo Galaxy in Ampugnano, per i fatti risalenti al settembre 2007. Il PM Antonino Nastasi ha concluso il suo lavoro. I pezzi grossi (Mussari Giuseppe, Torchia Luisa, Parlangeli Marco) ci sono tutti, nessuno escluso. Ci sarà tempo e modo per riparlare della spinosa vicenda, personaggio per personaggio.

  Per intanto, godiamoci l'operazione nascondimento ad opera del cartaceo locale: il Corrsiena mette un micro-richiamo in mezzo alle notizie paliesche (in ben altra evidenza, ovviamente), usa il condizionale e - cosa la più significativa fra tutte - NON FA UN NOME UNO, NEANCHE A PAGARE ORO. Chapeau.
La Nazione del martire del giornalismo d'inchiesta Strambi (che ha appena finito di piagnucolare per la questione dell'Università e della perquisizione subìta) ripropone il già sperimentato metodo del titolo sul locale, ma con articolo e nomi nell'economia nazionale., a pagina 28 dell'altro pezzo di giornale. Notoriamente quello su cui solo una minoranza di lettori va a perdersi. D'altra parte, pagina 2 e 3 del locale avevano materiale davvero imperdibile:
"Un giorno nel laboratorio di "Siena art institute" per toccare con mano uno spazio a misura di fanciulli", by tale Natascia Maesi (fa rima con Valdesi...). E giù foto di pargoletti con le mani nella creta e nel pongo o in qualcosa del genere. Ciliegina? In alto, un logo speciale recita: "Le nostre inchieste". Ma un pochina di vergogna, caro Strambi, proprio no, eh?

  A questo punto, quasi tutti i gangli del potere della Casta di Siena sono sotto processo: Provincia (Cinghialopoli, e non solo), Comune (per ora il Consigliere, non dimissionario, David Chiti, pretoriano ceccuzziano docg), dell'Università non si sta nemmeno a dire per pietà, il Presidente della Banca (e l'ex Provveditore della Fondazione Parlangeli) indagato per FALSO IN ATTO PUBBLICO E TURBATIVA D'ASTA. Andiamo in Provincia? Casole d'Elsa è una santabarbara di abusi edilizi e di relativi processi, Poggibonsi invece pure; su Buonconvento aleggia la sinistra ombra del Borgogni Lorenzo (di cui si riscriverà a breve), anche se lì le Procure indaganti sono altre. L'Azienda ospedaliera - come si dice - è in stand by...

 Vent'anni or sono, in uno scenario simile, i cittadini onesti di Milano scesero in piazza, osannando Di Pietro, Davigo, Colombo e Borrelli, con più parti politiche che vezzeggiavano i manifestanti (all'inizio, anche Berlusconi, sic).
A Siena, in Procura, il trio (in ordine alfabetico) Marini- Nastasi - Natalini sta facendo vedere di non guardare in faccia davvero nessuno. Il dottor Nastasi è un siciliano molto appartato: bene così, meno rinfreschi si fanno, a meno premi si presenzia, meglio è (e la linea ne trae giovamento!).
 Non li facciamo sentire del tutto isolati ed emarginati da quel che resta del senso civico e di legalità in questa città: possibile che fra l'associazionismo di ogni genere, liste varie, singoli di peso, non ci sia nessuno che si esponga per dare sostegno al suddetto tris? Perchè nessuno organizza niente, mettendoci la faccina o facciona che sia? Questo blog assicura presenza e pubblicizzazione del tutto: lo si dice da subito, senza ma e senza se. Perchè a Milano sì, e a Siena no?

Ps Per urgenza legata all'attualità, per oggi è sospesa la puntata dell'Acampa week. Che riprenderà ovviamente domani...

28 commenti:

  1. Come sempre per leggere qualcosa di serio sulla stampa bisogna ricorrere alla Repubblica e a Franca Selvatici. Un bravo al Corriere di Siena e anche alla Nazione!!

    RispondiElimina
  2. come sempre a Siena calza a pennello il motto
    "W TUTTI"

    RispondiElimina
  3. ma la Meloni esiste o è un'invenzione? non dice nulla la segretaria del pd nostrano?

    RispondiElimina
  4. La Meloni, poverina, non mi pare persona adatta per essere chiamata in causa per Galaxopoly. Come più volte scritto, alla Festa del Pd dell'anno scorso non aveva neanche capito di cosa si trattasse, e disse che al massimo si era davanti a leggerezze attinenti al diritto civile. Da fare cascare le braccia. Se il Pd fosse un partito serio e non solo di Potere, la caccerebbe (anzi non l'avrebbe mai innalzata a Segretaria provinciale!).
    Ma chi ha l'autorità per farlo, mentre tutti sono a pararsi il sederino per paura che tocchi a loro?
    L'eretico

    RispondiElimina
  5. Questo pomeriggio mentre faceva fotocopie Robertino ha visto il presidentissimo della banca e gli ha chiesto cone si sentiva.

    Ha detto che per Galaxopoly è sereno; non era presente agli incontri e, se presente, dormiva.

    Gli sono vicini in questo triste momento di .... stasi, la moglie, il Masoni, i maggiorenti delle contrade, Susannina Camusso (dal vivo è meno peggio che in televisione), Minni, Pluto, Paperino, Acampa ed il tributarista Tremonti.

    Robertino, montepaschino da tre generazioni.

    RispondiElimina
  6. evviva... qualcuno potrebbe dire eppur si è mosso. Vediamo adesso se, ammesso sia vero, quelli che hanno chiesto le dimissioni di Chiti, in seno al PD senese ripeto: ammesso sia vero, le chiederanno anche per Beppino

    RispondiElimina
  7. CONCORDO PIENAMENTE CON L'ERETICO. Se non riusciamo ad uscire in qualche modo dalle mura di Siena non la sfanghiamo. Cerchiamo di coinvolgere sul problema morale di Siena la libera stampa (Travaglio? Santoro?) organizzando un qualcosa che possa avere ribalta a livello di inormazione nazionale:recentemente il caso di Parma insegna (a parte un buon numero di cittadini incazzati a farsi sentire tutti i giorni dal sindaco). Se stiamo a siena tutto si annacqua...basti pensare che oggi pomeriggio i partiti di maggioranza hanno avuto il coraggio di distrubuire volantini facendosi paladini del rigore e della trasparenza per il risanamento dell'ateneo. VERAMENTE SENZA PUDORE!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  8. Complimenti eretico, sempre in anticipo!!!!
    Ne hanno parlato, brevemente, al TG 1 delle 20,00!!!
    Speriamo che non abbuino tutto!!!!!

    RispondiElimina
  9. il tguno di Minzolini ne ha parlato ieri sera.....incredibile

    RispondiElimina
  10. http://www.linkiesta.it/perdite-fondazione-mps-mussari-mancini

    RispondiElimina
  11. indagati i vertici degli ultimi dieci anni, dell'università. indagati i vertici della banca per ampugnano. indagato un consigliere comunale, indagato un personaggio notissimo della ns provincia come il borgogni di buonconvento. ovviamente da senese mi auguro che tutto si risolva senza grossi impicci, ma è fuor di dubbio che queste siano, giornalisticamente parlando, notizie da prima pagina. e invece, mentre nella ns città accade tutto questo, il Corriere di Siena come apre: "abbattuti cento alberi". Grande! veramente grande, grandissimo. non ci sono parole o commenti. faccio solo una proposta all'Eretico. per un titolo così, pubblicato in questo periodo, il Corriere di Siena merita il Folosone per acclamazione.

    RispondiElimina
  12. La notiziola - come ampiamente previsto - è morta subito dopo il parto, è evaporata sia dal Corrsiena (che non ha pubblicato neanche un nome!), che dalla Nazione, oggi tutta presa dalle luminarie. Niente di nuovo sotto il sole, comunque vergogna. Non c'è da aggiungere molto, in effetti.

    L'eretico

    RispondiElimina
  13. Questa mattina Robertino è andato in edicola a' Pispini a comperare Repubblica e trovandosi a corto di liquidi voleva pagare con quattro azioni Mps. Il giornalaio gli ha risposto che non è grullo.

    Se Silvione di Arcore ha fatto un passo indietro perchè non ne fa uno altrettanto utile l'avvocatissimo calabrese ?

    Robertino.

    RispondiElimina
  14. ma di che vi meravigliate? Bisi si sa a chi risponde e sull'altro fronte idem con in più una spruzzata di (millantata) Opus dei (che magari è anche una cosa seria e qui serve solo per far credere di avere chissà qualiprotezioni...)

    RispondiElimina
  15. Che l'Opus Dei sia cosa seria, nessun dubbio (sin troppo seria, spesso).
    Ma il giornalismo è un'altra cosa, che dovrebbe essere seria anch'essa...

    L'eretico

    RispondiElimina
  16. L'unica speranza per liberare Siena da questa gente che l'ha ridotta così sono i magistrati! Sosteniamoli!!!

    RispondiElimina
  17. Chi ha torto,non sono in grado di stabilirlo,ma secondo me ,l'aereoporto, male,male, non ci stava!
    A Siena ,non c'è veramente un c.... tubo!

    RispondiElimina
  18. Giusto! Fallito l'aeroporto, si potrebbe riprovare con la metropolitana da Camollia a Porta Romana. Magari senza gara d'appalto, che è meglio lasciare stare...

    RispondiElimina
  19. Senese indignato27 novembre 2011 16:30

    ha ragione chi ha detto che l'ultima barriera contro questa consorteria sono i Magistrati! Di loro hanno paura sia il boccoluto che il ragioniere della Fondazione.Sosteniamo i Magistrati informandoli di ogni "passaggio" o atto che non ci sembra chiaro.Non è fare la spia è GIUSTIZIA per il popolo di Siena.Pensate a quanto valeva l'azione MPS , oltre 3 TRE euro! Oggi 0,24 €.Mandiamo tutti una cartolina al Sindaco di Siena con la scritta: VERGOGNA,VERGOGNA,VERGOGNA

    RispondiElimina
  20. Un lettore accanito del blog vuole manifestare la sua immensa solidarietà alla magistratura senese. Semplicemente grazie

    RispondiElimina
  21. Senese indignato27 novembre 2011 16:44

    Richiediamo subito con manifesti e volantini in città:
    1 dimissioni immediate dei presidenti MPS BANCA E FONDAZIONE per manifesta incapacità di mantenere la RICCHEZZA LASCIATA DAI SENESI, quel nostro MONTE che ha 600 anni oggi in mano a questa gente!
    2 dimissioni o autosospensioni immediate di tutti gli indagati aventi cariche pubbliche
    3 invio alla PROCURA DELLA REPUBBLICA di segnalazioni,osservazioni e ogni possibile documento per aiutare i Magistrati nella loro azione quotidiana per riportare giustizia A SIENA, compito difficile ma non impossibile; quando arrivano le inchieste giudiziarie i potenti hanno paura.
    4 chiedere ai politici del "NUOVO" e mi riferisco ai "ferraristi" di Marzucchi se intendono continuare a dire sempre SI a questa tragica commedia senese oppure reagire per esempio uscendo dalla giunta comunale
    5 INVIARE ESPOSTI AL GOVERNO MONTI E ALLA STAMPA NAZIONALE SU TUTTE LE QUESTIONI DELLE QUALI CONOSCIAMO PARTICOLARI CHE CI SEMBRANON NON IN LINEA CON LA LEGGE.
    Fare questo non è tutto ma è senza dubbio importante.Tanto loro andranno via con liquidazioni milionarie e lasceranno Siena ai nostri Figli ( neanche li hanno i due i figli!!) UNA SIENA impoverita, con il MONTE guidato da mani straniere.Allora ringraziatelo il boccoluto,forza avanti così, dite sempre si, tanto non c'è più nulla da ottenere, è finita senesi! Almeno la dignità quella dimostraimo tutti insieme di averla, come a MONTEAPERTI, cacciamo l'invasore.

    RispondiElimina
  22. Bene sperare nel lavoro della magistratura, ma in procura a nessuno e' venuto in mente di mettere gli occhi nella situazione MPS prima d'ora.
    Sara' un caso?
    O forse in altre piazze qualcosa si sarebbe smosso prima.

    RispondiElimina
  23. ROMA 25 NOVEMBRE 2011 CORSERA.IT

    BANCA MONTE DEI PASCHI DI SIENA,LA BANCA PIU' ANTICA DEL MONDO E' TRAVOLTA DALLA FURIA DELLA SPECULAZIONE RIBASSISTA,TRAVOLTA DAL GIOCO INGORDO DELLE ACQUISIZIONI MILIARDARIE,DALLA MIOPIA DEI SUOI MANAGERS.I RISPARMIATORI SCRIVONO LETTERE DI RABBIA AL CORSERA.IT,LETTERE CHE VOLENTIERI PUBBLICHIAMO,ANCHE COME RISPOSTA ALL'UFFICIO STAMPA DELLA BANCA MONTE DEI PASCHI DI SIENA CHE OGGI HA MINACCIATO AL CORSERA.IT AZIONI LEGALI.QUALI CI DOMANDIAMO NOI REPLICANDO A GIUSEPPE MUSSARI? LE AZIONI LEGALI DOVRANNO FARLE GLI AZIONISTI PER UN ENORME RISARCIMENTO DEI DANNI,CHE HANNO PARTECIPATO ALL'ULTIMO AUMENTO DI CAPITALE,I RISPARMIATORI CHE HANNO INVESTITO NEI PIANI DI SVILUPPO E IN ATTESA DI UN DIVIDENDO,CHE FORSE NON CI SARA' NEANCHE QUESTANNO.I MANAGERS DELLA BANCA DEL MONTE DEI PASCHI DOVRREBBERO METTERSI IN GINOCCHIO E SUPPLICARE IL PERDONO DEI LORO AZIONISTI CHE IN QUESTO MOMENTO SOFFRONO PERDITE MILIONARIE,FAMIGLIE DISTRUTTE,RISPARMI DI UNA VITA CANCELLATI PER SEMPRE.

    LA BANCA SENESE POI TACE,NON GIUNGE ALCUN COMUNICATO UFFICIALE.ABBIAMO SCRITTO A GIUSEPPE MUSSARI CHE PUO' INTERVENIRE QUANDO VUOLE E CHIARIE O SMENTIRE IL CONTENUTO DEI NOSTRI ARTICOLI.SIAMO IN ATTESA DELLA LORO REPLICA.UNA REPLICA CHE I PICCOLI AZIONISTI DELLA BANCA MONTE DEI PASCHI DI SIENA HANNO IL DIRITTO DI OTTENERE,DI COMPRENDERE BENE COME MAI LA PIU' ANTICA BANCA DEL MONDO STA AFFONDANDO INESORABILMENTE COME FOSSE IL TITANIC.

    UNA DELLE LETTERE DEGLI AZIONISTI BANCA MONTE DEI PASCHI DI SIENA.

    questa banca in mano a questa gentaglia sta fallendo ed io ho perso 61000 euro grazie a loro. ma la pagheranno con la giustizia divina questi cialtroni incompetenti

    RispondiElimina
  24. Qui si scende in piazza solo se si tocca il ricciarello (doppe) e il Palio. Siena merita la fine che sta facendo e che in parte ha già fatto. Quello di cui si parla (Mps in primo luogo) per Siena va declinato al passato...

    RispondiElimina
  25. W i magistrati che sono gli unici che possono fare svoltare questa città!!!

    RispondiElimina
  26. W i magistrati! Cosa aspetta l'opposizione a mobilitarsi a loro favore? Secondo me hanno paura di vincere

    RispondiElimina
  27. Il Monte crolla, l'inchiesta Galaxy invece decolla ma Stefano Bisi scrive un articolone sulla sua multa sull'autobus. Poi ci si stupisce della situazione...

    RispondiElimina
  28. Hanno tutti PIENA fiducia nella MAGISTRATURA.
    Tanto in galera un ci va + nessuno....

    cmq sempre i soliti discorsi : si fa di qui, si fa di là....si va in piazza...Oramai cosa volete fare?!?!?!! oramai si prende in quel posto e zitti!!!! come i vostri padri (tutti ex montepaschini) vi hanno insegnato!!!! ZITTI E MUTI!
    mi fate pena.........

    RispondiElimina